Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Amministrazione e Configurazione Server (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=153)
-   -   Informazioni configurazione sistema e server (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=2924395)


diafino 17-10-2020 18:51

Informazioni configurazione sistema e server
 
Ciao a tutti, sto valutando la sostituzione dei server del negozio. Attualmente ci sono due server DELL di circa 10 anni identici che fanno girare una macchina virtuale (con VMvare) su un NAS.

Per essere più preciso la configuarzione è di tipo Attivo/Passivo nel senso che la macchina virtuale viene accesa dal Server 1 ed in caso di gusto è possibile far partire la macchina virtuale dal Server 2.

L'utilizzo nel tempo non è cambiato, fa girare un gestionale del negozio magazino, vendite e le stampanti (intendo tutte, anche fiscali) sono in rete.

1) con la configurazione attuale, dove ricade il collo di bottiglia se volessi aumentare le prestazioni? Cioè rifacendo il sistema, dove ha senso spendere di più?

2) il sistema strutturato cosi è ancora valido o conviene ripensarlo in maniera diversa? Attualmente nel caso di guastasse il Server 1, è necessario accedere al GUI del cluster e swichare la gestione della macchina virtuale sul Server 2 (sempre acceso anche lui). Quindi il down time sarebbe di circa 10 minuti e risolvibile da me.

3) Discorso a parte dal punto 1 e 2, capendo io che non c'è necessità di grande potenza di calcolo (attualmente gira tutto su server con Xeon E5506 e 8GB di RAM Win Server 2008 R2 ed in futuro Win Server 2019) ha senso per me optare per due server oppure due normali PC assemblati con componenti di qualità.

OUTATIME 18-10-2020 13:44

Se stiamo parlando di 1 (uno) server virtuale, non credo abbia molto senso investire in configurazioni complesse. Se sei già soddisfatto del risultato ottenuto rimani così, semplicemente svecchiando l'hardware. Unica cosa, non vedo la necessità, almeno dalla configurazione descritta di avere i server fisici con windows installato. Installando direttamente vsphere recupereresti le risorse inutilmente utilizzate dall'host.
Eviterei PC, e rimarrei su hardware certificato per vmware. Entrare nel tunnel dei processori può essere doloroso.

diafino 18-10-2020 15:25

Quote:

Originariamente inviato da OUTATIME (Messaggio 47042996)
Se stiamo parlando di 1 (uno) server virtuale, non credo abbia molto senso investire in configurazioni complesse. Se sei già soddisfatto del risultato ottenuto rimani così, semplicemente svecchiando l'hardware. Unica cosa, non vedo la necessità, almeno dalla configurazione descritta di avere i server fisici con windows installato. Installando direttamente vsphere recupereresti le risorse inutilmente utilizzate dall'host.
Eviterei PC, e rimarrei su hardware certificato per vmware. Entrare nel tunnel dei processori può essere doloroso.

La configurazione attuale è composta da due server fisici, che in VMware ESXi sono 192.168.0.161 e 192.168.0.162. Ciascuno dei due server fisici (generalmente il primo) può avviare la macchina virtuale con Windows 2008 Server che è sul NAS creando il 192.168.0.1 a cui tutti i PC puntano connettendosi in RDP.
Questo è lo scherma:

https://ibb.co/mzxpT7Y



Questa soluzione era stata fatta per cercare di limitare quanto possibile il downtime in caso di guasto del server: infatti in caso di guasto di un server fisico la macchina virtuale può essere avviata dal secondo server fisico tramite il client di VMware vSphere.

Senza questo sistema (che io sappia) sarebbe necessario avere due server fisici ed in caso di guasto accendere quello di ridondanza e spostare manualmente i dischi di dataase ma nel mio caso non è fattibile perchè, prima di tutto, la macchina virtuale la posso accendere anche io da remoto, seconda cosa, il gestionale stesso viene aggiornato giornalmente su prezzi, parametri, dati e dettagli, se ho un gestionale non aggiornato e gli metto il mio archivio viene fuori un macello oltre che magari Windows avviandosi trova gli aggiornamenti dal 1992 :fagiano:

OUTATIME 18-10-2020 17:21

Quote:

Originariamente inviato da diafino (Messaggio 47043117)
Senza questo sistema (che io sappia) sarebbe necessario avere due server fisici

Scusa... e adesso di server fisici quanti ne hai?

Vabbè... ma non scrivi che sistema operativo hanno quelli che indichi con 0% e 1%.... Comunque... facciamo che ti indico come farei io, poi valuti.

- 2 server fisici con vmware vsphere
- il qnap
- adeguate procedure di backup

A questo punto tutte la macchine virtuali girano su uno dei due server fisici possono essere avviati collegandosi al server e avviando la macchina virtuale, dando per scontato che sai fare la procedura di unlock dei dischi virtuali sul server che è andato in crash. Se tutto lo vuoi fare da remoto ovviamente i due server fisici devono essere sempre accesi, quindi a questo punto io valuterei una licenza vcenter e farei un cluster mettendo la/le VM in HA.

PS: non è una buona idea avere windows non aggiornato.

diafino 18-10-2020 18:31

Quote:

Originariamente inviato da OUTATIME (Messaggio 47043245)
Scusa... e adesso di server fisici quanti ne hai?

Due


Quote:

Originariamente inviato da OUTATIME (Messaggio 47043245)
Vabbè... ma non scrivi che sistema operativo hanno quelli che indichi con 0% e 1%....

Sui due server fisici c'è installato VMware ESXi, sulla macchina virtuale Windows 2008 Server e la gestione avviene da un altro pc con VMware vSphire Client


Quote:

Originariamente inviato da OUTATIME (Messaggio 47043245)
- 2 server fisici con vmware vsphere
- il qnap
- adeguate procedure di backup

A questo punto tutte la macchine virtuali girano su uno dei due server fisici possono essere avviati collegandosi al server e avviando la macchina virtuale, dando per scontato che sai fare la procedura di unlock dei dischi virtuali sul server che è andato in crash. Se tutto lo vuoi fare da remoto ovviamente i due server fisici devono essere sempre accesi, quindi a questo punto io valuterei una licenza vcenter e farei un cluster mettendo la/le VM in HA.

PS: non è una buona idea avere windows non aggiornato.

Perdonami ma la configurazione che mi hai suggerito non è esattamente quello che ho io adesso? Due server fisici (con ESXi) macchina virtuale sul QNAP. La macchina virtuale (ne ho solo una) può essere avviata da uno dei due server indifferentemente e sul QNAP trova anche l'archivio coi dati.

Ti faccio vedere la scermata del vSphere
FOTO

OUTATIME 18-10-2020 19:17

Ok, perfetto. Quella è già la migliore configurazione che puoi fare. Vedo che hai già anche l'HA.
Unico miglioramento che potresti fare, e virtualizzare il vcenter.

menk 19-10-2020 15:39

spero che anche la nas abbia una configurazione in HA o cmq in failover , altrimenti ti ritrovi con uno SPOF non da poco....

OUTATIME 19-10-2020 17:41

Quote:

Originariamente inviato da menk (Messaggio 47044748)
spero che anche la nas abbia una configurazione in HA o cmq in failover , altrimenti ti ritrovi con uno SPOF non da poco....

Ovviamente no, servirebbe una SAN con controller raid e FC ridondati, che per un singolo server mi sembra un po' eccessivo.

menk 19-10-2020 20:21

Quote:

Originariamente inviato da OUTATIME (Messaggio 47044927)
Ovviamente no, servirebbe una SAN con controller raid e FC ridondati, che per un singolo server mi sembra un po' eccessivo.

Ciao, sicuramente una san con FC può assolvere il compito, ma non vedo perchè non possa esserci una NAS con connessione anche rj45.....

OUTATIME 20-10-2020 14:28

Quote:

Originariamente inviato da menk (Messaggio 47045199)
Ciao, sicuramente una san con FC può assolvere il compito, ma non vedo perchè non possa esserci una NAS con connessione anche rj45.....

Perchè non avrebbe i dati aggiornati in tempo reale, non è una HA, sarebbe un semplice backup, che mi auguro abbia già.

menk 20-10-2020 14:43

Quote:

Originariamente inviato da OUTATIME (Messaggio 47046546)
Perchè non avrebbe i dati aggiornati in tempo reale, non è una HA, sarebbe un semplice backup, che mi auguro abbia già.

Ci sono NAS dual controller, io mi riferisco a quello, non a un semplice backup (che spero anch'io abbia già).
:)

OUTATIME 20-10-2020 17:10

Quote:

Originariamente inviato da menk (Messaggio 47046578)
Ci sono NAS dual controller, io mi riferisco a quello, non a un semplice backup (che spero anch'io abbia già).
:)

E si torna sempre lì. Avere il dual contoller per la rete senza il dual controller per il raid, ha poco senso. Hai sempre il tuo SPOF.

menk 20-10-2020 21:02

Quote:

Originariamente inviato da OUTATIME (Messaggio 47046903)
E si torna sempre lì. Avere il dual contoller per la rete senza il dual controller per il raid, ha poco senso. Hai sempre il tuo SPOF.

certo, se ti leghi a raid hardware hai perfettamente ragione. fortunatamente esistono oggigiorno alternative software..... ;)

OUTATIME 21-10-2020 09:45

Quote:

Originariamente inviato da menk (Messaggio 47047272)
certo, se ti leghi a raid hardware hai perfettamente ragione. fortunatamente esistono oggigiorno alternative software..... ;)

Tipo?

Facciamo così... scrivi la tua configurazione e il nostro amico deciderà

menk 21-10-2020 18:17

Quote:

Originariamente inviato da OUTATIME (Messaggio 47047850)
Tipo?

Facciamo così... scrivi la tua configurazione e il nostro amico deciderà

qnap, synology,netapp,qsan (per fare alcuni nomi) hanno nas HA con configurazioni per il raid con zfs o btrfs, quindi non hanno un controller raid, il raid è gestito via software appunto da zfs o btrfs, cmq se dico qualcosa di sbagliato ben contento di essere corretto.
l'utente non deve decidere sicuramente sulla mia configurazione, i miei sono solo consigli che possono essere seguiti oppure no, tutto qua.

OUTATIME 21-10-2020 18:27

Quote:

Originariamente inviato da menk (Messaggio 47048952)
qnap, synology,netapp,qsan (per fare alcuni nomi) hanno nas HA con configurazioni per il raid con zfs o btrfs, quindi non hanno un controller raid, il raid è gestito via software appunto da zfs o btrfs, cmq se dico qualcosa di sbagliato ben contento di essere corretto.
l'utente non deve decidere sicuramente sulla mia configurazione, i miei sono solo consigli che possono essere seguiti oppure no, tutto qua.

Può andare in crash il sofrware, o sbaglio?
IMHO avere ridondanza sullo storage a livello semi-consumer è pressochè impossibile.
My two cents.

menk 21-10-2020 18:30

Quote:

Originariamente inviato da OUTATIME (Messaggio 47048965)
Può andare in crash il sofrware, o sbaglio?
IMHO avere ridondanza sullo storage a livello semi-consumer è pressochè impossibile.
My two cents.

un software può andare in crash, come contenere bug e possono esserci problemi hardware.....
la sicurezza al 100% non c'è mai.
la soluzione infallibile non esiste.
se hai qualcuna da potermi illustrare, felice di imparare.
ma non dilunghiamoci oltre, il discorso sta diventando poco costruttivo.

OUTATIME 21-10-2020 19:47

Io no... Eri tu che paventavi soluzioni per il SPOF, poi alla fine sposti il problema da una controller hardware ad una controller software, ed hai comunque il tuo SPOF.
Le soluzioni infallibili sono le SAN, che hanno tutto ridondato: controller, alimentatori, rete. Ma come ripeto, va oltre le reali necessità di chi ha posto la domanda.

menk 21-10-2020 20:01

io non paventavo nessuna soluzione, ho consigliato una possibile configurazione che poteva aiutare l'utente, come per'altro ho già scritto che anche una san come da te suggerito può adempiere allo scopo.
Cmq a mio avviso a questo punto conviene dare retta a te, che come ci hai detto hai soluzioni INFALLIBILI.
non ho altro da aggiungere, se non che ho visto anche delle SAN in HA fallire.
ma ovviamente non rientrano nei casi di infallibiltà da te citati.

diafino 27-10-2020 00:18

Ciao, ma fare un sistema composto da DUE SERVER IDENTICI (anche nel BIOS ovviamente); uno con sistema operativo e database in RAID su dischi estraibili. L'altro server senza dischi, cioè solo alimentatore, scheda madre, RAM e processore. In caso di guasto hardware estraggo i dischi da un server e li inserisco in quello di scorta.

In questa maniera eviterei di impelagarmi nel problema della virtualizzazione per un solo server. Ci possono essere problemi a trasportate i dischi col SO in un server gemello?

Non crocefiggetemi se ho detto un eresia :(

PS: domanda, ma è proprio necessario usare Windows Server 2019 per far girare un programma gestionale e accederci tramite RDP da circa 10 postazioni? Windows 10 Pro non permetterebbe questo?

menk 27-10-2020 06:16

hai valutati la possibilità di avere il gestionale in cloud?

menk 27-10-2020 06:20

Quote:

Originariamente inviato da diafino (Messaggio 47057786)
Ciao, ma fare un sistema composto da DUE SERVER IDENTICI (anche nel BIOS ovviamente); uno con sistema operativo e database in RAID su dischi estraibili. L'altro server senza dischi, cioè solo alimentatore, scheda madre, RAM e processore. In caso di guasto hardware estraggo i dischi da un server e li inserisco in quello di scorta.

In questa maniera eviterei di impelagarmi nel problema della virtualizzazione per un solo server. Ci possono essere problemi a trasportate i dischi col SO in un server gemello?

Non crocefiggetemi se ho detto un eresia :(

PS: domanda, ma è proprio necessario usare Windows Server 2019 per far girare un programma gestionale e accederci tramite RDP da circa 10 postazioni? Windows 10 Pro non permetterebbe questo?

e se poi il problema è sui dischi??
a cosa ti serve avere un server gemello se non hai i dati accessibili?
per quanto riguarda la richesta del SO, dipende dal gestionale che devi installare, ma io cmq su un server non userei un SO client.......oltretutto se hai gestionale, rdp, db del gestionale penserei anche di fare delle vm separate, una per ogni "servizio"....

diafino 27-10-2020 07:53

Quote:

Originariamente inviato da menk (Messaggio 47057827)
hai valutati la possibilità di avere il gestionale in cloud?

Si, non si può fare :stordita:

diafino 27-10-2020 08:01

Quote:

Originariamente inviato da menk (Messaggio 47057830)
e se poi il problema è sui dischi??
a cosa ti serve avere un server gemello se non hai i dati accessibili?

Sul server 1 avrei il SO ed il database su dischi in RAID in questo modo i dati vengono salvati e non ho problemi in caso di guasto ad uno dei dischi. In caso di guasto del resto dell'hardware (scheda madre, alimentatore) estraggo tutti i dischi dal server 1 (contenenti tutto: SO e database) e li inserisco nel server 2 (gemello) e riparto.
Eventualmente per ulteriore sicurezza posso aggiungere un backup ogni mezza giornata di tutto su un NAS esterno..

Non mi sembra una cattiva idea :stordita:

OUTATIME 27-10-2020 17:37

Quote:

Originariamente inviato da diafino (Messaggio 47057939)
Si, non si può fare :stordita:

In realtà se usi RDP, lo potresti mettere anche in cloud. Che connessione hai?

diafino 27-10-2020 23:11

Quote:

Originariamente inviato da OUTATIME (Messaggio 47059292)
In realtà se usi RDP, lo potresti mettere anche in cloud. Che connessione hai?

Ho capito dove vuoi arrivare ma ti spiego il perchè non si può (o almeno non permettono di farlo e/o mi dicono che non si può fare) :stordita:

Ho due connessioni, una "mia" che è via Fibra ottica Gigabit ed una connessione ADSL che non permette di navigare liberamente (dovrebbe avere dei DNS particolari ma non solo evidentemente) nella quale viene convogliato (tramite un firewall) tutto il traffico "sensibile" e che deve essere anche firmato tramite una smartcard.

Ecco probabilmente il motivo percui "non posso" utilizzare server in cloud.

Voglio però precisare una cosa: io lavoro sui miei dati (giacenze, vendite, ordini, statistiche) che attualmente risiedono sui mio server, ed è questa la struttura che voglio tuttelare.

La comunicazione firmata tramite linea ADSL non è per me cosi fondamentale (nel senso che se non va lavoro comunque) ma obbliga al fatto che quel traffico passi attraverso quella connessione.
Quello che voglio dire è che, paradossalmente, il mio server potrebbe essere in cloud ma il traffico firmato dovrebbe poi tornare a me per uscire firmato tramite l'ADSL. Non so se sono stato chiaro... :stordita:

Kaya 28-10-2020 08:25

Stai parlando di linee MPLS magari?

diafino 28-10-2020 10:07

Quote:

Originariamente inviato da Kaya (Messaggio 47060194)
Stai parlando di linee MPLS magari?

Non so cosa sia ma dubito sia qualcosa di atronomico:fagiano; per me è una linea ADSL (quando l'hanno messa è venuto uno di Tiscali), pure lenta, su cui viene convogliato il traffico internet del gestionale. So che ha un DNS particolare (se lo cambio non funziona nulla, lo so per esperienza :Prrr: ) e che per permettere la trasmissione bisogna loggarsi con una smart card. Senza non posso effettuare alcuna trasmissione dati tramite il gestionale. Però questo col server non c'entra nulla :stordita:

menk 29-10-2020 10:41

Quote:

Originariamente inviato da diafino (Messaggio 47057957)
Sul server 1 avrei il SO ed il database su dischi in RAID in questo modo i dati vengono salvati e non ho problemi in caso di guasto ad uno dei dischi. In caso di guasto del resto dell'hardware (scheda madre, alimentatore) estraggo tutti i dischi dal server 1 (contenenti tutto: SO e database) e li inserisco nel server 2 (gemello) e riparto.
Eventualmente per ulteriore sicurezza posso aggiungere un backup ogni mezza giornata di tutto su un NAS esterno..

Non mi sembra una cattiva idea :stordita:

e se ti si rompe più di 1 hard disk??
La perdita di un raid non è una cosa così impensabile.....

diafino 30-10-2020 23:15

Quote:

Originariamente inviato da menk (Messaggio 47063419)
e se ti si rompe più di 1 hard disk??
La perdita di un raid non è una cosa così impensabile.....

I dati su cui lavoro sono sempre in RAID 1. Ogni mezza giornata i dati vengono copiati su un NAS anche questo in RAID 1. Non mi sembra male... Quello che si può imprementare è un backup su un cloud giornaliero.. :stordita:

menk 31-10-2020 07:03

Quote:

Originariamente inviato da diafino (Messaggio 47067714)
I dati su cui lavoro sono sempre in RAID 1. Ogni mezza giornata i dati vengono copiati su un NAS anche questo in RAID 1. Non mi sembra male... Quello che si può imprementare è un backup su un cloud giornaliero.. :stordita:

e se (ipotesi) si danneggia il raid 1 contenenti dati?
devi reperire due dischi nuovi e nel frattempo sei fermo; conta che poi quando arrivano i dischi devi ripristinare dal backup.
se monti i dischi in tutti e due i server e gestisci delle repliche?

Dane 01-11-2020 21:06

Quote:

Originariamente inviato da diafino (Messaggio 47057957)
Sul server 1 avrei il SO ed il database su dischi in RAID in questo modo i dati vengono salvati e non ho problemi in caso di guasto ad uno dei dischi. In caso di guasto del resto dell'hardware (scheda madre, alimentatore) estraggo tutti i dischi dal server 1 (contenenti tutto: SO e database) e li inserisco nel server 2 (gemello) e riparto.
Eventualmente per ulteriore sicurezza posso aggiungere un backup ogni mezza giornata di tutto su un NAS esterno..

Non mi sembra una cattiva idea :stordita:

[vale se non hai "TANTI" dati]

se puoi evita.
Sia di trappolare con i dischi in caso di fault (è il momento meno opportuno per fare questo tipo di "prove"),
sia avere a che fare con nas (secondo me ormai hanno senso solo se stanno offsite).


A meno di avere TANTI dati, una delle soluzioni che funzionano meglio di tutto sono
2 server gemelli (o quasi). Un disco di produzione (ssd/nvme) e un disco per i backup per ciascuno.
Se fai repliche da un server all'altro perdi mezza giornata di lavoro.
Se non fai repliche perdi al massimo 1 giornata di lavoro (tornando in pista con i backup).

un link a 10gb tra i server aiuta ;-)

[/vale se non hai "TANTI" dati]

diafino 09-11-2020 19:35

non ho ancora le idee chiare su come organizzarmi :doh:

Dane 10-11-2020 08:29

Quote:

Originariamente inviato da diafino (Messaggio 47087054)
non ho ancora le idee chiare su come organizzarmi :doh:

Valuta quanto ti costa una giornata di fermo,
e in base a quello scegli l'opzione che ti dà più tranquillità in caso di problemi.

Maui78 12-11-2020 14:43

Ciao

Premesso che non ho capito di che tipologia di server si parli.
Personalmente, se il budget fosse piccolo, forse mi limiterei a carrozzare bene un unico server, in modo tale da ridondare quante più componenti possibili, cioè dischi, alimentatori, schede di rete e magari un gruppo di continuità tanto per evitare lo spegnimento brutale. Terrei uno della vecchia generazione come backup in caso di fault grave.
Poi sarebbe interessante capire che tipo di gestionale ci giri sopra e soprattutto a che database si appoggia e, per finire, quanta contemporaneità di operazioni riceve.

Ovvio che se di soldi da spendere ne hai, la soluzione del doppio server nuovo è l'ideale. :stordita:

igiolo 24-11-2020 13:50

hmmmm
puoi fare di TUTTO
Sineto, Nutanix, Vsan
il limite è il soldo
come backup cosa usate? Veeam?
a grandi linee, budget?
spazio RAW necessario?
Immagino che le cpu o cmq in generale l'hw non debba essere troppo carrozzato (a parte lo spazio magari)


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 02:13.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.