Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Periferiche di Memorizzazione - Discussioni generali (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=17)
-   -   SSD: thread generale e consigli per gli acquisti (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=2575800)


alphacentauri87 27-07-2013 06:44

Volevo prendere io 840 pro...
Ma ho letto le recensioni del EVO mi attizza un po
Mi sa che aspetto che escono questi nuovi SSD e poi decido

:))

Pess 27-07-2013 07:18

Quote:

Originariamente inviato da alphacentauri87 (Messaggio 39773190)
Volevo prendere io 840 pro...
Ma ho letto le recensioni del EVO mi attizza un po
Mi sa che aspetto che escono questi nuovi SSD e poi decido

:))

Da quello che ho capito molte delle migliorie che porta saranno implementate anche nel 840 pro e basica... :)

alphacentauri87 27-07-2013 07:51

Quote:

Originariamente inviato da Pess (Messaggio 39773227)
Da quello che ho capito molte delle migliorie che porta saranno implementate anche nel 840 pro e basica... :)

si sanno gia i prezzi? tipo su ama@on c'è il pre-ordine ad un prezzo assurdo :mbe: 260 € piu del pro.... :fagiano:

il grafico di destra con il RAPID attivo.. mi fa venire erezioni notturne :sofico:



:Prrr:

jined 27-07-2013 09:14

Quote:

Originariamente inviato da Technology11 (Messaggio 39772196)
Ero quasi pronto a comprare la Crucial M4 64gb, ma prima ho voluto chiamare il negozio dove l'avrei comprata, e mi ha detto che tra Crucial, Samsung 840 120gb basic e Sandisk UltraPlus 64gb, mi consiglia queste ultime 2 e non Crucial, perchè delle Crucial gliene sono tornata indietro 5!!

Che faccio?

Certo che i commercianti, quando sono out-of-stock, ne sparano a vagonate :D

Quote:

Originariamente inviato da killeragosta90 (Messaggio 39773066)
Ragazzi avrei intenzione di acquistare un SSD (il mio primissimo SSD :winner: ) e vorrei acquistarlo da 1Tb o dimensioni simili...avete prodotti da consigliarmi? Tra il Crucial M500 da 960Gb e i il nuovissimo Samsung 840 EVO da 1Tb di prossima uscita (ma del quale si possono visionare già numerose review), quale mi consigliereste?

A tal proposito, si sa per caso la data precisa di commercializzazione del Samsung EVO? Grazie in anticipo per eventuali consigli e risposte :)

Io andrei sul Crucial per due motivi. E' uscito prima, e quindi, l'EVO sarà sicuramente sopra di un paio di cento euro, almeno all'inizio, e poi è probabile che il firmware dei nuovi EVO, avrà bisogno di qualche mese per raggiungere la perfezione, mentre il Crucial da 1TB è già ben collaudato.

Detto ciò, sono pronto a scommettere che l'EVO, come prestazioni sarà avanti al Crucial, e non di poco.

Tutto sta a quanto tempo vuoi aspettare, e quanto vuoi spendere e di che prestazioni hai bisogno.

Non hai fretta? -> EVO
Puoi spendere? -> EVO
Hai fretta? -> CRUCIAL
Vuoi risparmiare? -> CRUCIAL
Vuoi essere sicuro al 100% dell'affidabilita' iniziale? -> CRUCIAL
Sei affamato di prestazioni? -> EVO

Combina le voci, e saprai che SSD prendere, in ogni caso parliamo di due prodotti eccezionali :)

illidan2000 27-07-2013 09:38

conoscendolo, prenderà l'evo :)

Inviato dal mio GT-N7000 usando Tapatalk

Technology11 27-07-2013 14:26

prenderò allora la Crucial M4 :)

Della Samsung 840 basic lascio stare?

s12a 27-07-2013 14:40

[edit, sbagliato utente]

killeragosta90 27-07-2013 14:41

Quote:

Originariamente inviato da s12a (Messaggio 39773118)
Crucial M500 -> affidabilità, almeno sulla carta (memorie MLC, condensatori per prevenire perdite di dati o possibili bricking dell'SSD in caso di crash, blackout, ecc)

Samsung 840 EVO -> prestazioni a tutto tondo, "sicurezza" del marchio che oramai domina il mercato degli SSD.

Quanto alla durata in scritture, a mio parere sono entrambi talmente capienti che fra MLC e TLC non ci sono differenze pratiche per usi home anche intensi.

I Samsung 840 EVO usciranno nella prima settimana di Agosto. Sicuramente (?) avranno qualche magagna nascosta nel firmware all'uscita che forse verrà corretta nell'aggiornamento già in programma per Settembre (che ufficialmente aggiungerà funzionalità aggiuntive per la crittazione dei dati). Quello da 1 TB avrà un prezzo al lancio ufficiale leggermente superiore a quello del Crucial M500 da 960 GB, se metti poi il sovrapprezzo "novità" oltre che la probabile poca reperibilità, vedi che verosimilmente non sarà estremamente conveniente da prendere subito.

Se ti serve ora sulla fascia del terabyte (se proprio ti serve così capiente), fossi in te prenderei il Crucial M500. Credo che saresti uno dei pochi sul forum ad averne uno. Fino a poco tempo fa erano introvabili, specie quello da 960 GB.

Quote:

Originariamente inviato da jined (Messaggio 39773477)

Io andrei sul Crucial per due motivi. E' uscito prima, e quindi, l'EVO sarà sicuramente sopra di un paio di cento euro, almeno all'inizio, e poi è probabile che il firmware dei nuovi EVO, avrà bisogno di qualche mese per raggiungere la perfezione, mentre il Crucial da 1TB è già ben collaudato.

Detto ciò, sono pronto a scommettere che l'EVO, come prestazioni sarà avanti al Crucial, e non di poco.

Tutto sta a quanto tempo vuoi aspettare, e quanto vuoi spendere e di che prestazioni hai bisogno.

Non hai fretta? -> EVO
Puoi spendere? -> EVO
Hai fretta? -> CRUCIAL
Vuoi risparmiare? -> CRUCIAL
Vuoi essere sicuro al 100% dell'affidabilita' iniziale? -> CRUCIAL
Sei affamato di prestazioni? -> EVO

Combina le voci, e saprai che SSD prendere, in ogni caso parliamo di due prodotti eccezionali :)

Grazie mille ragazzi per le risposte, davvero complete ed esaustive!! :) Comunque praticamente tutte le risposte alle domande poste mi portano ad optare per l'EVO senza dubbio alcuno! :D Ho tempo di attendere, ricerco maggiormente le prestazioni e qulche soldo in più ce lo spendo volentieri per un buon SSD! Grazie ragazzi!
Quote:

Originariamente inviato da illidan2000 (Messaggio 39773550)
conoscendolo, prenderà l'evo :)

Inviato dal mio GT-N7000 usando Tapatalk

Eheh! :D :asd:

Nui_Mg 28-07-2013 11:50

Il bello dell'EVO è che oltre a valere sul versante prestazioni (ho visto la review di anand), colma pure alcune lacune dell'840 liscio sul versante consumi in scrittura (quindi appetibile per i portatili).

Detto questo, conviene sempre prima aspettare il riscontro sul campo.

Io lascerei perdere il crucial M500 per tutta una serie di motivi, incluso il fatto che costando (il 240GB) sui 145-150 ivati conviene, imho, sforzarsi per uno tra il samsung 840 pro 256 e il sempre più conveniente (l'ho visto a 175 ivati) Sandisk Extreme II, entrambi mlc e 5 anni di garanzia.

Lorenzoz 29-07-2013 14:20

Sono ormai mesi che monitoro i prezzi degli SSD e non mi sono ancora deciso.. :D

Però ho fatto dei passi avanti; ora ho deciso che vorrei un 240/250/256GB per eliminare completamente il WD blue da 500GB (lo s*****o fa più casino di tutto il resto del pc in firma!! :sofico: )

Sono tuttavia combattuto..detto che del 840pro forse nell'uso reale non avvertirei le differenze rispetto a un SSD di fascia media e quindi non so se mi converrebbe, dell'm500 mi ispira la batteria di condensatori a protezione degli spegnimenti improvvisi, e dell'840 con gli evo in uscita si potrebbero avere dei buoni sconti nei prossimi tempi.. :muro: :mc: :muro: :mc: :cry:

voi che ragionamento adottereste?:help:

illidan2000 29-07-2013 14:33

Quote:

Originariamente inviato da Lorenzoz (Messaggio 39780488)
Sono ormai mesi che monitoro i prezzi degli SSD e non mi sono ancora deciso.. :D

Però ho fatto dei passi avanti; ora ho deciso che vorrei un 240/250/256GB per eliminare completamente il WD blue da 500GB (lo s*****o fa più casino di tutto il resto del pc in firma!! :sofico: )

Sono tuttavia combattuto..detto che del 840pro forse nell'uso reale non avvertirei le differenze rispetto a un SSD di fascia media e quindi non so se mi converrebbe, dell'm500 mi ispira la batteria di condensatori a protezione degli spegnimenti improvvisi, e dell'840 con gli evo in uscita si potrebbero avere dei buoni sconti nei prossimi tempi.. :muro: :mc: :muro: :mc: :cry:

voi che ragionamento adottereste?:help:

l'EVO avrà un ottimo rapporto qualità/prezzo, scalzando l'attuale 840 basic

ormai si tratta di aspettare poco. io cmq ho preso il PRO per via delle MLC, e di futura rivendibilità

Lorenzoz 29-07-2013 15:43

Quote:

Originariamente inviato da illidan2000 (Messaggio 39780530)
l'EVO avrà un ottimo rapporto qualità/prezzo, scalzando l'attuale 840 basic

ormai si tratta di aspettare poco. io cmq ho preso il PRO per via delle MLC, e di futura rivendibilità

Mmmmm..
non mi odiate, mi rimangio quanto detto prima e vi propongo un nuovo scenario.. :Prrr: :Prrr:

Questa è l'occupazione del mio disco:
root 3.91GB
home 819MB
varie 61.3GB
totale circa 66GB occupati..

contando che 22GB sono di una macchina virtuale che potrei pensare di spostare su HD esterno collegato con USB3.0 e altri 20GB sono di film che possono stare tranquillamente su HD esterno torna la scimmia per il pro da 128GB..

:cry: :cry:

non so se valga lo sforzo prendere il 250 facendo bene i calcoli di spazio veramente necessario..

illidan2000 29-07-2013 15:59

Quote:

Originariamente inviato da Lorenzoz (Messaggio 39780860)
Mmmmm..
non mi odiate, mi rimangio quanto detto prima e vi propongo un nuovo scenario.. :Prrr: :Prrr:

Questa è l'occupazione del mio disco:
root 3.91GB
home 819MB
varie 61.3GB
totale circa 66GB occupati..

contando che 22GB sono di una macchina virtuale che potrei pensare di spostare su HD esterno collegato con USB3.0 e altri 20GB sono di film che possono stare tranquillamente su HD esterno torna la scimmia per il pro da 128GB..

:cry: :cry:

non so se valga lo sforzo prendere il 250 facendo bene i calcoli di spazio veramente necessario..

io mi mangerei le mani a spostare la macchina virtuale su un hd esterno. perderesti tutto il gusto di avere un SSD!!!
vai sul 250. il 128 ora come ora ha poco senso; prezzo al gb più alto mediamente, poco rivendibile in futuro... e sicuramente la tua occupazione crescerà, e ti pentirai del tuo acquisto!

Tennic 30-07-2013 12:12

Dopo varie domande da parte di molti utenti riguardo se e quanto OP manuale impostare, ritengo di dover fare qualche precisazione, frutto ovviamente di mesi e mesi di discussioni sull'argomento e degli interventi e chiarimenti di moltissimi utenti, nonchè della letteratura tecnica sull'argomento :)

Over-provisioning manuale non è assolutamente indispensabile, o meglio, può essere soggettivamente utile per certi casi, inutile per altri, poi dirò i casi specifici :)
Infatti, va premesso che in un SSD con trim abilitato e funzionante, ogni cella vuota viene utilizzata per over provisioning. Pertanto, se in un SSD da 128GB ho scrito 28GB, gli altri 100GB sono utilizzati per over provisioning, a prescindere dal fatto che facciano parte di una partizione qualunque o meno.
Quindi, più celle libere (non scritte) è sinonimo di più celle disponibili per l'OP, e quindi per il wear leveling, ossia in soldoni quel sistema che livella le scritture tra tutte le celle dell'unità. Se non ci fosse il wear leveling, ed i dati venissero scritti a partire da inizio unità (come in un HD tradizionale) avremmo le prime celle che muoiono per le troppe scritture, e le ultime celle vergini. Invece, il wear leveling, distribuisce le scritture tra tutte le celle. E quali utilizza? Quelle libere :) E come dicevo prima, libere vuol dire che non contengono dati, e questo a prescindere da partizioni o altro.

A livello tecnico, un SSD funziona in modo ben diverso da un HD.
In un HD, i cluster che costituiscono una partizione sono tutti consecutivi (partizione dal settore x a quello y). Invece, in un SSD, l'appartenenza ad una partizione o meno viene definita a livello logico, pertanto le celle che fanno parte di una partizione non necessariamente sono tutte consecutive, e per di più cambiano dinamicamente. Questo, anche in virtù del wear leveling, che "fa girare" i dati tra tutte le celle libere. Quindi, quel determinato dato ora sta in una cella (e questa cella farà parte della partizione), dopo sta in un'altra cella (e quest'altra cella farà parte della partizione, al posto della cella di prima).

Dopo tali premesse, e evidente come per il wear leveling è ininfluente la partizione alla quale è associata una cella... Lui ignora le partizioni, sa solo che se la cella è vuota può essere utilizzata per far girare i dati, altrimenti no. La mappatura tra cella e partizione alla quale associarla è quindi dinamica (dato che lo stesso dato gira tra le celle, come dicevo prima) :)
Ovviamente, tali cambi avvengono solo in occasione delle scritture, non è che quando l'SSD non sa che fare, sposta tutti i dati e li fa girare :D
(ad esempio, ho un file di word memorizzato in una cella che è stata scritta 10 volte, le altre celle hanno 9 scritture... apro il file, lo salvo, ecco, questa scrittura avviene in un altra cella di quelle che avevano 9 scritture, che quindi passa a 10... appunto, livellamento usura :) )

Pertanto, riprendendo la domanda fatidica, serve lasciare spazio non partizionato per l'OP, che si tradurrà in celle disponibili per il wear leveling? La risposta è NI :D

- Se siete utenti che tendono a riempire in modo disordinato l'unità, con dati che poi non ricordate neanche di avere o cosa sono, e vi ritrovate magicamente (e senza sapere come) l'unità occupata al 95%, sia che si tratti di 64GB o di 2TB, ecco, allora con questo scenario di utilizzo il wear leveling avrà pochissime celle libere con le quali "giocare". Pertanto è utilissimo prevedere un OP manuale, che non serve al'SSD ma all'utente, in quanto si tratta di un paletto che si mette verso l'utente, per impedirgli di occupare troppo. Pertanto, se avrò una unità con dimensione ridotta (con spazio libero non partizionato), per forza di cose non potrò occupare troppo spazio :D

- Se invece siete utenti che controllano abbastanza bene i dati, tendono a non ammassarli bovinamente, e quindi lavorate di vostro su occupazioni spazio discrete, allora uno spazio non partizionato sarà inutile. In quanto, per i motivi prima descritti, se di 128GB ne ho 64 liberi, questi 64GB saranno automaticamente utilizzati per il wear leveling, anche se fanno parte di una partizione (abbiamo detto che questo è infatti ininfluente, basta che la cella sia vuota).
Io mi configuro in questa categoria, ed ho creato una partizione 100% (quindi niente spazio non partizionato) anche per un altro motivo... Potrebbe succedere, una volta ogni tanto, l'esigenza rara ma possibile che ho bisogno di "sforare", ossia arrivare ad occupare il 90%, ad esempio per appoggiare dati temporanei che verranno sistemati altrove entro pochissimo tempo. Ecco, avere tutto lo spazio disponibile mi serve. Se avessi una partizione ridotta, non potrei farlo.


- O ancora, in caso di utilizzo molto intensivo, nel quale il trim potrebbe non essere "istantaneo", è utile sicuramente impostare un OP manuale.
Questa circostanza è spiegata in modo esaustivo in questo post di s12a :)

http://www.hwupgrade.it/forum/showpo...&postcount=427


Quindi, questo per sfatare l'assoluto bisogno di un OP manuale, e chiarire come questo sia necesario solo in certe condizioni e con certe tipologie di utilizzo e di utenti.
Che differenza c'è tra un SSD 128GB, 28 non partizionati, 50 occupati e 50 liberi, ed un SSD 128GB (tutti partizionati) con 50 occupati e 78 liberi? Nessuna :) In entrambi i casi, ci sono 78 GB per l'OP, quindi 78GB di celle che verranno utilizzate per il wear leveling :)
Ma nel primo caso, l'utente non potrà occupare più di 100GB neanche volendolo :D

Per concludere, un paio di appunti... Ricordo che ogni SSD ha spazio per OP dedicato, a livello hardware. E' la quantità di spazio (le celle) allocate dal controller ma non disponibili per l'utente (un po' come lo spazio non partizionato, solo che in questo caso è "forzato" e l'utente non può farci niente).
Ad esempio, un SSD da 128GB ha uno spazio utilizzabile di 128.000.000.000 bytes, ma in realtà le celle garantiscono 128 GiB, quindi 128x1024x1024x1024 bytes = 137.438.953.472 bytes... Questi circa 9 miliardi di bytes di differenza è l'OP dell'unità ;) Che, matematicamente parlando, corrispondono al 7.37% circa :)

Ultima cosa... Il trim abilitato e funzionante, requisito che ho enunciato all'inizio... L'utilità del trim credo sia nota a tutti... Per il wear leveling il trim è indispensabile perchè se il trim non funziona, quando noi eliminiamo un dato dal S.O., questo continua (almeno per un certo tempo) a mantenere occupata la cella, che pertanto non potrà essere utilizzata dal controller per il wear leveling (verrà vista come non vuota)... il risultato è che per il controller le celle vuote saranno molte meno di quelle reali, e quindi effettuerà il wear leveling utilizzando meno celle di quelle che dovrebbe (e potrebbe), causando una maggiore usura dell'unità... Infatti, se faccio "girare" i dati utilizzando meno celle, ognuna di queste verrà scritta un numero superiore di volte a quelle che sarebbero state se le scritture fossero state suddivise su un numero superiore di celle :)
Ci sarebbe pure il Garbage Collector, ma a differenza del trim questo interviene solo quando l'unità è in idle (o quasi)... Quindi, l'unità deve essere non utilizzata, il che non sempre corrisponde con "computer non utilizzato"... Ciò comporta il lasciarlo acceso "a vuoto", qualcuno dice che basta la schermata login di windows, ma imho è meglio la schermata bios, dato che dalle mie esperienze, anche nella schermata login di windows vedo il led attività che ogni tanto lampeggia, segno che windows non perde mai occasione di fare i suoi caffè, e temo che l'SSD non riesca ad andare efficacemente in idle... Invece, sicuramente, dal bios ci riesce. Tuttavia non escludo che nelle moderne unità il GC riesca ad attivarsi anche se l'unità non è in completo idle, quindi anche mentre windows è loggato, e magari utilizzato blandamente (inteso sempre come SSD). Questi sono "segreti" che sanno solo i produttori, e non c'è modo di sapere se e quando il GC si attiva... A da questo, ecco perchè si legge che per essere sicuri che si attivi bisogna lasciare il computer nelle condizioni prima descritte...
Quindi, trim e GC sono importanti entrambi e complementari, non è corretto pensare che uno renda superfluo l'altro, solo col funzionamento congiunto di entrambi l'SSD darà il meglio di se come prestazioni e durata :)

Ovviamente, se ho scritto qualche inesattezza, fatemelo notare, può essermi sfuggita :)

s12a 30-07-2013 12:30

L'OP serve principalmente in quelle situazioni d'uso con scritture intensive dove il sistema operativo non ha la possibilità di inviare un TRIM all'SSD in maniera tempestiva con le scritture effettuate (o peggio effettuarlo del tutto). Non c'è neanche bisogno di riempire le partizioni per far verificare questa situazione, basta effettuare sovrascritture in maniera notevole. In tali situazioni fa comodo avere OP per mantenere un certo numero di celle che il controller dell'SSD saprà certamente essere piene o vuote, e quindi per facilitare la vita al wear leveling e conseguentemente mantenere nel tempo consistenza prestazionale e diminuire il fenomeno della write amplification (che aumenta l'usura delle celle di memoria).

Inutile dire che per il 99.99% dell'utenza home o anche prosumer questa situazione d'uso è aliena.

Tennic 30-07-2013 12:38

Quote:

Originariamente inviato da s12a (Messaggio 39783945)
L'OP serve principalmente in quelle situazioni d'uso con scritture intensive dove il sistema operativo non ha la possibilità di inviare un TRIM all'SSD in maniera tempestiva con le scritture effettuate (o peggio effettuarlo del tutto). Non c'è neanche bisogno di riempire le partizioni per far verificare questa situazione, basta effettuare sovrascritture in maniera notevole. In tali situazioni fa comodo avere OP per mantenere un certo numero di celle che il controller dell'SSD saprà certamente essere piene o vuote, e quindi per facilitare la vita al wear leveling e conseguentemente mantenere nel tempo consistenza prestazionale e diminuire il fenomeno della write amplification (che aumenta l'usura delle celle di memoria).

Inutile dire che per il 99.99% dell'utenza home o anche prosumer questa situazione d'uso è aliena.

Grazie per la precisazione su questo altro scenario d'uso (intensivo), integro il mio post... Posso fare un copia incolla del tuo testo (citandoti come fonte)? :)

Pess 30-07-2013 12:40

Gran bel Post Tennic... Lo linko direttamente nella guida subito dopo pranzo... Ovviamente siamo sempre aperti a suggerimenti per migliorare i primi post della discussione...
:)

jined 30-07-2013 13:56

Se davvero gli SSD funzionassero in base all'ipotesi che hai stipulato, scriverebbero 16kbytes al secondo e durerebbero 4000 anni !

Sfortunatamente, non c'è la possibilità di accedere alle singole celle (e tantomeno valutarne l'effettiva usura).. ma a sotto-blocchi di 4k (e a seguito, a blocchi di 512k). Il che è notevolmente differente. Di fatto, potrai sapere quando una cella è partita, solo quando la spare area te la sostituisce in blocco! E quel famoso 100%..inizia a scendere al 99%...e via dicendo.

Inevitabilmente questa procedura, manda in vacca in anticipo molte celle che potrebbero, potenzialmente, sopravvivere secoli.

Aggiungi al tutto che ogni blocco di celle, ha una vita differente dal blocco successivo!! aaarrrgghhh! sisisi purtroppo è cosi'! basta una differenza di tensione sulla pista, di 0.0045v rispetto al blocco un "pò più su'" ed ecco che quelle celle campano un anno di più. (imho.. ma potrebbe non funzionare proprio cosi'.. lo stesso processo di fabbricazione, ne potrebbe determinare la maggiore/minore longevità rispetto ad un gruppo di sorelline parellele)

Il resto, è tutto in mano ai controller on-board e agli algoritmi perfezionati nei firmware, di cui non sapremo mai fino in fondo i dettagli operazionali e i nuovi stadi di ottimizzazione.

Tuttavia, in una documentazione rilasciata dalla Sandforce un paio d'anni fa, il concetto è, esplicato su grandi linee. Se la ritrovo la posto.

Per il Trim.. tieni a mente che se la SF o la JMC decidono di impostare il GC in HW e in modo automatico e continuativo, o dinamico in base alle scritture, o semplicemente temporizzato in base a "quanto tempo il tuo PC resta acceso senza fare un cappero". Non lo saprai mai, ne ti accorgerai dell'operazione, e il comando di trim inviato dal S.O. può benissimo venir ignorato e passare sotto, come avviene da qualche anno a questa parte per i comandi di defrag o di format.. cosa che 2/3 anni fa, poteva rappresentare un problema, anche, e soprattutto per il trim.. che poteva portar via anche una mezz'ora... rispetto a quello di oggi, pressocchè impercettibile.

Cmq... fa sempre piacere discutere un pò d'accademia ;)

Tennic 30-07-2013 14:28

Quote:

Originariamente inviato da jined (Messaggio 39784354)
Se davvero gli SSD funzionassero in base all'ipotesi che hai stipulato, scriverebbero 16kbytes al secondo e durerebbero 4000 anni !

Sfortunatamente, non c'è la possibilità di accedere alle singole celle.. ma a sotto-blocchi di 4k (e a seguito, a blocchi di 512k). Il che è notevolmente differente.
Inevitabilmente questa procedura, manda in vacca in anticipo molte celle che potrebbero, potenzialmente, sopravvivere secoli.

Il resto, è tutto in mano ai controller e agli algoritmi perfezionati nei firmware, si cui non sapremo mai fino in fondo i dettagli operazionali.

Tuttavia, in una documentazione rilasciata dalla Sandforce un paio d'anni fa, il concetto è, esplicato su grandi linee.

http://www.magicram.com/images/uploa...0Mechanism.pdf

Per il Trim.. tieni a mente che se la SF o la JMC decidono di impostare il GC in modo automatico e continuativo, o dinamico in base alle scritture, o semplicemente temporizzato in base a "quanto tempo il tuo PC resta acceso senza fare un cappero". Non lo saprai mai, ne ti accorgerai dell'operazione, e il comando di trim inviato dal S.O. può benissimo venir ignorato e passare sotto, come avviene da qualche anno a questa parte per i comandi di defrag o di format.. cosa che 2/3 anni fa, poteva rappresentare un problema.

Tutto giusto, ma come vedi, già eseguendo delle semplificazioni per abbreviare il discorso, il post è venuto gigante :D ... Ed ho parlato di celle... Se poi diciamo che le celle in realtà sono riunite in blocchi con tutto cio che ne consegue, viene un libro :D
I miei post, come quelli di Pess etc, non vogliono essere ostentazione di conoscenza (mai che mai), ma semplicemente indicazioni accessibili a tutti, che senza dire cose false possono abbracciare tutti gli utenti, a costo di semplificazioni "buone" :)
Ho sempre parlato di celle perchè queste vengono utilizzate nel linguaggio comune, ed è un termine ed un concetto che ormai tutti utilizzano (quei tutti che poi usufruiranno della "guida" in prima pagina, e che non necessariamente devono essere ingegneri con specializzazione sull'argomento per poter leggere :D ), quindi ho preferito non stravolgere, ed evitare precisazioni che avrebbero solo incasinato il discorso senza alcun vantaggio :)
L'argomento era "OP manuale, serve o no"... Per spiegare cosa potrebbe comportare, ovviamente bisogna richiamare a grandi linee cosa è il trim ed il wear leveling, con terminologie che ormai tutti conoscono, e che non sono inesatte (mica ho detto che il trim serve a formattare l'SSD :D ), ma solo poco approfondite (come usare un generico "celle" al posto di "blocchi" e dire che sono impiegate quelle, e non invece i blocchi che a loro volta contengono le celle) :) ... Scendere troppo nel dettaglio, renderebbe il discorso un manuale sicuramente più preciso, che credo sia al di fuori dello scopo del thread e renderebbe più incasinata la lettura, quando invece fermarsi alle celle comunque fa capire a tutti il concetto senza complicare niente, imho :)
Magari, potrei sostituire la parola "celle" con "blocchi", ma credo che molti utenti, che dopo molto leggere conoscono le celle, si troverebbero spiazzati... Imho, lo scopo del thread è chiarire a grandi linee con un linguaggio accessibile a tutti (anche se talvolta non preciso al 100%), non voler fornire materiale per una tesi di laurea sugli SSD :D

Per il trim... Posso anche essere d'accordo, è vero che il comando può essere ritardato (come diceva s2a nel suo ottimo intervento), o al limite ignorato, ma non credo che questo accada... Ogni produttore sa bene come è più funzionale una manutenzione costante (il trim) piuttosto che un'unica botta di pulizia una tantum (il GC)... Ma non sono un produttore e quindi non posso esprimermi ne per confermare ne per confutare :)

s12a 30-07-2013 14:33

Se bisogna fare i precisi allora occorre dire che gli SSD i dati vengono scritti per "pagine", ma cancellati per "blocchi".


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 19:33.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.