Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Piazzetta Fotografica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=31)
-   -   [Thread Ufficiale] Pile/Batterie ricaricabili (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1486066)


Debian-LoriX 20-09-2009 14:39

Quote:

Originariamente inviato da hc900 (Messaggio 28957286)
si tratta di un caricatore a 2 canali, peraltro mesi fa era stato provato su AF Digitale, con il miglior risultato tra i concorrenti della prova che non caricavano neppure al 80% gli accumulatori. Lui era molto più preciso.

Anche se ha 2 canali non significa che sia OTTIMO, anzi... ci credo che su AF digitale sia risultato il migliore, chissà quali erano gli altri termini di paragone! :rotfl:

Quel caricatore, che peraltro è da viaggio, carica le AA a circa 500mA e le AAA a circa 300mA, correnti non proprio ottimali ad intercettare il -dV; se poi si considera il costo, 10 euro compreso di 2 eneloop, quando per noi il 'minimo sindacale' è il Lacrosse (che da solo costa 35-40 euro)... ma tu sei liberissimo di comprarlo ci mancherebbe, ciao!
:)

hc900 20-09-2009 14:59

Io li ho presi entrambi, proprio per scopi differenti.
Se poi ci sono dei dubbi sulle modalità di ricarica lenta e veloce, che valgono anche per il Lacrosse, dico che con il firmware V35 ci sono delle novità evidenti: la ricarica è maggiore con correnti più basse (questo lo dice il test con il refresh).

Bisogna affrontare la corrente di ricarica come una media da 200 a 1000mA, dove in realtà la corrente erogata è sempre circa 1000mA ma con una particolarità:
in un certo tempo la corrente di ricarica si porta al valore di 1000mA poi cessa, dopo riprende, poi cessa (duty cycle).
In questo modo si può fare un buon lavoro senza surriscaldare l'accumulatore, (se ti fosse possibile puoi vederlo con un oscilloscopio) pur iniettando una forte corrente di ricarica tale da migliorare le prestazioni (si rigenera l'accumulatore).

In sostanza è questa la strada presa da tanti costruttori di caricatori "intelligenti"

tweester 20-09-2009 14:59

Lacrosse pare avere fatto un remake del BC900
http://www.lacrossetechnology.com/9009/index.php
e lo ha chiamato BC9009. A quanto pare il caricatore ha le stesse identiche caratteristiche del modello precedente fuorchè il colore del contenitore (che riciclino il contenitore del 700 ? ). Qualcuno sospetta la correzione bug del modello 900 (che fra l'altro è avvenuta con il FW 35) e qualcuno riferisce che le batterie in corredo siano ora più performanti.
Credo arriverà presto anche da noi, il prezzo pare invariato.

tweester 20-09-2009 15:11

Quote:

Originariamente inviato da hc900 (Messaggio 28957928)
Io li ho presi entrambi, proprio per scopi differenti.
Se poi ci sono dei dubbi sulle modalità di ricarica lenta e veloce, che valgono anche per il Lacrosse, dico che con il firmware V35 ci sono delle novità evidenti: la ricarica è maggiore con correnti più basse (questo lo dice il test con il refresh).

Bisogna affrontare la corrente di ricarica come una media da 200 a 1000mA, dove in realtà la corrente erogata è sempre circa 1000mA ma con una particolarità:
in un certo tempo la corrente di ricarica si porta al valore di 1000mA poi cessa, dopo riprende, poi cessa (duty cycle).
In questo modo si può fare un buon lavoro senza surriscaldare l'accumulatore, (se ti fosse possibile puoi vederlo con un oscilloscopio) pur iniettando una forte corrente di ricarica tale da migliorare le prestazioni (si rigenera l'accumulatore).

In sostanza è questa la strada presa da tanti costruttori di caricatori "intelligenti"

Esatto. Controllando il ciclo si ottiene il valore desiderato agendo sul tempo invece che propriamente sul valore della corrente, evidentemente è più vantaggioso economicamente realizzare la regolazione in questo modo.

Alcuni modellisti che utilizzano le AA (tipicamente le automobiline senza telecomando, mini4wd) utilizzano il maha per caricare le batterie in sicurezza (non gradiscono il lacrosse per le cariche complete) che ha una corrente con picchi di carica più blanda e poi una volta caricate rieffettuano un picco con il lacrosse per via della sua più "brutale" (picchi più elevati) corrente, che va a produrre un voltaggio più elevato sulle pile a parità di corrente media.

85kimeruccio 20-09-2009 19:10

stò valutando un acquisto a breve, di batterie stilo e di un caricatore.

l'uso esclusivo che ne farò è quello di flash per fotocamere.



flash abbastanza potenti e che necessitano oltre che di batterie stilo di buona qualità, ottima durata e necessitano una fornitura di elettricità veloce in modo da ridurre il tempo di ricarica tra un colpo di flash e l'altro (non so se mi son spiegato).

calcolando che ho 3 flash.. per ora .. ma prossimamente diventeranno 4.
ogni flash ha bisogno di 4 batterie AA.
calcolando che sono disposto ad investire una buona somma se ho prodotti di qualità... voi cosa mi consigliate?

idem per il caricabatterie.. mi serve qualcosa di non troppo veloce a ricaricare, ma con tutti i controlli necessari per far scaricare le batterie prima di ricaricarle, e un dispositivo di "blocco" della ricarica una volta che son ricaricate.

marchigiano 20-09-2009 20:49

Quote:

Originariamente inviato da hc900 (Messaggio 28957928)
Bisogna affrontare la corrente di ricarica come una media da 200 a 1000mA, dove in realtà la corrente erogata è sempre circa 1000mA ma con una particolarità:
in un certo tempo la corrente di ricarica si porta al valore di 1000mA poi cessa, dopo riprende, poi cessa (duty cycle).

sapevo che il lacrosse aveva un impulso da 1800mA circa, hai dati più precisi?

per la carica è normale, maggiore è la corrente prima si manifesta il deltaV, ma non è detto che una carica maggiore sia un bene... anzi ;)

Quote:

Originariamente inviato da tweester (Messaggio 28958078)
Alcuni modellisti che utilizzano le AA (tipicamente le automobiline senza telecomando, mini4wd) utilizzano il maha per caricare le batterie in sicurezza (non gradiscono il lacrosse per le cariche complete) che ha una corrente con picchi di carica più blanda e poi una volta caricate rieffettuano un picco con il lacrosse per via della sua più "brutale" (picchi più elevati) corrente, che va a produrre un voltaggio più elevato sulle pile a parità di corrente media.

anche qui sapevo che il maha aveva impulsi anche superiori al lacrosse, hai info?

Erinetti 21-09-2009 11:36

Quote:

Originariamente inviato da Debian-LoriX (Messaggio 28956328)
Eh si, 13.90 per 4AA non sono proprio a buon mercato, anzi... però almeno è segno che la gente comincia a conoscerle, speriamo che si diffondano per bene in modo che scendano i prezzi
:)

Ieri sono stato al Centro Commerciale Grandemilia a Modena, ho fatto una cappatina nella sezione "Batterie Ricaricabili" della Coop ed ho trovato come ibride le Duracell e le Sanyo. Le Sanyo erano di Febbraio 2009, ce n'erano a volontà e costavano 10,90€ a blister da 4AA oppure 4AAA. Non le ho comprate solo perché devo fare un ordine da Component Shop e lì costano 8£, poco meno di 9€.
Comunque sia, da Coop, tutto sommato non è malvagio come prezzo.

Debian-LoriX 21-09-2009 12:28

Quote:

Originariamente inviato da Erinetti (Messaggio 28968083)
Comunque sia, da Coop, tutto sommato non è malvagio come prezzo.

Assolutamente no, anzi è un ottimo prezzo! Nell'ipercoop dove vado io fino ad un paio di settimane fa non c'era traccia delle Eneloop, di ibride c'erano solo le Sony Cycle Energy e le Duracell Active Charge; alla prossima spesa familiare controllo meglio
;)

Component shop è un negozio molto serio, le ho prese proprio da lui le mie Eneloop; inoltre ora il cambio EUR-GBP è favorevolissimo, speriamo presto paritario :)

tweester 21-09-2009 17:35

Quote:

Originariamente inviato da marchigiano (Messaggio 28962503)
anche qui sapevo che il maha aveva impulsi anche superiori al lacrosse, hai info?

No non so nulla di preciso, ho solo letto quà e la che gli utilizzatori di mini 4WD usano il sistema descritto per fare rendere più le pile. Ad ogni modo sarebbe sufficiente confrontare un grafico oscilloscopico di carica per dedurre i valori, ma non ne ho trovati per fare un paragone.

tweester 21-09-2009 19:30

Quote:

Originariamente inviato da marchigiano (Messaggio 28962503)
sapevo che il lacrosse aveva un impulso da 1800mA circa, hai dati più precisi?

Approfittando del fatto che sul mio RS700 il pulsante MODE era malfunzionante ho approfittato dello smontaggio del caricatore per fare una semplice misura.
A proposito, se qualcuno accusa problemi di funzionamento dei pulsanti tipo risposta non pronta o pressione eccessiva è molto semplice ripristinare il funzionamento ottimale in quanto le lamelle sottostanti i pulsanti plastici non sono saldate e facilmente asportabili e reinseribili con una pinzetta da ciglia. Una volta tolta la lamella basta pulire il contatto e la lamella stessa, va bene la gomma da cancellare. Nel mio caso la piazzola era piena di ossido bianco.
Si smontano prima le 4 viti del coperchio inferiore poi le 4 viti dello stampato, estraendo lo stesso con il frontale rivolto verso il basso, altrimenti cadranno tutti i pulsanti (anche se non è un problema riposizionarli). Il display potrebbe rimanere attaccato allo stampato, ma non lo è meccanicamente, quindi consiglio comunque di staccarlo delicatamente e di riporlo nella sua sede, in fase di rimontaggio andrà da solo nel punto corretto per quanto riguarda i contatti (linea strip gommosa a contatto e pressione).

Detto questo ho provveduto a misurare il ciclo di lavoro del caricatore che è di 20mS (millisecondi), corrispondenti a una frequenza di 50Hz. Il mio caricatore (RS700) ha 3 correnti di carica di 200, 500 e 700 mA. Variando le correnti di carica il ciclo si manifesta in questo modo:
200 mA --> 2mS on + 18 mS off
500 mA --> 5mS on + 15 mS off
700 mA --> 7mS on + 13 mS off

da ciò si può quindi dedurre che gli impulsi di carica sono di circa 2A (2000mA)

Il ciclo di lavoro si suddivide sulle 4 batterie sfruttando una fase diversa per ogni sezione del caricatore, in modo che se per esempio sul primo slot il ciclo è di 5mS on + 15 mS off sul secondo slot avremo invece 5mS off + 5mS on + 10 mS off e così via....in questo modo l'assorbimento totale sull'alimentatore rimane ad un massimo di 2A e solo con la portata 700 mA va a prelevare una corrente superiore a 2 A (nel mio caso 2,8A) senza quindi perdite inutili di potenza, un circuito quindi molto efficiente.

the_duke 21-09-2009 20:21

Quote:

Originariamente inviato da marchigiano (Messaggio 28957408)
il GC60 potrei fare da cavia io se me lo fai mettere nel tuo pacco

efettivamente è molto più intuitivo avendo eliminato la possibiltà di errori e usando switch che rimangono in posizione piuttosto che programmare tutto ogni volta

le eneloop aumentano ovunque, 15.5$ per 4 in USA, qualche mese fa stavano a 12$ mi pare... costano meno le NI-ZN :yeah:

http://www.depoteco.com/SPD/powergen...1244227054.jsp

http://www.depoteco.com/SPD/powergen...1244226947.jsp

Non mi aspettavo la tua risposta.
Quindi vediamo se ho capito: il GC60 farebbe tutto quello che fa il Maha, solo eventualmente in modo semplificato (tutto da dimostrare poi che lo faccia bene), è così?
Guardandolo però mi sembra che non abbia molte possibilità di "manovra".

Circa le eneloop:
su questo sito costano relativamente poco allora stando a quello che dici (è peraltro l'unico al momento dove vendono il GC60, allo stesso prezzo del Maha, purtroppo non ho ancora trovato le spese di spedizione).

marchigiano 21-09-2009 22:15

Quote:

Originariamente inviato da tweester (Messaggio 28973546)
No non so nulla di preciso, ho solo letto quà e la che gli utilizzatori di mini 4WD usano il sistema descritto per fare rendere più le pile. Ad ogni modo sarebbe sufficiente confrontare un grafico oscilloscopico di carica per dedurre i valori, ma non ne ho trovati per fare un paragone.

su un sito USA uno che lavora alla maha ha detto che l'impulso era di circa 2A che poi è normale essendo la carica massima 2A non può certo essere inferiore... al massimo superiore

su un sito tedesco ho visto i grafici del BC900 e gli impulsi sono di circa 1.9A

Quote:

Originariamente inviato da tweester (Messaggio 28975150)
Detto questo ho provveduto a misurare il ciclo di lavoro del caricatore che è di 20mS (millisecondi), corrispondenti a una frequenza di 50Hz. Il mio caricatore (RS700) ha 3 correnti di carica di 200, 500 e 700 mA. Variando le correnti di carica il ciclo si manifesta in questo modo:
200 mA --> 2mS on + 18 mS off
500 mA --> 5mS on + 15 mS off
700 mA --> 7mS on + 13 mS off

da ciò si può quindi dedurre che gli impulsi di carica sono di circa 2A (2000mA)

Il ciclo di lavoro si suddivide sulle 4 batterie sfruttando una fase diversa per ogni sezione del caricatore, in modo che se per esempio sul primo slot il ciclo è di 5mS on + 15 mS off sul secondo slot avremo invece 5mS off + 5mS on + 10 mS off e così via....in questo modo l'assorbimento totale sull'alimentatore rimane ad un massimo di 2A e solo con la portata 700 mA va a prelevare una corrente superiore a 2 A (nel mio caso 2,8A) senza quindi perdite inutili di potenza, un circuito quindi molto efficiente.

ottimo, quindi considerando che i lacrosse segnano un filo di più anche perchè il timer non è preciso, torniamo all'impulso da 1.9A

per curiosità il tuo alimentatore è da 3V 2A?

Quote:

Originariamente inviato da the_duke (Messaggio 28975919)
Non mi aspettavo la tua risposta.
Quindi vediamo se ho capito: il GC60 farebbe tutto quello che fa il Maha, solo eventualmente in modo semplificato (tutto da dimostrare poi che lo faccia bene), è così?
Guardandolo però mi sembra che non abbia molte possibilità di "manovra".

riporto quanto scritto tempo fa:

sulla carta è il migliore perchè
1) è più piccolo del maha
2) ha l'alimentazione a 12V a differenza del lacrosse
3) è retroilluminato a differenza del lacrosse
4) ha la ventola
5) capisce da solo se c'è dentro una AA o AAA evitando quindi correnti errate per il tipo di batt
6) ha la scarica a 1000mA a differenza del lacrosse
7) con gli interruttori a slide selezioni il tipo di carica che vuoi e la mantieni per sempre, mentre con gli altri devi stare sempre a programmare coi tastini

PERO' magari si rivela una ciofeca allora gli diamo fuoco :D

Quote:

Circa le eneloop:
su questo sito costano relativamente poco allora stando a quello che dici (è peraltro l'unico al momento dove vendono il GC60, allo stesso prezzo del Maha, purtroppo non ho ancora trovato le spese di spedizione).
ottimo prezzo, però se ricordo bene tempo fa il sito era stato sgamato per vendere eneloop false, non so se hanno risolto

Erinetti 21-09-2009 22:39

Davvero credete che...
 
Oggi, mentre ero in attesa per fare la visita medica, ho preso in mano la rivista FOCUS, ad un certo punto mi trovo una bella pubblicità a piena pagina delle DURACELL ACTIVE CHARGE, vuoi che fosse un caso o anche i brand importanti si stanno muovendo per dismettere le batterie NI-MH di vecchio stampo? :confused:

Debian-LoriX 22-09-2009 10:47

Quote:

Originariamente inviato da Erinetti (Messaggio 28977537)
vuoi che fosse un caso o anche i brand importanti si stanno muovendo per dismettere le batterie NI-MH di vecchio stampo? :confused:

Magari è possibile; come la Duracell, così anche la Sanyo non scherza, le Eneloop è già da un po' di tempo che hanno cominciato ad essere pubblicizzatissime in diversi ambiti, hanno moltiplicato i packaging... oggi vado all'ipercoop e controllo :D

Di certo, le 'scorte' di ni-mh andranno in qualche modo smaltite
:asd:

Poi però spesso succede, come a qualcuno di noi qui è capitato un po' di tempo fa, che in un negozio ha chiesto delle ibride della GPbattery, le Recyko, ed il negoziante non sapendone nulla si è preso la briga di telefonare al rappresentante: pure quello era all'oscuro più totale! :doh:

85kimeruccio 22-09-2009 12:02

Quote:

Originariamente inviato da 85kimeruccio (Messaggio 28961142)
stò valutando un acquisto a breve, di batterie stilo e di un caricatore.

l'uso esclusivo che ne farò è quello di flash per fotocamere.



flash abbastanza potenti e che necessitano oltre che di batterie stilo di buona qualità, ottima durata e necessitano una fornitura di elettricità veloce in modo da ridurre il tempo di ricarica tra un colpo di flash e l'altro (non so se mi son spiegato).

calcolando che ho 3 flash.. per ora .. ma prossimamente diventeranno 4.
ogni flash ha bisogno di 4 batterie AA.
calcolando che sono disposto ad investire una buona somma se ho prodotti di qualità... voi cosa mi consigliate?

idem per il caricabatterie.. mi serve qualcosa di non troppo veloce a ricaricare, ma con tutti i controlli necessari per far scaricare le batterie prima di ricaricarle, e un dispositivo di "blocco" della ricarica una volta che son ricaricate.

uhm.. almeno un imput nssuno riescie a darmelo? non vorrei buttarei via soldi ... :D

Mythical Ork 22-09-2009 12:11

Quote:

Originariamente inviato da 85kimeruccio (Messaggio 28982496)
uhm.. almeno un imput nssuno riescie a darmelo? non vorrei buttarei via soldi ... :D

Credo che anche per te valga lo stesso discorso che hanno fatto per me...

Io ho bisogno di luce continua per molte ore... tu di tanti lampi flash per quanto più tempo possibile...

Le Ibride si comportano in maniera eccelsa per questo utilizzo vedendo la loro "curva di scarica" e poi non si scaricano da sole come le NiMH (aspetto fondamentale se parti per un set di 2-3 giorni)

Come caricabatterie, consigliano (come hanno consigliato a me) l'RS900 della La Crosse, perchè ti permette di scegliere sia la "velocità" di carica, sia permettere di avere valori di mAh pressochè uguali tra e varie batterie...

Perciò, prima che passi marchigiano o Debian-LoriX posso dire che Eneloop e RS900 non butti via sodi :D


Ciao
Orlando

Debian-LoriX 22-09-2009 12:18

Benissimo Orlando, l'accoppiata Lacrosse (900 o 700, differiscono solo per le correnti di carica) + Eneloop è eccellente!

Ci sarebbero anche altri caricatori, come quello che abbiamo io e CarloR1t (l'spk 808), ma visto che il LC ha anche l'analizzatore, si trova tranquillamente in Italia, oltre ad essere stra-collaudatissimo, prendete quello e vivete felici
;)

Dimenticavo, anch'io per il flash (Nikon SB600) uso 4AA Eneloop, sono OTTIME!

85kimeruccio 22-09-2009 12:19

Quote:

Originariamente inviato da Mythical Ork (Messaggio 28982643)
Credo che anche per te valga lo stesso discorso che hanno fatto per me...

Io ho bisogno di luce continua per molte ore... tu di tanti lampi flash per quanto più tempo possibile...

Le Ibride si comportano in maniera eccelsa per questo utilizzo vedendo la loro "curva di scarica" e poi non si scaricano da sole come le NiMH (aspetto fondamentale se parti per un set di 2-3 giorni)

Come caricabatterie, consigliano (come hanno consigliato a me) l'RS900 della La Crosse, perchè ti permette di scegliere sia la "velocità" di carica, sia permettere di avere valori di mAh pressochè uguali tra e varie batterie...

Perciò, prima che passi marchigiano o Debian-LoriX posso dire che Eneloop e RS900 non butti via sodi :D


Ciao
Orlando

ottimo... grazie a tutti e due per la cortesi a e la celerità :D

ps. avete qualche shop di riferimento dove comprare sia le batterie sia il caricatore?.. ovviamente in pvt

Debian-LoriX 22-09-2009 12:49

@ 85kimeruccio

Rileggendo il tuo post, vedo che non hai ben chiaro che queste batterie NON vanno scaricate, vanno semplicemente messe in carica.

Leggiti il post iniziale di Marchigiano
;)

85kimeruccio 22-09-2009 12:54

Quote:

Originariamente inviato da Debian-LoriX (Messaggio 28983251)
@ 85kimeruccio

Rileggendo il tuo post, vedo che non hai ben chiaro che queste batterie NON vanno scaricate, vanno semplicemente messe in carica.

Leggiti il post iniziale di Marchigiano
;)

si si l'ho riletto dopo con calma, in attesa di una risposta... e piano piano mi stò documentando per bene su queste ibride.. grazie


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 00:04.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.