Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Piazzetta Fotografica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=31)
-   -   [Thread Ufficiale] Caricabatterie (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1288461)


hc900 20-01-2022 19:45

Quote:

Originariamente inviato da Totix92 (Messaggio 47715288)
Attenzione però che le Eneloop Lite esistono anche Made in China... che fanno abbastanza schifo...
Se sono invece Made in Japan è strano... i test che ho visto in rete non sono male.

Tra le notizie sul forum CPF esiste quella che la famosa fabbrica che produce Fujitsu e anche Eneloop, ogni tanto ha fatto "le ciambelle senza il buco" su prodotti importanti.

hc900 20-01-2022 19:54

Quote:

Originariamente inviato da idro_stasi (Messaggio 47714455)
Oddio, ho letto un po al volo ma grossi grossi difetti non mi sembra che ci siano, tant'è che nelle conclusioni afferma:
"All functions works as expected, the user interface is easy to use and it was not early or late on a single termination, this makes it a good NiMH charger."

Il sito LYGTE Mr. HKJ pubblica le recensioni degli esemplari funzionanti o anche di certi preserie.

Ma sul forum CPF gli utenti chiedono informazioni dettagliate al Mr. HKJ che fornisce risposte precise, del BT-C700 aveva ricevuto in prova qualche esemplare che fulminava le batterie in certe condizioni ....

Del SKYRC MC3000 ha detto di tutto quello che c'era da dire, nonostante avesse ricevuto molti esemplari da provare.
Ovvio che il test finale era sul modello definitivo con il terzo tipo di alimentatore, che doveva per forza funzionare dopo oltre un anno che era in commercio con l'APP ancora in crash 9 volte su 10 !!
Non vado oltre perché forse la cosa non è rilevante

hc900 20-01-2022 20:04

Quote:

Originariamente inviato da idro_stasi (Messaggio 47714455)
Per non saper né leggere né scrivere ho scritto a Nkon dicendo che non sono soddisfatto del prodotto e se c'è un modo per restituirlo.
Avrebbero pure potuto rispondere picche, dato che è un acquisto di ottobre, invece mi hanno risposto ieri (alle 11 e mezzo di sera, ma che fanno h24??) per ora chiedendomi se ho la scatola originale e fortunatamente ancora ce l'ho.
In ogni caso potrei cambiarlo col modello successivo, il 3100, dato che ha una funzione in più, ovvero di comandare i singoli slot.
Il 700 invece, come ho segnalato qualche post sopra, ha il problema che se in uno slot fai il test della resistenza interna, non ti permette di cambiare funzione se non spegni e riaccendi il cb. E se gli altri slot stanno facendo altro, devi aspettare che finiscano. Ecco, questo per me è un limite del modello.

Non si può mai sapere dove viva il tuo referente, potrebbe anche essere a 12 ore di fuso orario questo import-export.

Per l'altro caricabatterie valuta bene:
https://lygte-info.dk/review/Review%...V2.1%20UK.html

Nel dubbio chiedi informazioni agli utenti sul forum di CPF (in inglese) che saranno almeno un centinaio.

Io non ho il BT-C3100 per le mie ragioni, non lo volevo neppure quando era a 18 Euro, ma solo per le mie ragioni: il SKYRC MC3000 era sui 60 Euro con i coupon del forum CPF, ma non è che sia tutta questa bellezza per come lo utilizzo io questo MC3000.
Di prevalenza utilizzo il BT-C700 e il Lii-500

hc900 20-01-2022 20:09

Quote:

Originariamente inviato da idro_stasi (Messaggio 47714455)
Va detto però che è un telecomando un po particolare, l'imon della Silverstone (se cerchi su internet trovi qualche immagine, è purtroppo fuori produzione) che serve per comandare il display di un HTPC sotto la TV e a fare molte altre cose, e fin dall'inizio mi ha sempre dato l'impressione di consumare di più di un normale telecomando della TV.

Certi telecomandi sono ostici con le batterie ricaricabili perché:
a 1,2 Volt loro sono ancora quasi completamente cariche, ma certi telecomandi danno l'avviso di batterie scariche, altri si bloccano.

Non ci sono ancora soluzioni valide neppure con le fragili batterie NiZn

Totix92 24-01-2022 13:17

Alla fine ho ordinato il Lii-500 per le Litio.
Mi arriverà a breve, con 25€ non ho trovato di meglio.
Ho preso anche all'Ikea delle Ladda da 2450 mAh e le AAA da 750 mAh, quelle con la nuova colorazione e Made in Japan, vediamo come sono.

Nui_Mg 26-01-2022 14:36

Quote:

Originariamente inviato da hc900 (Messaggio 47715637)
Nel dubbio chiedi informazioni agli utenti sul forum di CPF (in inglese)

Intendi il candle power?
Quote:

Originariamente inviato da hc900 (Messaggio 47715637)
e il Lii-500

Può stare sotto anche altre marche oltre a LiitoKala?

hc900 26-01-2022 18:13

Quote:

Originariamente inviato da Nui_Mg (Messaggio 47722878)
Intendi il candle power?

Può stare sotto anche altre marche oltre a LiitoKala?

Certo Candle Power Forum: CPF per gli amici in rete

Per il LiitoKala, non so cosa dirti io li prendevo direttamente dal loro negozio in rete.
Tutto può essere rimarchiato come è stato per il SKYRC MC-3000 o per gli Opus BT-C700 e tanti altri.

Geppo Smart 30-01-2022 07:58

Quote:

Originariamente inviato da idro_stasi (Messaggio 47714455)
In ogni caso potrei cambiarlo col modello successivo, il 3100, dato che ha una funzione in più, ovvero di comandare i singoli slot.

Se ti "lanci" nell'acquisto dell'Opus 3100 sono interessato alle tue impressioni in merito. Io uso spesso un clone del 2000 (che supporta solo Ni-MH) e lo considero, per le mie esigenze, probabilmente il migliore in assoluto. Semplice da usare, versatile, mai un problema in "n" anni.
Relativamente al 3100, credo che abbia una ventola piuttosto rumorosa (anche se probabilmente sostituibile con una Noctua), oltre al sistema di contatto delle batterie "slider" che non ho in gran simpatia, anche se è praticamente indispensabile nel caso di voler gestire molti formati diversi.

Del LiitoKala, che utilizzo pochissimo e solo per caricare delle Li-Ion, la cosa che trovo peggiore è la scelta della polarità invertita delle batterie (negativo in alto, positivo in basso), un po' come usare un filo nero per il positivo di alimentazione e il rosso per il negativo.... ;) Ho dovuto "marcarlo" subito, attaccandoci due etichette ben visibili come promemoria e per evitare di inserirle al rovescio un buon 50% delle volte. :doh:

Nui_Mg 30-01-2022 09:46

Quote:

Originariamente inviato da hc900 (Messaggio 47723239)
Per il LiitoKala, non so cosa dirti io li prendevo direttamente dal loro negozio in rete.

Qualche differenza apprezzabile con i più recenti Lii-500S e Lii-600?

Totix92 30-01-2022 12:25

Quote:

Originariamente inviato da Nui_Mg (Messaggio 47727852)
Qualche differenza apprezzabile con i più recenti Lii-500S e Lii-600?

Il 500S è peggiore in tutto rispetto al 500
Il 600 non ne ho idea.

Geppo Smart 30-01-2022 17:46

Quote:

Originariamente inviato da hc900 (Messaggio 47713710)
Le Eneloop Lite azzurre sono una vera delusione, prese da fonte sicura su Amazon, mi hanno dato ben poca soddisfazione e poca durata su ogni apparecchio dal telefono al telecomando ... meglio le Tronic del Lidl o quasi meglio ...

Io sto valutando le EverActive Professional che sulla carta e dalle prove fatte sul sito AACycler sembrano interessanti soprattutto in rapporto al costo (circa metà delle Eneloop), ma è ancora presto per dare un parere personale.

hc900 30-01-2022 19:30

Quote:

Originariamente inviato da Totix92 (Messaggio 47728039)
Il 500S è peggiore in tutto rispetto al 500
Il 600 non ne ho idea.

Purtroppo pare che il 500S sia poco sicuro rispetto al Lii-500

https://lygte-info.dk/review/Review%...500S%20UK.html

Sul Lii-600 si sa poco o nulla HKJ non sta testando caricabatterie da circa 1 anno, la mole di lavoro è enorme.
Io avevo testato il solo valore del -DV di un paio di miei caricabatterie e devo ammettere che la prova porta via un sacco di tempo.

hc900 30-01-2022 19:35

Quote:

Originariamente inviato da Geppo Smart (Messaggio 47728357)
Io sto valutando le EverActive Professional che sulla carta e dalle prove fatte sul sito AACycler sembrano interessanti soprattutto in rapporto al costo (circa metà delle Eneloop), ma è ancora presto per dare un parere personale.

Le Eneloop Lite costavano la metà, questione di offerte a tempo limitato, ma non ne vale la pena. Confermo le impressioni di un altro utente di questo forum: 500mAh sono pochetti per usarle sui telefoni cordless, forse sono anche troppo fragili per quel tipo di ricarica.

Geppo Smart 31-01-2022 06:08

Quote:

Originariamente inviato da hc900 (Messaggio 47728468)
Le Eneloop Lite costavano la metà, questione di offerte a tempo limitato, ma non ne vale la pena. Confermo le impressioni di un altro utente di questo forum: 500mAh sono pochetti per usarle sui telefoni cordless, forse sono anche troppo fragili per quel tipo di ricarica.

La ricarica dei telefoni cordless, in genere, è qualcosa che io definisco "da codice penale", non è facile sopravvivere a quel tipo di ricarica, soprattutto per una batteria Low Self Discharge. Andrebbero utilizzate batterie non LSD, considerando che generalmente subiscono una "trickle charge" costante cosa che tipicamente non piace alle LSD. A quanto ricordi, le Eneloop Pro sono un po' più tolleranti e dovrebbero sopportare senza danni una carica costante fino a 50mA.

In ogni caso le EverActive Professional sono di capacità analoga o leggermente superiore alle Eneloop Pro. Sto valutando anche la loro caratteristica come LSD, ma servirà del tempo (almeno sei mesi).

hc900 31-01-2022 10:48

Quote:

Originariamente inviato da Geppo Smart (Messaggio 47728640)
La ricarica dei telefoni cordless, in genere, è qualcosa che io definisco "da codice penale", non è facile sopravvivere a quel tipo di ricarica, soprattutto per una batteria Low Self Discharge. Andrebbero utilizzate batterie non LSD, considerando che generalmente subiscono una "trickle charge" costante cosa che tipicamente non piace alle LSD. A quanto ricordi, le Eneloop Pro sono un po' più tolleranti e dovrebbero sopportare senza danni una carica costante fino a 50mA.

In ogni caso le EverActive Professional sono di capacità analoga o leggermente superiore alle Eneloop Pro. Sto valutando anche la loro caratteristica come LSD, ma servirà del tempo (almeno sei mesi).

Certo che sono d'accordo con te, ma le batterie Panasonic fornite con i dispositivi cordless sono LSD ad elevato numero di cicli di ricarica.

Il mio cordless ex modello di punta Panasonic, ha la ricarica con il -Delta V che funziona davvero.
Cosa un poco rara, o almeno io non ne ho trovati altri fatti così bene.
Qui le Eneloop Lite non hanno avuto un buon esordio.

Ora sto provando le AAA Tronic Color Edition, tra un paio di mesi il responso.

hc900 31-01-2022 11:04

Quote:

Originariamente inviato da Geppo Smart (Messaggio 47727783)
Del LiitoKala, che utilizzo pochissimo e solo per caricare delle Li-Ion, la cosa che trovo peggiore è la scelta della polarità invertita delle batterie (negativo in alto, positivo in basso), un po' come usare un filo nero per il positivo di alimentazione e il rosso per il negativo.... ;) Ho dovuto "marcarlo" subito, attaccandoci due etichette ben visibili come promemoria e per evitare di inserirle al rovescio un buon 50% delle volte. :doh:

Qui esiste "una convenzione" applicata da tutti: il polo positivo deve essere fisso, quindi senza contatti a cursore (slider).
Per loro comodità sul Lii-500 la circuiteria è a ridosso del display come pure il polo positivo delle batterie.

Se ci pensi, mettere sui cursori i poli positivi era davvero un gran rischio di facili cortocircuiti. Certo si poteva fare meglio.

Geppo Smart 31-01-2022 11:05

Quote:

Originariamente inviato da hc900 (Messaggio 47728936)
Certo che sono d'accordo con te, ma le batterie Panasonic fornite con i dispositivi cordless sono LSD ad elevato numero di cicli di ricarica.

Un modello OEM non in commercio oppure Eneloop Standard?

Quote:

Il mio cordless ex modello di punta Panasonic, ha la ricarica con il -Delta V che funziona davvero.
Davvero incredibile, la ricarica dei Gigaset è viceversa orribile, peraltro, a mio parere, capita spesso che si guasti l'indicatore di batteria scarica e a quel punto diventa inutile anche la sostituzione delle batterie.

Geppo Smart 31-01-2022 11:08

Quote:

Originariamente inviato da hc900 (Messaggio 47728967)
Qui esiste "una convenzione" applicata da tutti: il polo positivo deve essere fisso, quindi senza contatti a cursore (slider).
Per loro comodità sul Lii-500 la circuiteria è a ridosso del display come pure il polo positivo delle batterie.

Se ci pensi, mettere sui cursori i poli positivi era davvero un gran rischio di facili cortocircuiti. Certo si poteva fare meglio.

Questo è rispettato ma la posizione delle batterie è rovesciata rispetto alla stragrande maggioranza di caricabatterie in commercio. Pessima idea.

hc900 31-01-2022 11:11

Ritornando sui tuoi argomenti di interesse:

ricarica AA meglio non oltre i 1000mA
ricarica AAA meglio non oltre i 500mA


In effetti sul SKYRC MC3000 la ricarica a 2000mA mi ha portato alla cottura delle batterie Energizer da 2400mA.
Non erano dei mostri di qualità, seppure fossero made in Japan.

Geppo Smart 31-01-2022 13:11

Quote:

Originariamente inviato da hc900 (Messaggio 47728982)
Ritornando sui tuoi argomenti di interesse:

ricarica AA meglio non oltre i 1000mA
ricarica AAA meglio non oltre i 500mA


In effetti sul SKYRC MC3000 la ricarica a 2000mA mi ha portato alla cottura delle batterie Energizer da 2400mA.
Non erano dei mostri di qualità, seppure fossero made in Japan.

Infatti i valori massimi che utilizzo sono C/2 (profilo "Fast" che uso solo talvolta con le Eneloop), mentre quelli che normalmente uso sono compresi tra C/3 e C/4 (profilo "Soft"), avendo impostato un solo profilo da utilizzare per batterie dello stesso tipo ma di diversa capacità.
Una corrente di 2000mA (poi elevata a 2500mA) l'ho utilizzata solo per il formato D da 10000mAh.
Trovo scomodissimo l'uso dei profili dell'MC3000 che peraltro sono in misura totalmente insufficiente (30). Avendo 3 tipi di AAA, altrettanti di AA, uno di C, due di D e volendo prevedere un profilo per ciascuna funzione "base" (carica/scarica/refresh e magari anche break-in) e volendo predisporre almeno per le AAA e le AA due profili "fast" e "standard", ne servirebbero almeno una cinquantina. Un sistema che considero sinceramente infelice, se non supportato da un software fatto come si deve (cosa che non è affatto).
In ogni caso per la selezione di un profilo servono un numero spropositato di "click", salvo i miseri 8 che si possono assegnare alle scorciatoie.

hc900 31-01-2022 17:49

Quote:

Originariamente inviato da Geppo Smart (Messaggio 47729133)
Trovo scomodissimo l'uso dei profili dell'MC3000 che peraltro sono in misura totalmente insufficiente (30). Avendo 3 tipi di AAA, altrettanti di AA, uno di C, due di D e volendo prevedere un profilo per ciascuna funzione "base" (carica/scarica/refresh e magari anche break-in) e volendo predisporre almeno per le AAA e le AA due profili "fast" e "standard", ne servirebbero almeno una cinquantina. Un sistema che considero sinceramente infelice, se non supportato da un software fatto come si deve (cosa che non è affatto).
In ogni caso per la selezione di un profilo servono un numero spropositato di "click", salvo i miseri 8 che si possono assegnare alle scorciatoie.

Sei hai un dispositivo Android che ti avanza gli metti la loro App, così hai altri 30 profili.

1) I profili sono sul dispositivo mobile.

2) In caso di aggiornamenti per App si perdono

Come vedi una notizia buona e una non buona

Geppo Smart 31-01-2022 18:18

Quote:

Originariamente inviato da hc900 (Messaggio 47729525)
Sei hai un dispositivo Android che ti avanza gli metti la loro App, così hai altri 30 profili.

1) I profili sono sul dispositivo mobile.

2) In caso di aggiornamenti per App si perdono

Come vedi una notizia buona e una non buona

Si, è la prima cosa che ho provato a fare, ma l'app ha diversi problemi e la trovo un'altra cosa mal progettata.
1) I profili sulla app sono diversi da quelli sul dispositivo
2) Se smanetti un po' nella app, garantito che va in crash.
3) Non c'è modo di salvare / caricare i profili sul dispositivo dalla app, pare che in una certa misura, minimale, si riesca a fare con software di terze parti.
Mi sarei peraltro aspettato, considerando la possibilità di modificare tutti questi parametri per "fare il contropelo" alle batterie, un database con i parametri ottimizzati per un migliaio di batterie. Invece nulla..... Mah, indubbiamente ho dei riferimenti qualitativi diversi.....
Sviluppando un'app ben fatta diversi problemi che si incontrano nell'uso sarebbero risolti o comunque molto mitigati, ma non sembrano interessati o in grado di farlo.

Come dico sempre: la differenza tra un lavoro dozzinale e un capolavoro sono i particolari....

hc900 31-01-2022 19:59

Al tempo, 2016, l'APP andava in crash dopo pochi minuti, ogni giorno.

Non va proprio benissimo la versione attuale, ma devo far ben presente che dispositivi da 2000 e 5000 Euro hanno App ben più problematiche.
Questo non mi fa sentire proprio sicuro, il nostro MC3000 è un dispositivo da soli 100 Euro.

Geppo Smart 01-02-2022 06:44

Quote:

Originariamente inviato da hc900 (Messaggio 47729671)
Non va proprio benissimo la versione attuale, ma devo far ben presente che dispositivi da 2000 e 5000 Euro hanno App ben più problematiche.
Questo non mi fa sentire proprio sicuro, il nostro MC3000 è un dispositivo da soli 100 Euro.

Non so a che cosa ti stia riferendo, i bug esistono anche nelle "migliori famiglie" e non esiste una correlazione diretta con il costo dell'oggetto (non mi meraviglierei di trovarne in una app di un'auto da 20.000 Euro), vedo piuttosto un problema di cose "pensate male" e implementate peggio, il fattore economico c'entra poco è un problema di capacità e forma mentale. Sono un progettista hardware e un sistemista, non uno sviluppatore software, ma una cosa credo di poterla dire: uno sviluppatore che ha le idee chiare e "sa fare", cose di questo genere semplicemente non le fa.
Una fra tutte (e non la più importante): hanno qualche utilità i grafici così come sono implementati? Io direi proprio di no. Pura coreografia. Meglio non metterli proprio.
Sarà che sono in controtendenza, ma sono della scuola: meglio una cosa che non c'è di qualcosa che funziona male. E questo per molte ragioni. Ma quello che c'è deve funzionare BENE.
Purtroppo in questo caso, a giudicare dalle recensioni e dalle osservazioni degli utenti che ho letto, quasi tutte superlative, l'utenza sembra avere interesse per altro e ha scarsa attenzione per l'implementazione che personalmente considero molto deficitaria e che a mio parere mina profondamente le potenzialità del dispositivo. Come ho già detto: una Ferrari alimentata a kerosene e con le ruote di un trattore ;)

caltech 05-02-2022 17:47

Salve a tutti,
vorrei chiedere un parere riguardo batterie/caricabatterie al NiMh/Lithio.
Circa 10 anni fa acquistai dal noto sito olandese un caricabatterie Japcell BC 4000 e qualche batteria ricaricabile, seguendo anche i consigli su questo stesso forum. Finora mi sono trovato benissimo. Tuttavia ho notato che queste stanno via via sempre piu' perdendo la loro capacita' iniziale, anche quelle relativamente nuove, e nonostante ho fatto svariate volte il reset tramite apposita funzione del suddetto caricabatterie. Volevo chiedere se secondo voi cio' e' dovuto al caricabatterie, ormai andato. In alternativa posseggo anche un Technoline BL700 praticamente nuovo e mai utilizzato finora.
Premesso che non sono assolutamente esperto in materia, ho necessita di comprare delle batterie durevoli per il mouse wireless, molto energivoro.
Con l'occasione volevo chiedervi se mi consigliate di passare al litio per quanto riguarda le batterie. Ho letto un po' le ultime pagine di questo thread sui caricabatterie "misti" consigliati (Opus BC 3100 e Skyrc costosissimo). Purtroppo entrambe sono "out of stock" su Nkon. Nel caso quali batterie al litio e caricatore alternativo consigliate dal noto sito olandese?
Oppure per un neofita come me meglio continuare con le NiMh, magari utilizzando il Technoline al posto dello Japcell, e prendendo un set di batterie ad alta capacita' (Es Panasonic 2700 o Eneloop Pro)?
L'utilizzo che faccio delle batterie e' misto: cordless, controller videogiochi, ma soprattutto tastiera e mouse, entrambe wireless. Devo dire che ad es la tastiera non consuma nulla rispetto al mouse.
Grazie a tutti :ave: :cincin:

Geppo Smart 05-02-2022 19:58

Quote:

Originariamente inviato da caltech (Messaggio 47736407)
L'utilizzo che faccio delle batterie e' misto: cordless, controller videogiochi, ma soprattutto tastiera e mouse, entrambe wireless. Devo dire che ad es la tastiera non consuma nulla rispetto al mouse.

Qual'è la capacità e l'autonomia attuale delle batterie che utilizzi?

caltech 05-02-2022 21:53

Quote:

Originariamente inviato da Geppo Smart (Messaggio 47736527)
Qual'è la capacità e l'autonomia attuale delle batterie che utilizzi?

Ciao grazie della risposta :ave:
Mah anche quella varia: per il mouse utilizzo le Eneloop bianche o le Amazon Basics (la capacita' dovrebbe essere 1900-2000 MaH). Per il gamepad eneloop bianche. E poi ho due Siemens pro da 2400 che pero' non sono un granche a dispetto della capacita dichiarata :nonsifa:
Mentre per i dispositivi a basso consumo come il corless e il telecomando TV usiamo di solito delle panasonic da 500 o delle eneloop sempre bianche.

Geppo Smart 06-02-2022 10:05

Quote:

Originariamente inviato da caltech (Messaggio 47736626)
Ciao grazie della risposta :ave:
Mah anche quella varia: per il mouse utilizzo le Eneloop bianche o le Amazon Basics (la capacita' dovrebbe essere 1900-2000 MaH). Per il gamepad eneloop bianche. E poi ho due Siemens pro da 2400 che pero' non sono un granche a dispetto della capacita dichiarata :nonsifa:
Mentre per i dispositivi a basso consumo come il corless e il telecomando TV usiamo di solito delle panasonic da 500 o delle eneloop sempre bianche.

Non hai specificato l'autonomia attuale che ottieni con le batterie attuali.
In ogni caso, pur non avendo mai utilizzato le batterie al litio da 1.5V che suppongo siano l'oggetto della tua richiesta, credo di poterti dire che non otteresti grandi risultati. La loro capacità è infatti al momento inferiore a quella delle migliori Ni-MH. L'unico vantaggio sicuro è che hanno una tensione costante di 1.5V per tutta la loro autonomia, che ne consente quindi l'utilizzo in apparecchiature che hanno problemi con la tensione più bassa (fino a 1V a fine autonomia), delle Ni-Mh. Teoricamente, ma questo è ancora da acclarare, potrebbero avere una autoscarica inferiore alle Ni-MH Low Self Discharge come le Eneloop, ma purtroppo ancora non ho trovato dati certi in merito. Inoltre richiedono un caricabatterie specifico, quelli genereici per Ni-MH e Litio (di vari tipi) non vanno bene. Va inoltre considerato che sono potenzialmente generatrici di emissioni elettromagnetiche (a causa del regolatore switching interno alla batteria) che potrebbero creare problemi in alcuni apparecchi "sensibili" che contengono ricevitori di qualche genere. Anche questo è comunque da chiarire, al momento non ho visto nessun dato oggettivo neppure relativamente alle emissioni.
Quindi, a mio parere, non credo che il loro utilizzo nel tuo contesto porti a qualche miglioramento, piuttosto credo che ti complicherebbero la vita.
La scelta di batterie Ni-MH di ottima qualità come le Eneloop (made in Japan) credo che continui ad essere la scelta migliore per dispositivi a basso consumo, dove l'autoscarica delle batterie gioca un ruolo significativo, eventualmente valuta le Eneloop Pro che hanno una maggiore capacità a discapito di una vita più breve. Purtroppo sono costose. In alternativa, io ho iniziato a provare le EverActive Professional che hanno capacità elevata, sono a bassa autoscarica ma costano circa la metà delle Eneloop Pro e hanno buone recensioni, ma per quanto mi riguarda è troppo presto per poter esprimere un parere personale circa la durata.
Forse per dispositivi più "assetati", nei quali quindi l'autonomia della batteria è abbastanza ridotta e l'autoscarica gioca un ruolo poco significativo, potresti optare per tipi non LSD con una maggiore capacità che sono peraltro meno delicati delle LSD.
Riguardo al caricabatterie, se non sbaglio, il Japcell è un clone dell'Opus BT-C2000 / EverActive NC3000 che io utilizzo da anni con le Eneloop Standard e Pro e non ho avuto problemi. E' abbastanza normale che le batterie perdano di capacità e presentino una resistenza interna più elevata all'aumentare del numero di cicli di carica/scarica. Qui peraltro puoi trovare una ottima statistica relativa a molti tipi di batterie (peraltro adesso utilizzano proprio quel tipo di caricabatterie). Prova a dargli un'occhiata.
http://aacycler.com/about/how/

caltech 07-02-2022 17:46

Quote:

Originariamente inviato da Geppo Smart (Messaggio 47736847)
Non hai specificato l'autonomia attuale che ottieni con le batterie attuali.
In ogni caso, pur non avendo mai utilizzato le batterie al litio da 1.5V che suppongo siano l'oggetto della tua richiesta, credo di poterti dire che non otteresti grandi risultati. La loro capacità è infatti al momento inferiore a quella delle migliori Ni-MH. L'unico vantaggio sicuro è che hanno una tensione costante di 1.5V per tutta la loro autonomia, che ne consente quindi l'utilizzo in apparecchiature che hanno problemi con la tensione più bassa (fino a 1V a fine autonomia), delle Ni-Mh. Teoricamente, ma questo è ancora da acclarare, potrebbero avere una autoscarica inferiore alle Ni-MH Low Self Discharge come le Eneloop, ma purtroppo ancora non ho trovato dati certi in merito. Inoltre richiedono un caricabatterie specifico, quelli genereici per Ni-MH e Litio (di vari tipi) non vanno bene. Va inoltre considerato che sono potenzialmente generatrici di emissioni elettromagnetiche (a causa del regolatore switching interno alla batteria) che potrebbero creare problemi in alcuni apparecchi "sensibili" che contengono ricevitori di qualche genere. Anche questo è comunque da chiarire, al momento non ho visto nessun dato oggettivo neppure relativamente alle emissioni.
Quindi, a mio parere, non credo che il loro utilizzo nel tuo contesto porti a qualche miglioramento, piuttosto credo che ti complicherebbero la vita.
La scelta di batterie Ni-MH di ottima qualità come le Eneloop (made in Japan) credo che continui ad essere la scelta migliore per dispositivi a basso consumo, dove l'autoscarica delle batterie gioca un ruolo significativo, eventualmente valuta le Eneloop Pro che hanno una maggiore capacità a discapito di una vita più breve. Purtroppo sono costose. In alternativa, io ho iniziato a provare le EverActive Professional che hanno capacità elevata, sono a bassa autoscarica ma costano circa la metà delle Eneloop Pro e hanno buone recensioni, ma per quanto mi riguarda è troppo presto per poter esprimere un parere personale circa la durata.
Forse per dispositivi più "assetati", nei quali quindi l'autonomia della batteria è abbastanza ridotta e l'autoscarica gioca un ruolo poco significativo, potresti optare per tipi non LSD con una maggiore capacità che sono peraltro meno delicati delle LSD.
Riguardo al caricabatterie, se non sbaglio, il Japcell è un clone dell'Opus BT-C2000 / EverActive NC3000 che io utilizzo da anni con le Eneloop Standard e Pro e non ho avuto problemi. E' abbastanza normale che le batterie perdano di capacità e presentino una resistenza interna più elevata all'aumentare del numero di cicli di carica/scarica. Qui peraltro puoi trovare una ottima statistica relativa a molti tipi di batterie (peraltro adesso utilizzano proprio quel tipo di caricabatterie). Prova a dargli un'occhiata.
http://aacycler.com/about/how/

Grazie mille dei preziosi consigli. Del Technoline BC700 che ne pensi? Una volta se ne scriveva bene, mi pare anche su questo forum. Meglio questo o lo Japcell?
Grazie ancora.

Geppo Smart 07-02-2022 18:50

Quote:

Originariamente inviato da caltech (Messaggio 47738795)
Grazie mille dei preziosi consigli. Del Technoline BC700 che ne pensi? Una volta se ne scriveva bene, mi pare anche su questo forum. Meglio questo o lo Japcell?
Grazie ancora.

Del Technoline BC700 ne ho anche io uno (il primo che ho avuto) e a mio parere funziona abbastanza bene per uso generale, ovviamente senza potersi spingere troppo in là come correnti di ricarica. E' un po' ottimistico nella valutazione della capacità (un 5% di troppo) rispetto all'EverActive NC3000 e al SkyRC MC3000 che viceversa rendono valori di capacità paragonabili. Il Japcell, se come ricordo è un gemello del suddetto EverActive ed entrambi sono un po' più "capaci" del Technoline. In generale preferisco l'EverActive, ma i risultati mi sembrano simili. Mi sembra di ricordare che si comportino diversamente nel refresh, il Technoline fa un numero di cicli variabile in funzione della risposta della batteria ai cicli di carica/scarica a differenza dell'EverActive (Japcell) che viceversa compie un ciclo prestabilito.

jackslater 09-02-2022 17:59

Ciao ragazzi,
Avevo acquistato online un caricatore equivalente al BC 700 (everActive NC 1000 Plus), ma mi hanno inviato per errore un modello diverso (UC 4000 https://www.youtube.com/watch?v=8HNClhBiVJM).

Questo modello ha caratteristiche simili (-dt, carica, scarica, test, refresh) e in più gestisce anche le batterie litio (che io non uso).
Il problema è che non si possono variare le correnti: carica 500 mA, scarica 300 mA.
Secondo voi ha senso tenerlo?

Non sono un modellista, vorrei solo caricare al meglio le batterie. Di solito uso per lo più le AAA.
Da quanto ho capito, 500 mA volendo andrebbero mediamente bene per la maggiorparte delle batterie.
Che ne pensate?

Geppo Smart 11-02-2022 11:13

Quote:

Originariamente inviato da jackslater (Messaggio 47742072)
Ciao ragazzi,
Avevo acquistato online un caricatore equivalente al BC 700 (everActive NC 1000 Plus), ma mi hanno inviato per errore un modello diverso (UC 4000 https://www.youtube.com/watch?v=8HNClhBiVJM).

Questo modello ha caratteristiche simili (-dt, carica, scarica, test, refresh) e in più gestisce anche le batterie litio (che io non uso).
Il problema è che non si possono variare le correnti: carica 500 mA, scarica 300 mA.
Secondo voi ha senso tenerlo?

Non sono un modellista, vorrei solo caricare al meglio le batterie. Di solito uso per lo più le AAA.
Da quanto ho capito, 500 mA volendo andrebbero mediamente bene per la maggiorparte delle batterie.
Che ne pensate?

Avevo valutato tempo fa le caratteristiche dell'UC 4000, ma personalmente lo ritengo un po' troppo "rigido", questa limitazione nella selezione della corrente la trovo inaccettabile. Da un punto di vista pratico 500mA per le AAA è un po' "altino", ma ancora al limite dell'accettabile se usi batterie di buona qualità. Tieni conto che Panasonic specifica per le Eneloop, come corrente di ricarica "standard" C/2 e come massima C (quindi circa 400mA per le Eneloop AAA Standard come corrente di carica standard e circa 500mA per le Eneloop AAA Pro). Personalmente preferisco caricarle a valori di corrente inferiori.
Sinceramente però credo che per le tue necessità sarebbe meglio scegliere un caricabatterie diverso, un po' più flessibile proprio sulle Ni-MH che sono, di fatto, quelle che utilizzi.

jackslater 11-02-2022 14:47

Ciao Geppo grazie per il tuo messaggio che condivido.. Possiedo anche alcune AAA da 850 mAh...

Alla fine ho deciso di restituirlo, anche se il display è veramente figo da vedere.
Tra l'altro ho scoperto che questo everActive UC 4000 è identico al ben più economico Amazon Basics SC-4L-EU..

Ho ordinato un Enerpower BT-C700 a 26 euro, dopo aver letto mezzo thread... :asd: Dovrebbe essere pure meglio dell'everActive NC 1000 Plus che avevo scelto inizialmente. Non vedo l'ora che arrivi.

Geppo Smart 11-02-2022 15:15

Credo che tu abbia fatto una scelta giusta. Personalmente preferisco il BT-C2000 che consente di caricare anche due C o due D e ha le spalle un po' più larghe, ma comunque penso che resterai soddisfatto della tua scelta.

Totix92 11-02-2022 17:03

Quote:

Originariamente inviato da jackslater (Messaggio 47744802)
Ciao Geppo grazie per il tuo messaggio che condivido.. Possiedo anche alcune AAA da 850 mAh...

Alla fine ho deciso di restituirlo, anche se il display è veramente figo da vedere.
Tra l'altro ho scoperto che questo everActive UC 4000 è identico al ben più economico Amazon Basics SC-4L-EU..

Ho ordinato un Enerpower BT-C700 a 26 euro, dopo aver letto mezzo thread... :asd: Dovrebbe essere pure meglio dell'everActive NC 1000 Plus che avevo scelto inizialmente. Non vedo l'ora che arrivi.

E' l'Opus BT-C700, solo con il marchio Enerpower, Opus è il produttore.
Io ne ho 2, sono i migliori caricabatteria per il prezzo, e migliori anche di tanti altri di marchi blasonati (Panasonic ecc.) che costano ben di più, non potevi fare scelta migliore.

Geppo Smart 11-02-2022 18:30

Quote:

Originariamente inviato da Totix92 (Messaggio 47745013)
E' l'Opus BT-C700, solo con il marchio Enerpower, Opus è il produttore.

Certo, non avevo notato il cambio di "brand" nel messaggio di Jackslater, lo avevo dato per scontato, in ogni caso, se ancora non avessi avuto modo di notarla, qui ne trovi un'ottima recensione
https://lygte-info.dk/review/Review%...C700%20UK.html

jackslater 11-02-2022 19:08

Grazie ragazzi, infatti avevo letto parecchi vostri commenti in questo thread.. che mi hanno aiutato nella scelta del BT-C700. Avevo notato che è un Opus rimarchiato, di cui avete parlato molto bene..

La cosa più eclatante è quell'everActive UC 4000 che mi avevano inviato, che è identico all'Amazon Basics SC-4L-EU. Ma costa il doppio! L'ho scoperto per caso. Anche per questo non aveva più senso tenerlo.

jackslater 18-02-2022 11:30

Ciao di nuovo, mi è arrivato il BT-C700 e lo sto testando in modalità DISCHARGE.
Sto notando che alcune batterie non vengono scaricate completamente, ovvero fino fino a 0.9V.
Una si ferma a 1.12 V, una a 1.14 V, una a 1.17 V...
Anche facendo più tentativi non cambia nulla: il processo si ferma sempre alla stessa tensione, diversa per ciascuna batteria.
Sapete dirmi come mai? Capita anche a voi sui vostri caricatori?

Totix92 18-02-2022 15:01

Quote:

Originariamente inviato da jackslater (Messaggio 47753701)
Ciao di nuovo, mi è arrivato il BT-C700 e lo sto testando in modalità DISCHARGE.
Sto notando che alcune batterie non vengono scaricate completamente, ovvero fino fino a 0.9V.
Una si ferma a 1.12 V, una a 1.14 V, una a 1.17 V...
Anche facendo più tentativi non cambia nulla: il processo si ferma sempre alla stessa tensione, diversa per ciascuna batteria.
Sapete dirmi come mai? Capita anche a voi sui vostri caricatori?

Succede con le batterie molte vecchie e/o di scarsa qualità, è normale.

jackslater 18-02-2022 18:02

Quote:

Originariamente inviato da Totix92 (Messaggio 47754050)
Succede con le batterie molte vecchie e/o di scarsa qualità, è normale.

Ciao e grazie.
Si infatti sono vecchie e non le uso da anni... Hanno resistenza > 400. Può essere questa la causa? Non ho trovato informazioni su questo caso.

Volevo scaricarle per poi fare la prima carica a bassa corrente per tipo 12 ore (usando un altro caricatore). Il fatto è che a 1,10 V hanno già un po' di carica, e quindi non so come regolarmi coi tempi.

Secondo te ha senso cercare di scaricarle fino a 0.9 V in altri modi?


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 03:23.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.