Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Periferiche di Memorizzazione - Discussioni generali (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=17)
-   -   SSD: thread generale e consigli per gli acquisti (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=2575800)


Nicodemo Timoteo Taddeo 15-07-2021 16:35

Quote:

Originariamente inviato da renzogiordano (Messaggio 47482720)
Forse non era chiaro nel messaggio iniziale ma si tratta di un fisso, quindi il prossimo PC non avrà un'unità SSD già di suo ma terrò quello che compro adesso, e poiché il pc viene utilizzato solo per office/internet e l'attuale hard disk è occupato per appena una cinquantina di GB il taglio da 250GB non è una limitazione, tenendo conto anche che lascerò nel PC l'attuale hard disk. Per cui dovendolo utilizzare sia ora che in futuro come memoria di sistema diventa rilevante il fattore dram. :)


OK. ma nel nuovo PC che andrai ad assemblare ci sarà sicuramente una scheda madre con slot per SSD NVMe, PC nuovo non ci metti uno NVMe anche solo per il piacere di averlo? Un po' come comprare una nuova autvettura e non volere il computer di bordo o il condizonatore d'aria. OK si circola benissimo anche senza, ma al giorno d'oggi un autovettura nuova senza quelle cose è inimmaginabile.

Poi chiaramente ognuno fa come gli pare per carità, a questo punto se l'obiettivo anche sul prossimo PC è uno SSD SATA e di piccola dimensione, prendi il Samsung 870 EVO, spendi qualche euro in più ma hai il top per quella categoria di SSD.

renzogiordano 15-07-2021 16:57

Quote:

Originariamente inviato da Nicodemo Timoteo Taddeo (Messaggio 47482935)
OK. ma nel nuovo PC che andrai ad assemblare ci sarà sicuramente una scheda madre con slot per SSD NVMe, PC nuovo non ci metti uno NVMe anche solo per il piacere di averlo? Un po' come comprare una nuova autvettura e non volere il computer di bordo o il condizonatore d'aria. OK si circola benissimo anche senza, ma al giorno d'oggi un autovettura nuova senza quelle cose è inimmaginabile.

Poi chiaramente ognuno fa come gli pare per carità, a questo punto se l'obiettivo anche sul prossimo PC è uno SSD SATA e di piccola dimensione, prendi il Samsung 870 EVO, spendi qualche euro in più ma hai il top per quella categoria di SSD.

Infatti ho preso il Samsung ;)
Alla fin fine essendo un pc per un utilizzo molto basic non saranno necessarie le prestazioni di un nvme, un sata sarà sufficiente. Grazie a tutti per i consigli :D

nelson1 21-07-2021 07:35

Ho provato una ssd Crucial P5 che sulla carta ha delle caratteristiche ottime, installato su un case esterno Inatek.

Dalle prove fatte in download da notebook vs SSD esterna (e viceversa), in lettura e scrittura, ho ottenuto circa 500 mb/s, sfruttando la connessione USB type C del notebook (i7-16GB ram).

La stesso test eseguito sfruttando la presa USB type A dello stesso notebook mi da circa 25 mb/s. una differenza notevole, circa 20 a 1 !

Non convinto, ho ripetuto i test con un'altro notebook (i5-8GB ram) e ho ottenuto valori simili.

Dove sta il problema:

- SSD Crucial P5
- CASE (NVMe M.2, Ventola, 10 Gb, Chiave M/Chiave B&M alluminio etc)
- PORTA USB type A (provati diversi cavi, tutti decenti)

Sulla porta USB type A, a parità di standard e di apparato, mi aspettavo quantomeno i soliti valori che ottengo con SSD meccanico, ovvero 80-90 mb/s. Perchè non è così?

Quindi escluderei (forse) la porta, ma non so ... Suggerimenti?

frafelix 21-07-2021 08:11

Le porte usb del notebook sone tutte attaccate al processore o qualcuna va al chipeset? Non so se sui portatili questa cosa viene specificata... In ogni caso se sulla stessa porta con chiavetta usb o hd meccanico vai più veloce direi che il primo indiziato dovrebbe essere il case usb per l'ssd

giovanni69 21-07-2021 21:25

Vi ricordate i tempi in cui 'cosa pesante', migliore qualità costruttiva?
 
Piccolo aneddoto del giorno: oggi ho preso in mano un Samsung PM863a e subito dopo un Asenno... e mi son chiesto, sorridendo: "ma quest'ultimo era il regalino delle patatine?..." Era così leggero rispetto a quello enterprise.... saranno i capacitori al tantalio a rendere il primo più pesante?! :p :stordita:

EDIT: appena posso, provo a pesare un Crucial BX500 per curiosità vs PM863a.

AMD K10 22-07-2021 12:35

Salve, è possibile che un ssd abbia il sensore della temp fallato? ho da poco un Kingston a400 da 480 gb che arriva anche a 64 gradi mettendolo fuori dal pc , ma il case toccandolo è freddo, la media è di 45-56 se lo metto dentro con una ventola da 14.

frafelix 22-07-2021 16:43

Sì che è possibile, ma bisogna vedere anche dov'è il controller rispetto a tutta l'area dell'ssd e verificare quel punto

AMD K10 22-07-2021 17:13

su yt c'è un video, è come il mio perchè il pcb della schedina la vedo blu VIDEO . Con quello da 240 senza nessuna ventola e buttato a caso nel pc sotto sforzo non supera i 40. ma a 50-60 non dovrebbe essere almeno tiepido?

giovanni69 22-07-2021 21:59

Se non erro ad esempio anche gli Asenno hanno il sensore bloccato sui 40°C sempre e comunque, quindi inutile.

s12a 22-07-2021 22:14

Qualcuno ha effettuato prove di temperatura con e senza il "dissipatore" per gli SSD NVMe, in dotazione con le schede madri dalla fascia media in su, molto spesso poco più che una lastra di alluminio verniciato?

Per il momento il problema non mi tocca dato che non l'ho ancora acquistato, ma dopo un paio di prove "a vuoto" ho notato che l'ingombrante dissipatore (Noctua NH-D15S) che ho installato nella nuova configurazione rende difficoltoso serrare bene la vite dello slot NVMe sottostante. In assenza di dissipatore basterebbe che la vite sia serrata a sufficienza da mantenere fermo l'SSD.

[K]iT[o] 22-07-2021 23:25

Generalmente gli nvme performanti senza quel dissipatore rischiano di stare in throttling tutto il tempo.

s12a 23-07-2021 07:36

Quello che intendo è che sospetto che il dissipatore in dotazione con la scheda madre difficilmente possa fare qualcosa di utile in quanto è sprovvisto di alette di raffreddamento e probabilmente non avrà un buon contatto termico con il controller dell'SSD (in particolar modo nel mio caso dove per serrare bene la vite è necessario smontare il dissipatore della CPU). Tuttavia non ho effettuato esperimenti in tal senso.

Magari conviene di più acquistare SSD NVMe con dissipatore già integrato?


Trotto@81 23-07-2021 12:59

Dipende dalla scheda madre. Sulla mia è inutile perché sprovvista di un supporto centrale, di conseguenza il disco si piega sotto la pressione del dissipatore della mobo, rendendo il contatto nella parte centrale non sufficiente.

s12a 25-07-2021 07:44

Non ho notato la presenza di tale supporto supporto centrale nello slot NVMe 4.0 sulla mia scheda madre, ma era presente su una Asus TUF Gaming B460M presa qualche tempo fa per un altro PC.


Parlando d'altro, ho notato che sulla nuova configurazione/scheda madre il contatore delle ore sul mio Crucial MX500 ora procede correttamente, e probabilmente anche la write amplification ora continuer. Sulla mia precedente ed antica Asrock H77 aumentava ad 1/4 od 1/5 del ritmo corretto a seconda del carico. Credo che la causa sia stata il DEVSLP non disattivabile su tale scheda madre, mentre è disattivato di default su questa nuova, ma non sono sicuro al 100%.

s12a 25-07-2021 07:47

Non ho notato la presenza di tale supporto supporto centrale nello slot NVMe 4.0 sulla mia scheda madre, ma era presente su una Asus TUF Gaming B460M presa qualche tempo fa per un altro PC.



Parlando d'altro, ho notato che sulla nuova configurazione/scheda madre il contatore delle ore sul mio Crucial MX500 ora procede correttamente, e probabilmente anche la write amplification sarà normale (al momento non posso verificare bene perché ci ho installato un altro sistema operativo che non sto usando). Se qualcuno ricorda, avevo riportato strani problemi in tal senso diversi mesi fa.

Sulla mia precedente ed antica Asrock H77 aumentava ad 1/4 od 1/5 del ritmo corretto, a seconda delle condizioni di carico e a questo era associata una write amplification enorme di 5-6x. Credo che la causa sia stata il DEVSLP non disattivabile su tale scheda madre, mentre è disattivato di default su questa nuova, ma non sono sicuro al 100%.

s12a 29-07-2021 13:54

Quote:

Parlando d'altro, ho notato che sulla nuova configurazione/scheda madre il contatore delle ore sul mio Crucial MX500 ora procede correttamente, e probabilmente anche la write amplification sarà normale [...]
Purtroppo, dopo aver installato il sistema operativo sull'SSD (in precedenza conteneva partizioni Linux non in uso su Windows), la situazione è tornata a quella di prima.

frafelix 30-07-2021 08:59

Quindi dipende dal firmware dell’ssd

s12a 30-07-2021 09:18

Con tutta probabilità sì. Secondo me è un effetto collaterale di una funzionalità del firmware che "mescola" continuamente i dati memorizzati, a patto che che l'SSD sia effettivamente in uso (ossia, se vengono effettuate scritture, anche poche nel corso del tempo).

Non credo sia semplice wear leveling. Secondo me in assenza di tale funzionalità probabilmente la velocità in lettura rallenterebbe nel tempo come accadeva con i Samsung 840 TLC di prima generazione. Tuttavia sull'MX500 questa funzionalità sembra essere piuttosto aggressiva e nel caso peggiore (SSD sempre acceso, poco ricambio dei dati, SSD quasi completamente occupato) è possibile che il 100% di usura venga raggiunto poco oltre il tempo di garanzia di 5 anni.

Pess 30-07-2021 09:38

Quote:

Originariamente inviato da s12a (Messaggio 47499059)
Tuttavia sull'MX500 questa funzionalità sembra essere piuttosto aggressiva e nel caso peggiore (SSD sempre acceso, poco ricambio dei dati, SSD quasi completamente occupato) è possibile che il 100% di usura venga raggiunto poco oltre il tempo di garanzia di 5 anni.

Cavolo!

Recentemente ne ho comprati un paio da installare in vecchi Notebook che sostanzialmente saranno quasi sempre accesi (li avevo preferiti ai BX proprio per questo).

P.S. Ultimamente sono poco attivo, ma vi leggo sempre! ;)

s12a 30-07-2021 09:56

@Pess: il mio MX500 500GB (acquistato a Febbraio-Marzo 2019) è al 26% di usura (74% vita rimanente) con 27.4 TB scritti in un anno e mezzo circa di uso effettivo.

Negli ultimi 9-10 mesi o giù di lì non l'ho usato molto (ci avevo installato sopra una distribuzione di Linux mentre usavo Windows su un altro SSD) ma l'ho lasciato connesso al PC sempre praticamente acceso 24/7. Il ritmo di usura, molto elevato, dipende da dei picchi di scritture NAND a colpi di multipli di 1 GB, assolutamente non causati dall'utente o dall'OS. Questi picchi aumentano la write amplification media a livelli elevati. Quella dei dati movimentati dall'utente od OS è invece generalmente piuttosto bassa, fra 1 e 2.

Il problema di questi picchi peggiora mano a mano nel tempo (probabilmente come i dati memorizzati "invecchiano") e quando l'SSD (il PC) è solo raramente spento e riacceso.


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 22:59.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.