Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Piazzetta Fotografica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=31)
-   -   [Thread Ufficiale] Pile/Batterie ricaricabili (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1486066)


Caterpillar86 10-12-2008 15:56

Quote:

Originariamente inviato da CarloR1t (Messaggio 25339410)
Una carica più lenta sarebbe meglio ma se lo è troppo non si può sfruttare il rilevamento del picco negativo di tensione (delta v) ai capi della pila che segnala quando è carica, cosa possibile soloo sui caricatori di media velocità in su, gli apparecchi più cosigliabili offrono rilevamento delta per ogni pila e correnti sui 500-700-1A per le stilo AA, come il la crosse rs900 sopra, se lo cerchi su ebay lo trovi a 29€ ed è il meglio che si trova attualmente da noi.
Comunque l'offerta di 4 eneloop col loro caricatore è buona, se è tanto per avern un caricatore provvisoriamente va comunque abbastanza bene.
(Altrimenti unisciti al gruppo di acquisto di traskot dall'uk e prendi un caricatore 600f o 808f, ma di questo parlatene in privato...)

Con il Maha invece posso effettuare lente cariche a 200?

nicola1985 10-12-2008 16:34

anche il lacrosse carica di default a 200mAh.poi 500-7-100-1500-1800mAh.

quello che diceva carlo è che sfruttare il rilevamento del delta V con efficienza c'è bisogno di + mAh di 200...
già 700 è ottimo.

TheDonzo 10-12-2008 17:30

ciao, forse la domanda è off topic
volevo sapere se anche per tutte le altre batterie ricaricabili (cellulare, ipod, tagliabarba, ecc.) valgono le stesse regole.
se è sagliato scaricarle completamente prima di ricaricarle, fare ricariche parziali...
grazie ciao

CarloR1t 11-12-2008 01:24

Quote:

Originariamente inviato da Allworthy (Messaggio 25373851)
ragazzi ho trovato in casa una pila di 15 anni fa, ma non riesco a capire cosa sia, era nella confezione regalo della mulino bianco, insieme a un caricabatterie solare, che non capisco come possa funzionare (posterò presto la foto).
Sulla pila c'è scritto "ricaricabile alkaline manganese". Leggendo qua e là per il web, ho trovato che anche Alcava fa queste batterie.
Riporto ciò che ho letto:
Le pile al Ni-Cd e al Ni-MH contengono sostanze tossiche e pericolose, la pila alkaline manganese è invece priva di mercurio, di nickel e di cadmio.
Come se il manganese fosse acqua potabile.....
Di che pila si tratta? mi sembra di capire che è una alkalina ricaricabile... c'è scritto che ricaricare con un normale caricabatterie...boh

Le Alcava alcaline ricaricabili sono queste:
http://www.alcava.it/Italia/alcava2.htm
ne abbiamo parlato qualche volta, ma come per tutte le (pochissime) alcaline ricaricabili richiedono un caricatore diverso da quello per nicd e nimh, quindi non provarci nemmeno in un caricatore standard se non vuoi fare i botti prima di capodanno. ;)
Quanto al caricabatteria solare da merendina...avrà una potenza irrisoria che non farebbe scoppiare nemmeno una fialetta di nitroglicerina, ma non ci proverei per gioco...
In realtà le alcava alcaline ricaricabili ci sono da molto tempo ed erano interessanti anche per l'autoscarica molto bassa, ma con una capacità di 1000mah e bassa corrente di utilizzo sfruttabile oggi sono molto limitate rispetto alle nimh ibride.

Quote:

Originariamente inviato da Caterpillar86 (Messaggio 25378051)
Con il Maha invece posso effettuare lente cariche a 200?

si fa da 200 a 2000 in carica da 100 a 1000 in scarica, ma il motivo pr non usare tensioni basse è un altro...
Quote:

Originariamente inviato da nicola1985 (Messaggio 25378674)
anche il lacrosse carica di default a 200mAh.poi 500-7-100-1500-1800mAh.

quello che diceva carlo è che sfruttare il rilevamento del delta V con efficienza c'è bisogno di + mAh di 200...
già 700 è ottimo.

questo... ;)

Quote:

Originariamente inviato da TheDonzo (Messaggio 25379687)
ciao, forse la domanda è off topic
volevo sapere se anche per tutte le altre batterie ricaricabili (cellulare, ipod, tagliabarba, ecc.) valgono le stesse regole.
se è sagliato scaricarle completamente prima di ricaricarle, fare ricariche parziali...
grazie ciao

Fa differenza se sono nicd, nimh, litio, piombo, ecc. perchè hanno modalità diverse di ricarica e possibilità di usura.

Le batterie al litio, a cui ti riferisci, non andrebbero sempre scaricate sotto il 20% per non usurarle, ma queste batterie hanno sempre una controllo di carica intelligente per un carica sicura altrimenti esploderebbero. A differenza delle nicd e nimh una volta cariche le celle al litio vengono scollegate dal circuito di ricarica perchè non reggono nessuna carica di mantenimento. Inoltre hanno un'autoscarica limitatissima meglio delle nimh ibride.

Nel prossimo futuro poi le batterie saranno tutte al litio nanotecnologiche supersicure, di alta durata e carica ultrarapida come quelle delle prime auto elettriche che già le usano al posto delle celle al litio classiche o batterie al piombo.

Un'ottima fonte dove cercare risposte su come gestire vari tipi di batterie la trovi qui: ;)

www.batteryuniversity.com

nicola1985 11-12-2008 09:36

Quote:

Originariamente inviato da CarloR1t (Messaggio 25385741)
Le Alcava alcaline ricaricabili sono queste:
http://www.alcava.it/Italia/alcava2.htm
ne abbiamo parlato qualche volta, ma come per tutte le (pochissime) alcaline ricaricabili richiedono un caricatore diverso da quello per nicd e nimh, quindi non provarci nemmeno in un caricatore standard se non vuoi fare i botti prima di capodanno. ;)
Quanto al caricabatteria solare da merendina...avrà una potenza irrisoria che non farebbe scoppiare nemmeno una fialetta di nitroglicerina, ma non ci proverei per gioco...
In realtà le alcava alcaline ricaricabili ci sono da molto tempo ed erano interessanti anche per l'autoscarica molto bassa, ma con una capacità di 1000mah e bassa corrente di utilizzo sfruttabile oggi sono molto limitate rispetto alle nimh ibride.


si fa da 200 a 2000 in carica da 100 a 1000 in scarica, ma il motivo pr non usare tensioni basse è un altro...

questo... ;)


Fa differenza se sono nicd, nimh, litio, piombo, ecc. perchè hanno modalità diverse di ricarica e possibilità di usura.

Le batterie al litio, a cui ti riferisci, non andrebbero sempre scaricate sotto il 20% per non usurarle, ma queste batterie hanno sempre una controllo di carica intelligente per un carica sicura altrimenti esploderebbero. A differenza delle nicd e nimh una volta cariche le celle al litio vengono scollegate dal circuito di ricarica perchè non reggono nessuna carica di mantenimento. Inoltre hanno un'autoscarica limitatissima meglio delle nimh ibride.

Nel prossimo futuro poi le batterie saranno tutte al litio nanotecnologiche supersicure, di alta durata e carica ultrarapida come quelle delle prime auto elettriche che già le usano al posto delle celle al litio classiche o batterie al piombo.

Un'ottima fonte dove cercare risposte su come gestire vari tipi di batterie la trovi qui: ;)

www.batteryuniversity.com

grande carlo come sempre sei una fonte esaustiva di informazioni!!
cosa fai nella vita?
perchè sei molto preparato,davvero!

CarloR1t 11-12-2008 18:21

Quote:

Originariamente inviato da nicola1985 (Messaggio 25387434)
grande carlo come sempre sei una fonte esaustiva di informazioni!!
cosa fai nella vita?
perchè sei molto preparato,davvero!

Ma no gli esperti sono altri, è stato tutto detto più volte nella lunga discussione e a furia di ripeterle certe cose si imparano... ;)

Braga83 12-12-2008 15:08

Vorrei raccontare la mia esperienza con un paio di pile ricaricabili comprate quasi due mesi fa. Le pile sono le Varta professional da 2700 mAh. Dopo la prima ricarica ero sconcertato visto che si erano caricate in solo 20 min e scaricate altrettanto veleocemente. Dopo il secondo ciclo di ricarica e piu' di 150 foto la digitale me le segna ancora come a piena carica. E le ultime foto le ho scattate in montagna con alcuni gradi sotto lo zero. Non posso che raccomandarle! :p

tweester 12-12-2008 16:02

Quote:

Originariamente inviato da Braga83 (Messaggio 25409188)
Vorrei raccontare la mia esperienza con un paio di pile ricaricabili comprate quasi due mesi fa. Le pile sono le Varta professional da 2700 mAh. Dopo la prima ricarica ero sconcertato visto che si erano caricate in solo 20 min e scaricate altrettanto veleocemente. Dopo il secondo ciclo di ricarica e piu' di 150 foto la digitale me le segna ancora come a piena carica. E le ultime foto le ho scattate in montagna con alcuni gradi sotto lo zero. Non posso che raccomandarle! :p


Normalmente la piena capacità viene raggiunta dopo parecchi cicli, a volte anche una ventina, peccato che se l'uso non è regolare poi ce ne vogliono almeno 3 per riavere la piena capacità. Difficilmente tutti noi user di pile quindi riusciamo a sfruttare in pieno la capacità delle batterie. Vai cauto però prima di dire "fenomeno", mi auguro che varta sia migliorata perchè in passato non ho avuto buone esperienze così come con energizer (che ancora non credo abbia una batteria ibrida in listino....su questo però è meglio informato Carlo).

Caterpillar86 12-12-2008 16:10

Quote:

Originariamente inviato da Braga83 (Messaggio 25409188)
Vorrei raccontare la mia esperienza con un paio di pile ricaricabili comprate quasi due mesi fa. Le pile sono le Varta professional da 2700 mAh. Dopo la prima ricarica ero sconcertato visto che si erano caricate in solo 20 min e scaricate altrettanto veleocemente. Dopo il secondo ciclo di ricarica e piu' di 150 foto la digitale me le segna ancora come a piena carica. E le ultime foto le ho scattate in montagna con alcuni gradi sotto lo zero. Non posso che raccomandarle! :p

lul, sono contento che qualcun'altro la pensi come me ;)
Che macchinetta digitale hai?

Braga83 12-12-2008 16:13

Quote:

Originariamente inviato da tweester (Messaggio 25410099)
Vai cauto però prima di dire "fenomeno"

Ed infatti non ho mai detto che sono un "fenomeno". Ho semplicemente riportato la mia esperienza.

Braga83 12-12-2008 16:26

Una "vecchia" pentax Optio s30, generalmente mooolto schizzinosa in fatto di pile.

sierra75 12-12-2008 16:28

io attualmente uso batterie ricaricabili comprate in germania da 3500
su sb800 mi permettono molti scatti

tweester 12-12-2008 16:36

Quote:

Originariamente inviato da Braga83 (Messaggio 25410260)
Ed infatti non ho mai detto che sono un "fenomeno". Ho semplicemente riportato la mia esperienza.

Scusami, non vorrei essermi spiegato male, il "fenomeno" non era assolutamente diretto a te e alla tua esperienza, ma alle varta e alla loro qualità.

MANuHELL 16-12-2008 21:23

Ciao a tutti stò cercando delle batterie ricaricabili, possibilmente di grande capacità, per il mio mouse wireless laser.
Potreste consigliarmi ?
Grazie:)

CarloR1t 16-12-2008 21:39

Quote:

Originariamente inviato da MANuHELL (Messaggio 25473021)
Ciao a tutti stò cercando delle batterie ricaricabili, possibilmente di grande capacità, per il mio mouse wireless laser.
Potreste consigliarmi ?
Grazie:)

Quelle nella mia firma, durano anche mesi, secondo l'uso del mouse ovviamente. Sono di minore capacità (2000) ma la mantengono nel medio o lungo tempo, mentre tutte le altre anche le più capienti perdono e si scaricano prima, dopo qualche settimana o anche meno sempre secondo l'uso del mouse.

Buon Natale a tutti!

susetto 17-12-2008 20:21

Quote:

Originariamente inviato da MANuHELL (Messaggio 25473021)
Ciao a tutti stò cercando delle batterie ricaricabili, possibilmente di grande capacità, per il mio mouse wireless laser.
Potreste consigliarmi ?
Grazie:)

grande capacità non è sinonimo di lunga durata
ho un mouse cordless ottico della Logitech (non laser)

- con due batterie AA Duracell da 2500 mAh faccio circa 3 settimane
- con due batterie AA Sanyo eneloop da 2000 mAh faccio 4-5 settimane ;)

MANuHELL 17-12-2008 22:45

Quote:

Originariamente inviato da susetto (Messaggio 25487201)
grande capacità non è sinonimo di lunga durata
ho un mouse cordless ottico della Logitech (non laser)

- con due batterie AA Duracell da 2500 mAh faccio circa 3 settimane
- con due batterie AA Sanyo eneloop da 2000 mAh faccio 4-5 settimane ;)

Innanzitutto grazie per la risposta:D .
Piccola premessa: utilizzo da svariato tempo delle Trust NiMH 2500 mAh con cui mi sono trovato bene dato che duravano in media più di 3 settimane quindi sulla base di quest'esperienza pensavo, magari con una batteria migliore, di poter far meglio.
Detto ciò vi ringrazio per avermi fatto conoscere questa nuova tipologia di ricaricabili su cui punterò di sicuro:cool:.
Un'ultima cosa: un'amico mi ha consiglito di sceglierle, visto l'assorbimento di un mouse, con capacità 1200mAh...che ne pensate ?

ciao:)

CarloR1t 17-12-2008 22:57

Quote:

Originariamente inviato da MANuHELL (Messaggio 25489103)
Innanzitutto grazie per la risposta:D .
Piccola premessa: utilizzo da svariato tempo delle Trust NiMH 2500 mAh con cui mi sono trovato bene dato che duravano in media più di 3 settimane quindi sulla base di quest'esperienza pensavo, magari con una batteria migliore, di poter far meglio.
Detto ciò vi ringrazio per avermi fatto conoscere questa nuova tipologia di ricaricabili su cui punterò di sicuro:cool:.
Un'ultima cosa: un'amico mi ha consiglito di sceglierle, visto l'assorbimento di un mouse, con capacità 1200mAh...che ne pensate ?

ciao:)

Direi di no, non vedo perchè, forse il tuo amico fa talmente poco affidamento alla durata delle nimh normali che si autoscaricano prima e pensa che 2-3 settmane faccia lo stesso. Oppure ha semplicemente sottostimato il consumo.

Vedi per esempio susetto il cui mouse gli dura fino a 4-5 settimane con 2 AA ibride da 2000, forse lo usa molto o dipende dal modello, perchè a me un trust desktop che uso poco, come aggiunta a un portatile, dura anche dei mesi.

La prima volta che ho messo 2 AA hybrio da 2100 nel mouse, con carica di fabbrica non ancora caricate da me mi è durato 4 mesi. Dopo averle ricaricate mi è durato la bellezza di 6 mesi! In seguito molto meno perchè l'ho usato di più con alcune applicazioni e giochi, le prime volte era quasi sempre inutilizzato anche se è rimasto per tutti quei mesi acceso in standby che lampeggiava 24/7.

Dipende molto dal modello e dall'uso che se ne fa quindi. Ma non vedo motivo di usare batterie meno capienti, eccetto per le ibride da 2000-2100 che tengono la carica più delle tradizionali 2500-2700.

Le ibride AA sono quasi tutte da 2000-2100, che io sappia solo le hybrio esistono anche in versione da 1600, ma non le ho ancora viste da noi. Ma ovviamente ti consiglio le ibride da 2000, della marca che trovi, non abbiamo riscontrato differenze apprezzabili.

MANuHELL 17-12-2008 23:11

Quote:

Originariamente inviato da CarloR1t (Messaggio 25489270)
Direi di no, non vedo perchè, forse il tuo amico fa talmente poco affidamento alla durata delle nimh normali che si autoscaricano prima e pensa che 2-3 settmane faccia lo stesso. Oppure ha semplicemente sottostimato il consumo.

Vedi per esempio susetto il cui mouse gli dura fino a 4-5 settimane con 2 AA ibride da 2000, forse lo usa molto o dipende dal modello, perchè a me un trust desktop che uso poco, come aggiunta a un portatile, dura anche dei mesi.

La prima volta che ho messo 2 AA hybrio da 2100 nel mouse, con carica di fabbrica non ancora caricate da me mi è durato 4 mesi. Dopo averle ricaricate mi è durato la bellezza di 6 mesi! In seguito molto meno perchè l'ho usato di più con alcune applicazioni e giochi, le prime volte era quasi sempre inutilizzato anche se è rimasto per tutti quei mesi acceso in standby che lampeggiava 24/7.

Dipende molto dal modello e dall'uso che se ne fa quindi. Ma non vedo motivo di usare batterie meno capienti, eccetto per le ibride da 2000-2100 che tengono la carica più delle 2500-2700.

Le ibride AA sono quasi tutte da 2000-2100, che io sappia solo le hybrio esistono anche in versione da 1600, ma non le ho ancora viste da noi. Ma ovviamente ti consiglio le ibride da 2000, della marca che trovi, non abbiamo riscontrato differenze apprezzabili.

capito...si cmq penso che punterò sulle uniross che insieme alle varta sono tra quelle che ho visto di più negli store vicino casa
grazie ancora!!

trecca 18-12-2008 13:45

Ho trovato queste Uniross HYBRIO 2100mAh all'Esselunga a 13€ circa... com'è come prezzo? :confused:



Grazie ;)

traskot 18-12-2008 15:21

Quote:

Originariamente inviato da trecca (Messaggio 25495587)
Ho trovato queste Uniross HYBRIO 2100mAh all'Esselunga a 13€ circa... com'è come prezzo? :confused:

Grazie ;)

il loro prezzo in italia...a limite le potresti trovare a 12 e qualcosa...non di meglio!

Framol 18-12-2008 16:18

Esistono Blister anche da 6 per le Hybrio?

MANuHELL 18-12-2008 16:37

Quote:

Originariamente inviato da traskot (Messaggio 25497323)
il loro prezzo in italia...a limite le potresti trovare a 12 e qualcosa...non di meglio!

si 11,90€...una curiosità è essenziale il caricabatterie della unioross o posso sfruttare quello che già possiedo ?

P.S. sapete se sono vendute anche nel formato caricabatterie + 4AA ?

CarloR1t 18-12-2008 18:28

Da eur@nics le hybrio:

4xAA

4xAAA

2xAA+2 Adattatori C o D (nuove)

stanno a 9,90€, prezzo unico...

13 è un o' alto, va bene per un pacco, ma se te ne servono di più darei un'occhiata in giro, le hybrio in genere stanno sotto i 12.

Blister a 6 non ne ho visti, solo da 2 o 4

Va bene qualunqe caricabatterie per NiMH anche se l'ideale sarebbe un la crosse 900.

traskot 19-12-2008 11:47

Quote:

Originariamente inviato da CarloR1t (Messaggio 25500414)
Da eur@nics le hybrio:

4xAA

4xAAA

2xAA+2 Adattatori C o D (nuove)

stanno a 9,90€, prezzo unico...

13 è un o' alto, va bene per un pacco, ma se te ne servono di più darei un'occhiata in giro, le hybrio in genere stanno sotto i 12.

Blister a 6 non ne ho visti, solo da 2 o 4

Va bene qualunqe caricabatterie per NiMH anche se l'ideale sarebbe un la crosse 900.

io questi prezzi dalle mie parti o non li trovo oppure non trovo proprio le batterie!

supergems 19-12-2008 16:43

SCH600F
 
Ciao ragazzi, mi è arrivato il SCH600F. L'ho provato per un po' e devo dire che mi sono trovato molto bene, fa quello che dice nelle istruzioni. E cioè carica 1 o 2 AA o AAA a 1000 mA e 3 o 4 AA o AAA a 500 mA, e funzione refresh. Ho provato a ricaricare prima 2 poi 4 pile AA Ni-MH, non di qualità e non a bassa autoscarica, impiegando il doppio del tempo per 4 pile rispetto a 2, quindi effettivamente dimezza la corrente di carica. Non si surriscalda troppo neanche caricando a 1000 mA 2 pile AA.
Che io sappia è l'unico caricabatterie alimentato solo via USB ad avere queste correnti di ricarica! (corregetemi se sbaglio).
Non si possono caricare contemporaneamente pile AA e AAA, ed è espressamente coinsigliato nelle istruzioni caricare pile della stessa marca e stessa capacità.
Mi sembra abbastanza robusto come fattura , l'alimentatore USB abbinato è davvero piccolo, mentre è in funzione emette un leggero sibilo che non penso sia un difetto di fabbricazione, è utile anche per altre applicazioni.
Nella confezione presa da qualitydiscount non c'è l'alimentatore per auto che io avevo dato per scontato, in effetti nell'inserzione ebay non c'è scritto. Sono un novizio e ho poca pratica con le pile ricaricabili e i caricabatterie, spero di essere stato chiaro ed utile. L'ho usato per caricare 2 pile AA (ho trovato una confezione da 4 AA Varta READY2USE a 9,50 euro :-) ) per la mia fotocamera digitale PANASONIC DMC-LZ10 e 4 pile AAA per la mia calcolatrice grafica HP 50g.
Personalmente lo consiglio a tutti quelli che non vogliono spendere più di 15 euro per un caricabatterie, è più che affidabile. Penso proprio che lo regalerò alla mia ragazza, perchè nel frattempo avevo ordinato il La Crosse RS900 e mi è arrivato proprio ieri :-) , non potevo farmi scappare l'occasione di acquistarlo a 29 euro + 9 euro s.s.!
Se volete sapere altro chiedete pure.


Saluti.

CarloR1t 19-12-2008 20:55

Quote:

Originariamente inviato da supergems (Messaggio 25513204)
Ciao ragazzi, mi è arrivato il SCH600F. L'ho provato per un po' e devo dire che mi sono trovato molto bene, fa quello che dice nelle istruzioni. E cioè carica 1 o 2 AA o AAA a 1000 mA e 3 o 4 AA o AAA a 500 mA, e funzione refresh. Ho provato a ricaricare prima 2 poi 4 pile AA Ni-MH, non di qualità e non a bassa autoscarica, impiegando il doppio del tempo per 4 pile rispetto a 2, quindi effettivamente dimezza la corrente di carica. Non si surriscalda troppo neanche caricando a 1000 mA 2 pile AA.
Che io sappia è l'unico caricabatterie alimentato solo via USB ad avere queste correnti di ricarica! (corregetemi se sbaglio).
Non si possono caricare contemporaneamente pile AA e AAA, ed è espressamente coinsigliato nelle istruzioni caricare pile della stessa marca e stessa capacità.
Mi sembra abbastanza robusto come fattura , l'alimentatore USB abbinato è davvero piccolo, mentre è in funzione emette un leggero sibilo che non penso sia un difetto di fabbricazione, è utile anche per altre applicazioni.
Nella confezione presa da qualitydiscount non c'è l'alimentatore per auto che io avevo dato per scontato, in effetti nell'inserzione ebay non c'è scritto. Sono un novizio e ho poca pratica con le pile ricaricabili e i caricabatterie, spero di essere stato chiaro ed utile. L'ho usato per caricare 2 pile AA (ho trovato una confezione da 4 AA Varta READY2USE a 9,50 euro :-) ) per la mia fotocamera digitale PANASONIC DMC-LZ10 e 4 pile AAA per la mia calcolatrice grafica HP 50g.
Personalmente lo consiglio a tutti quelli che non vogliono spendere più di 15 euro per un caricabatterie, è più che affidabile. Penso proprio che lo regalerò alla mia ragazza, perchè nel frattempo avevo ordinato il La Crosse RS900 e mi è arrivato proprio ieri :-) , non potevo farmi scappare l'occasione di acquistarlo a 29 euro + 9 euro s.s.!
Se volete sapere altro chiedete pure.


Saluti.

Hai ragione, nella descrizione non compare l'alimentatore per auto:
http://www.spowerking.com/pro_001.asp

2A da una porta usb non sono pochi, non lo userei coi portatili per non rischiare danni.

In che tipo di negozio hai trovato le varta ready2use a quel prezzo?

Purtroppo il negozio ebay adesso chiede 20€ per la spedizione all'estero a causa di precedenti problemi e non conviene più ordinare un solo articolo di poco costo, a meno che cambi idea in futuro. Quanto ai la crosse sembra che li avete esauriti!

Per la ricarica di pile con capacità diverse non ho capito perchè non si dovrebbe avendo delta su ciascuna pila, ho caricato AA e AAA senza inconvenienti con ciascuna pila che raggiungeva la carica nei tempi corretti, forse è un'indicazione generica tipica dei caricabatteria a timer che è rimasta anche nel manuale dei 600 e 808.

Comunque tienici informati su come va... :)

Althotas 19-12-2008 21:26

Ho letto 1 minuto fa questa notizia fresca fresca, che spero non sia stata già riportata :)


"Panasonic ha lanciato un'OPA su Sanyo da 6,4 miliardi di dollari, convincendo anche la restia Goldman Sachs."

Panasonic vira decisa su Sanyo per diventare il leader incontrastato delle batterie ricaricabili e solari. Dopo gli approcci di alcune settimane fa, l'azienda ha lanciato un'offerta pubblica d'acquisto su Sanyo, per un totale di 6,4 miliardi dollari (800 miliardi di yen circa).

Panasonic offre 131 yen ad azione, contro i 120 yen proposti un mese fa e scartati da Goldman Sachs. L'azienda, con la nuova proposta, ha messo tutti d'accordo, compresa la banca d'affari, che deteneva il 29%. Gli altri azionisti di Sanyo, Daiwa Securities SMBC Co. e Sumitomo Mitsui Banking Corp., erano già "capitolati" davanti alla prima proposta."

(LINK)

supergems 20-12-2008 11:27

Quote:

Originariamente inviato da CarloR1t (Messaggio 25516391)
Hai ragione, nella descrizione non compare l'alimentatore per auto:
http://www.spowerking.com/pro_001.asp

2A da una porta usb non sono pochi, non lo userei coi portatili per non rischiare danni.

In che tipo di negozio hai trovato le varta ready2use a quel prezzo?

Purtroppo il negozio ebay adesso chiede 20€ per la spedizione all'estero a causa di precedenti problemi e non conviene più ordinare un solo articolo di poco costo, a meno che cambi idea in futuro. Quanto ai la crosse sembra che li avete esauriti!

Per la ricarica di pile con capacità diverse non ho capito perchè non si dovrebbe avendo delta su ciascuna pila, ho caricato AA e AAA senza inconvenienti con ciascuna pila che raggiungeva la carica nei tempi corretti, forse è un'indicazione generica tipica dei caricabatteria a timer che è rimasta anche nel manuale dei 600 e 808.

Comunque tienici informati su come va... :)

L'alimentatore USB abbinato al caricabatterie in output fornisce 5 V e 800 mA, quindi il caricabatterie internamente usa un amplificatore integrato di corrente che fornisce in tutto 2,0 A ai 4 canali.

Le Varta le ho trovate al centro commerciale Le Sorgenti (detto Continente) a Frosinone. Consiglio di cercare le Varta nella catena di negozi Acqua&Sapone, le confezioni READY2USE da 2 AA e 2 AAA stanno a 4,90 euro, quindi per 2 confezioni si spende 9,80 euro, un ottimo prezzo ;-) !

Nel manuale è consigliato di usare pile con stessa capacità, ma anche secondo me non ci sono problemi a caricare pile con diversa capacità, proverò e vi farò sapere....

tweester 20-12-2008 17:37

Quote:

Originariamente inviato da Althotas (Messaggio 25516699)
Ho letto 1 minuto fa questa notizia fresca fresca, che spero non sia stata già riportata :)


"Panasonic ha lanciato un'OPA su Sanyo da 6,4 miliardi di dollari, convincendo anche la restia Goldman Sachs."

Panasonic vira decisa su Sanyo per diventare il leader incontrastato delle batterie ricaricabili e solari. Dopo gli approcci di alcune settimane fa, l'azienda ha lanciato un'offerta pubblica d'acquisto su Sanyo, per un totale di 6,4 miliardi dollari (800 miliardi di yen circa).

Panasonic offre 131 yen ad azione, contro i 120 yen proposti un mese fa e scartati da Goldman Sachs. L'azienda, con la nuova proposta, ha messo tutti d'accordo, compresa la banca d'affari, che deteneva il 29%. Gli altri azionisti di Sanyo, Daiwa Securities SMBC Co. e Sumitomo Mitsui Banking Corp., erano già "capitolati" davanti alla prima proposta."

(LINK)

Peccato , avrei preferito il contrario, ma soprattutto non avrei mai pensato che sanyo lasciasse il settore batterie. Per me se ne va un pezzo di storia, 10 anni di modellismo con le sanyo, nel tempo ho continuato a preferirla (ne ho acquistate una trentina di elementi anche una settimana fa per l'elettrosega). Sanyo ha sempre fatto ottime batterie con ottimo rapporto qualità prezzo. Quando uscirono le Nimh sul mercato ricordo però che per il modellismo erano utilizzate principalmente solo panasonic, ma io già non c'ero e non saprei dirvi.
Non ho niente contro panasonic ben inteso, anzi ho 2 tv LCD ottime che ricomprerei, .... è solo nostalgia

trecca 23-12-2008 21:58

Grazie a tutti per le risposte, alla fine ho preso le Hybrio ;) appena ho un attimo le provo con la mia S5600 :p

ATI-Radeon-89 24-12-2008 11:05

Ciao a tutti ragazzi
Secondo voi come batterie da mettere dentro ad un cordless che sta praticamente fisso sulla base escluse le telefonate, che tipo di AAA ricaricabili mi consigliate? Come tutti sappiamo non è sicuramente un bene che il cordless una volta carico rimanga sempre sulla basetta ma andatelo a spiegare a mio padre...:muro:

Vi ringrazio

Dom77 24-12-2008 21:43

io ho l'abitudine di ricaricare i cellulari solo quando si spengono da soli causa batteria scarica...

ogni tanto prima di ricaricare le faccio ulteriormente scaricare con continue accensioni del cellulare finchè proprio non si accende più.

le batterie in questione sono delle LI-ION (ioni di litio)

poi usiamo anche delle batterie ricaricabili Ni-Mi (credo nichel-metalidrato), ed anche con quelle faccio la ricarica dopo averle scaricate per bene.

leggevo ieri in fretta la prima pagina, e mi pare di capire che la cosa ideale invece sarebbe la ricarica prima della totale scarica, affinchè le batterie non si "esauriscano" troppo in fretta...infatti le Ni-Mi che abbiamo sono scarsamente affidabili e molte hanno ormai perso la loro capacità di mantenere a lungo la carica e si scaricano molto in fretta...

qualcuno mi consiglia?

nicola1985 24-12-2008 22:23

Quote:

Originariamente inviato da ATI-Radeon-89 (Messaggio 25570092)
Ciao a tutti ragazzi
Secondo voi come batterie da mettere dentro ad un cordless che sta praticamente fisso sulla base escluse le telefonate, che tipo di AAA ricaricabili mi consigliate? Come tutti sappiamo non è sicuramente un bene che il cordless una volta carico rimanga sempre sulla basetta ma andatelo a spiegare a mio padre...:muro:

Vi ringrazio

il cordless non deve stare fisso sulla basetta...potresti prendere delle batterie ni-mh ibride.
Quote:

Originariamente inviato da Dom77 (Messaggio 25576866)
io ho l'abitudine di ricaricare i cellulari solo quando si spengono da soli causa batteria scarica...

ogni tanto prima di ricaricare le faccio ulteriormente scaricare con continue accensioni del cellulare finchè proprio non si accende più.

le batterie in questione sono delle LI-ION (ioni di litio)

poi usiamo anche delle batterie ricaricabili Ni-Mi (credo nichel-metalidrato), ed anche con quelle faccio la ricarica dopo averle scaricate per bene.

leggevo ieri in fretta la prima pagina, e mi pare di capire che la cosa ideale invece sarebbe la ricarica prima della totale scarica, affinchè le batterie non si "esauriscano" troppo in fretta...infatti le Ni-Mi che abbiamo sono scarsamente affidabili e molte hanno ormai perso la loro capacità di mantenere a lungo la carica e si scaricano molto in fretta...

qualcuno mi consiglia?

esatto le batterie non devono mai scendere al di sotto del 20% di capacità per le li-on e sotto 1V per le ni-mh.

CarloR1t 24-12-2008 23:04

Quote:

Originariamente inviato da ATI-Radeon-89 (Messaggio 25570092)
Ciao a tutti ragazzi
Secondo voi come batterie da mettere dentro ad un cordless che sta praticamente fisso sulla base escluse le telefonate, che tipo di AAA ricaricabili mi consigliate? Come tutti sappiamo non è sicuramente un bene che il cordless una volta carico rimanga sempre sulla basetta ma andatelo a spiegare a mio padre...:muro:

Vi ringrazio

Se proprio dovete tenerlo sempre sulla base e quindi non avete mai il problema di avere lunga autonomia in standby potete anche provare delle buone nicd che reggono meglio il sovraccarico, oltre a qualunque nimh. Se ci metti le ibride non fai male, ma costano di più e non le sfruttate, ma interessante sarebbe vedere come reggono nel tempo con quell'uso.

Tanti auguri a tutti!

Dom77 24-12-2008 23:16

Quote:

Originariamente inviato da nicola1985 (Messaggio 25577045)
il cordless non deve stare fisso sulla basetta...potresti prendere delle batterie ni-mh ibride.


esatto le batterie non devono mai scendere al di sotto del 20% di capacità per le li-on e sotto 1V per le ni-mh.

ok grazie, quindi è meglio che cambio un pò le mie abitudini per i cellulari e anche quelle che abbiamo al lavoro per quanto riguarda le Ni-Mh...infatti ieri abbiamo tentato (invano) di usare delle Ni-Mh della RS prese qualche anno fa (ma mai usate e forse caricate solo una volta...), dopo averle caricate non andavano :muro:

nicola1985 25-12-2008 09:27

magari compri un caricatore intelligente in modo da avere anche le funzioni test e refresh...tipo il lacrosse rs900!

ATI-Radeon-89 25-12-2008 09:51

@CarloR1t
Guarda io ho fatto caso ad una cosa... se il cordless è carico e lo tolgo e lo reinserisco nuovamente nellla base vedo che il cordless non viene caricato nuovamente, diciamo come se capisse la reale capacità... comunque il cordless è il thompson fastweb v1.1... nel web ho trovato il manuale ma almeno io non ho trovato riferimenti a come vengono caricate le batterie... se vuoi dargli un occhio...Link al sito
Alle peggio prendo delle hybrio 4xAAA a 10 euro spedizione compresa...

tweester 25-12-2008 09:54

Quote:

Originariamente inviato da Dom77 (Messaggio 25577294)
ok grazie, quindi è meglio che cambio un pò le mie abitudini per i cellulari e anche quelle che abbiamo al lavoro per quanto riguarda le Ni-Mh...infatti ieri abbiamo tentato (invano) di usare delle Ni-Mh della RS prese qualche anno fa (ma mai usate e forse caricate solo una volta...), dopo averle caricate non andavano :muro:

Ho da poco sostituito il mio fedele nokia 3100 dopo 4 anni di perfetto utilizzo con la batteria in dotazione. Le litio persono come risaputo circa il 20% anno sia che le usi o meno. Non so quanti mA ha la batteria in origine, penso 800 mA, ed ora ne ha 300. L'ho sempre caricata attorno a metà scarica, solo 2-3 volte sono arrivato allo spegnimento del telefono. Direi quindi che la batteria si è comportata ottimamente ed il suo declino ha rispettato quanto dichiarato dai costruttori.

Per le Nimh prova almeno 5 cicli a carica lenta...ma la vedo dura.....

marchigiano 25-12-2008 12:24

Quote:

Originariamente inviato da CarloR1t (Messaggio 25577244)
Se proprio dovete tenerlo sempre sulla base e quindi non avete mai il problema di avere lunga autonomia in standby potete anche provare delle buone nicd che reggono meglio il sovraccarico, oltre a qualunque nimh. Se ci metti le ibride non fai male, ma costano di più e non le sfruttate, ma interessante sarebbe vedere come reggono nel tempo con quell'uso.

Tanti auguri a tutti!

quotissimo

Quote:

Originariamente inviato da ATI-Radeon-89 (Messaggio 25578603)
@CarloR1t
Guarda io ho fatto caso ad una cosa... se il cordless è carico e lo tolgo e lo reinserisco nuovamente nellla base vedo che il cordless non viene caricato nuovamente, diciamo come se capisse la reale capacità... comunque il cordless è il thompson fastweb v1.1... nel web ho trovato il manuale ma almeno io non ho trovato riferimenti a come vengono caricate le batterie... se vuoi dargli un occhio...Link al sito
Alle peggio prendo delle hybrio 4xAAA a 10 euro spedizione compresa...

probabilmente hai un cordless di qualità che ferma la carica quando si raggiunge un certo voltaggio, ne avevo uno pure io, un siemens che avevo pagato bei soldoni, addirittura ci avevo messo una li-poly senza protezione al posto della ni-mh originale e da solo a 4.1V circa si fermava... uno spettacolo la batt da 1050mah durava tipo 15 giorni

i cordless economici invece erogano sempre un po di corrente, magari un po più elevata ai bassi voltaggi che man mano cala attorno ai 4V e per questo sono necessare batterie ni-mh particolarmente robuste o come diceva Carlo due belle ni-cd e passa la paura


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 10:57.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.