Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Storia, politica e attualità (forum chiuso) (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=88)
-   -   Silenzio assenso per chi vuole costruire: devastazione sia (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=2219889)


LUVІ 11-07-2010 15:44

Silenzio assenso per chi vuole costruire: devastazione sia
 
Lo avete voluto voi, itagliani.. e immagino sarete tutti contenti, tutti industrialotti del cazzo, tutti palazzinari in fallimento, vero?

http://www.repubblica.it/economia/20...ntali-5508437/

Silenzio-assenso per chi vuole costruire
azzerate le autorizzazioni ambientali
Case, alberghi, ipermercati e infrastrutture: passa la norma fai-da-te. Pd e Legambiente: "Effetti devastanti per il territorio, via al banditismo urbanistico". I Verdi: "Favoriti i grandi speculatori già beneficiati dal federalismo demaniale"
di VALENTINA CONTE

ROMA - Costruire, mai stato così facile. Da oggi non occorre più alcun permesso. Basta una banale segnalazione di inizio attività, certificata da un "tecnico abilitato", la Scia, e il gioco è fatto. Unico requisito: essere un'impresa. D'un colpo, spariscono dunque tutte le altre "carte": autorizzazioni, licenze, concessioni, nulla osta. E con loro anche le procedure e i controlli essenziali per la tutela del territorio e la lotta all'abusivismo. Sparisce così la Dia, applicata finora a ristrutturazioni e manutenzioni, sostituita e ampliata dalla Scia. Con il rischio che tirare su case, alberghi, ipermercati, persino infrastrutture alla fine diventi un'attività fai-da-te, facile e insicura.

Le nuove norme sono frutto dell'ultima opera di ritocco all'articolo 49 della manovra di Tremonti, martedì all'esordio in aula. Tema generale: la semplificazione. In base al principio "un'impresa in un giorno", si potranno inaugurare ristoranti, internet point, ma anche armerie e depositi di carburante con una semplice autocertificazione, senza controlli preventivi, senza chiedere permessi, neanche alla questura. In campo edilizio, la procedura è ancora più veloce. Si apre un cantiere, dove si vuole, segnalando l'intenzione a costruire e facendola certificare da un tecnico. Trascorsi trenta giorni senza che l'amministrazione abbia contestato quell'intenzione per carenza dei requisiti, il gioco è fatto, in attesa di eventuali controlli ex post.
...

elect 11-07-2010 16:05

Un altro tassello da aggiungere al 3d dei danni

marchigiano 11-07-2010 16:14

pensa quanta fatica sprecata per la daddario :asd:

Wolfgang Grimmer 11-07-2010 16:18

Quote:

Originariamente inviato da marchigiano (Messaggio 32579377)
pensa quanta fatica sprecata per la daddario :asd:

pensa alla fatica sprecata dai motorini azzurri per difendere questo governo piuttosto :)

ilguercio 11-07-2010 16:24

Ci voleva,queste lungaggini burocratiche avevano proprio rotto.
Grazie Sirvio!
:O

marchigiano 11-07-2010 16:37

Quote:

Originariamente inviato da ilguercio (Messaggio 32579454)
Ci voleva,queste lungaggini burocratiche avevano proprio rotto.
Grazie Sirvio!
:O

quoto e sono serio. se in certe regioni le pratiche passano solo se si unge bene oppure nessuno si accorge che stanno costruendo un palazzo di 15 piani in riva al mare sono cavoli loro, quando avranno ben rovinato il loro territorio forse lo si potrà recuperare o lasciare per sempre

nelle altre regioni sarà solo un beneficio, meno burocrazia meno costi, se qualcosa non va i controlli arriveranno ben prima dei 30gg

ilguercio 11-07-2010 16:40

Ma ti pare che uno possa mettersi a costruire e poi,forse,gli può essere contestata qualcosa?
La burocrazia non si snellisce levando del tutto i giusti procedimenti da seguire per garantire regolarità e sicurezza ma andando a vedere quali sono effettivamente cavilli che fanno solo perdere tempo.
Autocertificazione?Con tutta l'evasione che abbiamo dubito che qualcuno riesca a costruire onestamente come dubito che qualcuno esca a contestare l'operato.

berserkdan78 11-07-2010 16:42

Quote:

Originariamente inviato da marchigiano (Messaggio 32579549)
quoto e sono serio. se in certe regioni le pratiche passano solo se si unge bene oppure nessuno si accorge che stanno costruendo un palazzo di 15 piani in riva al mare sono cavoli loro, quando avranno ben rovinato il loro territorio forse lo si potrà recuperare o lasciare per sempre

nelle altre regioni sarà solo un beneficio, meno burocrazia meno costi, se qualcosa non va i controlli arriveranno ben prima dei 30gg

vattene a rare in culo va. e perchè sta cosa vale solo per le imprese? cavolo pure io privato voglio poter costruire casa o quello che voglio senza nessun permesso no?
ma roba da matti, sei senza speranza, cieco e sordo come pochi.:muro: :muro:

rip82 11-07-2010 16:44

Quote:

Originariamente inviato da marchigiano (Messaggio 32579549)
quoto e sono serio. se in certe regioni le pratiche passano solo se si unge bene oppure nessuno si accorge che stanno costruendo un palazzo di 15 piani in riva al mare sono cavoli loro, quando avranno ben rovinato il loro territorio forse lo si potrà recuperare o lasciare per sempre

nelle altre regioni sarà solo un beneficio, meno burocrazia meno costi, se qualcosa non va i controlli arriveranno ben prima dei 30gg

Quindi invece di fare una bella legge anticorruzione (non sia mai!!!) si da carta bianca ai palazzinari, bene, bello!

marchigiano 11-07-2010 16:46

Quote:

Originariamente inviato da berserkdan78 (Messaggio 32579585)
vattene a rare in culo va. e perchè sta cosa vale solo per le imprese? cavolo pure io privato voglio poter costruire casa o quello che voglio senza nessun permesso no?
ma roba da matti, sei senza speranza, cieco e sordo come pochi.:muro: :muro:

perchè l'azienda è meno esposta a errori, se fa un casa prima controlla altrimenti dopo qualche giorno arrivano i vigili e gli chiudono il cantiere

il privato se è onesto ok altrimenti fa i peggio casini e costa un botto di controlli

marchigiano 11-07-2010 16:48

Quote:

Originariamente inviato da rip82 (Messaggio 32579594)
Quindi invece di fare una bella legge anticorruzione (non sia mai!!!) si da carta bianca ai palazzinari, bene, bello!

e che è... DA OGGI E' VIETATA LA CORRUZIONE :asd:

cosa vuol dire... la corruzione è già punita per legge...

ilguercio 11-07-2010 16:49

Quote:

Originariamente inviato da marchigiano (Messaggio 32579618)
perchè l'azienda è meno esposta a errori, se fa un casa prima controlla altrimenti dopo qualche giorno arrivano i vigili e gli chiudono il cantiere

il privato se è onesto ok altrimenti fa i peggio casini e costa un botto di controlli

Non ci metterei la mano sul fuoco tanto più perchè un conto è non far partire un cantiere e un altro è farlo chiudere quando magari è gia bello che avviato.

John Cage 11-07-2010 16:49

Quote:

Originariamente inviato da marchigiano (Messaggio 32579549)
quoto e sono serio. se in certe regioni le pratiche passano solo se si unge bene oppure nessuno si accorge che stanno costruendo un palazzo di 15 piani in riva al mare sono cavoli loro, quando avranno ben rovinato il loro territorio forse lo si potrà recuperare o lasciare per sempre

nelle altre regioni sarà solo un beneficio, meno burocrazia meno costi, se qualcosa non va i controlli arriveranno ben prima dei 30gg

Queste sono grandissime cazzate.

1) L'uso di "ungere" le pratiche vale per tutte le regioni. Nessuna esclusa. E non parlo per sentito dire.
2) Una legge nazionale deve tutelare il territorio di TUTTA la nazione.
3) Lasciare un territorio per sempre significa anche invaderne un altro, non ci hai pensato?
4) Nessun territorio sarà beneficiato da questo provvedimento. Banalmente, TUTTI i territori saranno più a rischio.
5) Il beneficio per le aziende che lavorano bene e correttamente è nullo. I benefici li avranno solo gli speculatori che usano presentare la DIA mentre hanno già il progetto delle modifiche da fare in corso d'opera.
6) Praticamente si tratterà di continuare ad "ungere" per far stare in silenzio. Ancora più semplice speculare.
7) Gli speculatori faranno grandi affari e i "costi sociali" aumenteranno. L'obiettivo in realtà è proprio questo.

girodiwino 11-07-2010 16:53

Vabbè, mica possono andare avanti a condonare no? In qualche modo si doveva pur fare:O

Per quanto riguarda il tuo intervento, marchigiano: certo il pragmatismo non ti difetta, ma forse invece che risolvere un problema cancellandolo sarebbe opportuno che la p.a. funzioni bene punto e basta si o no?
Quello che un po' mi da sui nervi del tuo ragionamento è proprio il fatto che il problema della corruzione della p.a. lo si opera eliminando la p.a. stessa.

marchigiano 11-07-2010 16:54

ripeto che a leggere repubblica (quindi col beneficio del dubbio) per aprire il cantiere ci vuole l'autorizzazione di un tecnico, che ovviamente la da solo dopo aver controllato l'edificabilità del territorio altrimenti ne risponde penalmente

l'azienda avvisa la PA, quindi non è che questa deve stare sempre col binocolo a cercare chi fa case abusive, quindi controlla e eventualmente fa chiudere

da me quando bloccano i lavori le ditte stanno zitte e subiscono, al massimo mettono un avvocato per sbloccare ma non è che vanno avanti di testa propria

poi se in altre zone è un gran casino sai quanto me ne frega...

John Cage 11-07-2010 17:03

Quote:

Originariamente inviato da marchigiano (Messaggio 32579692)
ripeto che a leggere repubblica (quindi col beneficio del dubbio) per aprire il cantiere ci vuole l'autorizzazione di un tecnico, che ovviamente la da solo dopo aver controllato l'edificabilità del territorio altrimenti ne risponde penalmente

Buono buono.... Il professionista non è detto che non abbia legittimi interessi contrastanti con quello ad esempio delle soprintendenze. Si tratta semplicemente di interessi diversi che possono anche essere contrastanti. La ditta difende i suoi interessi riguardo al profitto e il più delle volte riguardo interventi speculativi magari appoggiati dalle amministrazioni. Le temutissime soprintendenze invece spesso tutelano l'interesse nostro della collettività, e il valore dei territori. Spesso questi legittimi interessi non coincidono con gli altri. Insomma quanti modi esistono per favorire un privato a danno dell'interesse collettivo?

Quote:

Originariamente inviato da marchigiano (Messaggio 32579692)
l'azienda avvisa la PA, quindi non è che questa deve stare sempre col binocolo a cercare chi fa case abusive, quindi controlla e eventualmente fa chiudere

Già adesso con la Dia è così. Se ho capito bene il provvedimento riguarda le autorizzazioni ambientali. Sono gli organismi terzi che controllano interessi diversi come il paesaggio e l'ambiente che vengono depotenziati.

Quote:

Originariamente inviato da marchigiano (Messaggio 32579692)
da me quando bloccano i lavori le ditte stanno zitte e subiscono, al massimo mettono un avvocato per sbloccare ma non è che vanno avanti di testa propria

poi se in altre zone è un gran casino sai quanto me ne frega...

Questa osservazione non c'entra nulla con quello di cui si sta parlando. Qui si dovrebbe parlare di provvedimenti che normano la legalità, non l'illegalità che va sempre e comunque contrastata.

zappy 11-07-2010 17:07

Quote:

Originariamente inviato da marchigiano (Messaggio 32579692)
ripeto che a leggere repubblica (quindi col beneficio del dubbio) per aprire il cantiere ci vuole l'autorizzazione di un tecnico, che ovviamente la da solo dopo aver controllato l'edificabilità del territorio altrimenti ne risponde penalmente

evvai! un'altro reato da depenalizzare!!! :p

marchigiano 11-07-2010 17:08

se il tecnico (dovrebbe essere un geometra almeno no?) vuole essere cacciato dall'albo e non fare più quel lavoro meglio... faremo una bella selelzione di gente seria

tanto i lavori verrano bloccati in seguito quindi una carriera a puttane per cosa? :asd:

ma il bello è che fino a ieri vi lamentavate che all'estero si apre subito un impresa e da noi c'è troppa burocrazia... ora che si tenta di fare come all'estero non vi sta bene un'altra volta.... miiii peggio delle comari siete :fagiano:

D.O.S. 11-07-2010 17:08

Quote:

Originariamente inviato da marchigiano (Messaggio 32579377)
pensa quanta fatica sprecata per la daddario :asd:

dovremmo ridere ?

John Cage 11-07-2010 17:14

Quote:

Originariamente inviato da marchigiano (Messaggio 32579764)
se il tecnico (dovrebbe essere un geometra almeno no?) vuole essere cacciato dall'albo e non fare più quel lavoro meglio... faremo una bella selelzione di gente seria

Leggi quanto ti ho già scritto sopra. Non bisogna fare confusione tra lecito e non lecito e tra opportuno e non opportuno.
In edilizia, non è detto che un intervento lecito sia anche opportuno. Gli organismi pubblici servono anche a tutelare questo tipo di interessi che sono I NOSTRI.

Quote:

Originariamente inviato da marchigiano (Messaggio 32579764)
ma il bello è che fino a ieri vi lamentavate che all'estero si apre subito un impresa e da noi c'è troppa burocrazia... ora che si tenta di fare come all'estero non vi sta bene un'altra volta.... miiii peggio delle comari siete :fagiano:

il paragone con l'estero non regge. Le pratiche si possono snellire in mille altri modi.
Detto questo, personalmente penso che il nostro paese debba essere più tutelato di come non lo sia finora e non meno tutelato. E anche indirizzato da organismi competenti.
Rompere il rapporto che esiste tra costruttori e organismi di tutela non mi sembra la cosa più giusta da fare.


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 19:25.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.