Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Piazzetta Fotografica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=31)
-   -   [Thread Ufficiale] Pile/Batterie ricaricabili (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1486066)


sinergine 28-08-2009 16:01

Qui si consigliano solo quelle ibride.
Migliori in tutto e come prezzo sei comunque li.

Braga83 28-08-2009 16:06

ok grazie della risposta. Sapete se esistono anche le AAA ibride?

Dadooo 28-08-2009 16:08

certo che esistono... cerca le Uniross AAA
http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?...m=370185273781

lordalbert 28-08-2009 16:54

PS: forse ho trovato altre pile simi-eneloop

Braga83 28-08-2009 18:18

Alla fine ho fatto un salto all'unieuro e ho preso le SBS BiReady. Erano le uniche ibride che avevano. Speriam vadan bene.

Debian-LoriX 28-08-2009 18:29

Quote:

Originariamente inviato da lordalbert (Messaggio 28669925)
Le ni-zn so che ci sono già in commercio. Però non ne parla nessuno.

Questo perchè sono ancora quasi sconosciute e quindi poco diffuse

Quote:

Stando a questi grafici, sono quindi nettamente meglio le litio rispetto le ni-zn
Questa è semplicemente una tua opinione, si tratta di due prodotti fisicamente diversi e quindi con caratteristiche diverse ;)

Quote:

Originariamente inviato da Alcares (Messaggio 28670015)
ma stentavo a credere che serva una corrente così alta per caricare correttamente queste batterie, perché caricare una 2650mAh a 2650 vuol dire metterci un'ora.

Ci sono passato anch'io, credevo che 1A fosse una corrente di carica "barbara"; poi mi hanno fatto notare che la maggior parte dei dispositivi 'hi-drain' hanno picchi di scarica di oltre 2A
:D

Ne abbiamo parlato spesso, quello che rovina le batterie sono:
1 - la scarica eccessiva
2 - la sovraccarica
3 - il surriscaldamento

Il caricabatterie ideale è, teoricamente, quello che carica alla massima corrente possibile senza surriscaldare le batterie.
Le moderni ni-mh ibride supportano tutte la carica veloce (0.5 - 1C): quindi, se per caricare una stilo 2A ti sembrano troppi allora caricala a 1A :)
Le mie batterie le carico a 1A e a fine carica sono poco più di tiepide e perfettamente cariche.

Alcares 28-08-2009 20:03

Quote:

Originariamente inviato da Debian-LoriX (Messaggio 28672005)
Le moderni ni-mh ibride supportano tutte la carica veloce (0.5 - 1C): quindi, se per caricare una stilo 2A ti sembrano troppi allora caricala a 1A :)

Non mi sembrano troppi nè pochi: voglio solo capire.

Qui mi si consiglia di caricare ad 1C senza che io sappia se le mie batterie lo supportano.
E vorrei anche capire come mai il mio caricabatterie alla moviola abbia rovinato solo quelle batterie e nessuna delle altre.

Debian-LoriX 28-08-2009 20:33

Quote:

Originariamente inviato da Alcares (Messaggio 28672850)
Qui mi si consiglia di caricare ad 1C senza che io sappia se le mie batterie lo supportano.

I consigli sono una cosa, le decisioni le prendi tu ;)

Quote:

E vorrei anche capire come mai il mio caricabatterie alla moviola abbia rovinato solo quelle batterie e nessuna delle altre.
I caricatori lenti (100-200 mA) spesso hanno diversi fattori che possono deteriorare le batterie, primo tra tutti quello di non avere canali di carica singoli sui quali determinare con precisione il fine carica e, non ultimo, rendere caldissime le batterie.

Ad esempio, come ho ricordato sopra, uno dei motivi di guasto delle batterie è la sovraccarica (una stilo da 2000 mAh che viene caricata a 150 mA per 20 ore).

I caricatori rapidi invece hanno sì correnti di carica più elevate, ma hanno canali singoli con rilevamento del fine carica ed interruzione della carica, oltre ad altre sicurezze che i caricatori lenti non hanno.

Personalmente, preferisco caricare le mie batterie sorvegliandole per l'intero tempo di carica piuttosto che lasciare attaccato il caricabatterie e andare a dormire (visto che terminerà la carica il giorno successivo).

Alcares 28-08-2009 22:40

Quote:

Originariamente inviato da Debian-LoriX (Messaggio 28673159)
I consigli sono una cosa, le decisioni le prendi tu ;)

Hai ragione, solo che quando ho scritto il post precedente ero appena sceso da un aereo e stavo scrivendo con il cellulare che rende scomodo mettere faccine e correggere quanto scritto per esprimersi in modo adeguato.
Mi scuso se sono parso scontroso :)

Quote:

Originariamente inviato da Debian-LoriX (Messaggio 28673159)
I caricatori lenti (100-200 mA) spesso hanno diversi fattori che possono deteriorare le batterie, primo tra tutti quello di non avere canali di carica singoli sui quali determinare con precisione il fine carica e, non ultimo, rendere caldissime le batterie.

Infatti le Duracell a fine carica sono MOLTO calde.
Ma resta la faccenda che SOLO loro lo sono, le altre batterie non lo sono.
E' possibile che questo fatto accada in maniera più marcata con batterie più capienti?


Quote:

Originariamente inviato da Debian-LoriX (Messaggio 28673159)
Personalmente, preferisco caricare le mie batterie sorvegliandole per l'intero tempo di carica piuttosto che lasciare attaccato il caricabatterie e andare a dormire (visto che terminerà la carica il giorno successivo).

Certamente se io avessi un caricabatterie del genere sarei felice di aspettare 1 ora.
Ovviamente con quello che ho, aspettare 31 ore non è la cosa più agevole del mondo :D

marchigiano 28-08-2009 23:08

Quote:

Originariamente inviato da lordalbert (Messaggio 28669925)
Le ni-zn so che ci sono già in commercio. Però non ne parla nessuno. E non so la loro effettiva durata/qualità. E dovrei comprare un altro caricabatterie. A questo punto meglio tenermi le litio.. ancora un po', fino a quando non cambierò macchina fotografica

PS: le ni-zn mi sa che hanno una tensione un po' troppo altina però... e i mAh erogati non sono neanche poi così tanti...
Il seguente grafico mostra una scarica a 1.5A

PS: A causa di una immagine troppo grande, inserisco solo il link al grafico, non l'immagine direttamente

http://img205.imageshack.us/img205/4154/powergenix.jpg


E questo è il grafico delle Energizer Lithium (la linea rossa). Stando a questi grafici, sono quindi nettamente meglio le litio rispetto le ni-zn
http://members.cox.net/brlux/CPF/Ene...ph%20small.JPG

ovvio che le litio durano di più delle ni-zn... ma non sono ricaricabili, mentre le ni-zn le compri una volta e le ricarichi 2-300 volte. la tensione effettiva di scarica dovrebbe essere appena superiore alle litio, e visto che queste non ti danno problemi, non dovrebbe darteli nemmeno le ni-zn

Quote:

Originariamente inviato da Alcares (Messaggio 28670015)
L'ho letto tutto il primo post, ma ancora non mi è chiara una cosa.

Una carica troppo veloce rovina la batteria, giusto?
Sul primo post c'è scritto che le NiMH andrebbero caricate con una corrente pari a 0.5C-1C e solo ora capisco che C=capacità batteria.
O meglio lo avevo capito, ma stentavo a credere che serva una corrente così alta per caricare correttamente queste batterie, perché caricare una 2650mAh a 2650 vuol dire metterci un'ora.
O no?

Se sì, non da considerarsi questa una carica veloce? :confused: :confused:

Tant'è che, scusate se insisto, ma le mie Beghelli 1200, altre Panasonic e merdose Thrustmaster le carico con il Carica 500 Beghelli che ci mette 14 ore.
Cioè vuol dire che quel caricabatterie eroga una corrente di circa 1200/14=85mA.

85=0.07C in questo caso, cioè un ordine di grandezza più piccolo dell'ideale segnalato nel primo post, che quindi in teorie avrebbe dovuto rovinarle tutte.

Invece è il caricabatterie venduto con quelle batterie, caricate e ricaricate decine di volte e che vanno a cannone da un paio di anni.

Non voglio dire che non vi credo, ma vorrei solo capire bene quello che sto facendo.

le vecchie ni-mh sono una cosa, le nuove un'altra. la carica lenta di solito si usa su apparecchi a basso consumo, cordless, lampade emergenza... dove le batterie devono essere mantenute in carica per mesi, quindi anche per risparmiare sui sistemi di ricarica si usa una lenta ma continua. questo tipo di carica è dannoso per molte batterie, tranne alcune che sono fatte apposta per assorbire la carica in eccesso purchè lenta. questi tipi di batterie hanno una riserva più elevata (è spiegato anche nel primo post) e oggi si trovano praticamente solo dagli OEM, mentre fino a qualche anno fa erano in commercio retail, infatti le tue vecchie dovrebbero essere così. le nuove invece hanno meno riserva quindi se le sovraccarichi le rovini subito.

le tue duracell potresti averle sovraccaricate, ma anche scaricate eccessivamente, oppure ti sono cadute o hanno subito urti...

Quote:

Originariamente inviato da lordalbert (Messaggio 28670986)
PS: forse ho trovato altre pile simi-eneloop

si conferma la maggior tensione per le eneloop :sofico:

sinergine 28-08-2009 23:30

Quote:

Originariamente inviato da marchigiano (Messaggio 28674423)
le vecchie ni-mh sono una cosa, le nuove un'altra. la carica lenta di solito si usa su apparecchi a basso consumo, cordless, lampade emergenza... dove le batterie devono essere mantenute in carica per mesi, quindi anche per risparmiare sui sistemi di ricarica si usa una lenta ma continua. questo tipo di carica è dannoso per molte batterie, tranne alcune che sono fatte apposta per assorbire la carica in eccesso purchè lenta. questi tipi di batterie hanno una riserva più elevata (è spiegato anche nel primo post) e oggi si trovano praticamente solo dagli OEM, mentre fino a qualche anno fa erano in commercio retail, infatti le tue vecchie dovrebbero essere così. le nuove invece hanno meno riserva quindi se le sovraccarichi le rovini subito.

C'è qualcosa che non mi torna allora.
Alcuni post fa avevo chiesto se il mio caricatore varta da 15 minuti andasse per le ibride e mi era stato dato l'OK.
Mi sto procurando le eneloop e per ora non so come si comporta con queste batterie.
Però le sue varta le carica in 15 minuti mentre pile di altre marche (energizer e duracell ad esempio) impiega più di 12 ore.
Quindi? Lo posso usare o rischio di rovinare le batterie con una carica così lenta? Devo procurarmi un SPK 600/808?

tweester 28-08-2009 23:36

Quote:

Originariamente inviato da Alcares (Messaggio 28672850)
....E vorrei anche capire come mai il mio caricabatterie alla moviola abbia rovinato solo quelle batterie e nessuna delle altre.

A scuola dove sovente si bada con particolare attenzione al costo dei materiali consumabili, per le 3 fotocamere in dotazione hanno acquistato 3 kit caricatore + AA trust. Il caricatore è un lento da 180-200 mA, assieme a pile da 2300 mA. A distanza di poche ricariche le pile non andavano più e mi hanno chiesto come mai. Dopo avere provato il caricatore ho constatato che pur caricando a carica lenta come indicato, i componenti interni lo scatolotto (resistenze sottodimensionate) trasmettono meccanicamente (resistenza-rame pista-linguetta ricarica) alle pile tanto di quel calore da renderle intoccabili già dopo 3-4 ore, nonostante non siano assolutamente cariche.
Ecco un tipico caso di caricatore lento che rovina le pile.
Similmente un caricatore lento che funziona con batterie a coppie può rovinare anche lui le pile, in quanto se inserisci 2 pile sbilanciate (leggasi con livello di scarica diverso), la carica di una terminerà prima e da quel momento in poi essa andrà in sovraccarica, la sua tensione sarà considerevolmente più alta di quella scarica e quindi possono succedere 2 cose:
1.- occorre attendere il tempo necessario che si carichi anche la seconda pila (la pima viene sovraccaricata e nel frattempo si carica la seconda, il valore delle correnti cambia e i tempi di carica vanno riconsiderati fino ad un triplo del reale)
2.- la tensione del caricatore una volta che una pila è carica non è più sufficiente a caricare la seconda quindi non si caricherà mai.

Ecco 2 casi tipici di caricatori economici che non danno quasi mai la sicurezza di avere le pile effettivamente cariche e sono propensi anzi ad accorciare la vita delle batterie, quindi se si utilizzano pile ricaricabili sarebbe bene in primo luogo pensare ad investire in un buon caricatore prima che in buone batterie.

Molti hanno abbandonato le batterie AA sulle macchine fotografiche perchè si ritrovavano sempre a fotocamenra spenta quando serviva, magari preferendo modelli con batteria al litio proprietaria, io sinceramente vorrei le AA anche sulle reflex da quanto oramai mi fido sia dei caricatori di cui parliamo e delle pile che utilizziamo.

tweester 28-08-2009 23:38

Quote:

Originariamente inviato da sinergine (Messaggio 28674550)
...
Quindi? Lo posso usare o rischio di rovinare le batterie con una carica così lenta? Devo procurarmi un SPK 600/808?

Se carica ogni pila singolarmente non ci sono problemi.

marchigiano 29-08-2009 00:05

Quote:

Originariamente inviato da sinergine (Messaggio 28674550)
C'è qualcosa che non mi torna allora.
Alcuni post fa avevo chiesto se il mio caricatore varta da 15 minuti andasse per le ibride e mi era stato dato l'OK.
Mi sto procurando le eneloop e per ora non so come si comporta con queste batterie.
Però le sue varta le carica in 15 minuti mentre pile di altre marche (energizer e duracell ad esempio) impiega più di 12 ore.
Quindi? Lo posso usare o rischio di rovinare le batterie con una carica così lenta? Devo procurarmi un SPK 600/808?

i produttori consigliano 0,5-1C

andare sotto significa avere problemi col deltaV e in generale un "ammosciamento" della batteria, cioè incapacità ad erogare picchi di energia nelle successive scariche

andare sopra significa avere rischi di surriscaldamento e tempi molto ristretti per il termine corretto della carica

fossi in te butterei il varta e comprerei uno dei caricatori che consigliamo, possibilmente con analizzatore per capire lo stato della batteria

nicola1985 29-08-2009 01:53

il problema delle litio non ricaricabili è che costano 2.50€ all'una...

lordalbert 29-08-2009 02:18

Quote:

Originariamente inviato da marchigiano (Messaggio 28674423)
ovvio che le litio durano di più delle ni-zn... ma non sono ricaricabili, mentre le ni-zn le compri una volta e le ricarichi 2-300 volte. la tensione effettiva di scarica dovrebbe essere appena superiore alle litio, e visto che queste non ti danno problemi, non dovrebbe darteli nemmeno le ni-zn

Beh, le litio hanno la stessa tensione delle alcaline :)
E anche le ibride le posso ricaricare. Ma se durano poco... le ni-zn durano meno della metà delle litio...

Quote:

si conferma la maggior tensione per le eneloop :sofico:
Guarda però bene: le Imedion sono state scaricate con una corrente di scarica maggiore. E la differenza è assai minima.
Credo siano piuttosto simili come batterie.


Quote:

Originariamente inviato da nicola1985 (Messaggio 28675316)
il problema delle litio non ricaricabili è che costano 2.50€ all'una...

Eh, si... però è l'unica soluzione, mi sembra di capire... o cmq, la migliore. Alla fine, da quello che hai detto anche tu, se ci faccio 500 foto con 5€... spendo 1cent per foto. Non è poi così tanto...piuttosto che spendere altri 50€ per un caricabatterie nuovo per le ni-zn + le pile + la corrente che devo metterci dentro le pile.... con quei soldi ne faccio di foto!! :)
E nel frattempo, spero di cambiare macchina prima o poi :)

fdl88 29-08-2009 04:22

complimenti per il post ;)

Alcares 29-08-2009 08:09

Quote:

Originariamente inviato da marchigiano (Messaggio 28674761)
i produttori consigliano 0,5-1C

Io non capisco allora perché sopra le mie Duracell c'è scritto:

Quote:

"Standard charge 270mA for 16h"

notomb 29-08-2009 09:11

Le batterie Exteme ibride sono quelle che costano un poco meno, vale la pena?

notomb 29-08-2009 09:17

Le batterie Extreme ibride sono quelle che costano un po' meno, vale la pena?
scusate il doppione


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 00:31.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2023, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.