Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Apple - Hardware (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=109)
-   -   Optibay – Guida all’uso, esperienze e consigli (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=2391141)


friwer 07-09-2011 21:35

Optibay – Guida all’uso, esperienze e consigli
 
Introduzione
Con la crescente offerta dei superveloci SSD, molti utenti Mac (e non solo) stanno valutando l’idea di sostituire il vecchio e pigro disco meccanico con quest’ultimo. Tuttavia, complice una politica di prezzi ancora poco “di massa”, la scelta degli utenti ricade su tagli relativamente poco capienti (128GB o 256GB nella maggior parte dei casi). Come coniugare la velocità di un SSD con la capienza a basso costo di un hardisk tradizionale?

Optibay: come guadagnare spazio liberandosi di un oggetto (quasi) inutile!
Scopo del gioco è rimuovere il quasi-obsoleto superdrive per sostituirlo con l’optibay, un adattatore in grado di collegare il secondo hardisk al nostro Mac. Innanzitutto occorre capire che tipo di interfaccia ha il nostro superdrive. Sui modelli pre-unibody (fino a early 2008) la connessione è di tipo PATA, sui modelli più recenti abbiamo una più performante SATA. Per togliersi ogni dubbio, basta accedere alle informazioni di sistema ( > Informazioni su questo Mac > Più informazioni) e controllare se il Superdrive compare alla voce ATA (=PATA) oppure ATA-Seriale (SATA). Occorre tenere presente, inoltre, che il Mac supporta hardisk alti al massimo 9.5mm: lasciate comprare optibays per dischi da 12.5mm ai possessori di acer, hp et simila. Su internet se ne trovano diversi modelli, dai più blasonati e costosi MCE ai più economici Fenvi (cinesata per gli amici! :D ), passando per quelli della Digizon a quelli della Newmodeus. Per quelli “di marca” ci si può rivolgere direttamente ai siti dei produttori, tenendo presente che mediamente costano di più e che sono prodotti importati (tasse e oneri doganali a spese dell’acquirente). Per i cloni, invece, basta fare una ricerca su ebay per trovarne a iosa. La mia esperienza personale con quest’ultimi non è stata eccezionale: dopo un mese di viaggio (dalla Cina) mi è arrivato un bell’optibay non funzionante. Magari comprare da un venditore europeo risulta essere una scelta più conservativa. Sempre su ebay si trovano degli adattatori per rendere il superdrive reso “homeless” un pratico masterizzatore esterno usb: spesa irrisoria, senza rinunciare in via definitiva alle gioie dell’unità ottica.

Montare un optibay
Se ti sei spinto sin qui nella lettura, vuol dire che hai fegato e denaro per aprire il tuo gioiellino e procedere alla sostituzione. Ora bisogna scegliere: lasciare il vecchio disco dov’è o spostarlo nell’optibay? Per decidere in maniera ottimale, bisogna considerare che il vano disco del Macbook è progettato per ridurre al minimo vibrazioni e movimenti strani: da questo punto di vista, converrebbe lasciare il disco meccanico (più delicato) dov’è e mettere l’SSD nell’optibay. Ma…c’è sempre un ma! Sui vecchi Mac (fino al 2008) la connessione del superdrive è di tipo PATA, la più lenta che ci sia: attaccare un SSD tramite interfaccia PATA equivale a montare il motore della Bugatti Veyron sulla Panda Natural Power. Sui nuovi (modello 2011), invece, il vano del disco originale è SATA III mentre il superdrive è connesso tramite SATA II: qualora vogliate montare un SSD SATA III, conviene senza dubbio installarlo nel vano del disco originale per sfruttarne tutte le potenzialità. Riassumendo:
Macbook pre-unibody -> SSD nel vano originale, disco meccanico nell’optibay
Macbook del 2011 o più recente -> SSD nel vano originale, disco meccanico nell’optibay.
Altro Macbook -> SSD nell’optibay, disco meccanico nel vano originale.
Qualsiasi sia la scelta, mai aprire il Macbook “per intuito”: affidarsi ciecamente alle splendide guide di iFixit, seguendo passo passo ogni operazione. In aggiunta, su youtube ci sono decine di videoguide più o meno affidabili…(leggi: segui iFixit che vai alla grande!). Al termine della procedura, al primo avvio conviene resettare PRAM e SMC (vedi sotto).

Patizionare i dischi
Una volta completata la parte hard, si passa alla soft. Come gestire lo spazio a disposizione?
Non c’è una regola base e ogni scelta è frutto della propria esperienza e delle proprie esigenze. Personalmente ho pochi dubbi: i sistemi operativi (OS X, Windows o Linux tramite Bootcamp) vanno installati sull’SSD, i dati vanno sul disco meccanico. Un’altra possibilità è lasciare il disco meccanico come partizione per la Time Machine. Discorso a parte per la cartella “home” e per le sue sottocartelle: c’è chi preferisce spostare tutta la cartella dell’utente sul disco meccanico. Tuttavia non mi sento di consigliare tale soluzione: alcune cartelle (Libreria, Scrivania, Applicazioni) vanno lasciate sul veloce SSD proprio per gustare appieno le sue caratteristiche. Io ho lasciato tutto sull’SSD fatta eccezione per le cartelle Documenti, Downloads, Dropbox, Filmati, Musica, Immagini (vedi prossimo paragrafo per la procedura).

Tips & Tricks

1)Spostare sul disco meccanico cartelle selezionate dalla home

A titolo di esempio, mettiamo che voglia spostare la cartella documenti dall’SSD al disco meccanico. Quindi voglio passare da questo percorso:
/Volumes/MacintoshSSD/Users/utente/Documenti
a questo
/Volumes/Dati/Documenti
Per prima cosa occorre creare la cartella (qualora non esista già) e copiarvi tutti i files presenti nella cartella d’origine. Ora bisogna modificare i permessi della cartella d’origine; aprire dunque il Terminale (da Spotlight o da Applicazioni/Utility) e digitare:
chmod -R -N ~/Documents
Ora bisogna cancellare la vecchia cartella (ripeto: hai copiato i dati nel disco meccanico??? Non rispondo di eventuali perdite…) con il comando:
rm -rf ~/Documents
Ora occorre creare un link simbolico alla cartella nel disco meccanico con il comando:
ln -s /Volumes/Dati/Documenti ~/Documents
E questo è quanto. Ripetere il procedimento per ogni cartella che si vuole trasferire. Ovviamente sarà necessario rivedere i percorsi per rispettare la propria configurazione (es. io ho chiamato con tanta fantasia il disco meccanico “Dati” e l’SSD “MacintoshSSD”)

2) Reset di SMC, PRAM e NVRAM (by Apple)

SMC
1. Spegni il computer.
2. Collega l'alimentatore MagSafe all'alimentazione e al Mac, se non è già collegato.
3. Nella tastiera integrata, premi contemporaneamente i tasti Maiuscole-Ctrl-Opzione e il pulsante di alimentazione.
4. Rilascia i tasti e il pulsante di alimentazione contemporaneamente.
5. Premi il pulsante di accensione per accendere il computer. *
Nota: durante la reimpostazione dell'SMC, il LED dell'alimentatore MagSafe cambia stato o si spegne temporaneamente.

PRAM e NVRAM
1. Spegni il computer.
2. Individuare i tasti seguenti sulla tastiera: Comando, Opzione, P e R. Al passaggio 4 sarà necessario tenerli premuti contemporaneamente.
3. Accendere il computer.
4. Premere e tenere premuti i tasti Comando-Opzione-P-R. È necessario premere la combinazione di tasti prima che venga visualizzata la schermata grigia.
5. Tenere premuti i tasti finché il computer non si è riavviato e finché non si sente il suono di avvio per la seconda volta.
6. Rilasciare i tasti.
La PRAM e la NVRAM del computer sono state reimpostate sui valori predefiniti. Su alcuni modelli, è possibile che le impostazioni dell'orologio siano reimpostate su una data predefinita.

3) Disabilitare l'ibernazione
Quando OS X si sospende scrive su disco il contenuto della ram sempre e comunque. In questo modo anche se la carica della batteria termina è comunque possibile ripartire senza perdita di dati. Però scrivere su disco ogni volta 4/8 GB di roba non è il massimo per la salute di un ssd. Se pensate di non aver bisogno dell'ibernazione è possibile disabilitarla risparmiando un bel po' di scritture su disco e guadagnando spazio su disco cancellando il file contiene l'immagine della ram.
Il comando da dare è:
sudo pmset -a hibernatemode 0
Il valore di default per i dispositivi portatili è 3.
Per cancellare il file “pesante” digitare:
sudo rm /var/vm/sleepimage

4) Tweaks vari by Mondoedox
Impostazioni di risparmio energetico
Disabilitazione dell'indicizzazione di Spotlight
Disabilitazione del monitoring degli eventi del file system
Correzione del comportamento all'uscita dallo stop


EOF

Altre utilissime informazioni nella discussione Metti un SSD nel tuo Mac

Questa guida è stata pubblicata sotto una Licenza Creative Commons

Raptor21 16-09-2011 16:53

Bella guida, mi iscrivo! :cool:

albebra 16-09-2011 17:53

Complimenti! Iscritto pure io.

LondonBoy 17-09-2011 10:13

Complimenti vivissimi! Ci voleva :)

Alberto230269 19-09-2011 23:10

Ottima guida :)
Subito una domanda.
Ho un mbp 17" del 2009.
Ho preso sul mercatino un ssd da 128 e lo monterò al posto del disco da 320 da 7200.
Se un domani voglio mettere l'optibay, teoricamente sarebbe meglio rimettere il disco meccanico nella posizione originale e l'ssd al posto del superdrive.
Così facendo, all'accensione del mbp dovrei rifare l'intallazione del sistema operativo?

friwer 20-09-2011 18:39

Quote:

Originariamente inviato da Alberto230269 (Messaggio 35963969)
Così facendo, all'accensione del mbp dovrei rifare l'intallazione del sistema operativo?

Assolutamente no. Troveresti entrambi i sistemi al boot (tenendo premuto il tasto opzione) :)

Mondoedox 24-09-2011 00:49

Ragazzi, buonasera!

Sto valutando l'acquisto di un Optibay per il Macbook Pro in firma, ma ho una domanda. Posto che sarei intenzionato a comprarlo da MCE [è il più costoso, sì, ma preferisco la qualità all'economicità], ho una domanda sull'aspetto esteriore del Mac dopo l'installazione: le due striscette di plastica che impediscono l'entrata della polvere nel Superdrive sono attaccate allo chassis del Mac o fanno parte del Superdrive stesso? Il mio timore è che, una volta installato l'Optibay, la feritoia rimanga aperta: senza le striscette protettive, quindi, si noterebbe che la feritoia è cieca [ovvero, lascerebbe vedere la "parete" dell'Optibay]. Credevo che nella confezione fosse inclusa una sorta di tappo di alluminio per chiudere la feritoia, ma ho visto un video e non mi è parso di scorgere nulla di simile...

Sono sfizi estetici, lo so, ma informarsi non guasta mai...

Black Sabbath 24-09-2011 01:42

Quote:

Originariamente inviato da Mondoedox (Messaggio 35994333)
Ragazzi, buonasera!

Sto valutando l'acquisto di un Optibay per il Macbook Pro in firma, ma ho una domanda. Posto che sarei intenzionato a comprarlo da MCE [è il più costoso, sì, ma preferisco la qualità all'economicità], ho una domanda sull'aspetto esteriore del Mac dopo l'installazione: le due striscette di plastica che impediscono l'entrata della polvere nel Superdrive sono attaccate allo chassis del Mac o fanno parte del Superdrive stesso? Il mio timore è che, una volta installato l'Optibay, la feritoia rimanga aperta: senza le striscette protettive, quindi, si noterebbe che la feritoia è cieca [ovvero, lascerebbe vedere la "parete" dell'Optibay]. Credevo che nella confezione fosse inclusa una sorta di tappo di alluminio per chiudere la feritoia, ma ho visto un video e non mi è parso di scorgere nulla di simile...

Sono sfizi estetici, lo so, ma informarsi non guasta mai...

Credo di non sbagliare nel dire che le due "striscette" fanno parte della scocca e non del super drive. Quindi la rimozione del super drive non equivale a rimuovere il filtro contro la polvere.

friwer 24-09-2011 12:04

Quote:

Originariamente inviato da Black Sabbath (Messaggio 35994399)
Credo di non sbagliare nel dire che le due "striscette" fanno parte della scocca e non del super drive. Quindi la rimozione del super drive non equivale a rimuovere il filtro contro la polvere.

confermo: le striscette sono indipendenti dal superdrive ;)

Alberto230269 24-09-2011 13:06

Le connessioni si usano quelle che ci sono già o con l'optibay vengono forniti appositi cavi?

Mondoedox 24-09-2011 13:47

Quote:

Originariamente inviato da Black Sabbath (Messaggio 35994399)
Credo di non sbagliare nel dire che le due "striscette" fanno parte della scocca e non del super drive. Quindi la rimozione del super drive non equivale a rimuovere il filtro contro la polvere.

Quote:

Originariamente inviato da friwer (Messaggio 35996088)
confermo: le striscette sono indipendenti dal superdrive ;)

Vi ringrazio! :)

friwer 24-09-2011 14:08

Quote:

Originariamente inviato da Alberto230269 (Messaggio 35996578)
Le connessioni si usano quelle che ci sono già o con l'optibay vengono forniti appositi cavi?

Non c'è alcun cavo aggiuntivo. Si stacca il connettore dalla logic board, si sostituisce il superdrive con l'optibay ed infine si attacca di nuovo il connettore alla logic board. Dai un'occhiata su ifixit per l'intera procedura (con foto e attrezzi necessari)

John22 24-09-2011 14:39

Ottima guida, la salvo nei preferiti!

Alberto230269 24-09-2011 17:30

Grazie per la dritta :) ho appena smontato il mbp del2009 per cambiare la ram. Pensavo che mettere l'optibay fosse meno complicato (tipo sostituire l'hd).

gianpy69 26-09-2011 10:44

Quote:

Originariamente inviato da Alberto230269 (Messaggio 35998312)
Grazie per la dritta :) ho appena smontato il mbp del2009 per cambiare la ram. Pensavo che mettere l'optibay fosse meno complicato (tipo sostituire l'hd).

No è complicato e rischioso, ma ne vale la pena. Bisogna solo avere calma e tempo. Ieri ho finito di montare l'optibay su un macbook pro 13'' 2011.
Hard disk vertex 3 da 60GB sullo slot originale e Segeate Momentus XT Ibrido da 500 GB su optibay.
E' una scheggia ;)

Mondoedox 26-09-2011 14:23

Vi tedio di nuovo con un'altra curiosità. Sempre parlando dell'Optibay MCE, volevo sapere di che marca sono gli HDD forniti di serie: piuttosto di montare un hard disk scrauso, acquisto solo il bay a 99$ e il disco lo compro a parte qui in Italia, in modo da non doverlo spedire negli Stati Uniti per un'eventuale riparazione in garanzia...

gianpy69 26-09-2011 14:52

Quote:

Originariamente inviato da Mondoedox (Messaggio 36009386)
Vi tedio di nuovo con un'altra curiosità. Sempre parlando dell'Optibay MCE, volevo sapere di che marca sono gli HDD forniti di serie: piuttosto di montare un hard disk scrauso, acquisto solo il bay a 99$ e il disco lo compro a parte qui in Italia, in modo da non doverlo spedire negli Stati Uniti per un'eventuale riparazione in garanzia...

Io ho acquistato il bay da questo sito http://hdcaddy.com/en/ . Ovviamente non conviene montare l'hard disk che propongono loro.

Ciao

albebra 26-09-2011 17:32

Quote:

Originariamente inviato da gianpy69 (Messaggio 36009640)
Io ho acquistato il bay da questo sito http://hdcaddy.com/en/ . Ovviamente non conviene montare l'hard disk che propongono loro.

Ciao

Sembrano un buon compromesso fra i più costosi MCE e quelli più economici made in china. Tu ti stai trovando bene con questo marchio?

Mondoedox 26-09-2011 18:14

Quote:

Originariamente inviato da gianpy69 (Messaggio 36009640)
Io ho acquistato il bay da questo sito http://hdcaddy.com/en/ . Ovviamente non conviene montare l'hard disk che propongono loro.

Ciao

Quote:

Originariamente inviato da albebra (Messaggio 36010912)
Sembrano un buon compromesso fra i più costosi MCE e quelli più economici made in china. Tu ti stai trovando bene con questo marchio?

In realtà, dalle immagini pare proprio che siano dei Fenvi, ovvero quelli che friwer definisce "cinesate" nel primo post... :D

gianpy69 26-09-2011 20:00

Quote:

Originariamente inviato da Mondoedox (Messaggio 36011246)
In realtà, dalle immagini pare proprio che siano dei Fenvi, ovvero quelli che friwer definisce "cinesate" nel primo post... :D

No a me sembra fatto bene e comunque migliori delle cinesate. Tra l'altro il case per il superdrive è del colore alluminio satinato del macbook. Il prezzo anche non è da cinesaglia :)


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 21:32.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.