Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Altre discussioni sull'informatica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=8)
-   -   Guida Allo U.P.S. (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1459150)


Podz 04-12-2020 08:54

Quote:

Originariamente inviato da jack_the_kayman (Messaggio 47137294)
purtroppo questo ha la ventola e non vorrei che partisse ogni 2x3, se parte ora figuriamoci in estate, se mi dite che è normale ok.

Che io sappia gli ups sopra una certa potenza sono tutti dotati di ventola e uno da 1000W è difficile che non l'abbia, anche se nei line-interactive nel funzionamento "a riposo" gira molto lenta ed è difficile che dia fastidio. Di solito aumenta di velocità quando: 1) ricarica 2) la batteria viene utilizzata in assenza di corrente 3) ci sono sbalzi di corrente (AVR si attiva).

Paky 04-12-2020 09:21

l'aggiunta di una ventola è d'obbligo perchè ormai sono tutti ultra compatti
quindi poco spazio alla ventilazione e sezioni dissipanti ridotte all'osso

il mio 1000VA di 20 anni fa non ce l'ha , ma pesa 20KG :asd:

jack_the_kayman 04-12-2020 09:26

sì parte ogni tanto, diciamo che avendo costruito un sistema ultra silenzioso, quando parte la sento, però alla fine è sopportabile.
A saperlo non mi sbattevo più di tanto per fare un pc praticamente muto, visto che senza ups (e con una moglie che ogni 2x3 fa partire il forno "dimenticandosi" che anche la lavatrice è in funzione e cose così), non è il caso di stare :asd:

il_nick 04-12-2020 14:14

Quote:

Originariamente inviato da Ulisse XXXI (Messaggio 47144148)
A quella prezzo ci sono UPS di dubbia fattura

Le recensioni su Amazon lasciano il tempo che trovano

La tecnoware fa anche alimentatori e sono abbastanza schifosi,tra quello è il candelotto della dinamite preferirei il secondo, figuriamoci gli UPS

L onda pseudo sinusoidale è più vicina ad un onda quadra che ad un onda pura,tutti i PSU moderni dei PC hanno un pfc attivo che mal supporta un onda nn pura

Inviato dal mio MI 9 utilizzando Tapatalk

[1] Dato che mi sembri abbastanza ferrato sulle marche, mi sapresti indicare - se possibile - un paio di modelli affidabili considerato che mi servirà un basso vattaggio (400 -600 VA) e che per entrambi non dovrei superare le 100-120 € (o quanto meno non discostarsi troppo da questa cifra)?

[2] Non so se gli alimentatori dei due pc abbiano il pfc attivo, trovo questa informazione sul manuale (che peraltro dovrei cercare in rete) o dovrei aprirli per guardare qualche etichetta sull'alimentatore?

[3] Rinnovo poi la domanda per la manutenzione ai più esperti: concordate tutti che sia consigliabile lasciarlo sempre acceso? Inoltre, dal momento che la presa è una sola, posso almeno collegare sia la ciabatta che l'UPS alla stessa presa a muro attraverso una spina tripla?

[4] Considerate le seguenti marche: APC, Eaton, PowerWalker, Bticino/Legrand e Riello, come le ordinereste dalla più buona alla meno affidabile (ovviamente possono anche essere tutte equivalenti, chiedo solo i vostri pareri personali)?

Grazie a chiunque risponderà a tutti i punti che ho elencato.

MiloZ 05-12-2020 03:02

Quote:

Originariamente inviato da Ulisse XXXI (Messaggio 47144148)
A

L onda pseudo sinusoidale è più vicina ad un onda quadra che ad un onda pura,tutti i PSU moderni dei PC hanno un pfc attivo che mal supporta un onda nn pura

Inviato dal mio MI 9 utilizzando Tapatalk

Questo nella pratica cosa comporterebbe di preciso?
Nel senso: se ho un UPS ad onda quadra/pseudo-sinusoidale collegato ad un PSU con PFC attivo, e simulo un blackout senza che accada nulla di strano posso dedurne qualcosa?
Oppure magari per 10 volte il backup batteria dell’UPS funziona perfettamente in caso di mancanza di corrente e all’undicesima volta “scoppia” l’alimentatore del PC?

Ulisse XXXI 05-12-2020 03:40

Quote:

Originariamente inviato da MiloZ (Messaggio 47146281)
Questo nella pratica cosa comporterebbe di preciso?
Nel senso: se ho un UPS ad onda quadra/pseudo-sinusoidale collegato ad un PSU con PFC attivo, e simulo un blackout senza che accada nulla di strano posso dedurne qualcosa?
Oppure magari per 10 volte il backup batteria dell’UPS funziona perfettamente in caso di mancanza di corrente e all’undicesima volta “scoppia” l’alimentatore del PC?

Un ups a onda quadra ti frigge il PSU

Un onda simulata dipende dai componenti del UPS se sono buoni nn è detto che danneggi qualcosa,ma purtroppo gli UPS italiani 9 volte su 10 sono indecenti Tecnoware compresa


Ma ti servono due UPS?
Inviato dal mio MI 9 utilizzando Tapatalk

MiloZ 06-12-2020 00:31

Quote:

Originariamente inviato da Ulisse XXXI (Messaggio 47146283)
Un ups a onda quadra ti frigge il PSU

Un onda simulata dipende dai componenti del UPS se sono buoni nn è detto che danneggi qualcosa,ma purtroppo gli UPS italiani 9 volte su 10 sono indecenti Tecnoware compresa


Ma ti servono due UPS?
Inviato dal mio MI 9 utilizzando Tapatalk

Ma il PSU viene fritto con il tempo senza magari dare problemi per mesi o anni?

I modelli che ho trovato fin'ora con onda sinusoidale pura , come ho scritto nelle pagine precedenti, puzzano tutti di bruciato anche a distanza di oltre un mese ("Tecnoware UPS EXA PLUS 1500" e "PowerWalker VI 1500 CSW" in primis), oppure sono rumorosi con ventola sempre attiva e ronzii vari.
Mentre con onda approssimata ci sono alcuni Eaton senza odori e silenziosi (tipo il modello "offline" 3S 850VA), ma non so se siano ad onda quadra per collegarci un PC con PSU a PFC attivo.
Simulando un blackout funziona tutto regolarmente ma non vorrei rovinare l'alimentatore con il tempo.

Podz 06-12-2020 01:24

Quote:

Originariamente inviato da jack_the_kayman (Messaggio 47137294)
[2] Non so se gli alimentatori dei due pc abbiano il pfc attivo, trovo questa informazione sul manuale (che peraltro dovrei cercare in rete) o dovrei aprirli per guardare qualche etichetta sull'alimentatore?

Dipende dal produttore. Alcuni lo scrivono sull'etichetta (ne ho visti di Enermax e Seasonic), per altri devi guardare il manuale/scheda tecnica. Comunque se l'alimentatore non è dell'anteguerra è difficile che non abbia il pfc attivo.

Paky 06-12-2020 02:04

Io ho un Cooler Master Silent pro gold 700W (pfc attivo) dal 2011
sempre stato sotto UPS ad onda approssimata

se ci fossero stati problemi non sarebbe li a fare il suo lavoro dopo 9 anni e rotti , che dite? :O

monster.fx 06-12-2020 11:25

Quote:

Originariamente inviato da Paky (Messaggio 47147946)
Io ho un Cooler Master Silent pro gold 700W (pfc attivo) dal 2011
sempre stato sotto UPS ad onda approssimata

se ci fossero stati problemi non sarebbe li a fare il suo lavoro dopo 9 anni e rotti , che dite? :O

Idem . Ho un GX750 Cooler Master dal 2010 sotto APC BACK UPS 650(quelli bianchi) mai nessun componente è saltato. Anzi avrei la scusa per cambiare build :D .

fasteagle 06-12-2020 12:56

A causa di brownouts (cali di tensione) e blackouts della nuova abitazione, devo prendere uno UPS. So che dovrò chiamare un elettricista ma per adesso tampono il problema così.
Il mio PUS è un corsair cx450 (manifattura CWT RPS0053) ed è a pfc attivo quindi (purtroppo!) devo prendere uno UPS a sinusoidale pura e so che costano più di quelli ad onda quadra ma pazienza. L'assemblato ha configurazione hw di base, quindi parliamo di 150-200W max. Il problema da affrontare per il "dimensionamento" corretto dello UPS riguarda la frequenza dei blackouts: l'ultima volta che ha piovuto forte ce ne sono stati 3 nel giro di mez'ora, poi nulla. Il limite "ragionevole" che mi pongo è di 2 blackouts, cioè lo UPS dovrà reggerne 2 a brevissima distanza temporale; al 2^ spengo tutto definitivamente ed aspetto che spiove! La tempistica di lavoro è di circa 1 minuto, giusto il tempo di arrestare correttamente il PC.
Domanda preliminare: quando si legge "pure sine wave" si intende che tale forma d'onda è *sempre* così, cioè anche quando la corrente c'è, o solo quando manca?

Ciò fatto presente vi chiedo 1) che potenza minima deve avere uno UPS per il mio caso; 2) se proteggerà i componenti (soprattutto il mio nuovo hd meccanico) dai cali di tensione; 3) qualche suggerimento di modelli che possono fare al mio caso.

Il mio attuale riferimento, sia per caratteristiche che per costo, è questo cyberpower cp900epfclcd:
https://www.cyberpower.com/eu/en/pro...u/cp900epfclcd
VA 900 - Watts 540 (Output Power Factor 0.60) - Line-interactive UPS Topology - Active PFC Compatible - Pure Sine Wave Output
considerate che il minimo prezzo a cui l'ho trovato è 170eur spedito, spero di aver azzeccato con la potenza, ditemi voi.
Altra alternativa molto più economica è questo Powerwalker serie VI
https://powerwalker.com/?page=produc...120080&lang=en
800 VA - 480W (Output Power Factor 0.60) - Line-Interactive - Active PFC - Pure Sine Wave
ed il costo minimo a cui l'ho trovato è 85eur spedito. Ci sarebbe anche la versione da 600VA ma non so se reggerà i 2 blackouts che sto ponendo come limite discriminante.

Come mai, a quasi parità di caratteristiche sula carta, uno costa il doppio dell'altro? Componentistica? Durata delle batterie? Volendo ragionare sull'investimento a lungo termine, e conteggiando costo delle batterie di ricambio e la durata di vita dello UPS prima che si guasti e si debba cestinare, che consigliate? Considerate che posso pensare io a piccoli/facili lavori elettronici, per es. cambiare un condensatore.

overjet 06-12-2020 15:56

Quote:

Originariamente inviato da overjet (Messaggio 46062898)
Salve a tutti,

possiedo un APC Smart-Ups 750 VA.

Il led della sostituzione batteria non si è acceso, ma in modalità batteria l'ups si spegne dai 4 ai 7 minuti, mentre prima reggeva anche 30 minuti. Il carico di consumo non è assolutamente cambiato. La batteria, acquistata originale, è di Marzo 2016.
E' possibile che sia già esaurita ?!?

E', secondo voi, da sostituire anche se il led sostituzione batteria è spento.

Esiste un metodo di "calibrazione" da eseguire per ripristinare la durata della batteria ?!?

Nel caso in cui fosse da sostituire è possibile acquistare un prodotto compatibile ?!? Avete qualche consiglio in merito ?!?

Grazie anticipatamente per qualsiasi Vostra risposta.

Quote:

Originariamente inviato da susetto (Messaggio 46063563)
Le batterie sono in via di esaurimento, devi acquistarne di nuove

Anche il mio MGE Evolution 850 aveva lo stesso problema
dopo 7 anni di utilizzo, le batterie duravano solo 1 minuto e poi si spegneva tutto
il LED per la sostituzione rimaneva spento ma era evidente che le batterie erano "alla frutta"
le ho sostituite con delle FIAMM FGHL34 ed è tornata l'autonomia originaria

Avevo un APC Smart-UPS 750i e le batterie duravano poco ... :muro:
anche con le versioni Long Life (sempre con le FIAMM FGHL34), non sono arrivato ai 4 anni ... :mbe:
l'ho cambiato con un UPS della Eaton e le cose sono decisamente migliorate
la batteria originale ha quasi 4 anni, non è minimamente deformata e non ci sono stati cambiamenti sull'autonomia

Quote:

Originariamente inviato da overjet (Messaggio 46063944)
Grazie per la gentile risposta.

Provvederò a sostituire la batteria quanto prima.

A questo punto però non capisco l'utilità del led della batteria esaurita, se non si accende quando la batteria, a quanto pare, è effettivamente esauritia.

Grazie.

Quote:

Originariamente inviato da overjet (Messaggio 46065150)
Vorrei provare la serie long life della Fiamm con sigla FGHL.

Mi chiedevo se invece di prendere 7.2 Ah prendessi 8.4 Ah non avrei maggior durata in caso di assenza di tensione ?!?

Prendere un amperaggio più alto mette a rischio la funzionalità o durata nel tempo del mio ups APC Smart 750Va ?!?

Altrimenti avrei trovato, come da tuo suggerimento marca yuasa il modello NPW45-12 oppure c'è il modello NPW45-12FR, non capisco che differenza ci sia tra i due modelli, da 8.5 Ah. Potrebbe andare bene ?!?

Grazie.

Quote:

Originariamente inviato da overjet (Messaggio 46080812)
Acquistate due batterie Yuasa NPW45-12 per Apc Smart-ups 750VA codice SUA750I. Compatibili e funzionanti. Non sono provviste di connettore APC che ho dovuto togliere dalle vecchie batterie ed utilizzarlo per le nuove batterie.

Vedremo quanto durano.


Scusatemi ma è corretto che a distanza di un anno e mezzo siano già esaurite le batterie ?!? Le originali sono durate molto molto molto di più.
Ora se provo a scollegare l'ups il pc si spegne subito perchè la batteria va immediatamente sotto il 10% nonostante windows 7 indichi che è al 100%.

Sono di nuovo da cambiare ?!?

Podz 06-12-2020 18:17

Mi sembra impossibile che durino così poco, magari ti hanno venduto un fondo di magazzino. Hai provato ad effettuare un autotest e una calibrazione?

Quote:

Originariamente inviato da fasteagle (Messaggio 47148419)
quando si legge "pure sine wave" si intende che tale forma d'onda è *sempre* così, cioè anche quando la corrente c'è, o solo quando manca?

No, solo quando si attiva il funzionamento a batteria durante i blackout o gli sbalzi di tensione, a meno che non si parli di un ups online. Comunque la forma d'onda della corrente che arriva in casa è sempre una sinusoidale pura.

Quote:

Originariamente inviato da fasteagle (Messaggio 47148419)
1) che potenza minima deve avere uno UPS per il mio caso;

Se il consumo è quello che hai scritto anche uno da 500VA può bastare, lo prenderei più grande solo per la maggiore capacità della batteria che può sempre tornare utile.


Quote:

Originariamente inviato da fasteagle (Messaggio 47148419)
2) se proteggerà i componenti (soprattutto il mio nuovo hd meccanico) dai cali di tensione;

Se ha l'AVR (ormai quasi tutti) sì.

Per il modello non ti so dire con certezza, ma io opterei per il Cyberpower cp900epfclcd visto che ho letto molte recensioni positive su questo produttore.

overjet 06-12-2020 19:14

Quote:

Originariamente inviato da Podz (Messaggio 47148992)
Mi sembra impossibile che durino così poco, magari ti hanno venduto un fondo di magazzino. Hai provato ad effettuare un autotest e una calibrazione?


autotest si ed il pc esegue l'arresto del sistema appena parte la batteria.

Calibrazione ho provato a farla manualmente ma secondo me non funziona e non posso installare powerchute perchè mi da errore.

fasteagle 06-12-2020 20:53

Grazie Podz per i chiarimenti. Pongo altre 2 domande:
Quote:

Originariamente inviato da Podz (Messaggio 47148992)
Se il consumo è quello che hai scritto anche uno da 500VA può bastare, lo prenderei più grande solo per la maggiore capacità della batteria che può sempre tornare utile.

Tornare utile in quali casi? Ti riferisci allo scenario dei 2 blackouts che ho descritto sopra o ad altro?

Riguardo il cyberpower cp900epfclcd ho cominciato a guardare un po' di recensioni su a*m*z americano, anche se lì vendono ups di una serie leggermente differente, per es. CP1500PFCLCD (manca la "e" e non ho capito per cosa sta). Alcuni hanno postato foto fatte ai loro oscilloscopi, per es.
https://images-na.ssl-images-amazon....1ko9HtjD2L.jpg per il modello CP1500PFCLCD
https://images-na.ssl-images-amazon....L._SL1600_.jpg per il modello CP1350PFCLCD
Ma nessuna foto dell'onda per il modello 850va. Quello che vorrei chiedere è se anche per la serie ed il modello di mio interesse 900VA la qualità della forma d'onda è identica ai modelli sopra indicati. Chiedo perchè so che ormai molte aziende diversificano la produzione e non vorrei che, ad una piccola variazione della serie (con/senza "e") cambi radicalmente la qualità della componentistica. Inoltre so che la diversificazione avviene anche all'interno della stessa serie e ciò che mi chiedo è se, negli UPS più "piccoli" della serie i questione, oltre ad essere più piccola la batteria, ci sia anche una componentistica peggiore. Ma spero siano tutte solo s*g*e mentali :)

Podz 06-12-2020 21:04

Quote:

Originariamente inviato da overjet (Messaggio 47149118)
autotest si ed il pc esegue l'arresto del sistema appena parte la batteria.

Calibrazione ho provato a farla manualmente ma secondo me non funziona e non posso installare powerchute perchè mi da errore.

Se hai un SMT (?) ed esegui autotest e calibrazione via hardware anche a pc spento dovrebbe apparire l'esito a display. Cosa ti dice?

In ogni caso prima di comprare una nuova batteria o chiamare l'assistenza farei così:
- reset completo dell'ups da pannello
- scollegare attacco posteriore della batteria (a ups spento e presa corrente scollegata)
- aggiornamento del firmware

Podz 06-12-2020 21:39

Quote:

Originariamente inviato da fasteagle (Messaggio 47149278)
Tornare utile in quali casi? Ti riferisci allo scenario dei 2 blackouts che ho descritto sopra o ad altro?

Per quei pochi minuti potrebbe bastare anche una batteria di piccola taglia, più che altro con una batteria più grande in futuro a vita inoltrata avrai meno patemi di sostituzione perché la riduzione dell'autonomia si noterà meno.

Quote:

Originariamente inviato da fasteagle (Messaggio 47149278)
CP1500PFCLCD (manca la "e" e non ho capito per cosa sta).

European? Magari è la versione senza prese schuko.

Quote:

Originariamente inviato da fasteagle (Messaggio 47149278)
so che la diversificazione avviene anche all'interno della stessa serie e ciò che mi chiedo è se, negli UPS più "piccoli" della serie i questione, oltre ad essere più piccola la batteria, ci sia anche una componentistica peggiore. Ma spero siano tutte solo s*g*e mentali :)

Eh, bella domanda, ma un po' troppo specifica, non credo di essere in grado di aiutarti. Secondo me essendo della stessa serie dovrebbe avere più o meno gli stessi componenti :boh:

MiloZ 06-12-2020 21:48

Quote:

Originariamente inviato da monster.fx (Messaggio 47148208)
Idem . Ho un GX750 Cooler Master dal 2010 sotto APC BACK UPS 650(quelli bianchi) mai nessun componente è saltato. Anzi avrei la scusa per cambiare build :D .

Quote:

Originariamente inviato da Paky (Messaggio 47147946)
Io ho un Cooler Master Silent pro gold 700W (pfc attivo) dal 2011
sempre stato sotto UPS ad onda approssimata

se ci fossero stati problemi non sarebbe li a fare il suo lavoro dopo 9 anni e rotti , che dite? :O

Infatti credo che da questo punto di vista ci sia una grossa sottovalutazione generale, vorrei capire se per ingoranza oppure perchè non parliamo di una questione critica.
E' pieno di gente che lascia commenti sugli UPS dicendo di averli attaccati a PC odierni senza problemi (con onda approssimata), alchè mi chiedo: veramente tutte queste persone stanno mettendo a repentaglio potenzialmente l'alimentatore del PC se con PFC attivo senza saperlo?
Alcuni negozi che assemblano PC da decenni al quale ho chiesto per mera curiosità, mi hanno risposto in breve: "uno vale l'altro, basta che la marca\modello abbia una buona reputazione".

Riguardo APC nello specifico, mi sembra che utilizzino quasi sempre onde a gradini anche sui modelli di fascia minore, quindi dovrebbe già essere una garanzia in più.
Non so se sia lo stesso per Eaton sugli UPS a tecnologia "offline" oppure ci possa essere il rischio che venga erogata un' onda quadra del peggior tipo. :stordita:

Paky 07-12-2020 02:01

io la vedo semplicemente così

-un UPS deve permettere di salvare il lavoro e arrestare il pc durante un blackout
-evitare che durante brevi interruzioni o sbalzi ,l'alimentatore del PC si spenga (con tutto il pc dietro)

STOP

se poi si vuole usare l'UPS come fosse un gruppo di continuità per alimentare mezz'ora e più il pc durante un blackout,
dove per tutto il tempo la PSU si becca spurie e armoniche varie non correttamente filtrate ....io eviterei

overjet 07-12-2020 07:45

Quote:

Originariamente inviato da Podz (Messaggio 47149291)
Se hai un SMT (?) ed esegui autotest e calibrazione via hardware anche a pc spento dovrebbe apparire l'esito a display. Cosa ti dice?

In ogni caso prima di comprare una nuova batteria o chiamare l'assistenza farei così:
- reset completo dell'ups da pannello
- scollegare attacco posteriore della batteria (a ups spento e presa corrente scollegata)
- aggiornamento del firmware

Qualche indicazione su come eseguire queste operazioni ?!?

Ecco il mio modello:

https://www.apc.com/shop/na/en/produ...230V/P-SUA750I

Grazie.


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 12:43.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.