Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Case, alimentatori e sistemi di raffreddamento (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=107)
-   -   [GUIDA] Sistemi a liquido dalla A alla Z - Kit High-End (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1731984)


davide155 01-04-2021 23:44

Quote:

Originariamente inviato da CaccamoJ (Messaggio 47347340)
Comunque secondo me le tue temperature vanno bene.
La tua 6900 scalda parecchio, alla pari di una 1080.



In verità la mia 1080ti a liquido con waterblock EK a 2060mhz dopo 1 ora di gioco non sale sopra i 40C° in questi giorni :stordita: con water temp di almeno 35C°.
In inverno manco supera i 38C° sul core :)

Dotto Raus 01-04-2021 23:47

Quote:

Originariamente inviato da davide155 (Messaggio 47347641)
In verità la mia 1080ti a liquido con waterblock EK a 2060mhz dopo 1 ora di gioco non sale sopra i 40C° in questi giorni :stordita: con water temp di almeno 35C°.
In inverno manco supera i 38C° sul core :)


Pure la mia 1080ti stava a quelle temp. Con questa purtroppo non è così.

davide155 02-04-2021 00:45

Quote:

Originariamente inviato da Dotto Raus (Messaggio 47347642)
Pure la mia 1080ti stava a quelle temp. Con questa purtroppo non è così.

Infatti, proprio per questo metterla a confronto non ha molto senso secondo me.
Un po' perché il processo produttivo diminuisce lo spazio in cui la stessa quantità di calore viene sprigionata. E quindi minor superficie dissipante. E poi perché la densità è doppia rispetto ad una 1080ti. Quindi non solo gate tra transistor più stretti, ma anche più transistor nel medesimo spazio.
Ecco perché le amd hanno problemi di calore, soprattutto a liquido, si vede che la superficie dissipante è l'anello debole di tutto il sistema di raffreddamento. Tanto calore da dissipare in sempre meno spazio.

FroZen 02-04-2021 09:39

La densità della gpu di una 6900 è almeno doppia rispetto a una 1080ti, è naturale, senza contare le frequenze da cpu dualcore di dieci anni fa (almeno 500 mhz in più di una 1080ti)

Nel frattempo mi sono accorto di un errore di concetto mio: volevo collegare le 9 140 3pin a uno splitter phobya 3pin, peccato che venisse alimentato da un molex e quindi avrei avuto le ventole a palla tutto il tempo :stordita: ieri ho fatto mezzanotte e mezza a trovare una soluzione e sono atterrato su un aquacomputer splitty 9 , quello passivo.... è 4 pin ma va bene anche per il 3 pin.

Quindi un 3pin funge da collegamento verso la mobo (cavo di 70cm fornito leggo ma non mi basta, prendero un 3 pin da un metro e emzzo su hardwire) e le 9 ventole della ws li collego allo splitty...non ho ben capito il discorso fra INPUT e RPM.....nel primo ok collegherò lo splitty alla mobo, ma l'RPM a che serve? :stordita: semplicemente viene passata la lettura rpm della ventola collegata lì alla mobo? :stordita:

Black"SLI"jack 02-04-2021 09:53

Quote:

Originariamente inviato da FroZen (Messaggio 47347858)
La densità della gpu di una 6900 è almeno doppia rispetto a una 1080ti, è naturale, senza contare le frequenze da cpu dualcore di dieci anni fa (almeno 500 mhz in più di una 1080ti)

Nel frattempo mi sono accorto di un errore di concetto mio: volevo collegare le 9 140 3pin a uno splitter phobya 3pin, peccato che venisse alimentato da un molex e quindi avrei avuto le ventole a palla tutto il tempo :stordita: ieri ho fatto mezzanotte e mezza a trovare una soluzione e sono atterrato su un aquacomputer splitty 9 , quello passivo.... è 4 pin ma va bene anche per il 3 pin.

Quindi un 3pin funge da collegamento verso la mobo (cavo di 70cm fornito leggo ma non mi basta, prendero un 3 pin da un metro e emzzo su hardwire) e le 9 ventole della ws li collego allo splitty...non ho ben capito il discorso fra INPUT e RPM.....nel primo ok collegherò lo splitty alla mobo, ma l'RPM a che serve? :stordita: semplicemente viene passata la lettura rpm della ventola collegata lì alla mobo? :stordita:

sui vari splitter, solo un connettore può leggere gli rpm. quindi vedrai solo gli rpm della ventola su di esso collegata. tutti gli altri connettori avranno il pin relativo agli rpm non connesso elettricamente. è presente solo fisicamente. discorso diverso per il pin numero 4 quello del pwm, che è connesso su tutti i connettori fan.

il connettore INPUT è quello che ti serve per alimentare e gestire le ventole e leggerne gli rpm. quindi ci colleghi il cavo di collegamento verso la mobo.
attenzione solo che il connettore sulla mobo permetta di erogare sufficiente corrente per tutte le ventole. ci sono connettori standard che non permettono grossi carichi in watt (generalmente 1A o 12 watt) e altri con maggiore watt a disposizione (2A o anche di più, quindi dai 24w fino ai 36w). quindi attenzione a non sovraccaricare il connettore sbagliato. verifica sul manuale della tua mobo, quali sono i fan header che reggono maggiore carico.

emanuele666 02-04-2021 09:58

Quote:

Originariamente inviato da dinamite2 (Messaggio 47347343)
alla fine ho preso la pompa xd5 della corsair. Pagata su amazon in offerta 130 euro ed è comprensiva anche di staffa.
La pompa ek costa circa 200 euro con la staffa.
E' vero che sembra molto plasticosa, però alla fine ho visto che funziona bene.
Ha anche incluso un sensore di temperatura :D
Ho visto un teardown della pompa, e male male non è...

https://youtu.be/d0o5Lp58guY?t=1523

L'ho presa pure io, ti saprò dire appena mi arrivano i tubi (DHL mi sta facendo dannare...) :fagiano:

A proposito di push e pull, vi posto lo schemino della mia integrazione only cpu (Ryzen 7 3700X) su Corsair 4000D, che ne pensate? Consigli?



WB: Ek Velocity Full Nickel
Pompa + vaschetta: Corsair XD5
Rad: Corsair Hydro X 240 slim
Tubi: Tygon Norprene 13/10
Ventole: 2X Corsair ML120
Raccordi: Corsair a compressione

Non ho ancora defintio nulla ma il rad deve per forza stare sul top, sono indeciso sulla posizione del ventolame...

P.S: credo che in questo topic non ci entro da 10 anni asd

dinamite2 02-04-2021 10:37

Vorrei aggiungere anche un sensore di temperatura al loop.
Ho visto quello barrow che legge solamente la T, oppure quello byksky che legge anche il flusso.
Ma la terza voce cosa legge?
Servono altri accessori o è pronto all’uso?


emanuele666 02-04-2021 10:40

Io ho inserito il sensore integrato nella XD5 e l'ho terminato ad un termometro digitale per rilevare almeno la tH20...

CaccamoJ 02-04-2021 11:41

Quote:

Originariamente inviato da emanuele666 (Messaggio 47347892)
L'ho presa pure io, ti saprò dire appena mi arrivano i tubi (DHL mi sta facendo dannare...) :fagiano:

A proposito di push e pull, vi posto lo schemino della mia integrazione only cpu (Ryzen 7 3700X) su Corsair 4000D, che ne pensate? Consigli?





Non ho ancora defintio nulla ma il rad deve per forza stare sul top, sono indeciso sulla posizione del ventolame...

P.S: credo che in questo topic non ci entro da 10 anni asd

Se n'è parlato nella pagine dietro, dagli una letta.

Secondo molti test presenti in rete e secondo mie prove personali, la migliore impostazione è quella che fa pescare sempre aria a temperatura più bassa radiatori e quindi l'impostazione che pesca da esterno, con prestazioni leggermente migliori in configurazione push rispetto che pull.
Quindi dal mio punto di vista se vuoi ottenere le prestazioni migliori in assoluto dovresti pensare di impostare in immissione.
Considerando poi che hai GPU ad aria che comunque produrrà molto calore all'interno del case sarà un motivo in più pre raffreddare la CPU con aria esterna rispetto che interna.

TigerTank 02-04-2021 12:02

La soluzione più semplice e immediata è: lasciare il case aperto.
Così non ci si fanno più problemi di aria calda pescata dall'interno del case(chiuso) :sofico:

Gello 02-04-2021 12:05

A occhio (poi dipende da case, tamb e ristagni vari) la ventola in alto in estrazione meglio metterla in immissione per dare aria piu' fresca al top rad e smaltire meglio la sacca d'aria molto calda che si forma fra GPU e CPU.

floyd2 02-04-2021 12:09

Quote:

Originariamente inviato da Dotto Raus (Messaggio 47346848)
Buongiorno a tutti.

Allora ho espando il mio impianto con un rad da 360 spesso 45 da affiancare al 480 spesso 60 che avevo sul top.

Sono deluso dai risultati. In un case sti rad non rendono una sega.

Praticamente ho le stesse identiche temperature che avevo con il singolo rad da 480mm perché giustamente il 360 messo davanti non fa altro che immettere aria calda in tutto il case che poi va a influenzare il rad da 480mm situato sopra.

L'impianto è questo:







Ho giocato un'ora a cybepunk caricando un bel po la scheda (6900xt). Sono in oc con pl sbloccato (293w di cap) a 2680mhz di boost massimo.

La cpu (5800x) è in pbo curve con un frequenza media di 4800mhz.

Per calcolare la tamb ho una media di due sensori. Uno situato all'entrata del case e l'altro situato all'interno del case:

Entrata case:



Interno case:



Le temperature registrate sono le seguenti (Le temperature riportate da qui in avanti sono DI PICCO):

Entrata case: 26°
Interno case: 31°
Tamb stanza (presa con termometro digitale): 23°
Liquido: 33°

Le ventole non superano i 1300 rpm

Le temperature dell'hw sono: gpu 51° e la cpu 71°.

Prima o poi mi farò una waterstation...


Mi permetto di fare un paio di considerazioni.

Fermo restando che le temperature sulle componenti vanno bene, quindi non otterresti comunque particolari miglioramenti su quel versante:

1) Se vuoi abbassare la temperatura sul liquido devi abbassare la temperatura a cui lavorano i radiatori. Il radiatore Top, ad esempio, sembrerebbe raffreddare il liquido pescando aria ad una T=Tint=31°. Questo vuol dire che per quanto sia efficiente, non potrà mai raffreddare a temperature inferiori a quella. La soluzione potrebbe essere quella di fargli pescare aria dall'esterno, come ti hanno già consigliato. Il problema è che, su un radiatore spesso 60mm, non è un qualcosa che riesci a fare mettendo in pull le ventole e tenendole a bassi regimi. Secondo me, per avere dei miglioramenti devi avere le ventole in push. Su radiatori così spessi, meglio il push/pull, soprattutto a bassi regimi.

2) Hai comunque un discreto problema di ricircolo dell'aria calda sul radiatore front. Questo lo vedi dal fatto che la temp in entrata è di 26°, mentre quella della stanza è 23°. Idealmente dovrebbe essere uguale. Non sempre è possibile ma 3 gradi di delta non sono pochi. Come sopra, vuol dire che il tuo radiatore non lavora al meglio. Il problema era visibile anche dalla foto in cui mostri la posizione della sonda frontale. L'aria calda dall'interno del case si sposta al front passando dallo spazio in cui ci sono i tubi che collegano i due radiatori. Teoricamente dovresti "chiudere" quelle vie di passaggio. Ripeto, questo idealmente, poi non sempre puoi farlo o puoi farlo al meglio. Ma ci sarebbe spazio per ottimizzare/migliorare perchè di potenziale di dissipazione ne hai abbastanza. Fermo restando che le temperature vanno già bene così.

Dotto Raus 02-04-2021 12:24

Quote:

Originariamente inviato da floyd2 (Messaggio 47348141)
Mi permetto di fare un paio di considerazioni.

Fermo restando che le temperature sulle componenti vanno bene, quindi non otterresti comunque particolari miglioramenti su quel versante:

1) Se vuoi abbassare la temperatura sul liquido devi abbassare la temperatura a cui lavorano i radiatori. Il radiatore Top, ad esempio, sembrerebbe raffreddare il liquido pescando aria ad una T=Tint=31°. Questo vuol dire che per quanto sia efficiente, non potrà mai raffreddare a temperature inferiori a quella. La soluzione potrebbe essere quella di fargli pescare aria dall'esterno, come ti hanno già consigliato. Il problema è che, su un radiatore spesso 60mm, non è un qualcosa che riesci a fare mettendo in pull le ventole e tenendole a bassi regimi. Secondo me, per avere dei miglioramenti devi avere le ventole in push. Su radiatori così spessi, meglio il push/pull, soprattutto a bassi regimi.

2) Hai comunque un discreto problema di ricircolo dell'aria calda sul radiatore front. Questo lo vedi dal fatto che la temp in entrata è di 26°, mentre quella della stanza è 23°. Idealmente dovrebbe essere uguale. Non sempre è possibile ma 3 gradi di delta non sono pochi. Come sopra, vuol dire che il tuo radiatore non lavora al meglio. Il problema era visibile anche dalla foto in cui mostri la posizione della sonda frontale. L'aria calda dall'interno del case si sposta al front passando dallo spazio in cui ci sono i tubi che collegano i due radiatori. Teoricamente dovresti "chiudere" quelle vie di passaggio. Ripeto, questo idealmente, poi non sempre puoi farlo o puoi farlo al meglio. Ma ci sarebbe spazio per ottimizzare/migliorare perchè di potenziale di dissipazione ne hai abbastanza. Fermo restando che le temperature vanno già bene così.

Allora intanto ti ringrazio della partecipazione.

Quando ho postato quelle temp. avevo la ventola posteriore in immissione e questo mi portava aria calda anche davanti... Un disastro...

Cmq ho rimesso le ventole seguendo un percorso dell'aria normale (fronte in immissione e top in estrazione) e in più ho aumentato un pelo le ventole (1500 rpm contro i 1300 di prima).

Le cose sono migliorate. Ho giocato un altra oretta a cp77.

La temperatura d'entrata del case è rimasta identica alla temp. della stanza e così rimane in qualsiasi condizione (24°).

Il case internamente è arrivato a 30° mentre il liquido si è stabilizzato a 32° dopo 30/40 minuti.

La GPU ha guadagnato un paio di gradi di picco passando da 51° a 49° con una media di 48°.

Sulla CPU non ho guadagnato granché. Il picco è sempre 71° con una media di 68°.

Il gioco assorbe parecchio dalla GPU. Praticamente mi sta al cap del pl praticamente sempre.






Black"SLI"jack 02-04-2021 12:58

i flussi tutto dentro o tutto fuori, non sono propriamente ideali, anche se poi dipende tutto dal case e da come si gestisce il flusso stesso.

il tutto fuori, o anche detto pressione negativa, non sempre è ottimale, anzi, il case deve avere un bel po' di griglie da cui far entrare aria, e i vari mid plate che nascondono gli alimentatori ed eventuali griglie inferiori non sono il massimo da questo punto di vista.

cosi come il tutto dentro a sua volta non è il massimo in quanto ci deve essere sempre un metodo di estrazione dell'aria calda. e spesso in case di dimensioni standard, significa tenersi parecchia aria calda nel case che ristagna anche perché normalmente la ventola di espulsione è posta posteriormente ed in alto. quindi investita in ogni caso dal flusso di aria in ingresso del rad sul top che ne ammazza l'utilità. e tendenzialmente questa è la soluzione peggiore.

ci saranno sempre delle zone del case dove l'aria calda tenderà a ristagnare di più rispetto ad altre zone. il flusso di aria deve essere ottimizzato al massimo, sia in ingresso che in uscita, cercando di evitare che i due flussi si danneggino a vicenda.

ogni loop poi fa storia a se. componenti simili non vuol dire stesse prestazioni. anche solo dove e come è posizionato il case può far cambiare il rendimento dello stesso.

Dotto immagino che sul tuo fractal usi frontalmente sia la griglia che il filtro antipolvere, prova a rimuovere quest'ultimo e vedere cosa succede a parità di impostazioni ventole e di temp. stessa cosa sul top, prova a togliere il filtro antipolvere. questi spesso sono deleteri per le prestazioni stesse delle ventole.
ti volevo fare anche una domanda. prima con il singolo 480, le ventole a che rpm le tenevi? a parità di temp di esercizio, gli rpm sono diminuiti con l'aggiunta del secondo rad? perché se la risposta è no vuol dire che uno dei due rad praticamente non sta lavorando.

sul discorso temp dei componenti, nonostante processi produttivi sempre più piccoli, le temp di esercizio diventano sempre più "complicate" da gestire. ricordo ancora le mie due gtx480 occate alla morte (quasi 1ghz sulla gpu), watt e watt scaricati in acqua, ma con un 480/60 e un 360/30 mai viste a 45 gradi. in inverno stavano a 35 gradi. con le 670 qualcosina in più, con le 780 all'inverso (in inverno con 18 gradi in casa stavano a 27-28 in full, peccato che non saliva di 1mhz), con le 1080 e la 1070 stessa solfa (più calde). la 2080ti e la 3090 hanno seguito lo stesso comportamento. da quanto ho viste le nuove amd, tendono a liquido cmq su valori un pò più alti delle nvidia.
per le cpu discorso completamente diverso. i ryzen hanno un comportamento completamente diverso da intel e soprattutto in idle/carico basso, mostrano temp più alte dei intel.

tanto per fare esempio pratico, pc con il 5960x@4.2 che uso tutti i santi giorni per smart working, e cpu di media sul 30-40% di utilizzo su tutti i core (varie vm accese a lavorare), core più caldo max 41 gradi (tamb 24 gradi). se provo a lavorare con il 3900x che è a fianco, si parte minimo dai 45-50 gradi. ma so che è così e c'è poco da fare.

emanuele666 02-04-2021 12:59

Ok, grazie. Se le metto tutte in immissione ho paura che la sola in estrazione sul retro non basti a espellere sufficiente aria calda...

Dotto Raus 02-04-2021 13:05

Quote:

Originariamente inviato da Black"SLI"jack (Messaggio 47348215)
i flussi tutto dentro o tutto fuori, non sono propriamente ideali, anche se poi dipende tutto dal case e da come si gestisce il flusso stesso.

il tutto fuori, o anche detto pressione negativa, non sempre è ottimale, anzi, il case deve avere un bel po' di griglie da cui far entrare aria, e i vari mid plate che nascondono gli alimentatori ed eventuali griglie inferiori non sono il massimo da questo punto di vista.

cosi come il tutto dentro a sua volta non è il massimo in quanto ci deve essere sempre un metodo di estrazione dell'aria calda. e spesso in case di dimensioni standard, significa tenersi parecchia aria calda nel case che ristagna anche perché normalmente la ventola di espulsione è posta posteriormente ed in alto. quindi investita in ogni caso dal flusso di aria in ingresso del rad sul top che ne ammazza l'utilità. e tendenzialmente questa è la soluzione peggiore.

ci saranno sempre delle zone del case dove l'aria calda tenderà a ristagnare di più rispetto ad altre zone. il flusso di aria deve essere ottimizzato al massimo, sia in ingresso che in uscita, cercando di evitare che i due flussi si danneggino a vicenda.

ogni loop poi fa storia a se. componenti simili non vuol dire stesse prestazioni. anche solo dove e come è posizionato il case può far cambiare il rendimento dello stesso.

Dotto immagino che sul tuo fractal usi frontalmente sia la griglia che il filtro antipolvere, prova a rimuovere quest'ultimo e vedere cosa succede a parità di impostazioni ventole e di temp. stessa cosa sul top, prova a togliere il filtro antipolvere. questi spesso sono deleteri per le prestazioni stesse delle ventole.
ti volevo fare anche una domanda. prima con il singolo 480, le ventole a che rpm le tenevi? a parità di temp di esercizio, gli rpm sono diminuiti con l'aggiunta del secondo rad? perché se la risposta è no vuol dire che uno dei due rad praticamente non sta lavorando.

sul discorso temp dei componenti, nonostante processi produttivi sempre più piccoli, le temp di esercizio diventano sempre più "complicate" da gestire. ricordo ancora le mie due gtx480 occate alla morte (quasi 1ghz sulla gpu), watt e watt scaricati in acqua, ma con un 480/60 e un 360/30 mai viste a 45 gradi. in inverno stavano a 35 gradi. con le 670 qualcosina in più, con le 780 all'inverso (in inverno con 18 gradi in casa stavano a 27-28 in full, peccato che non saliva di 1mhz), con le 1080 e la 1070 stessa solfa (più calde). la 2080ti e la 3090 hanno seguito lo stesso comportamento. da quanto ho viste le nuove amd, tendono a liquido cmq su valori un pò più alti delle nvidia.
per le cpu discorso completamente diverso. i ryzen hanno un comportamento completamente diverso da intel e soprattutto in idle/carico basso, mostrano temp più alte dei intel.

tanto per fare esempio pratico, pc con il 5960x@4.2 che uso tutti i santi giorni per smart working, e cpu di media sul 30-40% di utilizzo su tutti i core (varie vm accese a lavorare), core più caldo max 41 gradi (tamb 24 gradi). se provo a lavorare con il 3900x che è a fianco, si parte minimo dai 45-50 gradi. ma so che è così e c'è poco da fare.

Anche a me le soluzioni "tutto dentro" o "tutto fuori" non mi piacciono per niente. Preferisco seguire il flusso "naturale" del case.

Per quanto riguarda le ventole quando avevo solo il rad superiore le tenevo mi pare sui 1600 rpm (ma non ricordo esattemente).

Il liquido non credo riesco ad abbassarlo sotto i 32 se dentro il case ho 30 gradi. Cioè la vedo molto ma molto difficile.

CaccamoJ 02-04-2021 13:53

Solo una precisazione, a tutte le cose giuste dette fin'ora.
Io parlavo di tutto dentro o tutto fuori riferito ai soli Radiatori.

Ovvio che la gestione del flusso del case va gestita in separate sede. Quello che spesso vedo, che dal mio punto di vista ed esperienza è molto deleterio, sono configurazioni dual rad con uno in immissione (frontale) ed uno in estrazione (top). Si possono mettere tutte le ventole che si vogliono a gestire il flusso del case interno, ma il radiatore top sarà sempre castrato dall'aria calda del radiatore frontale.

piperprinx 02-04-2021 13:57

Quote:

Originariamente inviato da emanuele666 (Messaggio 47347892)
L'ho presa pure io, ti saprò dire appena mi arrivano i tubi (DHL mi sta facendo dannare...) :fagiano:

A proposito di push e pull, vi posto lo schemino della mia integrazione only cpu (Ryzen 7 3700X) su Corsair 4000D, che ne pensate? Consigli?



WB: Ek Velocity Full Nickel
Pompa + vaschetta: Corsair XD5
Rad: Corsair Hydro X 240 slim
Tubi: Tygon Norprene 13/10
Ventole: 2X Corsair ML120
Raccordi: Corsair a compressione

Non ho ancora defintio nulla ma il rad deve per forza stare sul top, sono indeciso sulla posizione del ventolame...

P.S: credo che in questo topic non ci entro da 10 anni asd

Mi aggiungo alla lista dei fan della soluzione "mista".
Io ho una config simile a quella che hai disegnato, con in piu' un 360 in basso con ventole push in ingresso, e anche una in pull nel "segmento" verso il front.
Allo stesso modo il 420 front ne ha una in pull nel segmento superiore


Black"SLI"jack 02-04-2021 14:02

Quote:

Originariamente inviato da CaccamoJ (Messaggio 47348308)
Solo una precisazione, a tutte le cose giuste dette fin'ora.
Io parlavo di tutto dentro o tutto fuori riferito ai soli Radiatori.

Ovvio che la gestione del flusso del case va gestita in separate sede. Quello che spesso vedo, che dal mio punto di vista ed esperienza è molto deleterio, sono configurazioni dual rad con uno in immissione (frontale) ed uno in estrazione (top). Si possono mettere tutte le ventole che si vogliono a gestire il flusso del case interno, ma il radiatore top sarà sempre castrato dall'aria calda del radiatore frontale.

che il rad possa essere castrato dal frontale può succedere, per questo dicevo che il flusso di aria deve essere ottimizzato nel miglior modo possisbile. basta vedere quelle rare prove dei case con le macchine del fumo, dove si nota bene cosa succede. tra l'altro da tenere a mente anche che le ventole non sempre stanno al massimo, ma le regoliamo, quindi varia anche il comportamento del case stesso.

il rad frontale in immissione e quello sul top in estrazione è la soluzione più naturale del flusso d'aria. poi dipende anche dal frontale del case, che se è praticamente chiuso, allora quel rad messo lì davanti farà peggio che meglio.

griglie troppo strette, filtri antipolvere, e roba simile, sono solo degli ammazza flusso. per questo chiedevo a dotto di fare la prova senza filtri antipolvere che sono una delle cose più deleterie sulle ventole. perchè potrebbe semplicemente mantenere le stesse prestazioni temp di adesso ma con meno rpm.

CaccamoJ 02-04-2021 14:03

Quote:

Originariamente inviato da Dotto Raus (Messaggio 47348229)

Il liquido non credo riesco ad abbassarlo sotto i 32 se dentro il case ho 30 gradi. Cioè la vedo molto ma molto difficile.

Invece dovrebbe essere (a prescindere dall'impostazione che hai) tendenzialmente uguale. Per esempio come ho postato come esempio prima, nella mia configurazione vanno di pari passo sia in idle che sotto carico.



Tendono com'è giusto che sia ad andare in equilibrio tra loro.

Se hai radiatori che buttano aria calda all'interno del case butteranno aria calda che avrà una T° max uguale a quella della T°water che stai raffreddando.

Se hai invece radiatori che estraggono aria dal case, l'aria che ristagna nel case che non viene subito succhiata dalle ventole dei rad, prenderà la temperatura del calorifero più grande che hai all'interno e cioè i due radiatori (agli effetti dei veri e proprio termosifoni) che avranno per l'appunto T°= alla T°water.

Elementi non raffreddati al liquido che potrebbero avere una T°max superiore sono in rari casi gli HHD o SSD che possono raggiungere punte di esercizio di 40°C, ma tendenzialmente la loro superficie è talmente trascurabile rispetto a quella dei radiatori che non contribuiscono in maniera importante alla T° interna del case.

Se poi hai vrm e scheda madre che ti superano i 35-36°C° a mio modesto avviso è chiaro sintomo di non sufficiente ventilazione allinterno del case.


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 01:27.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.