Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Piazzetta Fotografica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=31)
-   -   [Thread Ufficiale] Pile/Batterie ricaricabili (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1486066)


saretta86 25-04-2009 14:28

Quote:

Originariamente inviato da CarloR1t (Messaggio 27231560)
I link ebay non sono permessi nel forum, solo in privato, ma i prezzi di questi articoli sono buoni quindi non mi preoccuperei, la sola cosa è la spedizione che se non è fissa bisogna chiedere il totale al negozio in inglese prima di acquistare più articoli, indicandogli il caricatore + pacchi di pile o altro che vuoi prendere. Comunque al massimo dovrebbbe essere sui 10-15€ dall'inghilterra e conviene comunque, meglio se comperi una scorta di pile ibride AA e AAA pensando ad altri usi che potete fare a casa.
Io ho iniziato a usare le hybrio con un caricabatterie semplice lento da 9 ore senza problemi, quindi ribadisco che se il baghelli è per nimh potete fare prima un giro nei negozi di elettrodomestici, foto, ecc. in cerca delle uniross hybrio che costano relativamente poco anche da noi 9,90 per 4AA. Così provate subito come vanno queste pile, per un caricatore migliore potete pensarci anche dopo.
Stampa la lista delle pile nel mio post per riconsocerle (attenta anche alle sony cycle energy, le ibride hanno il cartoncino azzurro, non arancio).

appena possibile guarderò.. nella lista c'è qualche marca che mi consigli in particolare?

CarloR1t 25-04-2009 14:42

Quote:

Originariamente inviato da saretta86 (Messaggio 27231970)
appena possibile guarderò.. nella lista c'è qualche marca che mi consigli in particolare?

No eccetto evitare le vapex instant su cui abbiamo visto test dubbi non so quanto fondati, prendi quelle che trovi evitando di confonderle con altre confezioni, è già tanto trovarle senza girare e il costo è più alto delle altre quindi prenderei quelle che costano meno, alcune sono vendute con una comoda custodia (sanyo eneloop, sbs biready...) e alcune sono targate 2000mah altre 2100 ma in realtà non ci sono differenze.

saretta86 25-04-2009 14:50

Quote:

Originariamente inviato da CarloR1t (Messaggio 27232097)
No eccetto evitare le vapex instant su cui abbiamo visto test dubbi non so quanto fondati, prendi quelle che trovi evitando di confonderle con altre confezioni, è già tanto trovarle senza girare e il costo è più alto delle altre quindi prenderei quelle che costano meno, alcune sono vendute con una comoda custodia (sanyo eneloop, sbs biready...) e alcune sono targate 2000mah altre 2100 ma in realtà non ci sono differenze.

il carica batterie della beghelli per hybrid com'è? quanto impiega a caricare?

CarloR1t 25-04-2009 15:30

Quote:

Originariamente inviato da saretta86 (Messaggio 27232208)
il carica batterie della beghelli per hybrid com'è? quanto impiega a caricare?

Ho guardato sul sito www.beghelli.it nel depliant dicono che ha un controllo del voltaggio (tempi di 9-11 ore per 2-4 AA, 4-4,5 ore per 2-4 AAA) con ricarica a coppie, senza controllo per ogni singola pila come hanno i caricatori consigliati.

E' quello che ha già? Se è abbinato a pile carica500 hybrid sono già ibride ovviamente (da non confondere con le beghelli carica500 semplici). In ogni caso va abbastanza bene e può usarlo anche se non è il meglio. Bisogna evitare di scaricare troppo le pile nell'uso (la fotocamera che si spegne). Non appena la fotocamera segnala pile scariche conviene toglierle, eventualmente mettere subito un pacco che tiene di scorta che sarà pronto all'uso, visto che le ibride non si scaricano, e poi ricaricare le prime che diventano il nuovo pacco di scorta.

marchigiano 25-04-2009 16:35

che ne dite di un caricatore veloce, 30 minuti, gli bypassiamo il contatto per AA e usiamo quello per AAA che ha meno corrente... meno stress e ottimi risultati no? :idea:

CarloR1t 25-04-2009 17:15

Quote:

Originariamente inviato da marchigiano (Messaggio 27233253)
che ne dite di un caricatore veloce, 30 minuti, gli bypassiamo il contatto per AA e usiamo quello per AAA che ha meno corrente... meno stress e ottimi risultati no? :idea:

Gli ultrarapidi hanno interruttori interni azionati dai contatti retrattili per alte correnti, si può intervenire sul circuito interrompendo la pista a valle per le correnti aa e cortocircuitandola a monte con le aaa...

saretta86 26-04-2009 13:48

Quote:

Originariamente inviato da CarloR1t (Messaggio 27232681)
Ho guardato sul sito www.beghelli.it nel depliant dicono che ha un controllo del voltaggio (tempi di 9-11 ore per 2-4 AA, 4-4,5 ore per 2-4 AAA) con ricarica a coppie, senza controllo per ogni singola pila come hanno i caricatori consigliati.

E' quello che ha già? Se è abbinato a pile carica500 hybrid sono già ibride ovviamente (da non confondere con le beghelli carica500 semplici). In ogni caso va abbastanza bene e può usarlo anche se non è il meglio. Bisogna evitare di scaricare troppo le pile nell'uso (la fotocamera che si spegne). Non appena la fotocamera segnala pile scariche conviene toglierle, eventualmente mettere subito un pacco che tiene di scorta che sarà pronto all'uso, visto che le ibride non si scaricano, e poi ricaricare le prime che diventano il nuovo pacco di scorta.

No, non è quello che già ha (Beghelli carica 500 che carica anche le NiMH, ma sarebbe stato perfetto se fosse stato abbastanza veloce. almeno 2 ore. Oggi ho visto l4 batterie ibride a 11,99. Le marche che ho visto sono beghelli e panasonic. C'era anche un carica batterie Uniross con 4 batterie a 27,90. Ma non ci sono ibride che superano a 2100 mah?

saretta86 26-04-2009 13:54

Il carica batterie era questo



E' molto pesante a differenza di altri. Ma carica anche le batterie non ibride?

CarloR1t 26-04-2009 15:05

Quote:

Originariamente inviato da saretta86 (Messaggio 27241507)
No, non è quello che già ha (Beghelli carica 500 che carica anche le NiMH, ma sarebbe stato perfetto se fosse stato abbastanza veloce. almeno 2 ore. Oggi ho visto l4 batterie ibride a 11,99. Le marche che ho visto sono beghelli e panasonic. C'era anche un carica batterie Uniross con 4 batterie a 27,90. Ma non ci sono ibride che superano a 2100 mah?

Se vuoi la velocità allora ti conviene modelli da 15min come quello suggerito da thorndyke o l'altro che ti avevo indicato da 30min (in realta i tempi indicati riguardano il primo 60% di carica, che poi completano molto più lentamente, segue una fase di raffreddamento consigliata ecc. quindi 45-1 ora ci vogliono tutte. Il 600f che ti consigliavo carica 2AA ibride con 1A di corrente in 2 ore e un quarto circa mentre carica 3-4 pile con 500mA nel doppio del tempo. (il controllo di carica è comunque su singola pila). Sono i tempi e correnti ideali per nimh di quella capacità, se la velocità non è proprio indispensabile. Tieni conto che la percezione del problema cambia con le ibride per cui in molti casi non serve più un caricatore rapido. Era utile a chi non fidandosi della ritenzione di carica delle nimh tradizionali del pacco di scorta, pure di capacità spesso inferiori a quelle nominali, preferiva ricaricare sul campo più rapidamente possibile le batterie a piena carica ottenendo la massima efficienza e durata d'uso. Ma le ibride che si mantengono sempre perfettamente cariche anche dopo molti giorni hanno risolto il problema, basta un set di scorta da sostituire sul campo e puoi rimandare la ricarica del set scarico di sera senza fretta, la rapidità non serve più e va bene anche un caricatore lento.

Per la capacità, reale, le attuali ibride da 2000 sono già superiori di fatto alle altre nimh targate 2600 e oltre, ricorda il post di sector e le prove che abbiamo fatto, per non parlare di quanto mantegono nel tempo tale capacità, sia come autoscarica sia come deterioramento. Per ora non esistono ibride in formato AA con capacità superiori a 2000-21000, tranne in un caso tutto da verificare delle nuove ibride camelion da 2300. Se hai visto le beghelli hybrid e le panasonic infinium in confezione 4aa puoi prenderne un pacco o due, il prezzo in l'italia per 4 AA ibride va da 10 a 14 euro...

Quote:

Originariamente inviato da saretta86 (Messaggio 27241574)
Il carica batterie era questo



E' molto pesante a differenza di altri. Ma carica anche le batterie non ibride?

NIMH ibride e tradizionali sono identiche chimicamente e come procedura di carica, non esistono caricatori solo per le ibride ma per nimh in generale.
Quel caricatore non è granchè ma è come il 90% di quelli venduti, carica in coppia con timer presumo, in tal caso si può usare provvisoriamente avendo l'accortezza di caricare le batterie quando sono quasi scariche, non a metà o poco scariche, altrimenti le rovina per sovraccarico. Se non si vuole restare in panne sul più bello basta teere un pacco ibride di scorta.
Digli che non ricarichi le ibride appena comperate, come si fa con le altre. Essendo già cariche le sovraccaricherebbe con quel caricatore se ha solo un timer e non ha funzione delta V!

Se ha già quel caricabatterie, con 10-12€ prende un pacco di 4 ibride AA e per ora è già a posto, specialmente se è una fotocamera che usa solo 2 pile, ha già un set di 2 pile di scorta. Altrimenti può prenderne 2 pacchi per fare la sostituzione sul campo, se mai necessario, e ricaricare lentamente di sera il set scarico. Ed è già a posto così per ora, a un nuovo caricatore ci pensate dopo aver verificato la bontà di queste nuove pile.

saretta86 26-04-2009 15:21

Quote:

Originariamente inviato da CarloR1t (Messaggio 27242332)
Se vuoi la velocità allora ti conviene modelli da 15min come quello suggerito da thorndyke o l'altro che ti avevo indicato da 30min (in realta i tempi indicati riguardano il primo 60% di carica, che poi completano molto più lentamente, segue una fase di raffreddamento consigliata ecc. quindi 45-1 ora ci vogliono tutte. Il 600f che ti consigliavo carica 2AA ibride con 1A di corrente in 2 ore e un quarto circa mentre carica 3-4 pile con 500mA nel doppio del tempo. (il controllo di carica è comunque su singola pila). Sono i tempi e correnti ideali per nimh di quella capacità, se la velocità non è proprio indispensabile. Tieni conto che la percezione del problema cambia con le ibride per cui in molti casi non serve più un caricatore rapido. Era utile a chi non fidandosi della ritenzione di carica delle nimh tradizionali del pacco di scorta, pure di capacità spesso inferiori a quelle nominali, preferiva ricaricare sul campo più rapidamente possibile le batterie a piena carica ottenendo la massima efficienza e durata d'uso. Ma le ibride che si mantengono sempre perfettamente cariche anche dopo molti giorni hanno risolto il problema, basta un set di scorta da sostituire sul campo e puoi rimandare la ricarica del set scarico di sera senza fretta, la rapidità non serve più e va bene anche un caricatore lento.

Per la capacità, reale, le attuali ibride da 2000 sono già superiori di fatto alle altre nimh targate 2600 e oltre, ricorda il post di sector e le prove che abbiamo fatto, per non parlare di quanto mantegono nel tempo tale capacità, sia come autoscarica sia come deterioramento. Per ora non esistono ibride in formato AA con capacità superiori a 2000-21000, tranne in un caso tutto da verificare delle nuove ibride camelion da 2300. Se hai visto le beghelli hybrid e le panasonic infinium in confezione 4aa puoi prenderne un pacco o due, il prezzo in l'italia per 4 AA ibride va da 10 a 14 euro...


NIMH ibride e tradizionali sono identiche chimicamente e come procedura di carica, non esistono caricatori solo per le ibride ma per nimh in generale.
Quel caricatore non è granchè ma è come il 90% di quelli venduti, carica in coppia con timer presumo, in tal caso si può usare provvisoriamente avendo l'accortezza di caricare le batterie quando sono quasi scariche, non a metà o poco scariche, altrimenti le rovina per sovraccarico. Se non si vuole restare in panne sul più bello basta teere un pacco ibride di scorta.
Digli che non ricarichi le ibride appena comperate, come si fa con le altre. Essendo già cariche le sovraccaricherebbe con quel caricatore se ha solo un timer e non ha funzione delta V!

Se ha già quel caricabatterie, con 10-12€ prende un pacco di 4 ibride AA e per ora è già a posto, specialmente se è una fotocamera che usa solo 2 pile, ha già un set di 2 pile di scorta. Altrimenti può prenderne 2 pacchi per fare la sostituzione sul campo, se mai necessario, e ricaricare lentamente di sera il set scarico. Ed è già a posto così per ora, a un nuovo caricatore ci pensate dopo aver verificato la bontà di queste nuove pile.

magari la spesa del carica batterie si può rinviare.. quindi nonostante sulle batterie sia scritto 2100 mah in realtà hanno la stessa durata delle 2450 delle energizer (esempio)?

thorndyke 26-04-2009 16:54

Quote:

Originariamente inviato da saretta86 (Messaggio 27242520)
magari la spesa del carica batterie si può rinviare.. quindi nonostante sulle batterie sia scritto 2100 mah in realtà hanno la stessa durata delle 2450 delle energizer (esempio)?

le ibride durano di piu'

se non hai + la scadenza del 2 maggio, allora approfitta dell'offerta sull'uniross prima che finiscano tutti, infatti un buon caricabatterie fa la differenza tra batterie che si rovinano subito e batterie che durano a lungo...

CarloR1t 26-04-2009 17:24

Quote:

Originariamente inviato da saretta86 (Messaggio 27242520)
magari la spesa del carica batterie si può rinviare.. quindi nonostante sulle batterie sia scritto 2100 mah in realtà hanno la stessa durata delle 2450 delle energizer (esempio)?

Ho avuto lo stesso dubbio anch'io e ho sbagliato quando inizialmente mi sono dotato di nimh tradizionali di marca uniross da 2300-2600. Ero dubbio se prendere le hybrio o no, pensando che la bassa autoscarica delle ibride fosse un vantaggio solo nel lungo periodo di mesi o un anno, mentre se si consumavano in settimana o poco più delle nimh di qualità da 2600 sarebbero stato comunque meglio. Ma in pratica si è rivelato il contrario e non di poco! Le indicazioni di capacità sono come gli slogan della pubblicità, che sono sempre da intendersi in modo molto relativo anche per prodotti ben più comuni e le batterie ricaricabili non sono esattamente l'argomento di cui si chiacchiera a pranzo e l'inconsapevolezza generale dei consumatori di questi prodotti permette di enfatizzare le prestazioni più di quanto si immagina. Il post di Sector che avrai letto conferma solo quello che abbiamo riscontrano tutti nelle prove pratiche. Le nimh tradizionali sono come dei colabrodi con una dispersione di corrente interna molto alta che trattengono una capacità utile minore di quella indicata, al contrario delle nimh ibride che conservano quasi tutta la corrente con una dispersione minima che si riscontra anche nell'uso a breve termine non solo nei mesi. Quando le proverete ve ne accorgerete. Poi quando usciranno ibride AA che tengono 2500 o 3000mAh reali saremo i primi ad annunciarlo. ;)

maciomacio 26-04-2009 17:49

Ho ormai sostituito tutte le mie nimh con le eneloop
mi mancano solo un paio di 'cosette':

-un pack da 6 batterie non 3+3 bensì 4+2

-un altro paio di pack 3+3 (diciamo standard)

-un paio di pack per trapani elettrici (ho smontato
il 'case' e devo sostituire le batterie)

per il pack 3+3 non ho problemi perché
i contatti sono già nel contenitore

per gli altri pack, vi chiedo:

ho trovato eneloop con "linguetta" ma costano di più
ed al momento avrei anche un po' di fretta...

quindi la domandona è:
siete mai riusciti a saldare un filo di rame
-in modo stabile sia tecnicamente che elettricamente-
fra i poli delle eneloop, senza rovinarle?
(senza rovinarle penso sia LA questione)

é -in ogni caso- comparabile con la sicurezza data
da quelle a linguetta?

Ho tre saldatori: quello da 'componenti' ha un vattaggio
piccolo eppoi è elettronico e non sono mai riuscito
a farci saldature molto 'calde';
philips 35/50w abbastanza 'grezzo';
rapido da circa 60w che uso solo per 'roba grossa'...

poi ne ho un paio a gas...uno da 'lattoniere' ed uno
portatile...

tenete presente che in genere saldo cavi audio, microfonici,
di potenza, xlr, jack, speakon (dei quali preferisco quelli a crimpare), din, pin etc quindi non sono proprio a digiuno...

grazie

MM

nota: forse sarebbe meglio usare un po' di pasta-salda
di quella aggressiva, per incidere il 'lucido' dei poli?

silky.music 26-04-2009 18:21

Quote:

Originariamente inviato da marchigiano (Messaggio 27197490)
quando lo fai potresti anche farmi un test sul deltaT?

in pratica inserisci la batteria da caricare col caricatore spento e lo metti per 2 ore in un posto freddo (sulla finestra in cantina dove vuoi...)

poi il più velocemente possibile lo porti nel posto più caldo che hai, attacchi la spina e inizi la ricarica a 1.5-2A circa

in questo modo il caricatore dovrebbe staccarsi per deltaT, se funge...

funge, funge :O

...ho lasciato batterie e caricatore fuori dalla finestra fino alle 6 di mattina (temperatura intorno ai 10/12 °C), poi ho iniziato a caricare a 1,7A vicino alla stufa; dopo 20 minuti si e' staccato (o forse e' passato in topoff, chi lo sa :asd:)


Per quanto riguarda il peak voltage, io sinceramente ancora non sono riuscito a capire....magari e' solo una coincidenza ma durante la carica principale, effettivamente oltre 1,47 V non va (cosa assolutamente diversa per il break-in, in cui ogni cella raggiunge 1,51 V).

Ritornando sul dicorso "topoff" :asd:, ho notato una cosa. Ad es. carico le AAA a 400mA e in poco + di 2 ore sono cariche. Ok (ovviamente non superano 1,47 V). Nelle ore successive i voltaggi aumentano lievemente (max 1,50/1,51 V).....per poi stabilizzarsi intorno a ~1,38 V dopo svariate ore.
Un'ulteriore prova che sta topoff charge non e' il massimo per le ministilo, alla fine non sono poi cosi' pochi 100mA

marchigiano 26-04-2009 19:44

Quote:

Originariamente inviato da silky.music (Messaggio 27244279)
funge, funge :O

...ho lasciato batterie e caricatore fuori dalla finestra fino alle 6 di mattina (temperatura intorno ai 10/12 °C), poi ho iniziato a caricare a 1,7A vicino alla stufa; dopo 20 minuti si e' staccato (o forse e' passato in topoff, chi lo sa :asd:)


Per quanto riguarda il peak voltage, io sinceramente ancora non sono riuscito a capire....magari e' solo una coincidenza ma durante la carica principale, effettivamente oltre 1,47 V non va (cosa assolutamente diversa per il break-in, in cui ogni cella raggiunge 1,51 V).

Ritornando sul dicorso "topoff" :asd:, ho notato una cosa. Ad es. carico le AAA a 400mA e in poco + di 2 ore sono cariche. Ok (ovviamente non superano 1,47 V). Nelle ore successive i voltaggi aumentano lievemente (max 1,50/1,51 V).....per poi stabilizzarsi intorno a ~1,38 V dopo svariate ore.
Un'ulteriore prova che sta topoff charge non e' il massimo per le ministilo, alla fine non sono poi cosi' pochi 200mA

o bravo......... così si fanno i test, la topoff in effetti potevano farla per lo meno proporzionale alla corrente di carica, ma sopratutto dovevano dichiararla, non fare tutto di nascosto, questo è quello che mi fa più incavolare

evidentemente c'è anche il limite a 1.47v che secondo me non è molto intelligente, ma l'hanno dovuto mettere perchè sennò i pir*a americani caricavano le batterie da 2700mAh a 200mA poi, chissà com'è... non rilevava il deltaV... :rolleyes:

il deltaV purtroppo è molto difficile da rilevare, alcuni caricatori pro, in cui si può settare il deltaV, dicono che è meglio non scendere sotto i 7-8mV se il caricatore è collegato alla rete, questo perchè la trasformazione della AC in DC ha sempre qualche piccola spuria che può ingannare il caricatore, mentre se si alimenta il tutto con una batteria 12V si può scendere anche a 1-2mV, o zero se si vuole intercettare il PVD

per aggirare il problema, i vari lacrosse maha ma anche i caricatori cinesi a deltaV, utilizzano uno stratagemma, cioè fanno la media di varie misurazioni del voltaggio così si smussano eventuali picchi, questo però rende meno preciso il rilevamento esatto della fine carica, ecco perchè questi caricatori non sono mai precisi al 100% ma richiedono a volte la topoff...

saretta86 26-04-2009 20:13

Domani andrò a comprare le ibride della panasonic :) e in settimana il carica batteria sul sito che mi ha indicato thorndyke :)

iron84 26-04-2009 20:22

Ma il lacrosse che al termine della carica passa in modalità mantenimento, ma non può definirsi un vero "topoff" o sbaglio?
La corrente che viene fornita alle pile è modesta , intorno ai 20 mA, mantenendo le celle ad un voltaggio di 1,47/1,48 V.
E' comunque consigliabile lasciare le pile in questo stato per un pochetto finita la carica?

CarloR1t 26-04-2009 20:59

Quote:

Originariamente inviato da saretta86 (Messaggio 27245457)
Domani andrò a comprare le ibride della panasonic :) e in settimana il carica batteria sul sito che mi ha indicato thorndyke :)

A quel punto tanto per gradire mymemory ha anche le uniross hybrio (9 euro x 4aa da 2100 con cartoncino rosso, da non confondere con quelle arancio da 1600). Se ti serve un convertitore per le sterline: ;)
http://www.xe.com/ucc/convert.cgi

silky.music 26-04-2009 21:44

Quote:

Originariamente inviato da marchigiano (Messaggio 27245183)
evidentemente c'è anche il limite a 1.47v che secondo me non è molto intelligente, ma l'hanno dovuto mettere perchè sennò i pir*a americani caricavano le batterie da 2700mAh a 200mA poi, chissà com'è... non rilevava il deltaV... :rolleyes:

uhm....qui ho da ridire :stordita:

provato a 200mA con diversi tipi di batterie (sanyo 2500 dei post precedenti, duracell di 5 anni fa da 1800mAh, ed energizer da 2650)....e ha terminato la carica come caricandole a 1A.

ps: prima avevo scritto che la topoff e' di 200mA, ora ho corretto :O

Quote:

Originariamente inviato da CarloR1t (Messaggio 27245877)
A quel punto tanto per gradire mymemory ha anche le uniross hybrio (9 euro x 4aa da 2100 con cartoncino rosso, da non confondere con quelle arancio da 1600).

solo oggi ho guardato la "scheda tecnica" delle hybrio su quel sito e :mbe:

Quote:

Specification

Battery Technology: Nickel Metal Hydride (NiMH) (Rechargeable).

- Capacity Range: 1300.0mAh - 2700.0mAh.
- Diameter: 14.5mm.
- Height: 50.0mm.
- Voltage: 1.20V.
- Weight: 24.0g.
- Batteries per Pack: 4.
- Battery Capacity: 2100.0mAh.
Quote:

Specification

Battery Technology: Nickel Metal Hydride (NiMH) (Rechargeable).

- Capacity Range: 600.0mAh - 1100.0mAh.
- Diameter: 10.5mm.
- Height: 44.5mm.
- Voltage: 1.20V.
- Weight: 11.0g.
- Batteries per Pack: 4.
- Battery Capacity: 800.0mAh.
inizialmente pensavo avessero usato una sola descrizione per ibride e non ibride, ....poi pero' sono andato a controllare e non e' cosi'

CarloR1t 26-04-2009 21:48

Quote:

Originariamente inviato da marchigiano (Messaggio 27233253)
che ne dite di un caricatore veloce, 30 minuti, gli bypassiamo il contatto per AA e usiamo quello per AAA che ha meno corrente... meno stress e ottimi risultati no? :idea:

Oggi ho aperto l'uniross 15 ma sbagliavo sui contatti retrattili, non sembrano avere nessun interruttore incorporato, escono con un solo grosso filo, però ci sono strani e piccoli contatti appena sotto che sembrano azionati dagli stessi slot ma non so, per ora sconsiglio chi ce l'ha di smontarlo per non fare danni.


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 06:46.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.