Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Periferiche di Memorizzazione - Discussioni generali (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=17)
-   -   SSD: thread generale e consigli per gli acquisti (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=2575800)


aled1974 12-05-2021 20:20

stai usando un cavo esata-to-sata per questo hdd collegato a questa porta?

attenzione che sia esata e non esatap, anche perchè la porta mi pare di capire che non sia esatap e l'alimentazione del disco avviene tramite psu, giusto?

ciao ciao

fastfinger 13-05-2021 10:17

La porta eSATA, fisicamente identica alle altre (peccato non possa postare una foto x le dimensioni) funziona, ad esempio, perfettamente per l'unità ottica, sia in lettura che in scrittura; ma solo per info tanto chi masterizza più niente?
Comunque le tre porte SATA, escludendo il dvd, presentano lo stesso problema.
I due dischi di sistema (sempre attivati uno per volta) vedono alla fine l'HDD, che del resto c'è sempre stato anche quando avevo un solo disco di sistema, ma uscendo e rientrando con l'altro disco di sistema (clone) ricominciano i problemi. Alla fine funziona ma poi per l'altro non va più bene. Ho risolto alla grande con un interfaccia sata/usb attaccata all'HDD installato all'interno, prelevati i 12 volt necessari dalla PSU e cavetto usb che esce e attaccato ad una presa nel retro. Così anche i 12 volt dipendono dallo spegnimento del pc. Come dicevo ne ho guadagnato anche in silenziosità: il pc sembra spento. Le due ventole rimangono al minimo perche la MB non vede un HDD connesso via SATA e non alza di default il minimo. Ho anche misurato con una sonda la temperatura dell'HDD, a case chiuso, e non supera i 38/40 gradi anche impegnato al 100%. La velocità non è un problema particolare. Potrei usare la scheda di espansione USB 3, visto che l'interfaccia è USB 3, ma non ho mai capito perché il sistema dopo un po' che è dormiente la esclude (è alimentata con un molex). Riparte solo se sfilo la spina USB e la riattacco. Ma tant'è.
Grazie ancora per la collaborazione.

nikolaus85 13-05-2021 10:47

mi è arrivato il missile nvme gen 3 della pny da 2 tera. Pensavo di fare un'installazione di windows 10, lasciando intatto l'so originale sull'ssd sata. Poi scelgo l'ordine di boot dal bios della scheda madre, decidendo da quale periferica farlo. E' possibile avere 2 installazioni di win 10 su due dischi differenti? Ovviamente usando lo stesso seriale originale.

fastfinger 13-05-2021 11:16

Io l'ho appena fatto. Ma non una nuova installazione. Ho clonato un disco da 500GB su un SSD da 1 TB. Il disco di origine era partizionato in C e D. Il sistema è ovviamente su C (con i suo tre settori classici). Ho clonato insieme anche la D perché su quella ho spostato la cartella di sistema Download. Dopo di ciò è rimasto spazio libero da usare come vuoi. Non interessandomi il dual boot ma solo un disco di sistema di riserva sempre aggiornato senza tutte tutte quelle menate del recovery con le quali ho già sbattuto la testa senza successo tempo fa, posso soltanto dirti che il clone funziona perfettamente. Io li uso uno alla volta con uno switch ma anche insieme partono lo stesso. Il sistema si avvia con l'ultimo usato. Ho anche trasferito file da un disco all'altro. Comunque tutti e due si aggiornano compresi i programmi (office, antivirus, etc.). Ho avuto problemi (descritti nei miei post precedenti) con un secondo (o terzo se vuoi) disco di soli dati installato da sempre nel pc.

nikolaus85 13-05-2021 11:41

Quote:

Originariamente inviato da fastfinger (Messaggio 47404076)
Io l'ho appena fatto. Ma non una nuova installazione. Ho clonato un disco da 500GB su un SSD da 1 TB. Il disco di origine era partizionato in C e D. Il sistema è ovviamente su C (con i suo tre settori classici). Ho clonato insieme anche la D perché su quella ho spostato la cartella di sistema Download. Dopo di ciò è rimasto spazio libero da usare come vuoi. Non interessandomi il dual boot ma solo un disco di sistema di riserva sempre aggiornato senza tutte tutte quelle menate del recovery con le quali ho già sbattuto la testa senza successo tempo fa, posso soltanto dirti che il clone funziona perfettamente. Io li uso uno alla volta con uno switch ma anche insieme partono lo stesso. Il sistema si avvia con l'ultimo usato. Ho anche trasferito file da un disco all'altro. Comunque tutti e due si aggiornano compresi i programmi (office, antivirus, etc.). Ho avuto problemi (descritti nei miei post precedenti) con un secondo (o terzo se vuoi) disco di soli dati installato da sempre nel pc.

ma quando si fa la nuova installazione di win 10 bisogna scollegare gli ssd sata? Ne ho due, uno per so ed uno come archivio.

makka 13-05-2021 12:50

Quote:

Originariamente inviato da nikolaus85 (Messaggio 47404118)
ma quando si fa la nuova installazione di win 10 bisogna scollegare gli ssd sata? Ne ho due, uno per so ed uno come archivio.

Almeno per l'installazione io lo farei..... magari senza aprire il case, disabilita da bios il canale sata dove è collegato il vecchio disco con il so.

nikolaus85 13-05-2021 15:05

Quote:

Originariamente inviato da makka (Messaggio 47404240)
Almeno per l'installazione io lo farei..... magari senza aprire il case, disabilita da bios il canale sata dove è collegato il vecchio disco con il so.

grazie. Ho proprio staccato il cavo durante l'installazione. Dal bios ho impostato la priorità del boot, è davvero una grande comodità. Peraltro il seriale lo ha applicato automaticamente.

bronzodiriace 15-05-2021 15:05

Che poi questo fatto che windows semina file di boot ovunque in fase di installazione è una rottura.

Inviato dal mio MAR-LX1A utilizzando Tapatalk

frafelix 15-05-2021 19:28

Bah, a me non è mai successo e non ho mai staccato gli altri hd

nikolaus85 15-05-2021 21:13

ci sono particolari accorgimenti da adottare nell'uso di un nvme? Ho disabilitato l'avvio rapido, l'ibernazione e la sospensione, cosa che faccio sempre anche con gli ssd sata. Il trim dovrebbe essere già abilitato. Può bastare così?

Inviato dal mio RMX1971 utilizzando Tapatalk

Nicodemo Timoteo Taddeo 16-05-2021 06:31

Quote:

Originariamente inviato da nikolaus85 (Messaggio 47407361)
ci sono particolari accorgimenti da adottare nell'uso di un nvme? Ho disabilitato l'avvio rapido, l'ibernazione e la sospensione, cosa che faccio sempre anche con gli ssd sata. Il trim dovrebbe essere già abilitato. Può bastare così?

Non vedo perché disabilitare l'avvio rapido e la sospensione debba essere un accorgimento nell'uso di uno SSD, forse mi sfugge qualcosa.

L'unico che posso comprendere è il disabilitare l'ibernazione, ai fini della riduzione delle scritture, ma al limita basta non usarla. Ibernazione che ad ogni modo mi pare si disattivi automaticamente assieme all'avvio rapido.

Direi che non serve niente altro, hai già fatto troppo e riabiliterei la sospensione che è un ottimo metodo per evitare ogni volta un nuovo riavvio completo, anche quando si lascia il computer per poco tempo. :)

nikolaus85 16-05-2021 09:11

Quote:

Originariamente inviato da Nicodemo Timoteo Taddeo (Messaggio 47407479)
Non vedo perché disabilitare l'avvio rapido e la sospensione debba essere un accorgimento nell'uso di uno SSD, forse mi sfugge qualcosa.

L'unico che posso comprendere è il disabilitare l'ibernazione, ai fini della riduzione delle scritture, ma al limita basta non usarla. Ibernazione che ad ogni modo mi pare si disattivi automaticamente assieme all'avvio rapido.

Direi che non serve niente altro, hai già fatto troppo e riabiliterei la sospensione che è un ottimo metodo per evitare ogni volta un nuovo riavvio completo, anche quando si lascia il computer per poco tempo. :)

disattivare l'ssd è una cosa che non mi esalta, e diverse guide consigliano di disabilitare la sospensione. Oltre al fatto che in passato mi ha dato problemi col monitor gsync, che di fatto rimaneva sospeso costringendomi al riavvio. Quanto all'avvio rapido, rendeva lo spegnimento più lento, e, dato che l'so si è sempre avviato dopo pochi secondi anche senza, sono anni che lo tengo disabilitato senza particolari problemi.

bronzodiriace 16-05-2021 09:18

Idem, avvio rapido disabilitato da win. Si avvia comunque in 5 secondi windows. Anzi con l avvio rapido se non passavo per il BIOS avevo schermata nera e dopo un minuto ero in windows

Inviato dal mio MAR-LX1A utilizzando Tapatalk

nikolaus85 16-05-2021 09:20

Quote:

Originariamente inviato da bronzodiriace (Messaggio 47407576)
Idem, avvio rapido disabilitato da win. Si avvia comunque in 5 secondi windows. Anzi con l avvio rapido se non passavo per il BIOS avevo schermata nera e dopo un minuto ero in windows

Inviato dal mio MAR-LX1A utilizzando Tapatalk

come driver vanno bene quelli di win o bisogna installarne di particolari?

kliffoth 16-05-2021 09:22

Quote:

Originariamente inviato da Nicodemo Timoteo Taddeo (Messaggio 47407479)
Non vedo perché disabilitare l'avvio rapido e la sospensione debba essere un accorgimento nell'uso di uno SSD, forse mi sfugge qualcosa.

L'unico che posso comprendere è il disabilitare l'ibernazione, ai fini della riduzione delle scritture, ma al limita basta non usarla. Ibernazione che ad ogni modo mi pare si disattivi automaticamente assieme all'avvio rapido.

Direi che non serve niente altro, hai già fatto troppo e riabiliterei la sospensione che è un ottimo metodo per evitare ogni volta un nuovo riavvio completo, anche quando si lascia il computer per poco tempo. :)


Io da quando nel 2013 (o 2014) ho assemblato il PC non ho mai fatto alcuna "ottimizzazione". Mi sono solo assicurato di non deframmentare e che il TRIM fosse attivo, successivamente, quando ho messo win 10 su una mobo Z87 anche che AHCI fosse attivo.

Già ai tempi, come tutti in quegli anni, mi posi il problema delle "ottimizzazioni", ed oltre a concludere che fossero inutili se non dannose, mi convinsi del fatto che se devo usare un PC con SSD con ansia stando attento a mille dettagli, allora meglio un HDD e vita serena.

Mi sorprende che 8 anni dopo ancora si "ottimizzi"

...nel frattempo al primo 840 PRO (256GB) si sono aggiunti prima un 840 EVO (500 GB) e poi un 860 EVO (500GB), e nessun problema.
In questi anni il disco di sistema (840 PRO) ha scritto 8,7 Tb senza battere ciglio: non sono tanti considerato il lungo periodo, ma neanche pochissimi in assoluto.

PS non ho neanche mai settato Over Provisioning, e forse qui sbaglio, ma tutto va e quindi amen

EDIT io l'avvio rapido l'ho tolto non per preservare lo SSD ma per il fatto che cronometro alla mano va uguale se attivo o spento, inoltre non mi piacciono queste ottimizzazioni che possono dare noie (come il fast startup): per esperienza ho imparato ad ignorare ogni voce che porta "super" "quick" "fast" "rapid"....etc etc come pure le ottimizzazioni gaming.

Nicodemo Timoteo Taddeo 16-05-2021 09:45

Quote:

Originariamente inviato da nikolaus85 (Messaggio 47407571)
disattivare l'ssd è una cosa che non mi esalta, e diverse guide consigliano di disabilitare la sospensione. Oltre al fatto che in passato mi ha dato problemi col monitor gsync, che di fatto rimaneva sospeso costringendomi al riavvio. Quanto all'avvio rapido, rendeva lo spegnimento più lento, e, dato che l'so si è sempre avviato dopo pochi secondi anche senza, sono anni che lo tengo disabilitato senza particolari problemi.

Quote:

Originariamente inviato da bronzodiriace (Messaggio 47407576)
Idem, avvio rapido disabilitato da win. Si avvia comunque in 5 secondi windows. Anzi con l avvio rapido se non passavo per il BIOS avevo schermata nera e dopo un minuto ero in windows

Inviato dal mio MAR-LX1A utilizzando Tapatalk

Sì OK, ma questi sono interventi effettuati per altri motivi, esulano dal discorso presenza e accorgimento per l'uso con SSD NVMe o anche SATA.

Anch'io disattivo l'avvio rapido di Windows ma non per via degli SSD, quanto invece per il fatto che spesso ho un dualboot con altro sistema operativo e l'avvio rapido può nuocere. Così come il fatto che lasciando le partizioni non chiuse regolarmente può dare problemi in caso si voglia accedere ad esse da altri sistemi operativi, esempio un boot da chiavetta USB o CD/DVD per recupero dati.

Quote:

Originariamente inviato da nikolaus85 (Messaggio 47407580)
come driver vanno bene quelli di win o bisogna installarne di particolari?

Io solitamente non installo driver specifici per l'SSD.


Quote:

Originariamente inviato da kliffoth (Messaggio 47407583)
Io da quando nel 2013 (o 2014) ho assemblato il PC non ho mai fatto alcuna "ottimizzazione". Mi sono solo assicurato di non deframmentare e che il TRIM fosse attivo, successivamente, quando ho messo win 10 su una mobo Z87 anche che AHCI fosse attivo.

Già ai tempi, come tutti in quegli anni, mi posi il problema delle "ottimizzazioni", ed oltre a concludere che fossero inutili se non dannose, mi convinsi del fatto che se devo usare un PC con SSD con ansia stando attento a mille dettagli, allora meglio un HDD e vita serena.

Mi sorprende che 8 anni dopo ancora si "ottimizzi"

...nel frattempo al primo 840 PRO (256GB) si sono aggiunti prima un 840 EVO (500 GB) e poi un 860 EVO (500GB), e nessun problema.
In questi anni il disco di sistema (840 PRO) ha scritto 8,7 Tb senza battere ciglio: non sono tanti considerato il lungo periodo, ma neanche pochissimi in assoluto.

PS non ho neanche mai settato Over Provisioning, e forse qui sbaglio, ma tutto va e quindi amen

EDIT io l'avvio rapido l'ho tolto non per preservare lo SSD ma per il fatto che cronometro alla mano va uguale se attivo o spento, inoltre non mi piacciono queste ottimizzazioni che possono dare noie (come il fast startup): per esperienza ho imparato ad ignorare ogni voce che porta "super" "quick" "fast" "rapid"....etc etc come pure le ottimizzazioni gaming.

Tutto condivisibile :mano: , soprattutto il riferimento al fatto che se si deve stare con l'ansia delle scritture su SSD, meglio lasciar perdere. Il rischio è di arrivare al punto in cui l'SSD lo si mette da parte perché non più adeguato (piccola dimensione, nuovo PC con connessioni diverse o già completo di SSD ecc.) pur essendo ancora integro... Sfruttiamoli, quando e se servirà li cambiamo con nuovi, ma almeno ce li godiamo :)

makka 16-05-2021 10:10

Quote:

Originariamente inviato da Nicodemo Timoteo Taddeo (Messaggio 47407603)
Tutto condivisibile :mano: , soprattutto il riferimento al fatto che se si deve stare con l'ansia delle scritture su SSD, meglio lasciar perdere. Il rischio è di arrivare al punto in cui l'SSD lo si mette da parte perché non più adeguato (piccola dimensione, nuovo PC con connessioni diverse o già completo di SSD ecc.) pur essendo ancora integro... Sfruttiamoli, quando e se servirà li cambiamo con nuovi, ma almeno ce li godiamo :)

Condivido in pieno, considerato il fatto che il mio primo SSD, un Crucial M4 da 128Gb funziona ancora egregiamente e ha reso "usabile" un notebook con l'Amd Turion X2 di non so che "epoca" (un glorioso Hp 6735s) :D

\_Davide_/ 16-05-2021 10:12

Quote:

Originariamente inviato da Nicodemo Timoteo Taddeo (Messaggio 47407479)
Non vedo perché disabilitare l'avvio rapido e la sospensione debba essere un accorgimento nell'uso di uno SSD, forse mi sfugge qualcosa.

Se non erro Winzozz 10 invece di spegnersi chiude le applicazioni ma si iberna. Di conseguenza si riducono (di poco) le scritture ma si hanno altri vantaggi utili come un minore consumo della batteria ed il vantaggio di un "riavvio" standard.

Almeno così funzionava tempo fa, non usando l'ibernazione l'ho sempre disabilitata da che esiste

frafelix 16-05-2021 15:13

Funziona ancora così e non è spigato da nessuna parte... Ci ho perso la testa quando sono passato da win7 a 10 perchè di punto in bianco non funzionava più il wake on lan ed era colpa di quell'impostazione!

Nicodemo Timoteo Taddeo 16-05-2021 16:18

Quote:

Originariamente inviato da \_Davide_/ (Messaggio 47407622)
Se non erro Winzozz 10 invece di spegnersi chiude le applicazioni ma si iberna. Di conseguenza si riducono (di poco) le scritture ma si hanno altri vantaggi utili come un minore consumo della batteria ed il vantaggio di un "riavvio" standard.

Almeno così funzionava tempo fa, non usando l'ibernazione l'ho sempre disabilitata da che esiste

No, stai confondendo l'avvio rapido con la sospensione o con Hybrid Sleep (sospensione ibrida).

https://fossbytes.com/whats-the-diff...leep-shutdown/

Durante la sospensione o la sospensione ibrida viene mantenuta alimentata la RAM ed altre componenti del computer per consentire una ripartenza immediata, quindi c'è evidente consumo di corrente.

Con l'avvio rapido attivato ogni volta che spegni il computer viene effettuata una ibernazione del kernel di Windows, cioè viene scritto su disco il suo stato che poi viene ricaricato alla successiva accensione. Dopo la scrittura su disco, il computer viene spento esattamente come viene spento disattivando l'avvio rapido, non c'è consumo di corrente nello stato in cui si trova da spento. Non lo accendi premendo un tasto qualsiasi per dire...


ps. se invece di scrivere Winzozzzz scrivi Windows riesci a non far pensare di te come ad un bimbominchia anni 90. Ci sono forum anche autorevoli come quello ufficiale di Ubuntu dove è proibito da regolamento storpiare volutamente i nomi, qualsiasi nome. Ecco, cerchiamo di fare le persone mature anche qui se ci riesce e senza imposizioni regolamentari. Ci facciamo tutti miglior figura. :)


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 07:33.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.