Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Scuola, lavoro e diritto (forum chiuso) (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=92)
-   -   Aprire la partita IVA (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1127663)


Spoiker 10-06-2006 12:06

Quote:

Originariamente inviato da Gemma
aprire e chiudere una partita iva di per sè costa poco e nulla...
però
ti devi pagare tu tasse e contributi:
le tasse sul fatturato, ovviamente, ma l'inps te lo paghi indipendentemente da quanto guadagni.
Io nel 2005 non ho fatturato nulla e ho sborsato quasi 1500€ di inps :muro:
Le ritenute non sono poche, ma per la specifica ci vuole un commercialista.
Considera poi che esiste una cosa bellissima che si chiama "studi di settore" e che stabilisce che tu debba fatturare almeno TOT (a seconda della categoria). Se sei sotto sono cazzi.

Ad ogni modo credo che davvero tu faccia meglio ad informarti bene presso un commercialista o le associazioni di categoria.

Grazie dei suggerimenti...
cmq quando uno vede che non fattura più niente non è meglio che si tolga la partita iva?

trallallero 13-06-2006 14:26

io ho p. iva
secondo me e' meglio chiedere a chi ce l'ha che ad un commercialista ;)
sarebbe come chiedere consigli al negoziante :muro:

Innanti tutto l'apertura e' gratuita (al 2004 quando l'ho aperta io)
Devi avere una tariffa un po' altina senno' non conviene
(a meno che tu non riesca a farti pagare in ... nero :banned: )
L'iva 20% (fino a che rimane al 20 :muro: ) la paghi ogni mese o 3 mesi
e ti viene anticipata dal pagante che te la versa come irpef.
Poi TI DEVE DARE la certificazione per i vari versamenti ;)
La tua sede la fai risultare a casa tua in modo da poter
scaricare il 50% delle spese (corrente, spazzatura, gas, etc ...),
la benzina e tutte le spese della macchina le scarichi al 50%
(a meno che non immatricoli la macchina come autocarro ...100% :banned: )
Tutte le spese relative al lavoro le scarichi al 100% (compreso il costo del commercialista)
Io per esempio se compro carta e inchiostro, a fine anno scarico il totale come tasse.

Insomma, devi valutare se ti conviene aprirla;
dovresti calcolare quanto prendi e quante sono le spese scaricabili ;)

Occhio al 2nd anno!!! (per me il 2005 :muro: ) perche'
cominci a dare anticipi su anticipi come se tu fossi gia' pieno di soldi.
Io l'anno scorso ho pagato 1500 euro al mese per 6 mesi (giugno-novembre)
piu' iva 3000 a novembre (mi sembra) piu' 3600 di anticipo sempre a novembre!!!
poi dicono che quelli con p. iva non pagano le tasse :muro:

Mounty 13-06-2006 15:20

Le spese relative all'auto le puoi scaricare qualsiasi lavoro fai?

Credo che le possono scaricare solamente alcune categorie di lavoratori e fino ad un certo importo

trallallero 13-06-2006 15:46

Quote:

Originariamente inviato da Mounty
Le spese relative all'auto le puoi scaricare qualsiasi lavoro fai?

Credo che le possono scaricare solamente alcune categorie di lavoratori e fino ad un certo importo

il discorso non lo conosco benissimo, so che cambia secondo il lavoro che fai.
per esempio il mio vicino di casa ( :muro: scusa lo sfogo ) fa il muratore, quindi artigiano, quindi puo' avere una macchina autocarro (scarichi 100% tutto) ed una uso promiscuo. Io non sono artigiano (?? non creo software ???) quindi solo una macchina. Avrei potuto immatricolarla autocarro, ma se poi mi fermano con la famiglia mentre vado al mare, mi fanno pagare tutto cio' che non ho pagato, piu' la multa. Giustamente.
Giustamente un par di balle (mi correggo da solo) giustamente in paese civile, non dove i governanti sono l'esempio della .... basta senno' andiamo Off Topic e poi mi bannano :muro:
Comunque io scarico tutto cio' che e' spesa per la macchina al 50%. Anche se compro le catene.
Il limite se ad suo promiscuo e' circa 18 mila euro.
Quindi, io per esempio, ho preso una macchina da 22.500 in leasing, scarico il 50% in proporzione. Una parte, quella che supera i 18.000 non la posso scaricare.

trallallero 13-06-2006 16:09

Quote:

Originariamente inviato da Mounty
...


ti ho appena copiato il 90% della firma :Prrr:
grazie dell'idea del tricolore :)

Mounty 13-06-2006 16:19

Quote:

Originariamente inviato da trallallero
il discorso non lo conosco benissimo, so che cambia secondo il lavoro che fai.
per esempio il mio vicino di casa ( :muro: scusa lo sfogo ) fa il muratore, quindi artigiano, quindi puo' avere una macchina autocarro (scarichi 100% tutto) ed una uso promiscuo. Io non sono artigiano (?? non creo software ???) quindi solo una macchina. Avrei potuto immatricolarla autocarro, ma se poi mi fermano con la famiglia mentre vado al mare, mi fanno pagare tutto cio' che non ho pagato, piu' la multa. Giustamente.
Giustamente un par di balle (mi correggo da solo) giustamente in paese civile, non dove i governanti sono l'esempio della .... basta senno' andiamo Off Topic e poi mi bannano :muro:
Comunque io scarico tutto cio' che e' spesa per la macchina al 50%. Anche se compro le catene.
Il limite se ad suo promiscuo e' circa 18 mila euro.
Quindi, io per esempio, ho preso una macchina da 22.500 in leasing, scarico il 50% in proporzione. Una parte, quella che supera i 18.000 non la posso scaricare.


Scusami ma sono completamente ignorante in materia: ad uso promiscuo significa che la puoi usare sia per lavoro sia come auto personale?
Se è così mi sembra comunque già un bel vantaggio...

P.S.: nella firma ti manca quel 10 % fondamentale... ;)

E poi ti sei perso il mio avatar... era spettacolare!

trallallero 13-06-2006 16:46

Quote:

Originariamente inviato da Mounty
Scusami ma sono completamente ignorante in materia: ad uso promiscuo significa che la puoi usare sia per lavoro sia come auto personale?
Se è così mi sembra comunque già un bel vantaggio...

no problem, anch'io ho chiesto a destra e a manca prima di aprirla ;)
con tutte le tasse che devi pagare mi sembra giusto un bel vantaggio ... calcola che anche l'affitto se regolare e se con residenza, e' scaricabile al 50%.
Una parte delle spese mediche, la pensione integrativa al 100% ( ;) ) etc ...

Quote:

Originariamente inviato da Mounty
P.S.: nella firma ti manca quel 10 % fondamentale... ;)

mi piace fare il misterioso :D

Quote:

Originariamente inviato da Mounty
E poi ti sei perso il mio avatar... era spettacolare!

lo puoi descrivere o rischi il bannaggio ?

Comunque se sei interessato alla p.iva calcola che la maggior parte delle offerte chiede quello o a progetto.
Io non riesco piu' a cambiare lavoro perche' ho raggiunto il massimo che potevo, a livello di tariffa. Mi hanno rifiutato anche da Düsseldorf ... cv ok, inglese ok ... tariffa ko :muro:

Spoiker 13-06-2006 17:12

Bene bene...vedo che questo thread sta prendendo piede...
Mi fa piacere...sotto con i consigli e le esperienze...
Io sto ancora valutando se iscrivermi o meno...

Ho letto dei 15600 euro versati il secondo anno...accipicchia!!!
Ma poi te li ridanno? Ma cavolo devi cmq metterceli in anticipo...

Mounty 13-06-2006 17:15

Quote:

Originariamente inviato da trallallero
lo puoi descrivere o rischi il bannaggio ?

Era una specie di airone con due teste infuocate che.....

.....scherzo, era un semplice "Sì" :D


Tornando alla partita IVA sentirò dal commercialista se mi converrà aprirla o meno: infatti fra poco inizierò a lavorare nell'impresa dei miei genitori e devo vedere se conviene farmi assumere come dipendente o se invece conviene che io apra una mia PI.

A proposito, sapete se per i giovani ci sono particolari agevolazioni, sia per quanto riguarda la partita iva sia per quanto riguarda la costituzione di una nuova impresa?

Gemma 13-06-2006 17:16

Quote:

Originariamente inviato da trallallero
io ho p. iva
L'iva 20% (fino a che rimane al 20 :muro: ) la paghi ogni mese o 3 mesi
e ti viene anticipata dal pagante che te la versa come irpef.
Poi TI DEVE DARE la certificazione per i vari versamenti ;)

eh?
mi sa che hai fatto un mischiotto con la ritenuta d'acconto, che fra l'altro con la partita iva non c'entra perchè anche i soggetto a solo CF possono lavorare a ritenuta.

L'IVA è si da versare una volta ogni mese (se scegli ogni tre mesi hai una piccola mora), ma è il calcolo risultante fra l'iva incassata tramite fatturazione e quella versata tramite acquisti.

Mi spiego:
vendi un bene o fatturi un servizio con 100 di imponibile e 20 di iva.
Quell'IVA non ti appartiene, andrà versata allo stato interamente.
Però nello stesso periodo hai acquistato beni la cui iva è detraibile. In questo caso alla somma dovuta dovrai sottrarre quella già pagata.

Per quanto riguarda il discorso dei commercialisti: non è vero, un commercialista serio e onesto è in grado di metterti di fronte tutte le variabili e farti scegliere.

Per quanto riguarda poi il fatto di detrarre tutto al 50% non è vero nemmeno questo.
A parte il fatto che detrarre (dalle tasse) ti conviene solo se hai un fatturato già consistente, altrimenti finisci fuori dagli studi di settore e non detrai più niente o ti vegnono a fare un'ispezione al volo.
E poi non tutte le spese sono detraibili, è sempre meglio verificarle piuttosto che buttarsi sul "detraggo tutto".

Per quanto riguarda l'auto: uso promiscuo significa sia di merci che di persone.
Ma non puoi immatricolare qualunque auto come autocarro: ci sono i van e i veicoli commerciali per questo.

trallallero 14-06-2006 08:27

Quote:

Originariamente inviato da Gemma
eh?
mi sa che hai fatto un mischiotto con la ritenuta d'acconto, che fra l'altro con la partita iva non c'entra perchè anche i soggetto a solo CF possono lavorare a ritenuta.

eh ? e il mischiotto dove lo vedi ??? :mbe:

Quote:

Originariamente inviato da Gemma
L'IVA è si da versare una volta ogni mese (se scegli ogni tre mesi hai una piccola mora), ma è il calcolo risultante fra l'iva incassata tramite fatturazione e quella versata tramite acquisti.

Mi spiego:
vendi un bene o fatturi un servizio con 100 di imponibile e 20 di iva.
Quell'IVA non ti appartiene, andrà versata allo stato interamente.
Però nello stesso periodo hai acquistato beni la cui iva è detraibile. In questo caso alla somma dovuta dovrai sottrarre quella già pagata.

vabbe' l'hai spiegato un po' meglio (la mora e' 1% sul totale) ma continuo a non vedere il mischiotto ...
Se vuoi spiegare tutto bene devi scrivere un libro :D

Quote:

Originariamente inviato da Gemma
Per quanto riguarda il discorso dei commercialisti: non è vero, un commercialista serio e onesto è in grado di metterti di fronte tutte le variabili e farti scegliere.

non e' vero per te! per me e' vero.
io sono malfidato e lo sono diventato non ci sono nato, quindi le mie esperienze mi hanno fatto
giungere alla conclusione che e' meglio evitare di chiedere a chi vende ;)
e comunque il mio commercialista e' serio ed onestissimo.

Quote:

Originariamente inviato da Gemma
Per quanto riguarda poi il fatto di detrarre tutto al 50% non è vero nemmeno questo.
A parte il fatto che detrarre (dalle tasse) ti conviene solo se hai un fatturato già consistente, altrimenti finisci fuori dagli studi di settore e non detrai più niente o ti vegnono a fare un'ispezione al volo.
E poi non tutte le spese sono detraibili, è sempre meglio verificarle piuttosto che buttarsi sul "detraggo tutto".

segnami dove ho scritto "detraggo tutto" :mbe:
ma sei commercialista ? no perche' il mio commercialista
m'ha fatto detrarre anche il 50% dell'affitto e non sono ancora finito in prigione :D
Mica ho scritto che scarico anche le arance e la cartigenica ...

Quote:

Originariamente inviato da Gemma
Per quanto riguarda l'auto: uso promiscuo significa sia di merci che di persone.
Ma non puoi immatricolare qualunque auto come autocarro: ci sono i van e i veicoli commerciali per questo.

Assolutamente falso! autocarro e' un termine fuorviante, per me, da l'immagine di un furgone. ma non e' assolutamente vero. Se sei un rappresentante, quindi uso l'auto per portare i prodotti/campioni dai clienti, puoi anche prendere un Audi A6 e immatricolarla come autocarro ;)
Qui nella mia provincia la finanza ha scoperto parecchie BMW Z3/Z4 immatricolate come autocarro :muro:
Questo per dire che lo puoi fare, poi se non dimostri che ti serve per trasporto strumenti per il tuo lavoro son 'azzi !!!
E con una Z4 che trasporti ??? un palmare :D

trallallero 14-06-2006 08:43

Quote:

Originariamente inviato da Spoiker
Bene bene...vedo che questo thread sta prendendo piede...
Mi fa piacere...sotto con i consigli e le esperienze...
Io sto ancora valutando se iscrivermi o meno...

iscrivermi o meno ? intendi aprire p. iva ?

Quote:

Originariamente inviato da Spoiker
Ho letto dei 15600 euro versati il secondo anno...accipicchia!!!

e mica solo quelli mannaggia al nostro sistema :mad:
(a dicembre anticipo sull'iva !!! :muro: :muro: :muro: )
inizi a lavorare e ti mettono subito il bastone tra le ruote!
per fortuna era gia' qualche anno che lavoravo come co.co.co :rolleyes:
uno dei miei svantaggi e' che non ho spese che mi facciano diminuire l'iva da versare trimestralmente
(lo spiega bene Gemma come funziona)

Quote:

Originariamente inviato da Spoiker
Ma poi te li ridanno?

ti offendi se rido :rotfl:

ma tu adesso lavori ? assunto ? co co pro ?

Spoiker 14-06-2006 10:25

Io sto solo valutando se mi conviene o no...
Ti spiego meglio...sto valutando un lavoro che potrei fare momentaneamente in cui è richiesta la partita iva..
Momentaneamente perchè non sarebbe un lavoro adeguato alle mie aspettative e agli studi che ho fatto, ma in alternativa a niente (o quasi niente dato che qualcosina sto facendo cmq), potrei provarlo e farlo fintanto che non trovo di meglio (con stipendio fisso non a provigioni per intenderci) e più consono a sviluppi futuri di carriera...

L'idea che mi sono fatto di lavoro che potrebbe essere il mio ideale è lavorare come Product Manager (dato che ho visto che c'è anche molta gente giovane che intraprende questa strada rispetto ad esempio ad un Project Manager che invece deve avere molta esperienza..)in un'azienda...ma attualmente non ho trovato niente e questo lavoro con partita iva sarebbe una cosa momentanea...

Mi conviene iscrivermi o meno? Se poi lo faccio solo per 3-6 mesi, ci vado a rimettere?

Gemma 14-06-2006 10:37

Quote:

Originariamente inviato da trallallero
eh ? e il mischiotto dove lo vedi ??? :mbe:

nel tuo:
"ti viene anticipata dal pagante che te la versa come irpef.
Poi TI DEVE DARE la certificazione per i vari versamenti"
cosa c'entra l'irpef con l'IVA? E di che certificazione stai parlando? :rolleyes:
Dal momento che emetti fattura l'IVA è considerata come nelle tue tasche.
Quote:

Assolutamente falso! autocarro e' un termine fuorviante, per me, da l'immagine di un furgone. ma non e' assolutamente vero. Se sei un rappresentante, quindi uso l'auto per portare i prodotti/campioni dai clienti, puoi anche prendere un Audi A6 e immatricolarla come autocarro ;)
Qui nella mia provincia la finanza ha scoperto parecchie BMW Z3/Z4 immatricolate come autocarro :muro:
Questo per dire che lo puoi fare, poi se non dimostri che ti serve per trasporto strumenti per il tuo lavoro son 'azzi !!!
E con una Z4 che trasporti ??? un palmare :D
premesso che la categoria "rappresentanti" fa specie a sè: uso promiscuo significa esattamente "adibito al trasporto di persone e merci".
Presente la panda van? ecco.
Un macchina non la puoi far passare come autocarro, la tipologia è diversa.
E autocarro non è fuorviante, è quello che è.
Un veicolo commerciale è diverso da un veicolo ad uso personale. Punto.
Se puoi vuoi dirmi che puoi fare il furbo fino a che ti beccano è un altro paio di maniche.
Io della mia auto ho scaricato tot iva e stop.

trallallero 14-06-2006 11:31

Quote:

Originariamente inviato da Gemma
nel tuo:
"ti viene anticipata dal pagante che te la versa come irpef.
Poi TI DEVE DARE la certificazione per i vari versamenti"
cosa c'entra l'irpef con l'IVA? E di che certificazione stai parlando? :rolleyes:
Dal momento che emetti fattura l'IVA è considerata come nelle tue tasche.

io non sono commercialista quindi non sono esperto in materia
ma ho p. iva da Gennaio 2004 e nelle fatture che faccio ho la seguente scritta:

"Ritenuta fiscale d'acconto da versarsi tempestivamente entro il giorno 16
del mese successivo a quello di pagamento xx,xx euro"
che corrisponde al 20% del totale.
Ho chiesto al commercialista il quale m'ha spiegato che la societa'
pagante anticipa il corrispondente dell'iva e lo versa come irpef.
Quando fai la dichiarazione il commercialista vuole la
"certificazione compensi" che e' il documento che certifica che la soc.
pagante ha versato il 20% (oltre a certificare quanto t'ha pagato).


Quote:

Originariamente inviato da Gemma
premesso che la categoria "rappresentanti" fa specie a sè: uso promiscuo significa esattamente "adibito al trasporto di persone e merci".
Presente la panda van? ecco.
Un macchina non la puoi far passare come autocarro, la tipologia è diversa.
E autocarro non è fuorviante, è quello che è.
Un veicolo commerciale è diverso da un veicolo ad uso personale. Punto.
Se puoi vuoi dirmi che puoi fare il furbo fino a che ti beccano è un altro paio di maniche.
Io della mia auto ho scaricato tot iva e stop.

a questo punto mandami per favore una fonte che confermi cio' che sostieni
perche' il mio commercialista la pensa in modo diverso :D
(anche se qui al lavoro non la potrei consultare visto che abbiamo pochi siti aperti)
Comunque uso promiscuo e autocarro son cose diverse.
Ad uso promiscuo puo' esserlo anche Fiat 500, se la usi per andare al lavoro.
Autocarro significa che la puoi usare solo per il tuo lavoro.
Hai presente le smart con la pubblicita' ?
Il mio commercialista mi disse tempo fa: se vuoi, ti compri la macchina,
la immatricoli come autocarro ci metti la pubblicita' a te stesso.
Ma se ti fermano ed a bordo hai tua figlia o chicchessia o anche la spesa ti aprono in 2 ;)
Ho lasciato stare :stordita:

Ma, non ho capito ... tu hai p. iva ?

Sthefo 29-07-2006 19:16

aprire una partita IVA
 
Io dovrei aprirla prorpio adesso la partita IVA.. ma non è affatto banale trovare informazioni esplicite in merito on line.

Nel sito della camera di commercio regna il caos - ed è lì che si deve andare ad aprirla se non sbaglio.

C'è qualche sito ben fatto in merito?

trallallero 01-08-2006 10:16

Quote:

Originariamente inviato da Sthefo
Io dovrei aprirla prorpio adesso la partita IVA.. ma non è affatto banale trovare informazioni esplicite in merito on line.

Nel sito della camera di commercio regna il caos - ed è lì che si deve andare ad aprirla se non sbaglio.

C'è qualche sito ben fatto in merito?

cerca un commercialista, tanto il suo costo per te son tasse ;)
E comunque pensaci bene prima, devi avere entrate decenti sennó non ti conviene ...

Sthefo 06-08-2006 17:48

4 domande 4
 
Visto che è arduo fare sintesi nella giungla delle informazioni a riguardo.. e visto che di informazioni chi dovrebbe darne, cioè l'Agenzia delle entrate, non ne da.. vi faccio le 4 domande che più mi chiarirebbero le cose:

- Qual è la fatturazione minima per tenere aperta la partita?
- Ogni volta che ci si fa pagare una prestazione bisogna emettere una
fattura?

- Il massimo che si può scaricare dipende da quanto si fattura, o da altri
vincoli?
- Perché un conoscente mi ha detto che, in regime agevolato, ha scaricato
l’intero costo di un portatile, e non solo l’IVA?


:read:

Kewell 07-08-2006 16:42

1) Non esiste un limite minimo. Solo che DEVI avere un minimo a causa degli studi di settore (dal secondo anno in poi). Altrimenti devi giustificare perché non hai realizzato quel minimo e se non lo fai e/o non trovi persone ragionevoli nell'Agenzia delle Entrate sono dolori.
2) Sì. In particolare proprio se fai prestazioni di servizi la fatturazione deve avvenire al massimo al momento del pagamento (nulla vieta che tu lo faccia prima). Dal momento che fatturi (anche se non incassi) sei, comunque, tenuto a versare l'IVA.
3) Dipende da cosa si scarica; che attività si svolge; se si parla di IVA o di "imponibile" ecc...
4) Quale regime agevolato? Il cosidetto "forfettino" (nuove iniziative prosuttive)? In caso di forfettino hai anche un credito d'imposta per l'acquisto di "attrezzatura" informatica e puoi scaricare interamente il costo (e l'IVA) del portatile.


Nota a margine: con il decreto Bersani fate non bene, ma benissimo, i conti prima di aprire un P.IVA perché gli oneri (soprattutto per piccole attività) sono diventati davvero pesanti. Ci saranno gli elenchi clienti e fornitori; se si tratta di attività commerciale (nel senso comune del termine, cioé un negozio al dettaglio) la comunicazione in via telematica degli incassi; la comunicazione dati IVA anche per contribuenti con redditi minimi; termini più ristretti per la presentazione della dichiarazione. La cosa peggiore, però, sono gli studi di settore: in base alla nuova norma si è accertabili anche se si violano per un solo anno invece dei due su tre precedenti.
C'è da dire che il decreto Bersani ha introdotto anche una figura di P.Iva "marginali" con volume d'affari inferiore ai 7.000 € con minori adempimenti, che però non ho approfondito più di tanto.

Per chiarire il qui pro quo tra Gemma e Trallallero: di frequente la ritenuta d'acconto, come importo, corrisponde all'IVA addebitata (fermo restando che sono cose diverse). Da qui l'equivoco.

Sthefo 07-08-2006 18:45

E' più facile per un novello antropologo districarsi in una giungla piena di cannibali..

:huh:

in merito al punto 3:

so che si può scaricare l'IVA, non l'imponibile ai fini Irpef.. e mi chiedevo, se guadagno 200 ed ho spese per 100 (le spese non possono superare le entrate immagino!) posso scaricare fino a 20 (l'IVA del 100) e non più.. oppure fino a 200 e non più.. oppure bla bla..


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 19:55.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.