Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Piazzetta Fotografica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=31)
-   -   [Thread Ufficiale] Pile/Batterie ricaricabili (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1486066)


JCD's back 21-03-2010 21:40

Quote:

Originariamente inviato da madeline (Messaggio 31336193)
se non ricordo male i prezzi di amazon sono IVA ESCLUSA

anche quelli di amazon.com?

madeline 21-03-2010 22:01

Quote:

Originariamente inviato da JCD's back (Messaggio 31337458)
anche quelli di amazon.com?

si e anche quelli di uk!!senza contare che ammesso che spediscano in italia, rischi di beccarti le imposte doganali!

JCD's back 21-03-2010 22:04

Quote:

Originariamente inviato da madeline (Messaggio 31337700)
si e anche quelli di uk!!senza contare che ammesso che spediscano in italia, rischi di beccarti le imposte doganali!

eh si, nel frattempo sono andato a documentarmi: dovevo prendere un obiettivo, ma mi rendo conto che tra imposte doganali (al di sopra dei 150€) ed iva, alla fine..... :(

Spider Baby 21-03-2010 22:40

Quote:

Originariamente inviato da madeline (Messaggio 31336193)
se non ricordo male i prezzi di amazon sono IVA ESCLUSA

Premetto che di solito evito Amazon perché, a differenza di ebay o di un semplice negozio online, le spese di spedizione vanno calcolate a parte e in modo bizzarro per ogni venditore seguendo tabelle dispersive, a meno di inserire con grande pazienza un oggetto per volta nel cestino e fare tutta la trafila dell'acquisto fino al pagamento finale, prima del quale vengono visualizzate le spese accessorie. Inoltre molti venditori non spediscono al di fuori del proprio paese.

Mi è però capitato di fare due acquisti su amazon.co.uk e amazon.fr (siti inglese e francese) e non ho avuto alcun problema di IVA/VAT (e ovviamente nessuna tassa doganale, siamo in CEE).
A causa dell'osticità della lingua non posso controllare sul sito tedesco, ma in quello inglese dice che i prezzi indicati sono comprensivi di VAT. Da notare tuttavia che, in linea teorica (lo preciso perché nei suddetti acquisti non mi è successo), in caso il VAT del paese in cui si acquista sia diverso dalla nostra IVA viene applicata la differenza. In GB il VAT è di 17,5%, mentre in Germania è del 19%, quindi la differenza da pagare (al momento dell'acquisto, non alla dogana) sarà rispettivamente del 2,5% e 1%.

Gli acquisti su amazon.com sono fuori CEE e pertanto gli oggetti potrebbero essere fermati alla dogana che richiede dazio e IVA.

RikyJrOrio 22-03-2010 09:08

Quote:

Originariamente inviato da RikyJrOrio (Messaggio 31265520)
Ciao a tutti; premetto che sono totalmente digiuno della materia x cui potrò fare domande 'stupide' o banali e scontate, ma tant'è. Ho provato a leggermi x bene tutto il post iniziale ma, ad esempio, non ho capito cosa, e come si calcoli o si 'veda, il quantitativo "1C" x capire la corrente ed il tempo di carica (oltre ad un sacco di altre cose x me arabe....)
Vi pongo quindi i miei quesiti:
mi hanno regalato 8AA enrgizer 2000 mAh NiMH (Chiamamole pile [A]);
a suo tempo avevo acquistato 4AA Kodak 2600mAh (Chiamamole pile [b]);
ho acquistato, x un flash canon 580EXII, 4AA Hama da 2500 mAh (Chiamamole pile [D] con relativo carica batterie, le cui istruzioni mi danno, in base ad un calcolo da fare, un tempo di ricarica di 14 ore.
sempre tempo fa acquistai 8 AA metal ibryde della uniross ed il relativo caricabatterie da 8 posti (Chiamamole pile+carica batterie [C]).
DOMANDE:
1) il caricabatterie [C] può essere usato x ricaricare le pile [A] e [b]? E quali devono essere i relativi tempi di ricarica e della 1° carica?
2) le pile + il caricabatterie [D] vanno sempre usati x 14 ore x le ricariche? (come da istruzioni?)
3) Ho anche un caricabatterie Varta con i vari led delle 4 pile che lampeggiano in carica e segnalano il completamento della carica con la luce fissa. Posso eventualmente usare questo con le pile sopra citate?
Vi ringrazio e mi scuso della lunghezza del post. Grazie Guido

Scusatemi, so che sono domande da poco x esperti del Vs calibro, ma nemmeno una rispostina veloce? Pleeeeeaase!!?? Grazie!

Martin P 22-03-2010 11:39

Quote:

Originariamente inviato da RikyJrOrio (Messaggio 31340165)
Scusatemi, so che sono domande da poco x esperti del Vs calibro, ma nemmeno una rispostina veloce? Pleeeeeaase!!?? Grazie!

ciao, a parte l'ironia fuori luogo, io non sono un esperto e non so rispondere nel tuo caso specifico, ma se ti può aiutare ti posso dire che le ibride pare sia meglio ricaricarle con correnti alte pari alla loro capacità o alla metà, è questo che si intende con 1C, esempio:

batterie 2000mAh 1C=2000mA e 0,5C=1000mA

ovviamente per fare questo bisogna avere il caricabatterie specifico oppure un ottimo caricabatterie.

Usare un CB molto lento pare possa alla lunga rovinare le batt... trovi tutto in prima pagina... ;)

riporto uno stralcio:
Quote:

Q. meglio un caricatore veloce a 15 minuti o uno lento a 12 ore?
A. nessuno dei due... i produttori consigliano correnti di carica comprese tra 0,5 e 1C che per una ibrida vuol dire 1000-2000mA, mentre per una ad alta capacità 1700-2500mA. cariche più lente si possono fare ma innanzi tutto bisogna calcolare bene i tempi per non sovraccaricare, dato che il deltaV diventa difficile da vedere, ma una carica lenta a lungo andare ingrossa i cristalli e fa perdere spunto alla batteria, quindi se verrà utilizzata in una applicazione low drain tutto ok, ma in una high drain avrà dei problemi di tensione bassa. viceversa una carica molto veloce mantiene i cristalli molto piccoli e quindi non si notano particolari cali di tensione in apparecchi high drain, però una corrente 2-3 volte superiore al massimo consentito a lungo andare porta al danneggiamento dell'isolante interno e quindi all'aumento dell'autoscarica e resistenza interna, con queste correnti è già tanto arrivare a 100 ricariche, come si può vedere in questo test
inoltre sarebbe più facile rispondere alle tue domande se scrivessi (se le conosci) le correnti di ricarica dei tuoi cb ;)

RikyJrOrio 23-03-2010 09:47

Quote:

Originariamente inviato da Martin P (Messaggio 31342018)
ciao, a parte l'ironia fuori luogo, io non sono un esperto e non so rispondere nel tuo caso specifico, ma se ti può aiutare ti posso dire che le ibride pare sia meglio ricaricarle con correnti alte pari alla loro capacità o alla metà, è questo che si intende con 1C, esempio:

batterie 2000mAh 1C=2000mA e 0,5C=1000mA

ovviamente per fare questo bisogna avere il caricabatterie specifico oppure un ottimo caricabatterie.

Usare un CB molto lento pare possa alla lunga rovinare le batt... trovi tutto in prima pagina... ;)

riporto uno stralcio:


inoltre sarebbe più facile rispondere alle tue domande se scrivessi (se le conosci) le correnti di ricarica dei tuoi cb ;)

Mi spiace del fraintendimento: non ero affatto ironico, anzi! Io sono Davvero una chiavica in questo campo ed a giudicare dal livello dei vs post, mi sembrate alquanto esperti ed afferrati in materia: comunque, torniamo a noi, o alle mie maledette pile. La corrente di carica non la conosco, io però avevo capito che una corrente bassa, ma costante, fosse una sorta di garanzia in + x la vita delle pile. Invece è esattamente l'opposto? Comunque, mi dite qualcosa sui tempi di carica, x cortesia, delle varie pile che uso?
Mah, comunque, certo è che se per ricaricarsi delle pile, acquisti una cosa che ti viene venduta insieme alle pile, e poi scopri che non va bene e che devi fare una sorta di "corso di avviamento professionale" x capire come, quanto, e cosa devi usare e, soprattutto, ricomprare un altro apparecchio, la dice lunga, come al solito, sui nostri "poveri" negozianti.......all'anima loro e di chi se li porta (scusate lo sfogo)
X ora grazie, Guido

Martin P 23-03-2010 11:59

RikyJrOrio
Ciao,
ok per il malinteso, comunque anche io ne so poco più di te....

Purtroppo senza conoscere le correnti è impossibile conoscere i tempi di ricarica :( anche se da quello che dici si può supporre che il caricabatt. hama che possiedi eroghi 180mA (2500/14)

In generale il Cb acquistato insieme alle batterie non dovrebbe fare danni se queste sono tutte parimenti scariche, altrimenti diventa più complicato...

per scambiare i CB dovresti conoscere le correnti di carica e calcolare i tempi in questo modo:

T= capacità/corrente (non so se corretto formalmente, ma funziona)

esempio: per una batt. 2000mAh sono necessarie 10 ore di carica a 200mA oppure 4 ore a 500mA, 2 ore a 1000mA ecc ecc

sempre ammesso che la batteria sia completamente scarica

Concordo anche io nel tuo sfogo... :muro:
mi scuso per eventuali inesattezze....

RikyJrOrio 23-03-2010 13:29

Quote:

Originariamente inviato da Martin P (Messaggio 31356875)
RikyJrOrio
Ciao,
ok per il malinteso, comunque anche io ne so poco più di te....

Purtroppo senza conoscere le correnti è impossibile conoscere i tempi di ricarica :( anche se da quello che dici si può supporre che il caricabatt. hama che possiedi eroghi 180mA (2500/14)

In generale il Cb acquistato insieme alle batterie non dovrebbe fare danni se queste sono tutte parimenti scariche, altrimenti diventa più complicato...

per scambiare i CB dovresti conoscere le correnti di carica e calcolare i tempi in questo modo:

T= capacità/corrente (non so se corretto formalmente, ma funziona)

esempio: per una batt. 2000mAh sono necessarie 10 ore di carica a 200mA oppure 4 ore a 500mA, 2 ore a 1000mA ecc ecc

sempre ammesso che la batteria sia completamente scarica

Concordo anche io nel tuo sfogo... :muro:
mi scuso per eventuali inesattezze....

Eh 'sti negozianti..........
Comunque grazie mille, vedrò di recuperare qualche dato e fare qualche calcolino, così da fare le cose come si deve :read: .
Buona Giornata, Guido ;)

speleopippo 23-03-2010 21:24

Quote:

Originariamente inviato da Spider Baby (Messaggio 31316889)

Bello, però carica solo due batterie!
Ne preferirei uno più capiente, magari per 8 anche 12.
E non sono riuscito a capire quanti mAh eroga. Immagino non molti, cosa non ideale per la salute delle batterie.
Pensavo anche che per essere un buon CB dovrebbe avere canali indipendenti e tutto quelle caratteristiche che sono proprie di Lacrosse e soci, refresh a parte. Forse non esiste!
Probabilmente (per me) è meglio usare il Lacrosse e o attaccarlo al gruppo elettrogeno oppure dotarlo d'alimentatore 12V e attaccarlo alla batteria tampone dei pannelli solari.

Quote:

Originariamente inviato da Spider Baby (Messaggio 31316994)
Grazie per l'info.
Il miglior prezzo che io abbia trovato (ebay) è di circa 21.6€ spedito, da cui avevo tratto i 14€ da paragonare al costo dell'808 detraendo il miglior prezzo di 4 Recyko che io abbia trovato (sempre ebay) di circa 8.2€ (spedite, ma su un lotto di 16).
A dire il vero ieri ho trovato un prezzo leggermente migliore per le Recyko su Amazon, ma alla fine dell'affannosa ricerca (per trovare un venditore di amazon che effettuasse la spedizione in italia, e poi calcolarne il costo) ero così fuso che non ricordo quanto fosse :eek: Ah eccolo: circa 7,36€ per 4 Recyko, ma su un lotto di 18 (cioè: 18 GPr + spedizione = 33,12€). Poi ci sarebbe anche da tener conto che il venditore di ebay dà le custodie in omaggio... non si finisce mai di comparare :cry:

prezzo migliore rispetto a quello del distributore ufficiale piemontese!

nessuno conosce l'ansmann del link?
http://www.ansmann.de/cms/it/consumr...y-4-speed.html

Spider Baby 24-03-2010 01:37

Quote:

Originariamente inviato da Spider Baby
Kodak Portable Power

Quote:

Originariamente inviato da speleopippo (Messaggio 31364940)
Bello, però carica solo due batterie!
Ne preferirei uno più capiente, magari per 8 anche 12.
E non sono riuscito a capire quanti mAh eroga. Immagino non molti, cosa non ideale per la salute delle batterie.
Pensavo anche che per essere un buon CB dovrebbe avere canali indipendenti e tutto quelle caratteristiche che sono proprie di Lacrosse e soci, refresh a parte. Forse non esiste!
Probabilmente (per me) è meglio usare il Lacrosse e o attaccarlo al gruppo elettrogeno oppure dotarlo d'alimentatore 12V e attaccarlo alla batteria tampone dei pannelli solari.

Difficile trovare un buon caricabatterie che prenda l'energia unicamente dal sole. Temo sia meglio, come supponi, prendere un qualsiasi buon caricabatterie e alimentarlo con una batteria preventivamente caricata in qualsivoglia modo (sole, benzina, altro).


Quote:

Originariamente inviato da Spider Baby
Grazie per l'info.
Il miglior prezzo che io abbia trovato (ebay) è di circa 21.6€ spedito, da cui avevo tratto i 14€ da paragonare al costo dell'808 detraendo il miglior prezzo di 4 Recyko che io abbia trovato (sempre ebay) di circa 8.2€ (spedite, ma su un lotto di 16).
A dire il vero ieri ho trovato un prezzo leggermente migliore per le Recyko su Amazon, ma alla fine dell'affannosa ricerca (per trovare un venditore di amazon che effettuasse la spedizione in italia, e poi calcolarne il costo) ero così fuso che non ricordo quanto fosse Ah eccolo: circa 7,36€ per 4 Recyko, ma su un lotto di 18 (cioè: 18 GPr + spedizione = 33,12€). Poi ci sarebbe anche da tener conto che il venditore di ebay dà le custodie in omaggio... non si finisce mai di comparare

Quote:

Originariamente inviato da speleopippo (Messaggio 31364940)
prezzo migliore rispetto a quello del distributore ufficiale piemontese!
nessuno conosce l'ansmann del link?
http://www.ansmann.de/cms/it/consumr...y-4-speed.html

Mi spiace, non lo conosco, ma da quel che leggo sembra bellino come caratteristiche. Un po' caro forse, visto che per poco di più ci si può prendere un LaCrosse 900 che oltre ad essere buono è anche più versatile e noto.

Riallacciandomi al mio post sopraquotato, alla fine ho ordinato il Recyko Fast: non so perché ma la GP mi ispira fiducia! Con un po' di fortuna (e accortezza che però definirei eccessiva) ho anche preso 16 Eneloop a circa 1,75€ l'una (poco più di 7€ a blister + custodia :cool: ebay batte amazon!)

Spider Baby 24-03-2010 02:48

Quote:

Originariamente inviato da Martin P (Messaggio 31356875)
[...] per scambiare i CB dovresti conoscere le correnti di carica e calcolare i tempi in questo modo:

T= capacità/corrente (non so se corretto formalmente, ma funziona)

esempio: per una batt. 2000mAh sono necessarie 10 ore di carica a 200mA oppure 4 ore a 500mA, 2 ore a 1000mA ecc ecc
sempre ammesso che la batteria sia completamente scarica

Teoricamente la formula è corretta, ma va considerata anche la perdita di efficienza che comunemente è del 20%, quindi la formula diventa:

Tempo di ricarica in ore = Capacità della batteria in mAh / corrente applicata dal caricatore in mA * 1,2

Secondo l'esempio una nimh da 2000mAh caricata a 1/2C (1000mA) sarà piena in 2000/1000*1,2 = 2,4 ore cioè 2 ore e 24 minuti.
Se invece la stessa nimh da 2000mAh viene sottoposta a una carica lenta da 180mA ci metterà: 2000/180*1,2 = la bellezza di 13 ore e venti, cioè la classica nottata abbondante.
Chiedo però conferma di questi dati ai luminari del thread ;)

hc900 24-03-2010 09:52

Non leggere quanto sotto ... sono regole teoriche
 
Quote:

Originariamente inviato da Spider Baby (Messaggio 31367508)
Teoricamente la formula è corretta, ma va considerata anche la perdita di efficienza che comunemente è del 20%, quindi la formula diventa:

Tempo di ricarica in ore = Capacità della batteria in mAh / corrente applicata dal caricatore in mA * 1,2

Ci sono varie situazioni inerenti le NiHi, dove la regola è la confusione generale.
Alcuni esempi reali:

La Maha sulle sue Powerex da 1800mA/h non dà nessuna indicazione
La LaCrosse per 2600mA/h dichiara da 14 a 17 ore a 260mA
La GP dichiara per 1300mA/h 11 ore di ricarica a 130mA o 5 ore a 325ma
La GP dichiara per 550mA/h 16 ore di ricarica a 55mA o 5 ore a 130ma
La GP dichiara per 800mA/h 16 ore di ricarica a 80mA
La Uniross da 600mA/h 7 ore a 120mA
La Tronic per 2500mA/h 7 ore a 500mA
La Tronic per 2100mA/h 7 ore a 420mA
La Tronic per 800mA/h 7 ore a 160mA

Una Rontgenakku per la NiCd da 800mA/h dichiara 14 ore a 80mA o 1,3 ore a 800mA

Ora chiunque può mettersi a fare i calcoli dei mA moltiplicati per le ore (da 1,1 a 1,7 volte la capacità della batteria), ma la cosa non è educativa e neppure utile.
Qui non si tiene conto delle modalità di ricarica utilizzate dai fabbricanti, tipo se la ricarica è a corrente costante o se è a corrente impulsiva, e se impulsiva, non ne viene specificato il picco massimo della corrente.
Il fabbricante infine non dichiara le specifiche reali del caricabatterie, che potrebbe essere anche solo ipotetico, quindi inesistente …

Poi ci si mettono anche le tolleranza costruttive, che portano a delle autonomie inferiori a quelle dichiarate … andrebbe impiegato un caricabatterie automatico che possa rilevare con precisione il fine carica delle singole batterie.

Per dare una risposta poco esautiva ma reale:
con poca corrente la batteria non si caricherà mai (questo lo dico io)
man mano che la corrente aumenta si arriva a caricare dando il 140% dell'energia alla batteria
con la carica rapida si arriva a dare il 170% dell'energia alla batteria

Questi dati numerici forniti dai fabbricanti sono indice della dispersione termica prodotta dalle perdite interne delle batterie (resistenza serie Rs) che variano parecchio a seconda del modello e della marca, ed infine dallo stato di conservazione della batteria stessa che perde prestazioni con il tempo. Perché alla fine la batteria cessa di funzionare, non c'è Refresh che tenga davanti alla morte della batteria ...

speleopippo 24-03-2010 13:03

Quote:

Originariamente inviato da Spider Baby (Messaggio 31367378)
Difficile trovare un buon caricabatterie che prenda l'energia unicamente dal sole. Temo sia meglio, come supponi, prendere un qualsiasi buon caricabatterie e alimentarlo con una batteria preventivamente caricata in qualsivoglia modo (sole, benzina, altro).

Mi spiace, non lo conosco, ma da quel che leggo sembra bellino come caratteristiche. Un po' caro forse, visto che per poco di più ci si può prendere un LaCrosse 900 che oltre ad essere buono è anche più versatile e noto.

Riallacciandomi al mio post sopraquotato, alla fine ho ordinato il Recyko Fast: non so perché ma la GP mi ispira fiducia! Con un po' di fortuna (e accortezza che però definirei eccessiva) ho anche preso 16 Eneloop a circa 1,75€ l'una (poco più di 7€ a blister + custodia :cool: ebay batte amazon!)

Concordo un po' su tutto!

RikyJrOrio 24-03-2010 14:23

Quote:

Originariamente inviato da hc900 (Messaggio 31368677)
Ci sono varie situazioni inerenti le NiHi, dove la regola è la confusione generale.
Alcuni esempi reali:

La Maha sulle sue Powerex da 1800mA/h non dà nessuna indicazione
La LaCrosse per 2600mA/h dichiara da 14 a 17 ore a 260mA
La GP dichiara per 1300mA/h 11 ore di ricarica a 130mA o 5 ore a 325ma
La GP dichiara per 550mA/h 16 ore di ricarica a 55mA o 5 ore a 130ma
La GP dichiara per 800mA/h 16 ore di ricarica a 80mA
La Uniross da 600mA/h 7 ore a 120mA
La Tronic per 2500mA/h 7 ore a 500mA
La Tronic per 2100mA/h 7 ore a 420mA
La Tronic per 800mA/h 7 ore a 160mA

Una Rontgenakku per la NiCd da 800mA/h dichiara 14 ore a 80mA o 1,3 ore a 800mA

Ora chiunque può mettersi a fare i calcoli dei mA moltiplicati per le ore (da 1,1 a 1,7 volte la capacità della batteria), ma la cosa non è educativa e neppure utile.
Qui non si tiene conto delle modalità di ricarica utilizzate dai fabbricanti, tipo se la ricarica è a corrente costante o se è a corrente impulsiva, e se impulsiva, non ne viene specificato il picco massimo della corrente.
Il fabbricante infine non dichiara le specifiche reali del caricabatterie, che potrebbe essere anche solo ipotetico, quindi inesistente …

Poi ci si mettono anche le tolleranza costruttive, che portano a delle autonomie inferiori a quelle dichiarate … andrebbe impiegato un caricabatterie automatico che possa rilevare con precisione il fine carica delle singole batterie.

Per dare una risposta poco esautiva ma reale:
con poca corrente la batteria non si caricherà mai (questo lo dico io)
man mano che la corrente aumenta si arriva a caricare dando il 140% dell'energia alla batteria
con la carica rapida si arriva a dare il 170% dell'energia alla batteria

Questi dati numerici forniti dai fabbricanti sono indice della dispersione termica prodotta dalle perdite interne delle batterie (resistenza serie Rs) che variano parecchio a seconda del modello e della marca, ed infine dallo stato di conservazione della batteria stessa che perde prestazioni con il tempo. Perché alla fine la batteria cessa di funzionare, non c'è Refresh che tenga davanti alla morte della batteria ...

:boh: :sperem: :confused: Sarò certo una "gabba" ma da quello che ho letto mi viene da pensare a due cose:
1) x usare correttamente delle batterie nel tempo dando un occhio a sprechi, consumi ed ambiente, sembra che ci si debba laureare in ingegneria
2) i costruttori (x non parlare dei rivenditori che 'ste informazioni non sanno nemmeno sognarsele!!!!???) sono dei veri delinquenti: non danno un minimo di info-istruzioni corrette, ti vendono delle cose che tu, immancabilmente userai male, andando cotro tutti i principi-presupposti di cui accennavo prima......Mah!!!
Grazie a tutti comunque!! Siete davvero in gamba, peccato che questo sia solo un luogo virtuale: se fosse anche fisico sarebbe il massimo!!:read:

hc900 24-03-2010 18:56

Quote:

Originariamente inviato da RikyJrOrio (Messaggio 31372331)
x usare correttamente delle batterie nel tempo dando un occhio a sprechi, consumi ed ambiente, sembra che ci si debba laureare in ingegneria

... andrebbe impiegato un caricabatterie automatico che possa rilevare con precisione il fine carica delle singole batterie.

Quella evidenziata è la risposta ai tuoi quesiti, certo che alla fine hai poca scelta: Maha, LaCrosse e Sanyo ... ma ti risparmi la laurea in ingeneria!:D

Martin P 24-03-2010 20:19

Quote:

Originariamente inviato da hc900 (Messaggio 31376243)
... andrebbe impiegato un caricabatterie automatico che possa rilevare con precisione il fine carica delle singole batterie.

Quella evidenziata è la risposta ai tuoi quesiti, certo che alla fine hai poca scelta: Maha, LaCrosse e Sanyo ... ma ti risparmi la laurea in ingeneria!:D

... ma anche quei CB vanno impostati bene o sbaglio? ... quindi rassegnamoci a prendere sta laurea... :sofico:

Spider Baby 24-03-2010 21:55

Quote:

Originariamente inviato da hc900 (Messaggio 31376243)
... andrebbe impiegato un caricabatterie automatico che possa rilevare con precisione il fine carica delle singole batterie.
Quella evidenziata è la risposta ai tuoi quesiti, certo che alla fine hai poca scelta: Maha, LaCrosse e Sanyo ... ma ti risparmi la laurea in ingeneria!:D

Perché consigliare dei CB molto complicati da usare (i primi due) a una persona che si lamenta della complicatezza della gestione delle batterie?
C'è una miriade di caricabatterie che funzionano molto bene semplicemente inserendo le pile, attaccandoli alla corrente e staccandoli quando segnalano di aver finito, e costano molto meno di Lacrosse e Maha. Un problema complicato va semplificato, non risolto con un'ulteriore complicazione.
Le caratteristiche che il CB deve avere sono le solite, dette tante volte, e tutte queste caratteristiche importanti sono automatiche, quindi semplici, non è necessario capirle, basta lasciar fare al CB. Niente laurea in ingegneria, prendete il CB adatto e finita lì.
Io, come detto, ho scelto il Recyko Fast, ma ce ne sono tanti altri anche più economici.

hc900 25-03-2010 10:29

Prodotti semplici ed affidabili
 
Quote:

Originariamente inviato da Spider Baby (Messaggio 31378603)
Perché consigliare dei CB molto complicati da usare (i primi due) a una persona che si lamenta della complicatezza della gestione delle batterie?

A volte uno deve fare una scelta, quella di saper tenere la bocca chiusa, ed evitare di dare a tutti il consiglio giusto senza dare il buon esempio (DeAndrè).
Se vai a vedere i miei messaggi, sono uno che di fregature ne ha viste tante, quindi vorrei evitarle a tutti voi, indicando dei prodotti sicuri ed affidabili, possibilmente tutt'ora in commercio.

Rimane ben poco da consigliare oltre a quello che si ha realmente provato e confrontato: l'economico caricatore Tronic a 8 canali di carica e scarica (era venduto da Lidl) non si trova più, come prodotto semplice rimangono solo i Sanyo venduti assieme alle Eneloop (ma difficili da reperire nei negozi).

Infine il LaCrosse BC900 con il firmware V35, complicato si, ma meno del Maha C9000, ma anche semplicissimo come un Sanyo se lo si collega semplicemente alla rete elettrica. Troppo semplice, giusto?

Ci tengo molto a far presente che il LaCrosse, il Tronic e i 2 Sanyo hanno una precisione di ricarica davvero simile (vedi precedenti test) che potrebbe accontentare anche una persona esigente. Sfuggono ad una corretta ricarica solo quelle batterie davvero scadenti, che scaldandosi aumentano la resistenza serie (Rs) facendo perdere la rilevazione del picco di tensione negativo (-DeltaV).

Ciao

Bruno

Le sorelle 26-03-2010 11:02

ciao a tutti...
abbiamo un carica batterie della energizer charger 15 minuti e fin'ora ci siamo trovati molto bene usandolo con le pile in dotazione della energizer da 2200 mAH...
sono passati 2 anni dall'acquisto e le pile durano poco...sicuramente sarà il momento di sostituirle...purtroppo però facciamo fatica a trovarle...
dovremmo prenderle su ebay ma ci servono con urgenza e non possiamo attendere...
possiamo usare il caricabatterie energizer con pile ricaricabili di altra marca?o rischiamo che si rovini?
e nel caso si possa fare...quale marca,facilmente reperibile,ci consigliate che possa essere all'altezza delle energizer?
ci hanno proposto delle varta da 2700 mAh vanno bene?sn valide come marca?
il nostro caricabatterie è in grado di caricarle?o dobbiamo prenderle di potenza minore?non si capisce bene dal sito energizer comunque nello specchietto che indica i tempi di carica si arriva a 2650 mah...ma non sappiamo se sia indicativo o se si riferisca alla potenza massima caricabile
grazie


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 00:09.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2023, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.