Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   News (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=51)
-   -   Glovo: decine di milioni di dati personali di utenti e dipendenti rubati e in vendita sul dark web (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=2940437)


andy45 13-05-2021 17:00

Quote:

Originariamente inviato da piwi (Messaggio 47404395)
E, pertanto, è stato necessario un impegno individuale. Acquisizione delle informazioni, consapevolezza del rischio, applicazione delle norme, anche semplicemente quelle non giuridiche relative alla semplice prudenza. Dopo il primo impatto, penso sia stato chiaro a tutti quali erano i comportamenti / luoghi / contesti da evitare. Dove non arriva la sensibilità del singolo, interviene l'apprensione. Ma se si fanno passare concetti del tipo ... "è un'influenza e via" "ce lo abbiamo tutti e non lo sappiamo" "in tv tutte balle e numeri gonfiati", etc., le cautele si abbassano. Non è stato facile per nessuno, immagino.

Ma sono concetti che ormai non esistono più, sostituiti dai più banali "ne ho le pa**e piene", "sono stanco di stare a casa", "che cambia se sto fuori fino alle 23 invece delle 22"...ormai l'unica cosa che si può fare è tamponare la situazione e vaccinare il più velocemente possibile, nella speranza che il tutto finisca al più presto e nel migliore dei modi.

piwi 13-05-2021 19:01

Eh si, è così; il "coprifuoco" alle 22,00 è causa indiretta di un bel po' di incidenti stradali. Speriamo di poter chiudere entro l'anno !

El Roy 13-05-2021 21:21

Quote:

Originariamente inviato da demon77 (Messaggio 47403791)
... il fatto che una azienda sia più o meno nota o pubblicizzata non a nulla a che vedere col livello di protezione dei dati che applica nei suoi sistemi interni. Ha lo stesso senso di dire che la tenuta di strada di un'auto sia legata al colore della vernice.

Non è proprio come dici tu. Io intendo dire che spesso certe aziende spendono un sacco in pubblicità, ma poco in sicurezza informatica... di questi tempi, poi.

demon77 13-05-2021 23:07

Quote:

Originariamente inviato da El Roy (Messaggio 47404992)
Non è proprio come dici tu. Io intendo dire che spesso certe aziende spendono un sacco in pubblicità, ma poco in sicurezza informatica... di questi tempi, poi.

Un discorso valido a 360 gradi per qualsiasi azienda, indipendentemente dal podotto o dalla quantità di pubblicità.
Potremmo dire altrettanto sotituiendo la sicurezza informatica con quella sul lavoro.
A questo punto la prossima volta che qualcuno muore in fabbrica diremo "gli sta bene".

El Roy 14-05-2021 00:32

Quote:

Originariamente inviato da demon77 (Messaggio 47405107)
Un discorso valido a 360 gradi per qualsiasi azienda, indipendentemente dal podotto o dalla quantità di pubblicità.
Potremmo dire altrettanto sotituiendo la sicurezza informatica con quella sul lavoro.
A questo punto la prossima volta che qualcuno muore in fabbrica diremo "gli sta bene".

E spero proprio di no. Non si può equiparare un furto di dati ad anche solo una persona che perde la vita in qualsiasi ambito. Forse sulla sicurezza sul lavoro qualcosa si è fatto ma stiamo ancora in alto mare in certe realtà... in ambito cyber-security siamo ancora all'età della pietra, almeno quì in Italia. Lo so che faccio un discorso alquanto banale e qualunquista, ma questo è...

canislupus 14-05-2021 00:42

Quote:

Originariamente inviato da El Roy (Messaggio 47405148)
E spero proprio di no. Non si può equiparare un furto di dati ad anche solo una persona che perde la vita in qualsiasi ambito. Forse sulla sicurezza sul lavoro qualcosa si è fatto ma stiamo ancora in alto mare in certe realtà... in ambito cyber-security siamo ancora all'età della pietra, almeno quì in Italia. Lo so che faccio un discorso alquanto banale e qualunquista, ma questo è...

Beh negli USA hanno dovuto pagare un riscatto per farsi sbloccare l'infrastruttura di una compagnia petrolifera...
insomma direi che il sistema inviolabile non esiste... e di solito la colpa è proprio nell'uomo...

andy45 14-05-2021 08:56

Quote:

Originariamente inviato da El Roy (Messaggio 47405148)
E spero proprio di no. Non si può equiparare un furto di dati ad anche solo una persona che perde la vita in qualsiasi ambito. Forse sulla sicurezza sul lavoro qualcosa si è fatto ma stiamo ancora in alto mare in certe realtà... in ambito cyber-security siamo ancora all'età della pietra, almeno quì in Italia. Lo so che faccio un discorso alquanto banale e qualunquista, ma questo è...

Secondo me sono troppo diverse per essere confrontate, e comunque la sicurezza informatica è più effimera, magari il giorno prima sei al top e il giorno dopo ti bucano per un bug sconosciuto o per qualche persona che apre distrattamente un allegato di una mail...la sicurezza sul lavoro è più tangibile, per quanto purtroppo ancora non infallibile, dispositivi di protezione personale, procedure, visite mediche...alla fine l'unica cosa che hanno in comune è il costo notevolmente alto per essere mantenute al top.


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 13:53.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.

1