Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Microsoft Windows 8.1 e 10 (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=155)
-   -   [Thread ufficiale] Windows 10 "Stable" (no preview builds) (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=2726029)


backstage_fds 05-03-2017 17:10

Quote:

Originariamente inviato da Averell (Messaggio 44542320)
ad ogni modo la risposta alla tua domanda dovrebbe essere qui:
How to Change Owner of File, Folder, Drive, or Registry Key in Windows 10

Grazie

x_Master_x 05-03-2017 17:20

Quote:

Originariamente inviato da Averell (Messaggio 44542268)
solo io non vedo insuperabili i problemi che descrivi?

Ho solo fatto notare che venivano elencati tanti vantaggi ma esistono anche lati negativi

Quote:

Originariamente inviato da Averell (Messaggio 44542268)
Sul punto 1:
chiederai un prezzo simbolico per sostenere il progetto (il costo del certificato o come si chiama non credo sia impossibile da sostenere anzi, penso ad un prezzo decisamente inferiore ai 1000€)...

Quindi mi stai dicendo che sarà uno Store con solo app a pagamento? La certificazione ha un costo annuo e non una tantum, siamo intorno ai 200-300 euro ( dipende da chi certifica, la cifra può essere più bassa o più alta ) solo di spese.

Quote:

Originariamente inviato da Averell (Messaggio 44542268)
Sul punto 2:
per uno che è arrivato a sviluppare un software (pur ino), non sarà la fine del mondo doversi piegare a quelle direttrici (certo, significa indubbiamente nuovo lavoro ma è anche vero che rappresenta lo stare al passo coi tempi pena l'essere tagliati fuori dal mercato...e non sarebbe la prima volta che accade nella storia, immagino un certo malumore ci sia stato anche nel momento in cui fu introdotto il motore per tutti i 'padroncini' che fino al giorno prima trasportavano merci col baroccio) :D

Il motore è stata una evoluzione definibile "naturale", lo Store non lo è. Le sandbox di terze parti esistono da anni, era necessario tutto questo per avere delle applicazioni che non abbiano accesso liberamente a tutto il sistema? Non credo, anzi.

Averell 05-03-2017 17:26

Quote:

Originariamente inviato da x_Master_x (Messaggio 44542354)
Ho solo fatto notare che venivano elencati tanti vantaggi ma esistono anche lati negativi

e questo era pacifico e anzi hai fatto bene a mettere in chiaro l'altra faccia della medaglia (ad ogni modo, o hai semplificato le problematiche che incontra uno sviluppatore indipendente e piccolo o davvero non mi sembra gli venga richiesta la fine del mondo, vedi anche sotto)


Quote:

Quindi mi stai dicendo che sarà uno Store con solo app a pagamento? La certificazione ha un costo annuo e non una tantum, siamo intorno ai 200-300 euro ( dipende da chi certifica, la cifra può essere più bassa o più alta ) solo di spese.
anche fosse, 0.10 cent (per dire) per un'app valida non mi sembra una cifra improponibile da chiedere...



Quote:

Il motore è stata una evoluzione definibile "naturale", lo Store non lo è. Le sandbox di terze parti esistono da anni, era necessario tutto questo per avere delle applicazioni che non abbiano accesso liberamente a tutto il sistema? Non credo, anzi.
questo capitolo mi interessa particolarmente, se hai tempo per svilupparlo meglio...
A cosa stai pensando? (che magari ci fosse già, ecc..)

x_Master_x 05-03-2017 18:05

Il registro virtuale, l'ambiente separato-isolato etc. sono tecnologie pre-esistenti chiamate "Application virtualization". Ad esempio ne fa uso VMware ThinApp e dal 2008, sono 9 anni. Oggi Microsoft propone in pratica la stessa cosa con l'UWP ma perché non applicare il tutto nativamente senza passare dal container? Ad esempio cosa vieta all'OS per ogni processo lanciato dall'utente di creare un registro virtuale-ambiente isolato incapsulando e re-indirizzando ogni comando come fa una qualsiasi sandbox? Nulla, però poi lo Store a quel punto non avrebbe senso e in secondo piano molte applicazioni non aggiornate poi non funzionerebbero come dovrebbero.

Macco26 05-03-2017 20:15

Quote:

Originariamente inviato da x_Master_x (Messaggio 44540811)
Da come lo descrivi sembra tutto bello ma ci sono un paio di punti che hai tralasciato e non sono da poco:

1) L'appx dovrà essere certificata che passi dallo Store oppure no.

Lo sai che tutto quello che dici lo prendo per oro colato.. :D Ma mi domando se l'installazione "per sviluppatori", anche detta sideload, richieda le medesime certificazioni. Perché se così non fosse, è un'opzione comunque abilitabile in Win10 (di default non lo è) ma almeno garantirebbe che tutto ciò che si installa finisca sandboxato, e dunque meno grave di un ipotetico setup.exe di lontana memoria.
Non so per i driver come funzioni, ma so che esistono gli Universal Driver adesso. Presumo anche anche quelli abbiano subìto un rafforzamento della sicurezza rispetto allo standard di oggi (in cui un driver fatto male -> BSOD).

Quote:

Originariamente inviato da x_Master_x (Messaggio 44542471)
Ad esempio cosa vieta all'OS per ogni processo lanciato dall'utente di creare un registro virtuale-ambiente isolato incapsulando e re-indirizzando ogni comando come fa una qualsiasi sandbox? Nulla, però poi lo Store a quel punto non avrebbe senso e in secondo piano molte applicazioni non aggiornate poi non funzionerebbero come dovrebbero.

Perché le win32 sono un sistema che:
- non garantisce un automatismo negli aggiornamenti. Sono stufo di programmi un background tipo google chrome updater, jusched, etc.
- è intrinsecamente bucabile. Lanci un crack/keygen (chi non l'ha fatto) e il lavoro dello sviluppatore è sfumato.
(sandboxare win32 tali e quali non risolverebbe queste due cose).

La piattaforma UWP certamente risolve questi due problemi. In cambio, MS ha svoltato il suo modo di offire Windows, almeno per il settore consumer. Non è una ONLUS. Se ancora oggi, a 10 mesi dal termine dell'aggiornamento gratuito ancora si può aggiorare gratis, è proprio perché hanno desistito nel far quattrini, lato consumer, con le licenze. Da qualche parte devono campare. Nelle vendite dallo Store. Dalle certificazioni (che al limite lo svilupatore si ripaga con le pubblicità, come tutti i software gratis del cellulare) etc.
Vero, un 7-zip gratis per sempre è sempre cosa buona e giusta. Se davvero quello che dici riguardo "certificato obbligatorio o a casa" fosse vero, un neo lo vedo anche io. La mia prima domanda posta qua su è fondamentale in tal senso: "Sideload"?

x_Master_x 05-03-2017 21:29

Macco26,
Puoi certificare il tuo APPX con appunto un certificato "home-made" ( MakeCert, pvk2pfx, signtool ) ma è una opzione destinata al tuo PC, non alla distribuzione. Te li vedi gli utenti alle prese con l'installazione del certificato? :D

Sono sicuro che l'APPX richiede certificazione, basta leggere il documento che ho messo nel precedente post:
Quote:

Originariamente inviato da microsoft.com
This article explains how to sign a desktop app you converted to the Universal Windows Platform (UWP). You must sign your .appx package with a certificate before you can deploy it
...
Before you deploy your via sideload app, you'll need to sign it with a certificate. For information on creating a certificate, see Sign your .Appx Package.

Quindi se la strada è questa sarà uno Store con applicazioni a pagamento o gratis piene di ads per ripagarsi la certificazione...insomma una sorta di Google Store per Android ma indubbiamente più sicuro. Peccato sia un PC :D

Simgen 06-03-2017 09:54

dubbio amletico
ho installato win10 1607
ora devo installare tutti i pacchetti cumulativi o basta l'ultimo ?
e qual è l'ultimo ?

Tony1485 06-03-2017 10:15

Quote:

Originariamente inviato da Simgen (Messaggio 44544060)
dubbio amletico
ho installato win10 1607
ora devo installare tutti i pacchetti cumulativi o basta l'ultimo ?
e qual è l'ultimo ?

I pacchetti sono 'cumulativi', ovvero per definizione contengono tutte le patch rilasciate nei mesi precedenti. Quindi da instalare è solo l'ultimo.
Comunque il problema non si pone lo stesso perché effettuando automaticamente l'aggiornamento tramite Windows Update, chiaramente lui 'sa' cosa scaricare, e scaricherà e installerà solo l'ultimo (+ eventuali driver per il tuo hardware).
Saluti :cincin:

Simgen 06-03-2017 10:20

Quote:

Originariamente inviato da Tony1485 (Messaggio 44544154)
I pacchetti sono 'cumulativi', ovvero per definizione contengono tutte le patch rilasciate nei mesi precedenti. Quindi da instalare è solo l'ultimo.
Comunque il problema non si pone lo stesso perché effettuando automaticamente l'aggiornamento tramite Windows Update, chiaramente lui 'sa' cosa scaricare, e scaricherà e installerà solo l'ultimo (+ eventuali driver per il tuo hardware).
Saluti :cincin:

sono uno di quei dubbi assurdi che ogni tanto mi vengono :D
non uso update tengo il pc fuori rete
ho trovato il kb3216755

Tony1485 06-03-2017 10:29

Quote:

Originariamente inviato da Simgen (Messaggio 44544180)
sono uno di quei dubbi assurdi che ogni tanto mi vengono :D
non uso update tengo il pc fuori rete
ho trovato il kb3216755

Dalla cronologia aggiornamenti (CLICCA) sembra che l'ultimo sia quello da te indicato (escluso il KB4010672 destinato ai sistemi server).
Puoi scaricarlo direttamente dal Microsoft Update Catalog (QUI).
Ciao :mano:

s0nnyd3marco 06-03-2017 12:29

Domanda: avevo windows 10 installato su una VM, regolarmente attivato ed associato al mio account (era un upgrade da windows 7). Ho rimosso l'associazione della vm dal mio account e installato windows sul mio pc, ma ora non me lo attiva piu' con lo stesso codice. Ho gia' fatto la procedura di "troubleshooting" e cliccato su "Ho cambiato hw del pc".
Idee? Devo prendermi una licenza nuova?

tallines 06-03-2017 13:16

Quote:

Originariamente inviato da s0nnyd3marco (Messaggio 44544781)
Domanda: avevo windows 10 installato su una VM, regolarmente attivato ed associato al mio account (era un upgrade da windows 7). Ho rimosso l'associazione della vm dal mio account e installato windows sul mio pc, ma ora non me lo attiva piu' con lo stesso codice. Ho gia' fatto la procedura di "troubleshooting" e cliccato su "Ho cambiato hw del pc".
Idee? Devo prendermi una licenza nuova?

Quando hai rimosso la VM, avevi un Account Microsoft attivato nella VM in W10 o no ?

W7 era OEM pre-installato ?

omonimo 06-03-2017 13:21

scusate se vi tedio, ho la mobo con una port USB 3.1
per errore ho collegato un lettore di schede esterno
su quella porta (normalmente su quelle 3.0 va benissimo)
ed è apparsa una schermata di quelle con l'emoticon che
è successo qualcosa di sbagliato, da quel momento le ho provate tutte,
punti di ripristino nulla, ripristino automatico nulla,
poi ho fatto la re inizializzazione quella che non perdi i dati,
il PC ha tritato venti minuti, e mi sono trovato il WIN 10
Pro ver 1607 indietro alla build 14393.479 fatto l'update
e' tornata alla Build 14393.693, poi ho dovuto reinstallare office, e
i programmi installati... quelli portable ma sul HD erano tutti li'
funzionanti si erano perse solo le icone.
Ora funziona di nuovo benissimo, anzi la SSD C: e' ora occupata
al 25% mentre prima era al 30% (????).
Secondo voi e' possibile che collegare quell'oggetto alla porta 3.1 abbia fatto
tutto questo disastro ? E il ripristino si e' comportato come deve essere ?

s0nnyd3marco 06-03-2017 14:03

Quote:

Originariamente inviato da tallines (Messaggio 44544961)
Quando hai rimosso la VM, avevi un Account Microsoft attivato nella VM in W10 o no ?

W7 era OEM pre-installato ?

Si, era attivato. Dal mio account poi ho rimosso il riferimento a quel pc. Ho parlato con un operato MS e mi ha detto che devo tirare fuori il codice di windows 7 da cui ho fatto l'upgrade per windows 10.

tallines 06-03-2017 20:54

Quote:

Originariamente inviato da s0nnyd3marco (Messaggio 44545166)
Si, era attivato. Dal mio account poi ho rimosso il riferimento a quel pc. Ho parlato con un operato MS e mi ha detto che devo tirare fuori il codice di windows 7 da cui ho fatto l'upgrade per windows 10.

Ok, allora se avevi l' Account Microsoft attivo, basta che digiti il product-key di W7 o lo dai all' operatore Microsoft e lui dovrebbe attivarti W10, fai sapere .

s0nnyd3marco 06-03-2017 21:43

Quote:

Originariamente inviato da tallines (Messaggio 44546735)
Ok, allora se avevi l' Account Microsoft attivo, basta che digiti il product-key di W7 o lo dai all' operatore Microsoft e lui dovrebbe attivarti W10, fai sapere .

Ho chiamato l'operatore e lui ha fatto la procedura telefonica. Risolto grazie.
Per ottenere la chiave in caso di installazione futura? Viene riconosciuto l'uefi oppure sempre meglio salvarla da qualche parte?

Rodig 06-03-2017 23:39

Quote:

Originariamente inviato da omonimo (Messaggio 44544987)
.....
Secondo voi e' possibile che collegare quell'oggetto alla porta 3.1 abbia fatto
tutto questo disastro ?

Penso proprio di si, ho avuto il tuo stesso problema.
La mia MB ha solo porte USB 3.1 Gen 1 e USB 3.1 Gen 2 e non ti dico che disastri mi hanno combinato...
Per fortuna ho sempre un'immagine di C: pronta, per cui i 5 minuti torna tutto a posto.

omonimo 07-03-2017 10:10

Quote:

Originariamente inviato da Rodig (Messaggio 44547140)
Penso proprio di si, ho avuto il tuo stesso problema.
La mia MB ha solo porte USB 3.1 Gen 1 e USB 3.1 Gen 2 e non ti dico che disastri mi hanno combinato...
Per fortuna ho sempre un'immagine di C: pronta, per cui i 5 minuti torna tutto a posto.

collegandoci cosa ? non hanno retro compatibilità'?
come hai creato le immagini di C: ? Hai potuto salvare le app
ed i programmi installati ?

tallines 07-03-2017 13:22

Quote:

Originariamente inviato da s0nnyd3marco (Messaggio 44546879)
Ho chiamato l'operatore e lui ha fatto la procedura telefonica. Risolto grazie.

Ok, bene :)

Cosi non devi acquistare nessun product-key .
Quote:

Originariamente inviato da s0nnyd3marco (Messaggio 44546879)
Per ottenere la chiave in caso di installazione futura? Viene riconosciuto l'uefi oppure sempre meglio salvarla da qualche parte?

Se W10 è installato in modalità Uefi, viene sempre riconosciuto il product-key .

In più adesso il product-key è legato al pc, non alla VM e quindi se reinstalli W10, W10 viene attivato in automatico, perchè è già stato attivato per la prima volta sul pc .

Chiaramente se rimetti con lo stesso product-key la VM, non si attiva .

Se vuoi salvarti la licenza, salvatela su un Documento di testo o su un foglio di carta, cosi non si consuma nel tempo .

yeppala 07-03-2017 13:28

Gli account di Outlook in questo momento NON vanno, c'è un malfunzionamento dei server a livello globale :eek: :eek: :eek:
Se vi dice che il vostro account NON esiste, NON spaventatevi (a me è venuto un infarto! :D)


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 23:50.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.