Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Periferiche di Memorizzazione - Discussioni generali (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=17)
-   -   SSD: thread generale e consigli per gli acquisti (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=2575800)


Nicodemo Timoteo Taddeo 23-06-2020 07:47

Quote:

Originariamente inviato da al17 (Messaggio 46847474)
Quindi e12, micron e RAM dimezzata (giusto? La RAM credo fosse 512mb in origine).

Così sembra, e si spiegherebbe almeno in parte se non per tutto, la differenza di prestazioni rispetto ad altri.

https://www.hwupgrade.it/forum/showp...ostcount=17471

https://www.hwupgrade.it/forum/showp...ostcount=16911

Mantis-89 23-06-2020 09:36

Quote:

Originariamente inviato da Nicodemo Timoteo Taddeo (Messaggio 46846842)
Curioso che dica OS 6.2 invece che 10.

È Windows 10, se il programma non è compilato per supportare esplicitamente Windows 8.1/10 ritorna 6.2 come versione :doh:
La cosa ci è costata qualche mal di testa a lavoro quando è uscito :rolleyes:

al17 23-06-2020 20:04

E dopo tutti quei bei discorsi sulle varie versioni degli economici Sabrent e Silicon Power, mi sono ritrovato un p34a80 prima versione con celle Toshiba e RAM da 1gb.

Per la cronaca, preso da Amazon warehouse in condizioni come nuovo. Adesso spero solo che funzioni e che non abbia 10000 ore di lavoro alle spalle.

Locketto 25-06-2020 14:22

Sono anni che no mi informo su ssd.

Mi serve un ssd da usare come memoria primaria 500gb/1 tera nvme m2 su una mobo b550 (probabilmente la b550 tomahawk).

Cosa prendo?

Ora posso usare un 840 EVO o un Crucial MX500 come ssd primario.
Vale la pena cambiare?

(processore in arriva 3900x, gpu 5700xt)

LentapoLenta 25-06-2020 15:07

Quote:

Originariamente inviato da Locketto (Messaggio 46852096)
Sono anni che no mi informo su ssd.

Mi serve un ssd da usare come memoria primaria 500gb/1 tera nvme m2 su una mobo b550 (probabilmente la b550 tomahawk).

Cosa prendo?

Ora posso usare un 840 EVO o un Crucial MX500 come ssd primario.
Vale la pena cambiare?

(processore in arriva 3900x, gpu 5700xt)

Solo se ti scoccia avere due cavi SATA in più a giro per il case.
Al livello di prestazioni di cui ti puoi accorgere non cambia assolutamente niente, almeno nell'uso 'normale'.
Se poi utilizzi il pc quotidianamente in particolari situazioni (ad esempio spostamento continuo di file di grosse dimensioni), allora potrebbe avere un senso... ma non ti attendere nulla di miracoloso.

Nicodemo Timoteo Taddeo 25-06-2020 15:21

Quote:

Originariamente inviato da LentapoLenta (Messaggio 46852193)
Solo se ti scoccia avere due cavi SATA in più a giro per il case.

Ma anche per liberare una porta SATA per un'eventuale altro HD. Cioè una volta che la scheda madre ha connettore M.2 perché tenerlo inutilizzato?

Quote:

Al livello di prestazioni di cui ti puoi accorgere non cambia assolutamente niente, almeno nell'uso 'normale'.
Se poi utilizzi il pc quotidianamente in particolari situazioni (ad esempio spostamento continuo di file di grosse dimensioni), allora potrebbe avere un senso... ma non ti attendere nulla di miracoloso.
Giusto.

Nicodemo Timoteo Taddeo 25-06-2020 15:27

Quote:

Originariamente inviato da Locketto (Messaggio 46852096)
Sono anni che no mi informo su ssd.

Mi serve un ssd da usare come memoria primaria 500gb/1 tera nvme m2 su una mobo b550 (probabilmente la b550 tomahawk).

Cosa prendo?

Attualmente un buon rapporto qualità prezzo per le schedine NVMe, lo offrono Sabrent e Silicon Power.

Esempio, in questo momento sulle amazzoni il Sabrent Rocket NVMe PCIe M.2 2280 da 512 GB e il Silicon Power Silicon Power SSD PCIe M.2 NVMe 512GB Gen3x4. li prendi a una ottantina di euro.

Locketto 29-06-2020 09:39

stavo vedenti i Sabrent SSD 1TB Rocket NVMe PCIe M.2

Versioni da 1 TB, quello blu 150 euro quello marrone 200 euro.

Vale la pena spendere 50 euro in +?

Nicodemo Timoteo Taddeo 29-06-2020 09:46

Quote:

Originariamente inviato da Locketto (Messaggio 46856929)
stavo vedenti i Sabrent SSD 1TB Rocket NVMe PCIe M.2

Versioni da 1 TB, quello blu 150 euro quello marrone 200 euro.

Vale la pena spendere 50 euro in +?

Per quello che ci faccio io, allo stato attuale, no. Però io son io e c'è chi invece deve manipolare file di graaandi dimensioni ed ogni mille MB/s di velocità in più è molto benvenuto. Chiaramente prima di fare l'eventuale spesa devi valutare, oltre l'uso, anche se il resto dell'hardware è adatto.

giovanni69 29-06-2020 09:51

Modelli di M.2 NVMe SSD con condensatori al tantallio: esistono?
 
Negli SSD Sata alcuni modelli specie in classe enterprise, vengono forniti con condensatori al tantallio (tantalum capacitors) per la power-loss protection.

Nei modelli NVMe di fascia alta vengono utilizzati i condensatori al tantallio (oppure nel caso dell'interfaccia .M2 li si trova solo negli adattatori/riser)? :confused:

Non riesco a trovare infatti un NVMe PCIe M.2 con tali condensatori indicati nelle specifiche. :mc:

rizzi 29-06-2020 15:55

Ciao a tutti, vorrei svecchiare un po' il pc fisso dotato di una ASRock P67 Pro3 con i5 2500k@4.00Ghz e montare almeno un ssd. Ne vorrei uno da almeno 512GB con budget 100 euro max. Grazie

Nicodemo Timoteo Taddeo 29-06-2020 16:08

Quote:

Originariamente inviato da rizzi (Messaggio 46857581)
Ciao a tutti, vorrei svecchiare un po' il pc fisso dotato di una ASRock P67 Pro3 con i5 2500k@4.00Ghz e montare almeno un ssd. Ne vorrei uno da almeno 512GB con budget 100 euro max. Grazie

Quella scheda madre non ha ancora connettori M.2 quindi la scelta migliore è quella di installare comuni SSD SATA da 2.5 pollici.

Con quel budget puoi prendere il meglio che c'è allo stato attuale per il settore consumer, ad esempio Samsung 860 EVO o Crucial MX500, nella versione da 500 GB al momento li trovi tra i 70 e 80 euro.

https://www.samsung.com/it/memory-st.../MZ-76E250BEU/

https://it.crucial.com/ssd/mx500/CT500MX500SSD1

@Liupen 29-06-2020 16:59

Quote:

Originariamente inviato da giovanni69 (Messaggio 46856952)
Negli SSD Sata alcuni modelli specie in classe enterprise, vengono forniti con condensatori al tantallio (tantalum capacitors) per la power-loss protection.

Nei modelli NVMe di fascia alta vengono utilizzati i condensatori al tantallio (oppure nel caso dell'interfaccia .M2 li si trova solo negli adattatori/riser)? :confused:

Non riesco a trovare infatti un NVMe PCIe M.2 con tali condensatori indicati nelle specifiche. :mc:

Ho provato a cercare anche io ma trovo modelli Samsung, Micron o Intel solo in formato sata/U2

rizzi 29-06-2020 17:36

Quote:

Originariamente inviato da Nicodemo Timoteo Taddeo (Messaggio 46857600)
Quella scheda madre non ha ancora connettori M.2 quindi la scelta migliore è quella di installare comuni SSD SATA da 2.5 pollici.

Con quel budget puoi prendere il meglio che c'è allo stato attuale per il settore consumer, ad esempio Samsung 860 EVO o Crucial MX500, nella versione da 500 GB al momento li trovi tra i 70 e 80 euro.

https://www.samsung.com/it/memory-st.../MZ-76E250BEU/

https://it.crucial.com/ssd/mx500/CT500MX500SSD1

Ottimo, grazie. In effetti avevo già adocchiato questi modelli :)

giovanni69 29-06-2020 17:37

@@Liupen: Eh infatti..... non si pone ugualmente il problema del power-loss protection anche con SSD in formato NVMe .M2?

RealB33rM4n 29-06-2020 20:55

Salve a tutti spero di essere nella sezione giusta. Ho notato solo oggi dopo mesi di utilizzo che il mio SSD, un Crucial CT1000P1SSD8, raggiunge la temperatura di 88°C per lenghi periodi quando sto lavorando.
Mi sembra molto alta o sbaglio? Sarà meglio che prenda un dissipatore?
Cosa mi consigliate? Mi sto preoccupando per nulla?
Durante il normale utilizzo sta a 49°c con punte massime a 60.

Grazie

@Liupen 29-06-2020 21:02

Quote:

Originariamente inviato da giovanni69 (Messaggio 46857755)
@@Liupen: Eh infatti..... non si pone ugualmente il problema del power-loss protection anche con SSD in formato NVMe .M2?

Probabilmente, andando proprio a cercare una spiegazione plausibile, il sistema dei condensatori negli ssd economici è stata una mossa Micron esagerata. D'altra parte gli ssd che li hanno sono utilizzati in ambienti altamente pro o server. Sono ssd particolari come lo sono le evoluzioni nvme vedi ad esempio Micron 9300 PRO che è in formato U2.

Penso quindi che un po per ragioni economiche un po perchè il formato m.2 singolo è un dispositivo da appassionato e non da professionista, non sarà implementato.

giovanni69 29-06-2020 21:06

Scusami, vuoi dire che il formato M.2 determina il fatto che gli SSD non sono considerati di interesse enterprise?

Il punto che invece sottolineavo è che gli adattatori per M.2 NVMe risultano aver quei condensatori al tantallio... basta effettuare una semplice ricerca sull'amazzone e lo si trova nelle specifche: dunque i progettisti degli adattatori ci pensano mentre invece i produttori degli SSD li snobbano? :confused:









Vuoi dire che la serie Plus di Synology non è abbastanza professionale nell'offrire uno slot M.2 per gli SSD da montare nei suoi NAS?

aled1974 29-06-2020 21:07

Quote:

Originariamente inviato da RealB33rM4n (Messaggio 46858016)
Salve a tutti spero di essere nella sezione giusta. Ho notato solo oggi dopo mesi di utilizzo che il mio SSD, un Crucial CT1000P1SSD8, raggiunge la temperatura di 88°C per lenghi periodi quando sto lavorando.
Mi sembra molto alta o sbaglio? Sarà meglio che prenda un dissipatore?
Cosa mi consigliate? Mi sto preoccupando per nulla?
Durante il normale utilizzo sta a 49°c con punte massime a 60.

Grazie

io voto per il dissipatore ;)

ciao ciao

prra 30-06-2020 19:24

ciao a tutti, fra pochi giorni assemblo una digital audio ws su h470 per un amico, e per la prima volta monto una ssd m.2 nvme..
il pc avrà solo un samsung pm981a, che non è supportato da driver proprietari, e non ci saranno dischi sata interni, ma solo il pm981a.

i driver intel rst servono anche per gli slot m2 o solo per le porte sata ?

personalmente sono fermo su z77 e non ho esperienze su hw più recente, e cercavo di iniziare a farmi un idea su come andrà configurato il bios..
chiaramente l'ssd va sullo slot zero, e da bios mi assicuro che lo slot sia impostato in modalità pcie x4..

mentre il controller delle porte sata posso anche disabilitarlo del tutto ?

allego anche la rig completa (a cui sarà aggiunta una thunderboltex 3-tr appena sarà disponibile, + sk audio esterna)

grazie

Mainboard Asus TUF H470-PRO GAMING (1200) (D) [90MB13C0-M0EAY0] 139,30 €
Cpu Intel Box Core i7 i7-10700 2,90Ghz 16M Comet Lake [BX8070110700] 332,04 €
Cpu Cooler Be Quiet! Pure Rock 2 [BK006] 34,29 €
Ram DIMM DDR4 16GB GSkill Aegis K2 3000 C16 [F4-3000C16D-16GISB] 59,19 €
Ssd 512GB Samsung PM981A M.2 (2280) (PCIe/NVMe) [MZVLB512HBJQ-00000] 86,00 €
Psu 450W Be Quiet! System Power B9 (80+ Bronze) bulk [BN208] 50,85 €
Case Be Quiet! Pure Base 600 black [BG021] 73,61 €

@Liupen 30-06-2020 21:38

Quote:

Originariamente inviato da giovanni69 (Messaggio 46858029)
Scusami, vuoi dire che il formato M.2 determina il fatto che gli SSD non sono considerati di interesse enterprise?

Il punto che invece sottolineavo è che gli adattatori per M.2 NVMe risultano aver quei condensatori al tantallio... basta effettuare una semplice ricerca sull'amazzone e lo si trova nelle specifche: dunque i progettisti degli adattatori ci pensano mentre invece i produttori degli SSD li snobbano? :confused:









Vuoi dire che la serie Plus di Synology non è abbastanza professionale nell'offrire uno slot M.2 per gli SSD da montare nei suoi NAS?


Secondo me bisogna lasciare perdere il nas Synology che, come indicato dall'articolo " destinati agli utenti casalinghi o alle piccole aziende" e "tali SSD vengono infatti utilizzati per costruire una cache che permette di accedere ai dati più utilizzati in maniera più veloce", quindi sono solo un elemento, lo storage rimane su dischi meccanici.

In effetti mi chiedo se ha senso che l'adattatore abbia i condensatori e l'nvme no...

Potrebbe, essere un caso, oppure un motivo tecnico. Certo che la strada del nvme consumer è sempre più HMB dipendente, quindi non ci sarebbe condensatore utile tranne un UPS.

Comunque ogni spiegazione vale un altra, quella che ti ho dato mi sembrava la più probabile :mc:

giovanni69 30-06-2020 23:02

NVMe U.2 e condensatori al tantallio
 
Grazie @Liupen! :ave:
In altre parole mi pare di intuire che è più facile trovare dei condensatori al tantallio in modelli con interfaccia U.2 piuttosto che M.2? :read:

Uso SSD Sata SM843T che hanno quei condensatori e se devo cambiare sistema vorrei saper per tempo cosa escludere come scheda madre. Un Samsung 983 DCT almeno so per certo che ne è provvisto.
Indirettamente anche i modelli enterprise di Kingston che adottano la PLP (Power Loss Protection): "Kingston currently uses tantalum polymer capacitors for PLP". Quindi i modelli DC1000M U.2 sarebbero altri candidati.

Di quel Micron 9300 PRO non trovo riferimenti ai condensatori. Idem per i WD Gold NVMe U.2. :mc:
Degli Intel SSD DC P4510 trovo solo un vago 'large capacitor' in una recensione.

aled1974 01-07-2020 09:15

Quote:

Originariamente inviato da giovanni69 (Messaggio 46856952)
Negli SSD Sata alcuni modelli specie in classe enterprise, vengono forniti con condensatori al tantallio (tantalum capacitors) per la power-loss protection.

Nei modelli NVMe di fascia alta vengono utilizzati i condensatori al tantallio (oppure nel caso dell'interfaccia .M2 li si trova solo negli adattatori/riser)? :confused:

Non riesco a trovare infatti un NVMe PCIe M.2 con tali condensatori indicati nelle specifiche. :mc:

riprendo il tuo post iniziale per alcuni chiarimenti/domande

cosa offrono in più i condensatori a polimeri di tantalio rispetto a buoni ma normali condensatori? Ad esempio a dei nichicon/rubycon?

non so infatti se è il solo materiale interno a determinare la bontà del componente stesso, forse per quello è così facile trovarli su adattatori (anche a poco prezzo) rispetto che sugli ssd stessi :stordita:


non so se questo ragionamento può stare in piedi, correggimi pure:

ssd enterprise = costo elevato, ergo condensatori buoni (poly-ta)

adattatori = costo basso, ergo condensatori sì al tantalio ma di medio-bassa qualità


interessante questo aspetto, approfondisci pure :mano:

ciao ciao


Edit
tra l'altro non erano gli ssd crucial di qualche anno sui quali non si capiva se i condensatori facevano anche da "ups" temporaneo per la scrittura dei dati cache nelle celle in caso di mancata alimentazione improvvisa?
se non ricordo male alla fine non si capì mai se era vero oppure no :mbe:

giovanni69 01-07-2020 09:24

Grazie per le tue riflessioni.
Certamente, come ogni cosa, l'implementazione ha il suo perchè e può fare la differenza. :mano:
Difficile a dirsi per me, tranne riportare che "condensatori al tantalio o simili presenti spesso negli SSD enterprise e che permettono la scrittura dell'intera cache dell'SSD anche quando l'alimentazione viene a mancare" -- cit s12a.

s12a aveva scritto in passato delle riflessioni che poi diverse volte ho linkato anche nel mio post. In particolare vedi qui. Ma è un post del 2015.
E nel 2019 per i Crucial qui e post successivi.

Personalmente non ho capacità per dirimere la giusta diatriba che proponi. Ma da quel che avevo capito quel tipo di condensatori sono utilizzati più di frequente nei modelli di classe enterprise, esattamente come li avevano e li hanno le serie per enterprise/datacenter di Samsung (SM, PM, DCT) e non li avevano e non li hanno i vari modelli EVO/Pro. Ed a suo tempo avevo preferito quel SM843T anche per tale ragione, al di là dell'UPS.

Certamente volevo evitare di mettere un adattatore solo per assicurarmi la presenza dei condensatori al tantallio. Per questo sono arrivato a quel tipo di analisi contradditoria: gli SSD NVMe M2 parrebbero esserne sprovvisti (o non si trovano stranamente info) mentre li avrebbero adattatori di fascia bassa.

Ma con la riflessione di @Liupen , credo sia possibile tagliare la testa al toro, senza altri indugi: se la strada da percorrere è quella, si va di U.2 al posto di M.2 e così saltano fuori modelli enterprise/datacenter ..guarda caso. :cincin:

UtenteSospeso 01-07-2020 10:37

I condensatori devono essere inseriti in determinati punti del circuito per avere l'effetto citato, se posti banalmente sull'alimentazione principale non servono a nella, terrebbero solo in piedi l'alimentazione per qualche decimo di nanosecondo in più su tutta la linea di alimentazione del PC partendo dall'adattatore fino a tutta la scheda madre e dove altro arriva.
I condensatori è inutile citarli come "al tantalio", non è il materiale costruttivo a cambiarne la funzionalità, il tantalio permette di avere condensatori di dimensione ridotta rispetto agli elettrolitici di pari capacità.

I condensatori è meglio che siano nella ssd se devono assolvere quella funzione.


.

\_Davide_/ 01-07-2020 11:55

Quote:

Originariamente inviato da @Liupen (Messaggio 46859594)
Secondo me bisogna lasciare perdere il nas Synology che, come indicato dall'articolo " destinati agli utenti casalinghi o alle piccole aziende" e "tali SSD vengono infatti utilizzati per costruire una cache che permette di accedere ai dati più utilizzati in maniera più veloce", quindi sono solo un elemento, lo storage rimane su dischi meccanici.

In effetti mi chiedo se ha senso che l'adattatore abbia i condensatori e l'nvme no...

Potrebbe, essere un caso, oppure un motivo tecnico. Certo che la strada del nvme consumer è sempre più HMB dipendente, quindi non ci sarebbe condensatore utile tranne un UPS.

Comunque ogni spiegazione vale un altra, quella che ti ho dato mi sembrava la più probabile :mc:

Io da qualche parte in magazzino devo avere l'adattatore pci-e --> nvme per il DS1618+, che però non ho ancora mai usato.

In cosa consistono questi dubbi sui condensatori?

giovanni69 01-07-2020 13:25

Quote:

Originariamente inviato da UtenteSospeso (Messaggio 46860038)
I condensatori devono essere inseriti in determinati punti del circuito per avere l'effetto citato, se posti banalmente sull'alimentazione principale non servono a nella, terrebbero solo in piedi l'alimentazione per qualche decimo di nanosecondo in più su tutta la linea di alimentazione del PC partendo dall'adattatore fino a tutta la scheda madre e dove altro arriva.

Ma non è questo lo scenario descritto: nel caso SSD NVMe sarebbero implementati negli adattatori di cui sopra vedi le immagini, non alla base della scheda madre.

Quote:

Originariamente inviato da UtenteSospeso (Messaggio 46860038)
I condensatori è inutile citarli come "al tantalio", non è il materiale costruttivo a cambiarne la funzionalità, il tantalio permette di avere condensatori di dimensione ridotta rispetto agli elettrolitici di pari capacità.


Li ho citati al tantallio perchè quello è il materiale riportato nelle specifiche dei prodotti citati in passato e di recente nei modelli enterprise/datacenter.
Certo che se si parla di 'dimensione', allora quell' Intel SSD DC P4510 di cui si riporta un 'large capacitor', allora viene da pensare che non sia al tantallio ma elettrolitico.

Quote:

Originariamente inviato da UtenteSospeso (Messaggio 46860038)
I condensatori è meglio che siano nella ssd se devono assolvere quella funzione.

.

che poi è la conclusione indiretta a cui sono arrivato e quindi modelli SSD U.2 nel caso dei NVMe.
Grazie. :)

UtenteSospeso 01-07-2020 15:02

Nelle immagini che hai postato, a parte quello che c'è scritto ed evidenziato, secondo la mia opinione solo il l'adattatore dell'ultima foto potrebbe avere i condensatori al tantalio, i primi due data la carcassa metallica sembrano più dei normali elettrolitici.
Tra l'altro, visto dove sono montati, non è neanche necessario che siano al tantalio, quindi di piccole dimensioni, vanno benissimo altri tipi di condensatori, la vedo più che altro una trovata commerciale sulla scia delle informazioni riguradanti i condensatori al tantalio nelle ssd .
Anche se comunque bisognerebbe vedere di che capacità parliamo nelle ssd e della reale efficacia, penso che nessuno di noi è capace di stabilire se effettivamente questi condensatori, che magari fanno anche lievitare il prezzo ( uno da 330µF 4V costa 50cent, altre capacità si parla anche di 10-20cent, potete cercare su RS-Components ), siano realmente efficaci .
Le macchine enterprise sono protette da gruppi di continuità e sistemi di backup che del condensatore a bordo, al tantalio o no, se ne fanno poco.


.

giovanni69 01-07-2020 15:33

Quote:

Originariamente inviato da UtenteSospeso (Messaggio 46860574)
Le macchine enterprise sono protette da gruppi di continuità e sistemi di backup che del condensatore a bordo, al tantalio o no, se ne fanno poco.

Per quello anche agli utenti domestici o piccoli uffici viene consigliato di utilizzare un UPS; ciò non toglie che se si deve resettare una macchina o premere per forza il tasto di spegnimento o avviene qualche imprevisto, forse avere la protezione aiuta. Ci sono fior di white paper che trattano la power loss protection (PLP), e sono diretti all'utenza enterprise. Che poi possa essere fumo negli occhi... ma allora se costano pochi cents perchè non vengono utilizzati più spesso anche negli SSD consumer? Posso capire chi come Samsung debba pure diversificare i prodotti enterprise vs consumer ma diversi altri produttori non hanno tali mire in fascia alta e quindi potrebbero ma chiaramente non usano condensatori al tantallio, altrimenti diverrebbe pure ragione di marketing.

UtenteSospeso 01-07-2020 16:31

Se sei costratto a resettare o a spegnere vuol dire che il pc è inchiodato, cosa ci sarebbe da salvare in quella situazione tra memoria e nand ?
Non è che il reset lo premi, o togli corrente, nell'istante in cui si blocca il pc, il tempo che si impiega a realizzare che c'è il blocco sarà sicuramente sufficiente a svuotare la cache del ssd, ammesso che nella circostanza la cosa sia utile.

Inutile insistere sul tantalio, servono condensatori per avere una riserva di energia, nelle ssd gli elettrolitici evidentemente non c'entrano per questioni di spazio .

Se li metti elettrolitici ottieni lo stesso risultato, ma devi prevedere un contenitore più grande .


.

giovanni69 01-07-2020 17:18

Quote:

Originariamente inviato da UtenteSospeso (Messaggio 46860753)
Se sei costratto a resettare o a spegnere vuol dire che il pc è inchiodato, cosa ci sarebbe da salvare in quella situazione tra memoria e nand ?

Potresti avere l'host inchiodato, mentre il software ancora funziona e VMs in background... quindi ce n'è di roba in giro. Oppure immagina un RAID di mezzo che se non sbaglio è altra ragione che viene citata per stare attenti al PLP.

Quote:

Originariamente inviato da UtenteSospeso (Messaggio 46860753)

Inutile insistere sul tantalio, servono condensatori per avere una riserva di energia, nelle ssd gli elettrolitici evidentemente non c'entrano per questioni di spazio .

Se li metti elettrolitici ottieni lo stesso risultato, ma devi prevedere un contenitore più grande .

.

Negli SSD Sata il contenitore ha spesso avuto spazio a disposizione; dunque torniamo punto a capo: se è solo un problema di spazio non comprendo perchè i condensatori al tantallio non siano stati usati più spesso comunque visto che costano poco ma invece abbiano usato gli elettrolitici, ammesso che fossero previsti by design. Solo marketing per distinguere i modelli enterprise/datacenter di Samsung? :O

E tornando alla ragione dei post recenti, perchè adesso parlando dei modelli NVMe M.2 è molto difficile trovare info riguardo il tipo di condensatori impiegati? Tutto risolto con un buon firmware?... I problemi di powerloss non credo che spariscano cambiando l'interfaccia... :mc:

UtenteSospeso 01-07-2020 18:40

La differenza sostanziale è la durata del condensatore tanatalio rispetto agli altri tipi, poi sull'efficacia o meno

Ma non ho capito, stai dicendo che quelli al tantalio devono esserci ma non ne conosci il motivo di questa necessità??

:rolleyes:

.

giovanni69 01-07-2020 18:44

Non ho mai affermato che debbano esserci; Ma se fosse "nelle ssd gli elettrolitici evidentemente non c'entrano per questioni di spazio ." e quelli al tantallio invece sono piccoli, non vedo perchè non usarli, visto che costano poco. Eppure non è stato fatto.

Ho poi solo constatato il fatto che non si trovano info sulla loro presenza nei modelli NVMe M.2 in nessuna fascia (mentre finiscono nelle descrizioni di adattatori anche di fascia bassa)ed al tempo stesso sia più facile trovarli su SSD con U.2, interfaccia che @Liupen ha associato più riscontrabile nel settore enterprise.

UtenteSospeso 01-07-2020 18:54

Io penso che quelli con la cache li abbiano tutti, servono a tenere in piedi il sistema per il tempo necessario a svuotarla.
Se non c'è la cache non ne vedo la necessità .

.

Grezzo 01-07-2020 19:37

che differenza c è fra il
CT1000BX500SSD1
CT960BX500SSD1

si tratta di bx500 curicial, solo 1tb vs 960gb "teorici" oppure un cambio di componentistica, tipo controller?

stava su amazzonia a 93€ in offerta (solo per pochie ore) ma su ebay si trovano a quei prezzi quindi quasi lo prendere per fare un archivio esterno e collegarlo al router di casa.

Amorph 01-07-2020 19:49

Quote:

Originariamente inviato da Grezzo (Messaggio 46861089)
che differenza c è fra il
CT1000BX500SSD1
CT960BX500SSD1

si tratta di bx500 curicial, solo 1tb vs 960gb "teorici" oppure un cambio di componentistica, tipo controller?

stava su amazzonia a 93€ in offerta (solo per pochie ore) ma su ebay si trovano a quei prezzi quindi quasi lo prendere per fare un archivio esterno e collegarlo al router di casa.

qui hanno aperto il modello da 1tb
http://tech-legend.com/reviews/crucial-bx500-1tb/2/

qui invece il 960gb
https://aphnetworks.com/reviews/crucial-bx500-960gb/2

differenze di disposizione sono visibili, il controller sembra essere lo stesso però

aled1974 01-07-2020 20:41

quello da 1tb però offre anche 120TBW in più di scritture garantite ;)

per il resto credo anch'io che siano perfettamente sovrapponibili

ciao ciao

prra 01-07-2020 20:51

uppppp

Quote:

Originariamente inviato da prra (Messaggio 46859477)
ciao a tutti, fra pochi giorni assemblo una digital audio ws su h470 per un amico, e per la prima volta monto una ssd m.2 nvme..
il pc avrà solo un samsung pm981a, che non è supportato da driver proprietari, e non ci saranno dischi sata interni, ma solo il pm981a.

i driver intel rst servono anche per gli slot m2 o solo per le porte sata ?

personalmente sono fermo su z77 e non ho esperienze su hw più recente, e cercavo di iniziare a farmi un idea su come andrà configurato il bios..
chiaramente l'ssd va sullo slot zero, e da bios mi assicuro che lo slot sia impostato in modalità pcie x4..

mentre il controller delle porte sata posso anche disabilitarlo del tutto ?

allego anche la rig completa (a cui sarà aggiunta una thunderboltex 3-tr appena sarà disponibile, + sk audio esterna)

grazie

Mainboard Asus TUF H470-PRO GAMING (1200) (D) [90MB13C0-M0EAY0] 139,30 €
Cpu Intel Box Core i7 i7-10700 2,90Ghz 16M Comet Lake [BX8070110700] 332,04 €
Cpu Cooler Be Quiet! Pure Rock 2 [BK006] 34,29 €
Ram DIMM DDR4 16GB GSkill Aegis K2 3000 C16 [F4-3000C16D-16GISB] 59,19 €
Ssd 512GB Samsung PM981A M.2 (2280) (PCIe/NVMe) [MZVLB512HBJQ-00000] 86,00 €
Psu 450W Be Quiet! System Power B9 (80+ Bronze) bulk [BN208] 50,85 €
Case Be Quiet! Pure Base 600 black [BG021] 73,61 €


giovanni69 01-07-2020 23:14

Linux, Win95.... XP...Win 10 che OS ha questa digital audio ws ?
Una volta che da BIOS imposti la periferica di boot che dunque viene caricata per prima e corrisponde al tuo SSD, non dovresti aver problemi, specie in Win10. Magari la lettura del manuale della scheda madre, ti potrebbe essere utile.

RealB33rM4n 05-07-2020 12:59

Quote:

Originariamente inviato da aled1974 (Messaggio 46858030)
io voto per il dissipatore ;)

ciao ciao

Grazie si ho visto che il costo è ridicolo e risolverà il problema. Poi ti faccio sapere come si comporta


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 13:14.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2023, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.