Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Piazzetta Fotografica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=31)
-   -   [Thread Ufficiale] Caricabatterie (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1288461)


thehotstuff 02-02-2014 09:01

@Cap_it
Interessa anche a me dove trovare il C9000 ad un prezzo più basso. Oltretutto, nel post precedente, parlavi di 40 € su Amazon.de, neanche 5 € di differenza..

Cap_it 03-02-2014 09:19

La scelta fra IQ328 e Maha dipende da quante pile ricarichi a settimana.
Nel mio caso ricarico 4 o 5 pile a settimana, quindi ritengo inutile spendere il doppio.
Per quanto riguarda il prezzo del MH-C9000 era in offerta a 38€ (spedizione inclusa) sul Amazon.de . Bisogna aspettare l'offerta giusta.;)

pluto63 03-02-2014 18:41

Quote:

Originariamente inviato da Cap_it (Messaggio 40669680)
La scelta fra IQ328 e Maha dipende da quante pile ricarichi a settimana.
Nel mio caso ricarico 4 o 5 pile a settimana, quindi ritengo inutile spendere il doppio.

Cap_it (dipende da quante pile carichi a settimana?):wtf:
Ambedue i caricabatterie supportano max 4 pile per volta!
Comunque se la mettiamo sul punto di vista economico, si hai ragione ma, dal punto di vista qualitativo devo dissentire;

L IQ328 non è nient'altro che il clone del Technoline BC 700, è già qui io personalmente opteri per il BC 700, le correnti di carica impostabili sono limitate a 200- 500 700 mA i sensori di temperatura sono 2, la corrente max è 3800mA. ecc..
in compenso ha un sitema di impostazioni più intuitivo.

Il maha ha correnti di carica impostabili in passi da 100 mA, i sensori di temperatura sono 4 (1 per ogni slot), la corrente max è di 20000 mA e cosi via, contro ha un sistema di impostazioni meno intuitivo ma che si supera imparando ad utilizzarlo.
Senza contare l'affidabilità nel tempo e la qualità dei materiali utilizzati.

poi la scelta come prima detto ricade sulla possibilità di spesa che uno può affrontare!:D

JCD's back 03-02-2014 19:09

Quote:

Originariamente inviato da pluto63 (Messaggio 40673017)
Cap_it (dipende da quante pile carichi a settimana?):wtf:
Ambedue i caricabatterie supportano max 4 pile per volta!
Comunque se la mettiamo sul punto di vista economico, si hai ragione ma, dal punto di vista qualitativo devo dissentire;

L IQ328 non è nient'altro che il clone del Technoline BC 700, è già qui io personalmente opteri per il BC 700, le correnti di carica impostabili sono limitate a 200- 500 700 mA i sensori di temperatura sono 2, la corrente max è 3800mA. ecc..
in compenso ha un sitema di impostazioni più intuitivo.

Il maha ha correnti di carica impostabili in passi da 100 mA, i sensori di temperatura sono 4 (1 per ogni slot), la corrente max è di 20000 mA e cosi via, contro ha un sistema di impostazioni meno intuitivo ma che si supera imparando ad utilizzarlo.
Senza contare l'affidabilità nel tempo e la qualità dei materiali utilizzati.

poi la scelta come prima detto ricade sulla possibilità di spesa che uno può affrontare!:D

L'IQ328 (così come il Japcell bc-4000) ha correnti impostabili fino a 1800mA sui due canali esterni e fino a 1000mA su tutti e quattro contemporaneamente.

Cap_it 04-02-2014 09:36

Quote:

Originariamente inviato da pluto63 (Messaggio 40673017)
Cap_it (dipende da quante pile carichi a settimana?):wtf:
Ambedue i caricabatterie supportano max 4 pile per volta!
Comunque se la mettiamo sul punto di vista economico, si hai ragione ma, dal punto di vista qualitativo devo dissentire;

L IQ328 non è nient'altro che il clone del Technoline BC 700, è già qui io personalmente opteri per il BC 700, le correnti di carica impostabili sono limitate a 200- 500 700 mA i sensori di temperatura sono 2, la corrente max è 3800mA. ecc..
in compenso ha un sitema di impostazioni più intuitivo.

Il maha ha correnti di carica impostabili in passi da 100 mA, i sensori di temperatura sono 4 (1 per ogni slot), la corrente max è di 20000 mA e cosi via, contro ha un sistema di impostazioni meno intuitivo ma che si supera imparando ad utilizzarlo.
Senza contare l'affidabilità nel tempo e la qualità dei materiali utilizzati.

poi la scelta come prima detto ricade sulla possibilità di spesa che uno può affrontare!:D

IMHO, se carichi più di 10 pile a settimana, spendere il doppio potrebbe anche essere giustificato. Personalmente non mi conviene.

thehotstuff 04-02-2014 09:54

Io ricarico al massimo 2 batterie a settimana, visto che le uso prevalentemente per telecomandi ed orologi vari. Ma quello che mi interessa è ricaricarle al meglio!

JCD's back 04-02-2014 10:27

Quote:

Originariamente inviato da thehotstuff (Messaggio 40675420)
Io ricarico al massimo 2 batterie a settimana, visto che le uso prevalentemente per telecomandi ed orologi vari. Ma quello che mi interessa è ricaricarle al meglio!

Vai tranquillo che le tratti bene comunque ;)

thehotstuff 04-02-2014 12:08

Quote:

Originariamente inviato da pluto63 (Messaggio 40673017)
Cap_it (dipende da quante pile carichi a settimana?):wtf:
Ambedue i caricabatterie supportano max 4 pile per volta!
Comunque se la mettiamo sul punto di vista economico, si hai ragione ma, dal punto di vista qualitativo devo dissentire;

L IQ328 non è nient'altro che il clone del Technoline BC 700, è già qui io personalmente opteri per il BC 700, le correnti di carica impostabili sono limitate a 200- 500 700 mA i sensori di temperatura sono 2, la corrente max è 3800mA. ecc..
in compenso ha un sitema di impostazioni più intuitivo.

Il maha ha correnti di carica impostabili in passi da 100 mA, i sensori di temperatura sono 4 (1 per ogni slot), la corrente max è di 20000 mA e cosi via, contro ha un sistema di impostazioni meno intuitivo ma che si supera imparando ad utilizzarlo.
Senza contare l'affidabilità nel tempo e la qualità dei materiali utilizzati.

poi la scelta come prima detto ricade sulla possibilità di spesa che uno può affrontare!:D

La confusione però aumenta..
Tu dici che preferisci il BC700 all'IQ328. E già su Amazon costano risp. 28 € e 27 € (un'inezia).
A questo punto riformulo la domanda: per un uso sporadico come il mio, è già sufficiente il BC700, oppure tutte le regolazioni presenti sul C9000 (che per inciso, come dite voi, non sono proprio immediate come nel BC700) non possono che far bene alle pile?

hc900 04-02-2014 12:13

Letto quanto esposto da te, stimo conveniente spendere il meno possibile, senza rinunciare alle possibilità di scarica e refresh delle batterie.
Mi sembra in linea con quanto espresso da altre persone.

thehotstuff 04-02-2014 12:41

Ultimi quesiti, altrimenti rischio di sembrare paranoico:
Le correnti di ricarica fisse a 200-500-700 sono corrette per la maggior parte delle AA-AAA?
La funzione di refresh è altrettanto efficiente?

Cap_it 04-02-2014 13:04

Quote:

Originariamente inviato da thehotstuff (Messaggio 40676234)
La confusione però aumenta..
Tu dici che preferisci il BC700 all'IQ328. E già su Amazon costano risp. 28 € e 27 € (un'inezia).
A questo punto riformulo la domanda: per un uso sporadico come il mio, è già sufficiente il BC700, oppure tutte le regolazioni presenti sul C9000 (che per inciso, come dite voi, non sono proprio immediate come nel BC700) non possono che far bene alle pile?

Come più volte segnalato l'IQ328 è quasi identico al BC1000 non al BC700 , poiché la corrente di carica arriva fino a 1800mAh, mentre il BC700 si ferma alla metà.
Comunque per un uso sporadico come il tuo (presumo che sia simile al mio) l'IQ328 o il suo modello successivo BC-4001 va più che bene! Quello che risparmi lo investi in pile ;) , come nel mio caso che ho preferito prendere LSD Varta da 2400mAh o da 2600mAh , invece di quelle da 2000mAh.

P.S.: Occhio al nuovo RS720! ;-)

hc900 04-02-2014 13:10

Qualcuno dice che la corrente di 700mA è scarsa per le batterie AA da 2500mA/h, dove sarebbe meglio andare a 1000mA di ricarica o più.

Da parte della Sanyo che ha ideato le batterie Eneloop, rimane l'intenzione di limitare la corrente di ricarica standard al di sotto dei 1000mA per le batterie AA, precisamente a 550mA sul caricatore MQR06W.
Mentre solo per ricariche rapide si può andare oltre, ma inserendo 2 batterie AA o una sola batteria, con correnti a: 1120mA e 1680mA.

Da parte mia posso dire che la versione "migliorata" del BC700 in mio uso (BC900) a 1000mA di ricarica con 4 batterie AA, si blocca per temperatura eccessiva, anche molto frequentemente nella stagione estiva.
Con il Maha C9000 invece non ci sono questi problemi per la maggior distanza esistente tra le batterie inserite nel caricatore.

thehotstuff 04-02-2014 14:41

Citando tutti, anche se in ordine sparso.
Il C9000 (riconosciuto da tutti voi come il top) 44 € su Amazon.
RS720, trovato solo su Amazon.fr 39 €.
BC700 28 € su Amazon.
Alcuni di voi dicono BC700=IQ328, altri BC700=BC1000
Ricarico solo due pile per volta.
Sono in possesso principalmente di batterie Lidl (Tronic), che pian piano rimpiazzerò con le Eneloop.
Come procedere?

Piccolo O.T.
Mi ritrovo sempre una pila scarica ed una semicarica (mi sembra di aver letto che una viene chiamata secondaria).. come ricaricarle?

metrino 04-02-2014 15:41

... con un buon caricabatterie intelligente a canali indipendenti, senza considerazioni particolari su quella carica o meno carica

Cap_it 04-02-2014 16:02

Quote:

Originariamente inviato da hc900 (Messaggio 40676604)
Qualcuno dice che la corrente di 700mA è scarsa per le batterie AA da 2500mA/h, dove sarebbe meglio andare a 1000mA di ricarica o più.

Da parte della Sanyo che ha ideato le batterie Eneloop, rimane l'intenzione di limitare la corrente di ricarica standard al di sotto dei 1000mA per le batterie AA, precisamente a 550mA sul caricatore MQR06W.
Mentre solo per ricariche rapide si può andare oltre, ma inserendo 2 batterie AA o una sola batteria, con correnti a: 1120mA e 1680mA.

Da parte mia posso dire che la versione "migliorata" del BC700 in mio uso (BC900) a 1000mA di ricarica con 4 batterie AA, si blocca per temperatura eccessiva, anche molto frequentemente nella stagione estiva.
Con il Maha C9000 invece non ci sono questi problemi per la maggior distanza esistente tra le batterie inserite nel caricatore .

Il Sanyo limita la corrente, poiché non riesce ad erogare più di 2240mA , per gli altri ti sei già dato la risposta.

Quote:

Originariamente inviato da thehotstuff (Messaggio 40677242)
Citando tutti, anche se in ordine sparso.
Il C9000 (riconosciuto da tutti voi come il top) 44 € su Amazon.
RS720, trovato solo su Amazon.fr 39 €.
BC700 28 € su Amazon.
Alcuni di voi dicono BC700=IQ328, altri BC700=BC1000
Ricarico solo due pile per volta.
Sono in possesso principalmente di batterie Lidl (Tronic), che pian piano rimpiazzerò con le Eneloop.
Come procedere?

Piccolo O.T.
Mi ritrovo sempre una pila scarica ed una semicarica (mi sembra di aver letto che una viene chiamata secondaria).. come ricaricarle?

Ti ripeto, come si è già detto più volte in questo thread. Le scelte sono fra l'IQ328 o il Maha , visto che non lo utilizzi ogni giorno, può andare bene anche il primo.
Ogni volta fai prima la scarica e poi la ricarica.
Meglio investire nelle pile, otterrai risultati nettamente migliori!;)

hc900 04-02-2014 19:42

Quote:

Originariamente inviato da Cap_it (Messaggio 40677804)
Il Sanyo limita la corrente, poiché non riesce ad erogare più di 2240mA , per gli altri ti sei già dato la risposta.

Perché credi che ai nostri giorni, molti anni dopo aver visto passare nei negozi caricatori da 10000mA (quelli che caricavano le batterie in 15 minuti), una Sanyo (ora Panasonic) abbia mai avuto problemi tecnologici per costruire un caricatore con 4 canali da oltre 2000mA ciascuno?

La Sanyo consiglia sempre di tenersi bassi con la corrente di ricarica, ma ammette anche la ricarica rapida in caso di necessità.
I loro caricatori sono addirittura privi della corrente di mantenimento, per non danneggiare le batterie a bassa autoscarica, immagino che sappiano fare bene le cose, che dici?

Cap_it 05-02-2014 09:11

Quote:

Originariamente inviato da hc900 (Messaggio 40679091)
Perché credi che ai nostri giorni, molti anni dopo aver visto passare nei negozi caricatori da 10000mA (quelli che caricavano le batterie in 15 minuti), una Sanyo (ora Panasonic) abbia mai avuto problemi tecnologici per costruire un caricatore con 4 canali da oltre 2000mA ciascuno?

La Sanyo consiglia sempre di tenersi bassi con la corrente di ricarica, ma ammette anche la ricarica rapida in caso di necessità.
I loro caricatori sono addirittura privi della corrente di mantenimento, per non danneggiare le batterie a bassa autoscarica, immagino che sappiano fare bene le cose, che dici?

Come è stato più detto su questo thread le correnti di ricarica devono essere fra 0.3C e 0.5C della capacità di erogazione, anche Sanyo lo sa benissimo.
Certamente Sanyo è in grado di costruire un caricabatterie in grado di erogare correnti molto alte, ma quanto gli costerebbe e soprattutto quanti incendi potrebbe provocare con pile non adatte?!?
Questi caricabatterie economici sono tutti tarati in modo da riuscire a caricare sia le vecchie ricaricabili che le nuove, quindi il loro obbiettivo è garantire la ricarica e basta.
Ovviamente se vuoi avere delle ricaricabili LSD, come nel mio caso, che siano almeno da 2400mAh e vuoi che ti durino almeno per 300 cicli devi usare un caricabatterie "serio", infatti sconsiglio tutti questi economici, quando con 11€ in più puoi avere un prodotto di qualità nettamente superiore che ti consente di allungare la durata delle pile.

hc900 05-02-2014 10:23

Quote:

Originariamente inviato da Cap_it (Messaggio 40681007)
Questi caricabatterie economici sono tutti tarati in modo da riuscire a caricare sia le vecchie ricaricabili che le nuove, quindi il loro obbiettivo è garantire la ricarica e basta.

E' davvero facile ignorare che i caricatori con corrente di ricarica da 10000mA li hanno fatti degli illustri produttori di batterie, l'evento era annunciato come il futuro ovvio e inevitabile, invece i fatti li hanno smentiti.

Da parte di Sanyo, oltre i caricatori economici, si sono visti questi tipo il MQR06 a 4 slot costruiti apposta per le batterie come le Eneloop, senza la corrente di mantenimento, di fatto non sono caricatori economici, anzi sono costosi, sono noti pure per l'affidabilità al punto che i modelli precedenti erano marcati anche Nikon giusto per fare un nome oltre che Sanyo.

In tempi remoti i caricatori a 2 batterie (tipo i Nikon appunto) erano venduti in confezione speciale, con i gusci adattatori per convertire le batterie AA nei formati C e D.
Le correnti in gioco sono rimaste le medesime, per la Sanyo non c'è di meglio per offrire la massima sicurezza all'utente finale.

Vorrei far ben presente che tali caricatori vengono forniti solo con le batterie Eneloop e le correnti di ricarica, benché in apparenza modeste sono complesse con controllo a microprocessore e corrente di ricarica impulsiva a circa 2000mA con la sequenza operativa logica:
pausa, misurazione della tensione reale della batteria, ricarica, misurazione della tensione di batteria sotto carica, controllo della temperatura, poi di nuovo pausa e poi misurazione della tensione reale della batteria.
Un caricatore molto efficace, a cui manca solo la scarica e il refresh, sta di fatto che queste batterie come le Eneloop difficilmente avranno bisogno di queste funzioni se verranno ricaricate con questi caricatori dall'apparenza sempliciotta.

Mentre per gli altri fabbricanti si son viste nel tempo cose che dovrebbero far riflettere seriamente sulle mode e sulle convinzioni del momento destinate a dissiparsi, tra questi è compresa la Powerex Maha che solo successivamente col senno del poi ha proposto il C9000.

Cap_it 05-02-2014 16:04

Quote:

Originariamente inviato da hc900 (Messaggio 40681378)
E' davvero facile ignorare che i caricatori con corrente di ricarica da 10000mA li hanno fatti degli illustri produttori di batterie, l'evento era annunciato come il futuro ovvio e inevitabile, invece i fatti li hanno smentiti.

Da parte di Sanyo, oltre i caricatori economici, si sono visti questi tipo il MQR06 a 4 slot costruiti apposta per le batterie come le Eneloop, senza la corrente di mantenimento, di fatto non sono caricatori economici, anzi sono costosi, sono noti pure per l'affidabilità al punto che i modelli precedenti erano marcati anche Nikon giusto per fare un nome oltre che Sanyo.

In tempi remoti i caricatori a 2 batterie (tipo i Nikon appunto) erano venduti in confezione speciale, con i gusci adattatori per convertire le batterie AA nei formati C e D.
Le correnti in gioco sono rimaste le medesime, per la Sanyo non c'è di meglio per offrire la massima sicurezza all'utente finale.

Vorrei far ben presente che tali caricatori vengono forniti solo con le batterie Eneloop e le correnti di ricarica, benché in apparenza modeste sono complesse con controllo a microprocessore e corrente di ricarica impulsiva a circa 2000mA con la sequenza operativa logica:
pausa, misurazione della tensione reale della batteria, ricarica, misurazione della tensione di batteria sotto carica, controllo della temperatura, poi di nuovo pausa e poi misurazione della tensione reale della batteria.
Un caricatore molto efficace, a cui manca solo la scarica e il refresh, sta di fatto che queste batterie come le Eneloop difficilmente avranno bisogno di queste funzioni se verranno ricaricate con questi caricatori dall'apparenza sempliciotta.

Mentre per gli altri fabbricanti si son viste nel tempo cose che dovrebbero far riflettere seriamente sulle mode e sulle convinzioni del momento destinate a dissiparsi, tra questi è compresa la Powerex Maha che solo successivamente col senno del poi ha proposto il C9000.

Penso di essere stato uno dei primi possessori delle Rayovac IC3 e relativo charger,avendoli comprate in USA appena uscite, più di dieci anni fa. Pensavo anch'io che sarebbero state il futuro, poi sono state accantonate, probabilmente a causa delle LSD . Oggi ne utilizzo ancora diversi esemplari e dopo una ricarica il display indica ancora 1950mAh.
Personalmente condivido i ragionamenti fatti su questo thread e quello attinente sul comprare un buon caricatore e sulle correnti di ricarica comprese fra 0.3C e 0.5C.

hc900 05-02-2014 20:02

Quote:

Originariamente inviato da Cap_it (Messaggio 40683729)
Penso di essere stato uno dei primi possessori delle Rayovac IC3 e relativo charger,avendoli comprate in USA appena uscite, più di dieci anni fa. Pensavo anch'io che sarebbero state il futuro, poi sono state accantonate, probabilmente a causa delle LSD . Oggi ne utilizzo ancora diversi esemplari e dopo una ricarica il display indica ancora 1950mAh.

La carica molto rapida era presente anche su certi PC portatili per "uso ufficio" e la ritengo interessante, quanto potenzialmente pericolosa se usata senza criterio nonostante le miriadi di sensori di temperatura presenti nei pack batterie.

Tu hai una carica ultrarapida, che è l'ideale per chi va di fretta, e deve essere una cosa molto ben fatta per funzionare.
Quello che non capisco sono questi 1950mAh: li ritrovi scaricando la batteria con il C9000?
E queste batterie quanti mAh dichiarano?


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 03:04.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2023, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.