Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Piazzetta Fotografica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=31)
-   -   [Thread Ufficiale] Pile/Batterie ricaricabili (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1486066)


+Benito+ 19-11-2009 20:51

Quote:

Originariamente inviato da hc900 (Messaggio 29754934)
RS900 V.35
Vediamo di mettere in chiaro, nel RS900 non è un fatto opiniabile che la protezione termica interviene con troppa facilità: di fatto è un problema della V.35.
Giusto per rendere l'idea: i sensori di temperatura sono metallici e direttamente a contatto delle batterie.

SPK e simili
Nel caso dei vari SPK e derivati: se non sono passati dai 4 sensori iniziali, poi ad 1 ed infine a nessun sensore di temperatura (questo lo sai tu), nel mio old SPK i 4 sensori erano a qualche millimetro dietro la plastica del portabatterie.
Immagini quanto bene rilevavano la temperatura delle batterie?

Inoltre, se non lo hanno cambiato nella tua versione, si tratta di uno schema elettrico ad alto rendimento: i circuiti di ricarica sono in serie e non paralleli, quindi i consumi sono bassissimi, e l'elettronica scalda molto poco :sofico: .

Se non ci credi, guardaci dentro e vedi quanto è piccolo il circuito alimentatore :eek: .

Ma i miei old SPK non hanno mai caricato a fondo le batterie, e se erano scadenti come quelle in dotazione, le cuoceva! :D

Alla fine ho cambiato il sensore di corrente e l'ho adattato per ricaricare le ministilo a 360mA, e così raggiunge la decenza (per farlo basta portare la resistenza a strato metallico da 0,1 a 0,22 Ohm).

il mio che a quanto mi avete detto è un clone dell'808 ha 2 sensori di temperatura che si infilano in due buchi tra la prima e la seeconda e tra la terza e la quarta pila, le foto sono pagine indietro

madeline 19-11-2009 23:13

Quote:

Originariamente inviato da emmedi (Messaggio 29744784)
Ripropongo qui una domanda che avevo posto nella discussione sui caricabatterie: il prezzo minore per il Maha MH-C9000 è quello praticato dal rivenditore olandese presente sulla baia? Ora circa 49, spedizione esclusa...

Grazie e ciao.

in USA con 1 €=1,50 dollari costo mhc 40 €, spedizione 20 €... e se ti beccano in dogana 13 €

hc900 20-11-2009 09:25

KCR-A099 Konnoc, Kevler ecc.
 
Quote:

Originariamente inviato da Debian-LoriX (Messaggio 29755150)
Sarebbe interessante vedere una foto dell'elettronica di uno di questi tuoi caricatori, if possible :)

Beninteso, il capostipite di questo tipo di caricatori a canali individuali economici non è certo l'SPK, ma il glorioso Magnex ;)

Vorrei accontentarti, ma dovrei smontarli e farti vedere un circuito stampato modificato con abbondanti bypass sulle piste di alimentazione, inoltre non è più disponibile neppure da Bennet (dove lo vendevano marchiato Kevler KCR A099) siccome lo hanno ritirato dal mercato per qualche buon motivo ...
... a me ne avevano cambiati 3, perché dopo qualche mese si guastavano.
http://www.konnoc.com/en/product_details.asp?id=1301
Mettendoci dei bypass di alimentazione ed abbassando la corrente di ricarica, non si guastano più.

Però ho trovato in rete questa versione più recente con 2 sensori di temperatura:

http://www.ygxx.com/UserFiles/2006-5...3213134436.jpg

Tutto sommato gli assomiglia abbastanza, proprio nell'elettronica, guarda le dimensioni dell'alimentatore: è incredibilmente piccolo.

marchigiano 20-11-2009 13:06

Quote:

Originariamente inviato da hc900 (Messaggio 29751243)
Ventilando il caricabatterie va meglio, ma qui si tratta del caricatore che surriscalda le batterie, almeno un 50% del problema parte da lui, poi posso dire che le batterie economiche facciano la loro parte scaldandosi a causa della loro resistenza interna.

ecco io direi che il tuo problema è al 90% qui... batterie scarse. il rimanente 10% lo puoi risolvere adottando una ventolina e magari saldando il cavetto al posto del jack

Quote:

Originariamente inviato da hc900 (Messaggio 29751517)
Tornando ai problemi avuti con le ibride ricaricate dal LaCrosse RS900, vorrei controllare un grafico di una buona batteria non ibrida, quindi tentare di capirci qualcosa di utile.

Visto che ci siamo, direi di vedere questo altro grafico, che dovrebbe far luce sui problemi del Maha C9000 alle prese con le ibride Eneloop:

http://www.candlepowerforums.com/vb/...1&postcount=23

Presumo che si trattasse di un test con il precedente firmware del C9000.

Ma sono proprio tutte uguali le batterie NiHi?
Dopo certi problemi segnalati solo con le ibride, sono propenso a cercare la differenza tra ibride e NiHi. Qualcosa deve esserci per forza.
Diversamente non ci sarebbero mai stati dei problemi di nessun tipo, nè con il C9000 nè con il RS900.
Forse pretendo troppo? :confused:

si le batterie ni-mh e ni-cd hanno gli stessi profili di carica, solo nelle ni-cd sono più pronunciati e dall'altra parte le ni-mh scarse lo hanno meno pronunciato di una ni-mh buona (ibrida o non)

nel tuo link, il primo grafico mostra la carica col c9000 con i nuovi firmware che stupidamente per me ha un cut-off a 1.47v, questa mi pare una gran cassata perchè le ni-mh anche nuove potrebbero superare questa tensione (infatti le eneloop lo fanno) col risultato di caricare al 80%

il secondo grafico è una corretta carica che termina o a -dV o a temperatura

i c9000 e bc900 non hanno avuto particolari problemi nemmeno nelle prime versioni, il 90% dei problemi era delle batterie scarse o a metodi di carica errati, tipo caricare una 2700mAh a 200mA... :rolleyes:

e in generale, anche usando un caricatore da 400€, è sempre bene essere nei paraggi per controllare eventuali problemi e togliere la batteria se c'è la trickle charge

Debian-LoriX 20-11-2009 14:31

Quote:

Originariamente inviato da hc900 (Messaggio 29760059)
Vorrei accontentarti, ma dovrei smontarli e farti vedere un circuito stampato modificato

Non ti preoccupare, non c'è problema ;)

Quote:

con abbondanti bypass sulle piste di alimentazione, inoltre non è più disponibile neppure da Bennet (dove lo vendevano marchiato Kevler KCR A099) siccome lo hanno ritirato dal mercato per qualche buon motivo ...
... a me ne avevano cambiati 3, perché dopo qualche mese si guastavano.
Ho visto la foto, è davvero MOLTO simile al mio 808; ad occhio (tralasciando ovviamente lo chassis) il display lcd, la dimensione del vano alimentatore e del pcb mi sembrano davvero identici...

Ed effettivamente la tua esperienza trova riscontro, il problema alla fusione della zona di alimentazione di alcuni SPK808 è ben noto, CarloR1t ha dedicato un apposito post al problema, qui nel forum ci sono stati 4 casi... in particolare mi pare di ricordare che si sia fuso uno dei 3 condensatori :(

Qui la foto dell'elettronica dell'808, fatta dal buon CarloR1t ;)

Il mio sembra nato bene, ormai è un anno... incrociamo le dita :D

Quote:

Originariamente inviato da Marchigiano
e in generale, anche usando un caricatore da 400€, è sempre bene essere nei paraggi per controllare eventuali problemi e togliere la batteria se c'è la trickle charge

Ah, buono a sapersi! Allora la settimana prossima passo in banca a chiedere l'ennesimo prestito e, se non mi mandano aff°$%!&, me ne compro uno da 500€, così mentre carico le batterie posso portare a spasso il cane :ciapet:

hc900 20-11-2009 16:46

E' proprio lui!
 
Quote:

Originariamente inviato da Debian-LoriX (Messaggio 29764964)
Non ti preoccupare, non c'è problema ;)
Ed effettivamente la tua esperienza trova riscontro, il problema alla fusione della zona di alimentazione di alcuni SPK808 è ben noto, CarloR1t ha dedicato un apposito post al problema, qui nel forum ci sono stati 4 casi... in particolare mi pare di ricordare che si sia fuso uno dei 3 condensatori

Direi dalle foto di Carlo che è proprio lui, con le dovute varianti:
i miei non hanno la retroilluminazione, ma hanno 4 sensori di temperatura.

La costruzione ha le stesse soluzioni per aumentare l'isolamento della parte connessa alla rete elettrica: hanno svasato (una fessura o foro allargato) una parte del circuito stampato, così eventuali scariche provenienti dalla rete elettrica trovano un percorso più difficile verso il portabatterie … la fabbrica è la stessa, la Shenzhen Co. Ltd.

I difetti che io ed altri abbiamo riscontrato sono riconducili alla debolezza dell'alimentatore e alla presenza di picchi di tensione non filtrati adeguatamente:
  • spegnimento del display
  • blocco in ricarica con "cottura" delle batterie
  • fischio udibile del trasformatore di alimentazione
  • ricarica insufficiente su uno o più canali

Alla fine ho preso il LaCrosse RS900, e ci tengo a dirlo: con mia grande soddisfazione ho eliminato tante batterie scadenti e rigenerato alcune "addormentate".

hc900 20-11-2009 17:24

Lista nera delle batterie scadenti (bozza preliminare)
 
Quote:

Originariamente inviato da marchigiano (Messaggio 29763525)
ecco io direi che il tuo problema è al 90% qui... batterie scarse. il rimanente 10% lo puoi risolvere adottando una ventolina e magari saldando il cavetto al posto del jack

Grazie per la tua pazienza.

Vorrei dire la mia opinione sulle batterie scarse: non è possibile che lo siano tutte!
Credo che il LaCrosse RS900 V.35 sia troppo protettivo con la temperatura delle batterie. Alla fine se non riesce a distruggere le batterie più scadenti, sarebbe solo il minore dei mali, anzi meglio di così non si può.

Tra le batterie scarse dovrei metterci:
  • le Tronic (che si trovano al Lidl) AA e AAA
  • le Energizer non ibride AAA
  • le Panasonic non ibride AAA
  • le Uniross della serie verde AAA
  • le SBS della serie gialla AAA
  • le GP della serie arancione/verde AA e AAA
  • le Dikom della serie arancione/nera AA e AAA
  • le Konnoc della serie @ AAA
  • le LaCrosse fornite con il caricatore RS900 AA e AAA
  • le JPL fornite con il Kevler A099 AA
  • le Powerex del mio caricatore Maha (per 4 stilo solo 2 canali di ricarica!)

Mi pare lievemente eccessivo, almeno un 20% dovrebbe salvarsi da questa lista nera.

Ciao

Bruno

Debian-LoriX 20-11-2009 17:42

Shenzen, ridente CITTA' della Cina
 
Quote:

Originariamente inviato da hc900 (Messaggio 29767067)
Direi dalle foto di Carlo che è proprio lui, con le dovute varianti

Lo stesso? Non ne sarei così sicuro, diciamo che qualcuno ha copiato il progetto di un altro :D

Quote:

la fabbrica è la stessa, la Shenzhen Co. Ltd.
Shenzen non è il nome della fabbrica, bensì una ridente cittadina cinese di oltre 2000 kmq :D

Eccole qua le due fabbriche, ben distinte:
  • Shenzhen Spowerking (SPK) Technology Co., Ltd - www.spowerking.com
    Address: No.16 Bldg,Run Tang Industry Zone, Dankeng Village, Guan Lan Town, Bao' An District, Shenzhen, China
  • Shenzhen Konnoc Battery Industrial Co.,Ltd. - www.konnoc.com
    Address: 8/F.,Ginza International Building,7008 Shen Nan Avenue, Futian District, Shenzhen, China

Ed infatti l'SPK808 non si trova in Italia, noi lo abbiamo comprato nel Regno Unito (dall'importatore ufficiale per l'Europa)
;)

hc900 20-11-2009 19:00

Quote:

Originariamente inviato da Debian-LoriX (Messaggio 29767849)
Lo stesso? Non ne sarei così sicuro, diciamo che qualcuno ha copiato il progetto di un altro

Dai restiamo seri, per un minuto ;) : il disegno del circuito stampato, quel particolare stile, la disposizione dei componenti, sono una firma!

Rimane da trovare la fabbrica o il progettista: potremo consigliare una consulenza (ben pagata) del nostro "Marchigiano" e di Carlo, forse impareranno a fabbricare qualcosa di affidabile :D .

nicola1985 20-11-2009 19:59

Quote:

Originariamente inviato da marchigiano (Messaggio 29763525)
ecco io direi che il tuo problema è al 90% qui... batterie scarse. il rimanente 10% lo puoi risolvere adottando una ventolina e magari saldando il cavetto al posto del jack

saldare il cavetto al posto del jack perchè riduce il calore prodotto?


come ventolina va bene quella che si trova su una basetta per raffreddare i notebook che ricevono l'alimentazione dalla porta usb?dovrebbero essere 5V DC quindi adatte a quello che devo fare io!

hc900 20-11-2009 20:20

Modificare un LaCrosse RS900: livello base
 
Quote:

Originariamente inviato da nicola1985 (Messaggio 29769600)
saldare il cavetto al posto del jack perchè riduce il calore prodotto?

No, non riduce il calore.

C'è una precisa teoria dietro ai vari problemi:
  • il connettore potrebbe dar luogo a falsi contatti a forza di attaccarlo e staccarlo troppo spesso
  • la corrente in gioco è al limite teorico per quel tipo connettore
  • il cavo è troppo lungo e causa delle perdite energetiche
Alla fine del sommario ci si rende conto che effettivamente il caricabatterie utilizza pochi Watt, il problema è che impiega bassa tensione ed alta corrente, ed era meglio utilizzare un connettore più robusto.
D'altra parte un falso contatto a quelle correnti, per quanto breve sia, può portare in una condizione anomala il microprocessore del caricabatterie, con conseguenze negative per le batterie in ricarica.

Il consiglio di Marchigiano è quello di eliminare gli anelli deboli del sistema, per migliorarne l'affidabilità.
Questo è il primo passo, poi ci sono altre cose che lui saprebbe mettere in opera.
Dovrebbe vendere delle consulenze alla LaCrosse !!!!

+Benito+ 20-11-2009 20:22

io e miei conoscenti siamo utenti delle Tronic per l'uso con fotocamere digitali e mai nessuno s'è lamentato.....sicuri di non essere in preda alla mania da grafico V-t?

tweester 20-11-2009 20:52

Quote:

Originariamente inviato da +Benito+ (Messaggio 29769872)
io e miei conoscenti siamo utenti delle Tronic per l'uso con fotocamere digitali e mai nessuno s'è lamentato.....sicuri di non essere in preda alla mania da grafico V-t?

No, un po di tecnicismo si ce lo mettiamo tutti quanti siamo, è indubbio, le nimh sono nate diversi anni fa e ti assicuro che fino a che le capacità sono rimaste entro i 1500-2000 per le migliori marche non ci sono stati grossi problemi nell'uso comune. I problemi sono nati quando si è sviluppata la corsa verso i 3000 mA, difficile trovare batterie affidabili e con bassa autoscarica nel campo di capacità fra 2000 e 3000. Io ho delle vecchie anonime 1500 mA che vanno molto bene e si scaricano veramente poco da sole, ma ho avuto una ventina di energizer da 2500 che hanno fatto letteralmente pena e impazzire i migliori caricatori settabili manualmente.

Io sinceramente finchè non sono passato alle ibride ho avuto seri problemi con le fotocamere, tanto che giravo con 3-4 set appena caricati ogni volta che la dovevo usare....ora mi porto dietro un solo set di riserva di ibride , ma non è mai successo nemmeno dopo 5-600 foto che le dovessi cambiare. Capita a volte che non si usi la fotocam per lunghi periodi e prima la trovavo sempre morta, ora se mi capita di fare una foto al volo prendo la macchina e sono sicuro che si accende.

Questo può succedere anche a te e alle tue tronic, ma è facile che sia un caso più unico che una regola, e me ne sono passate di batterie fra le mani....solo la settimana scorsa per dire ho pensionate (centro ambiente) un centinaio...

hc900 20-11-2009 21:09

Test su Tronic AA 2500mA/h
 
Quote:

Originariamente inviato da +Benito+ (Messaggio 29769872)
io e miei conoscenti siamo utenti delle Tronic per l'uso con fotocamere digitali e mai nessuno s'è lamentato.....sicuri di non essere in preda alla mania da grafico V-t?

C'è un'altro sito che le ha testate le Tronic, e concordo: dichiarano 2500mA/h per le AA, ma se va bene cadono tra i 1800 e 2100mA/h, le altre sono a soli 1100mA/h.

Dopo il test delle batterie (qualche mese dopo averle acquistate)
Da quando ho la possibilità di testare le batterie con il RS900, l'autonomia di mouse, tastiera wireless, fotocamera ed altre cose, hanno visto un'impennata verticale!
Basta una batterie scadente su 4 per guastare la festa, ma adesso dopo la cernita che ho fatto con il LaCrosse, è un discorso chiuso.

Se le Tronic non sono buone, puoi fartele sostituire o rimborsare entro 30gg.

Hai per caso provato il caricabatterie Tronic?

+Benito+ 20-11-2009 21:22

Quote:

Originariamente inviato da tweester (Messaggio 29770241)
No, un po di tecnicismo si ce lo mettiamo tutti quanti siamo, è indubbio, le nimh sono nate diversi anni fa e ti assicuro che fino a che le capacità sono rimaste entro i 1500-2000 per le migliori marche non ci sono stati grossi problemi nell'uso comune. I problemi sono nati quando si è sviluppata la corsa verso i 3000 mA, difficile trovare batterie affidabili e con bassa autoscarica nel campo di capacità fra 2000 e 3000. Io ho delle vecchie anonime 1500 mA che vanno molto bene e si scaricano veramente poco da sole, ma ho avuto una ventina di energizer da 2500 che hanno fatto letteralmente pena e impazzire i migliori caricatori settabili manualmente.

Io sinceramente finchè non sono passato alle ibride ho avuto seri problemi con le fotocamere, tanto che giravo con 3-4 set appena caricati ogni volta che la dovevo usare....ora mi porto dietro un solo set di riserva di ibride , ma non è mai successo nemmeno dopo 5-600 foto che le dovessi cambiare. Capita a volte che non si usi la fotocam per lunghi periodi e prima la trovavo sempre morta, ora se mi capita di fare una foto al volo prendo la macchina e sono sicuro che si accende.

Questo può succedere anche a te e alle tue tronic, ma è facile che sia un caso più unico che una regola, e me ne sono passate di batterie fra le mani....solo la settimana scorsa per dire ho pensionate (centro ambiente) un centinaio...

ma tu stai ancora lì a misurare la capacità reale? a me non me ne frega niente, se ci faccio 400 foto ci può essere scritto quello che vogliono, basta che costino poco...

madeline 20-11-2009 21:49

Quote:

Originariamente inviato da tweester (Messaggio 29770241)
No, un po di tecnicismo si ce lo mettiamo tutti quanti siamo, è indubbio, le nimh sono nate diversi anni fa e ti assicuro che fino a che le capacità sono rimaste entro i 1500-2000 per le migliori marche non ci sono stati grossi problemi nell'uso comune. I problemi sono nati quando si è sviluppata la corsa verso i 3000 mA, difficile trovare batterie affidabili e con bassa autoscarica nel campo di capacità fra 2000 e 3000. Io ho delle vecchie anonime 1500 mA che vanno molto bene e si scaricano veramente poco da sole, ma ho avuto una ventina di energizer da 2500 che hanno fatto letteralmente pena e impazzire i migliori caricatori settabili manualmente.

Io sinceramente finchè non sono passato alle ibride ho avuto seri problemi con le fotocamere, tanto che giravo con 3-4 set appena caricati ogni volta che la dovevo usare....ora mi porto dietro un solo set di riserva di ibride , ma non è mai successo nemmeno dopo 5-600 foto che le dovessi cambiare. Capita a volte che non si usi la fotocam per lunghi periodi e prima la trovavo sempre morta, ora se mi capita di fare una foto al volo prendo la macchina e sono sicuro che si accende.

Questo può succedere anche a te e alle tue tronic, ma è facile che sia un caso più unico che una regola, e me ne sono passate di batterie fra le mani....solo la settimana scorsa per dire ho pensionate (centro ambiente) un centinaio...

io ne ho 8 e sono veramente pessisime, invece sono rimasto molto soddisfatto delle sony, 5 anni di vita, capacità residua 1900 circa su 2100 e delle varta... ma energy, philips :banned:

madeline 20-11-2009 21:50

Quote:

Originariamente inviato da +Benito+ (Messaggio 29770538)
ma tu stai ancora lì a misurare la capacità reale? a me non me ne frega niente, se ci faccio 400 foto ci può essere scritto quello che vogliono, basta che costino poco...

bè se ti può essere utile con le varta ho superato le 1000 foto...:cool:

nicola1985 21-11-2009 00:48

Quote:

Originariamente inviato da nicola1985 (Messaggio 29769600)
come ventolina va bene quella che si trova su una basetta per raffreddare i notebook che ricevono l'alimentazione dalla porta usb?dovrebbero essere 5V DC quindi adatte a quello che devo fare io!

uppete

marchigiano mi posti una foto del tuo lacrosse moddato?intendo i particolari...
grazie!

nicola1985 21-11-2009 00:49

Quote:

Originariamente inviato da hc900 (Messaggio 29769841)
No, non riduce il calore.

C'è una precisa teoria dietro ai vari problemi:
  • il connettore potrebbe dar luogo a falsi contatti a forza di attaccarlo e staccarlo troppo spesso
  • la corrente in gioco è al limite teorico per quel tipo connettore
  • il cavo è troppo lungo e causa delle perdite energetiche
Alla fine del sommario ci si rende conto che effettivamente il caricabatterie utilizza pochi Watt, il problema è che impiega bassa tensione ed alta corrente, ed era meglio utilizzare un connettore più robusto.
D'altra parte un falso contatto a quelle correnti, per quanto breve sia, può portare in una condizione anomala il microprocessore del caricabatterie, con conseguenze negative per le batterie in ricarica.

Il consiglio di Marchigiano è quello di eliminare gli anelli deboli del sistema, per migliorarne l'affidabilità.
Questo è il primo passo, poi ci sono altre cose che lui saprebbe mettere in opera.

grazie per la risposta...provvederò!

@altri passi?
quali?

hc900 21-11-2009 06:58

Batterie selezionate
 
Quote:

Originariamente inviato da madeline (Messaggio 29770823)
bè se ti può essere utile con le varta ho superato le 1000 foto...:cool:

Selezionando le batterie buone ed eliminando le scadenti, ti ritrovi con degli elementi eccellenti a bassa autoscarica (mai come le ibride) e puoi partire per le ferie o fare lavori ad alto consumo.

Metti in conto una o 2 settimane per la selezione con il LaCrosse RS900 ...

hc900 21-11-2009 10:24

Altre modifiche sul LaCrosse RS900 - impegnative
 
Quote:

Originariamente inviato da nicola1985 (Messaggio 29772094)
@altri passi?
quali?

Ci sarebbero delle piste da rinforzare sul circuito stampato, dei bypass di alimentazione da montare nelle zone critiche, la retroilluminazione del display.
Sono le cose fatte da atri utenti, occorre una certa pratica per metterle in atto.

Il mio caricatore è ancora nuovo e non lo modifico.

madeline 21-11-2009 10:29

Quote:

Originariamente inviato da hc900 (Messaggio 29772384)
Selezionando le batterie buone ed eliminando le scadenti, ti ritrovi con degli elementi eccellenti a bassa autoscarica (mai come le ibride) e puoi partire per le ferie o fare lavori ad alto consumo.

Metti in conto una o 2 settimane per la selezione con il LaCrosse RS900 ...

niente selezione la mia canon richiede 4 stilo per volta!

nicola1985 21-11-2009 10:45

Quote:

Originariamente inviato da hc900 (Messaggio 29773823)
Ci sarebbero delle piste da rinforzare sul circuito stampato, dei bypass di alimentazione da montare nelle zone critiche, la retroilluminazione del display.
Sono le cose fatte da atri utenti, occorre una certa pratica per metterle in atto.

Il mio caricatore è ancora nuovo e non lo modifico.

linka pure...

il display l'ho già retroilluminato ieri...

madeline 21-11-2009 11:01

però se lui lo modifica, decade la garanzia...:cry:

hc900 21-11-2009 11:43

Batterie selezionate
 
Quote:

Originariamente inviato da madeline (Messaggio 29773876)
niente selezione la mia canon richiede 4 stilo per volta!

Anche la mia Canon va con 4 batterie stilo, ma adesso che ho scritto sulle batterie la capacità reale, basta prenderne 4 simili e va tutto bene, anche con le Tronic.

hc900 21-11-2009 11:51

Link modifiche RS900 / BC900
 
Quote:

Originariamente inviato da nicola1985 (Messaggio 29774088)
linka pure...

il display l'ho già retroilluminato ieri...

http://candlepowerforums.com/vb/showthread.php?t=91384

Questo link ha perso le immagini che avevo visto pochi mesi fa, ma pare ci siano rimaste delle spiegazioni.

Forse Marchigiano ha qualche riferimento in più?

Debian-LoriX 21-11-2009 11:52

Quote:

Originariamente inviato da hc900 (Messaggio 29754934)
Ma i miei old SPK non hanno mai caricato a fondo le batterie, e se erano scadenti come quelle in dotazione, le cuoceva! :D

Appunto perché NON erano SPK :D

Quote:

Originariamente inviato da hc900 (Messaggio 29768937)
Dai restiamo seri, per un minuto ;) : il disegno del circuito stampato, quel particolare stile, la disposizione dei componenti, sono una firma!

Questa è una tua libera deduzione, io resto dell'idea che siano due prodotti analoghi ma differenti, così come sono certo che il mio 808 carica perfettamente le batterie, altrettanto quanto il tuo Lacrosse ;)
Certo che se lo si vuole demonizzare perché ha 1/3 delle funzioni del LC, mi sembra che sia come sparare sulla croce rossa :D

Quote:

Rimane da trovare la fabbrica o il progettista: potremo consigliare una consulenza (ben pagata) del nostro "Marchigiano" e di Carlo, forse impareranno a fabbricare qualcosa di affidabile :D .
Come sopra... l'808, a parte qualche caso imputabile ad una partita difettata, si è dimostrato essere più che affidabile; la tua ipotesi potrebbe essere valida per i tuoi Konnoc, visto che l'azienda distributrice li ha ritirati dal mercato :)

P.s. Sono felice che ora anche tu apprezzi Marchigiano :) qualche pagina fa, dal tenore di alcuni dei tuoi messaggi, mi era passata per l'anticamera del cervello l'idea che volessi riscrivere il primo post

hc900 21-11-2009 12:08

Siamo sicuri di dove voglio arrivare?
 
Quote:

Originariamente inviato da Debian-LoriX (Messaggio 29774980)
P.s. Sono felice che ora anche tu apprezzi Marchigiano :) qualche pagina fa, dal tenore di alcuni dei tuoi messaggi, mi era passata per l'anticamera del cervello l'idea che volessi riscrivere il primo post

Vorrei finissero certe supposizioni, che mettono in dubbio le cose che uno sperimenta sulla propria pelle.

Non voglio criticare l'operato di Marchigiano, ma solo riportare dei risultati pratici e ripetibili, forse utili a qualcuno.
Non di certo mettere i puntini sulle i o roba simile, in effetti invito chiunque a testare le proprie cose, per quello che sono e per quello che valgono realmente.

Se poi certe cose andrebbero riscritte, lo decida lui, gradirei comunque non aprire io stesso un nuovo argomento sui caricabatterie, in quanto io non ho la sua competenza.
Rispetto quindi le sue decisioni e continuo a riportare qui le cose che ho notato e misurato con pazienza.

Ora vorrei vedere qualcun'altro si facesse avanti a riportare i dati rilevati dalle proprie batterie e dai propri caricabatterie.
Questo nell'ottica ripettosa e costruttiva del forum.

So di pretendere tanto, ma so che è una cosa possibile tra persone volenterose.
Chiarito ogni dubbio? :)

Ciao

Bruno

nicola1985 21-11-2009 12:41

Quote:

Originariamente inviato da hc900 (Messaggio 29774955)
http://candlepowerforums.com/vb/showthread.php?t=91384

Questo link ha perso le immagini che avevo visto pochi mesi fa, ma pare ci siano rimaste delle spiegazioni.

Forse Marchigiano ha qualche riferimento in più?

l'avevo visto anche io ma in questa situazione le immagini sono importanti!!

confermate che le ventole alimentate da usb sono 5V?

Debian-LoriX 21-11-2009 12:48

Quote:

Originariamente inviato da hc900 (Messaggio 29775210)
So di pretendere tanto, ma so che è una cosa possibile tra persone volenterose.
Chiarito ogni dubbio? :)

Ottimo Bruno, mi fa davvero tantissimo piacere leggere queste tue parole; ben venga il confronto, costruttivo beninteso!
:mano:

Quote:

Originariamente inviato da nicola1985 (Messaggio 29775669)
confermate che le ventole alimentate da usb sono 5V?

Certamente, l'uscita delle porte USB è sempre 5V ;)

marchigiano 21-11-2009 13:10

Quote:

Originariamente inviato da hc900 (Messaggio 29768937)
Rimane da trovare la fabbrica o il progettista: potremo consigliare una consulenza (ben pagata) del nostro "Marchigiano" e di Carlo, forse impareranno a fabbricare qualcosa di affidabile :D .

no loro sanno fabbricare benissimo fidati... il problema è quando arriva il capo e gli dice: questo caricatore ci costa 1.23$, è troppo calate i costi altrimenti non riusciamo a venderlo. a quel punto fanno qualche cazzata per ridurre il costo a 1.22$ e il capo è contento... :rolleyes: e noi ci prendiamo le sòle :muro:

Quote:

Originariamente inviato da nicola1985 (Messaggio 29769600)
saldare il cavetto al posto del jack perchè riduce il calore prodotto?

si perchè il jack usato non è adatto per reggere 4A :eek: quindi quando il caricatore gira al massimo sul contatto si crea una certa resistenza che oltre a produrre calore abbassa anche la tensione che già è al limite basso e rischia di resettare il chip di controllo del carichino...

Quote:

come ventolina va bene quella che si trova su una basetta per raffreddare i notebook che ricevono l'alimentazione dalla porta usb?dovrebbero essere 5V DC quindi adatte a quello che devo fare io!
direi perfetta, la dimensione ovviamente più è grande meglio è per un fatto di rumore perchè come aria anche la mia che è da 30mm è sufficiente. la retroilluminazione a led più è comodissima perchè i led sfarfallano a seconda dell'intensità di carica e si capisce al volo quanto sta pompando il caricatore, se i led si abbassano troppo vuol dire che qualcosa non va, fa anche da diagnostica in pratica :D ora vedo di fare qualche foto anche se da chiuso si capisce poco

tweester 21-11-2009 14:24

Quote:

Originariamente inviato da +Benito+ (Messaggio 29770538)
ma tu stai ancora lì a misurare la capacità reale? a me non me ne frega niente, se ci faccio 400 foto ci può essere scritto quello che vogliono, basta che costino poco...

Dal tuo punto di vista capisco benissimo che possa sembrare una perdita di tempo, però sono ormai 20 anni che traffico in batterie e la necessità di avere il massimo da esse negli anni di assiduo modellismo è diventata una abitudine come un altra e quindi ti confermo che continuo in questo modo.
Ora i tempi stanno cambiando, e penso che probabilmente questo modo di fare cambierà perchè in generale si andranno ad utilizzare sempre di più le batterie lipo o life che hanno sempre un controllo integrato o esterno per bilanciare la carica o la scarica. Facile la vita ora !!!

marchigiano 21-11-2009 14:30

ecco i filmati, salvateli perchè dopo un po il link si cancella

cosa notate (a parte che è una pessima registrazione...)? :)

http://www.speedyshare.com/files/194...900_mod_on.avi
http://www.speedyshare.com/files/19401833/bc900_mod.avi

iron84 21-11-2009 14:38

Quote:

Originariamente inviato da marchigiano (Messaggio 29777301)
ecco i filmati, salvateli perchè dopo un po il link si cancella

cosa notate (a parte che è una pessima registrazione...)? :)

http://www.speedyshare.com/files/194...900_mod_on.avi
http://www.speedyshare.com/files/19401833/bc900_mod.avi

L'amperaggio è sceso (aveva impostato 1800mAh) e il voltaggio è salito a livelli che io sul mio non ho mai visto.

JCD's back 21-11-2009 16:11

Quote:

Originariamente inviato da marchigiano (Messaggio 29776073)
si perchè il jack usato non è adatto per reggere 4A :eek: quindi quando il caricatore gira al massimo sul contatto si crea una certa resistenza che oltre a produrre calore abbassa anche la tensione che già è al limite basso e rischia di resettare il chip di controllo del carichino...

scusa marchigiano, ma la saldatura è fatta col semplice saldatore a stagno?

nicola1985 21-11-2009 16:29

Quote:

Originariamente inviato da marchigiano (Messaggio 29777301)
ecco i filmati, salvateli perchè dopo un po il link si cancella

cosa notate (a parte che è una pessima registrazione...)? :)

http://www.speedyshare.com/files/194...900_mod_on.avi
http://www.speedyshare.com/files/19401833/bc900_mod.avi

grazie per i video...
ho ancora una domanda...l'alimentazione a 3V nel caricatore l'hai presa direttamente dal connettore che poi hai eliminato oppure in qualche punto in particolare?
io avrei individuato un condensatore dove ci sono i 3v ma ho i miei dubbi che sotto carico rimangano 3V...

hc900 21-11-2009 18:26

Il caso della vera batteria scadente
 
Quote:

Originariamente inviato da iron84 (Messaggio 29777396)
L'amperaggio è sceso (aveva impostato 1800mAh) e il voltaggio è salito a livelli che io sul mio non ho mai visto.

Meno male che non ti è mai capitata una cosa del genere!

Diciamo che nel video sono state impiegate delle batterie ricaricabili ad elevata resistenza interna (Rs)
Se può interessarti, ci sono 4 cose da considerare.


Corrente in mA
Il regolatore di corrente del LaCrosse tenta di alzare la corrente di carica attorno ai 1800mA, lo fa entro i suoi limiti di funzionamento, ogni tanto corregge quei valori della corrente che nel video si vedono cambiare in continuazione.
Evidentemente certi valori di resistenza interna delle batterie creano dei problemi al caricabatteria.


Tensione in Volt
Se il regolatore di corrente fa fatica a raggiungere e a mantenere i 1800mA, allora la resistenza (Rs) della batteria è considerevole: con 0,1 Ohm la tensione deve salire di 0,18 Volt oltre il valore che la batteria ha internamente in quel preciso momento.

Mentre con 0,3 Ohm la tensione deve salire di ben 0,54 Volt: sommando questi valori alla tensione raggiunta dalla batteria (mettiamo sia arrivata 1,2 Volt reali) si arriva a ben 1,74Volt ... ma togliendo la batteria e misurandola con un Voltmetro, ci ritroveremo solo 1,2 Volt.

Se poi la Rs ha valori ancora superiori, la tensione visualizzata sul LaCrosse sale ulteriormente e non è certo questo un buon segno.


Effetti della resistenza serie (Rs) della batteria
Due effetti negativi:
1) rallentamento della ricarica e/o produzione di calore da parte della resistenza Rs (che è esattamente come inserire una vera resistenza in serie alla batteria)

2) in caso di impiego su automobiline radiocomandate o flash fotografici, le prestazioni saranno scadenti.

Nel caso di impieghi a bassa corrente (radioline, MP3 ...): nessuno problema tanto evidente, quasi come una batteria di buona qualità (da qui nascono tanti fraintendimenti sulle batterie ricaricabili ed annessi).


Ragionamenti di un caricabatterie
Per la cronaca: il LaCrosse RS900 e tanti altri caricabatterie, misurano la tensione della batteria mentre caricano, poi sospendono la carica e rimisurano la tensione della batteria (la CPU fa un breve calcolo come quello del mio esempio) per valutare il valore della resistenza serie (Rs). Se il risultato del calcolo eccede i limiti previsti, viene interrotta la carica della batteria (quello che accade mettendoci una batteria Alcalina non ricaricabile).

marchigiano 21-11-2009 20:45

Quote:

Originariamente inviato da JCD's back (Messaggio 29778404)
scusa marchigiano, ma la saldatura è fatta col semplice saldatore a stagno?

si si... al limite se vuoi fare lo sborone usa la lega d'argento ma è praticamente inutile

Quote:

Originariamente inviato da nicola1985 (Messaggio 29778600)
l'alimentazione a 3V nel caricatore l'hai presa direttamente dal connettore che poi hai eliminato oppure in qualche punto in particolare?
io avrei individuato un condensatore dove ci sono i 3v ma ho i miei dubbi che sotto carico rimangano 3V...

si la prendi dove vuoi... ci sono piste parecchio grandi dai una grattatina per togliere l'isolante e saldi, c'è posto per fare passare i filini sottili della ventola

Quote:

Originariamente inviato da hc900 (Messaggio 29779982)
Diciamo che nel video sono state impiegate delle batterie ricaricabili ad elevata resistenza interna (Rs)

il video è scarso per questo non hai visto che sono delle ni-cd abbastanza in forma, la tensione è salita di brutto perchè le avevo caricate 10 minuti prima :D durante la carica normale la tensione rimane sotto controllo

Quote:

Il regolatore di corrente del LaCrosse tenta di alzare la corrente di carica attorno ai 1800mA, lo fa entro i suoi limiti di funzionamento, ogni tanto corregge quei valori della corrente che nel video si vedono cambiare in continuazione.
Evidentemente certi valori di resistenza interna delle batterie creano dei problemi al caricabatteria.
giustissimo, quando provo le batterie scarse sul caricatore da modellismo la tensione arriva a 5V circa durante la carica a 1500mA :eek: poi la batteria si scalda e allora si abbassa attorno ai 2V. il lacrosse invece essendo alimentato a 3V e considerando le varie perdite nei componenti non credo riuscirà mai a dare più di 2.5V a una batteria, quindi le batterie molto rovinate non riesce a caricarle, il che è un bene in fondo...

ma se la stessa batteria scarsa la carico sul caricatore buono a 500mA per dire, la tensione rimane accettabile anche all'inizio, mentre i vari lacrosse/maha ecc... non riescono comunque a caricarla perchè gli impulsi sono sempre alla massima corrente

JCD's back 21-11-2009 21:44

Quote:

Originariamente inviato da marchigiano (Messaggio 29781357)
si si... al limite se vuoi fare lo sborone usa la lega d'argento ma è praticamente inutile

grazie :)

giodibe 22-11-2009 01:42

Ciao a tutti. Ho da poco comprato il LaCrosse 9009, per prima cosa ho caricato le 4 batterie AA incluse (2600 mAh) e poi ho fatto il "test", per vedere che capacita' avessero quelle batterie.
Beh ho ottenuto risultati sorprendenti, in quanto nessuna delle 4 pile superava i 1800 mAh di capacita'. Allora ho provato la funzione di "refresh", ha effettuato almeno 4-5 cicli completi di carica/scarica e adesso come capacita' ho circa 2500 mAh da 3 batterie e 1900 da un'altra.
Ho due domande: e' normale questo? E in secondo luogo, ogni quanto tempo andrebbe fatto un refresh sulle batterie, o comunque uno o piu' cicli di carica/scarica?


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 16:26.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.