Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Articoli (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=52)
-   -   Un viaggio in Tesla dal nord alla Sicilia, senza Supercharger e spendendo 50 euro (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=2947606)


Redazione di Hardware Upg 17-09-2021 14:41

Link all'Articolo: https://auto.hwupgrade.it/articoli/a...uro_index.html

Percorrere l'Italia da nord a sud in 11 giorni, usando una Tesla Model 3 Long Range senza mai ricaricare ad un Supercharger? E' possibile, nonostante la diffusione delle soluzioni di ricarica pubbliche non così capillari come vorremmo. Ecco il racconto delle mie vacanze: 4.000km in elettrico

Click sul link per visualizzare l'articolo.

acerbo 17-09-2021 15:02

Complimenti per l'articolo, ne avevo visti altri effettati da youtuber indipendenti di altri Paesi Esteri e di fatto tutti dimostrano come il problema dell'autonomia anche nelle lunghe percorrenze sia inesistente.
Ovviamente adesso arriverà il solito contestatore dell'elettrico a dirci che se non puoi fare 900KM di fila senza mai fermarti e rifornire una sola volta in 5 minuti per ripartire con altri 1000km di fila non ha ragione di esistere... roba da millemiglia a due piloti isomma :asd:

Sono sorpreso dal costo della carica, 50euro + iva ( circa 70 euro) per 4000km mi sembrano davvero pochi, in Europa mediamente siamo sui 15 euro per fare il pieno su una model 3 long range, quindi 4.000Km/500 * 15 fà piu' o meno 120 Euro iva inclusa.

Dipende forse dal fatto che in questa prova non sono mai state usate le ricariche rapide oppure é una offerta particolare? Quanto viene al KW la corrente con questo fornitore?

Con il mio conratto calasingo la corrente la pago tra i 0.16 ed i 0.19 Kw/h in base agli orari di utilizzo, mentre nelle colonnine a pagamento installate per strada sono piu' o meno 0.20Kw/h, qui mi pare di capire che siamo su tarffe intorno ai 0.10 e mi sembrano incredibilmente basse rispetto alla media europea.

pin-head 17-09-2021 15:10

Davvero complimenti per l’articolo!!

amd-novello 17-09-2021 15:10

prova fantastica.

i gufacci muti e rosicano.

Notturnia 17-09-2021 15:41

ok quindi sono 400 euro in realtà al netto di promo che non dureranno in eterno.. detto questo complimenti per aver fatto il viaggio più che altro.. io la pazienza di fare un viaggio con questa pianificazione ancora non ce l'ho..

per chi poi dice che a casa paga fra 0.16 e 0.19 avviso che il mondo dei prezzi sta cambiando e quando finiranno i contratti attualmente in essere le cifre saranno doppie anche a casa ma l'articolo lo spiega che è una bufala quello dei 50 euro.. quello era l'acchiappa-click.. la verità è nel testo e i prezzi sono diversi.. 400 euro per 4 mila km.. con la mia a gasolio faccio 6,7 litri/100 km a 1,6 €/Litro (giusto per non sbagliarmi visto che ieri ho fatto il pieno a 1,55) sarebbero 430 euro.. e quindi circa lo stesso costo della Tesla ma senza dover pianificare niente e sarebbero circa 4 soste per i pieni oltre alle soste che vorrei fare dove devo fermarmi

come dice l'elettrico non è per tutti ma si fa tutto lo stesso

Paolo Corsini 17-09-2021 15:45

Quote:

Originariamente inviato da acerbo (Messaggio 47555232)
Complimenti per l'articolo, ne avevo visti altri effettati da youtuber indipendenti di altri Paesi Esteri e di fatto tutti dimostrano come il problema dell'autonomia anche nelle lunghe percorrenze sia inesistente.
Ovviamente adesso arriverà il solito contestatore dell'elettrico a dirci che se non puoi fare 900KM di fila senza mai fermarti e rifornire una sola volta in 5 minuti per ripartire con altri 1000km di fila non ha ragione di esistere... roba da millemiglia a due piloti isomma :asd:

Sono sorpreso dal costo della carica, 50euro + iva ( circa 70 euro) per 4000km mi sembrano davvero pochi, in Europa mediamente siamo sui 15 euro per fare il pieno su una model 3 long range, quindi 4.000Km/500 * 15 fà piu' o meno 120 Euro iva inclusa.

Dipende forse dal fatto che in questa prova non sono mai state usate le ricariche rapide oppure é una offerta particolare? Quanto viene al KW la corrente con questo fornitore?

Con il mio conratto calasingo la corrente la pago tra i 0.16 ed i 0.19 Kw/h in base agli orari di utilizzo, mentre nelle colonnine a pagamento installate per strada sono piu' o meno 0.20Kw/h, qui mi pare di capire che siamo su tarffe intorno ai 0.10 e mi sembrano incredibilmente basse rispetto alla media europea.

Se leggi tutto l'articolo è spiegato e documentato come ho fatto a spendere quella cifra in ricarica, poco meno di 50€, IVA inclusa, per 4.000km di percorrenza.

Paolo Corsini 17-09-2021 15:46

Quote:

Originariamente inviato da Notturnia (Messaggio 47555307)
ok quindi sono 400 euro in realtà al netto di promo che non dureranno in eterno.. detto questo complimenti per aver fatto il viaggio più che altro.. io la pazienza di fare un viaggio con questa pianificazione ancora non ce l'ho..

Si può anche spendere di più di 400€, oppure molto di meno: sta a te, possessore di veicolo elettrico, cercare la tariffa migliore e più conveniente in funzione di quello che ti serve. Questo non è fattibile per i combustibili tradizionali dove le differenze alla pompa sono molto contenute tra un fornitore e l'altro, o tra una regione e l'altra.
Se avessi usato solo la rete Supercharger avrei speso poco più di 300€.

ninja750 17-09-2021 15:54

bell'esercizio, fattibile oggi con le colonnine spesso mezze vuote

diamo oggi l'elettrica a 60.000.000 di italiani e...

senza contare che essere schiavi di pianificazioni e soste causa veicolo non è proponibile nel 2021

sicuramente arriverà il giorno che si caricheranno in pochi minuti, e sarà il giorno vincente per questa soluzione fermo restando che dobbiamo ancora capire come produrre tutta questa elettricità

Paganetor 17-09-2021 15:56

esperienza notevole!
Io però sono ancora un po' troppo "pigro" per prendere in considerazione l'elettrico: la pianificazione può esere divertente ogni tanto, ma alla lunga può stancare (al netto del fatto che prima o poi le colonnine saranno davvero ovunque e sarà più facile fare il pieno)

Anche il costo variabile mi sembra un po' un freno: con i carburanti fossili è ancora relativamente facile trovare il distributore giusto (in genere basta uscire dall'autostrada).

Però è evidente che la strada sia tracciata, sono curioso di capire se l'elettrico si evolverà ulteriormente (battery swap? idrogeno?) per rendere tutto ancora più facile.

Bel reportage!!! :)

virgolanera 17-09-2021 15:57

Articolo illuminante. In pratica mi conviene tenere la mia Yaris diesel.

Paolo Corsini 17-09-2021 15:58

Quote:

Originariamente inviato da ninja750 (Messaggio 47555343)
bell'esercizio, fattibile oggi con le colonnine spesso mezze vuote

diamo oggi l'elettrica a 60.000.000 di italiani e...

senza contare che essere schiavi di pianificazioni e soste causa veicolo non è proponibile nel 2021

Infatti, in tutta onestà, non mi sono mai sentito schiavo in nessuno dei 18.000km che ho percorso negli ultimi 6 mesi. Se provassi anche tu magari ti sentiresti schiavo della pianificazione su un viaggio lungo, o magari per nulla: io, ma sarà deformazione la mia, mi diverto a studiare dove e con che gestore posso caricare su un viaggio di questa portata. E se non vuoi pianificare e acquisti una Tesla usi la rete Supercharger e la paura passa. La pianificazione, meglio rimarcarlo, c'è su un viaggio lungo: sui tragitti giornalieri e abituali proprio no.

Paolo Corsini 17-09-2021 16:01

Quote:

Originariamente inviato da Paganetor (Messaggio 47555352)
esperienza notevole!
Io però sono ancora un po' troppo "pigro" per prendere in considerazione l'elettrico: la pianificazione può esere divertente ogni tanto, ma alla lunga può stancare (al netto del fatto che prima o poi le colonnine saranno davvero ovunque e sarà più facile fare il pieno)

Anche il costo variabile mi sembra un po' un freno: con i carburanti fossili è ancora relativamente facile trovare il distributore giusto (in genere basta uscire dall'autostrada).

Però è evidente che la strada sia tracciata, sono curioso di capire se l'elettrico si evolverà ulteriormente (battery swap? idrogeno?) per rendere tutto ancora più facile.

Bel reportage!!! :)

Ciao Paganetor
la pianificazione c'è sulle tratte lunghe ed è questione di poco tempo; sull'utilizzo ordinario tolte le prime settimane dove si fanno i conti a "chissà se mi basta" non pensi mai al dover ricaricare in viaggio. Cambia proprio l'approccio.

In ogni caso, la fotografia che ho fatto è quella del 2021; tra 365 giorni lo scenario sarà certamente migliore come rete di ricarica. Il costo variabile è tutt'altro che un freno: il costo generale è più basso dei veicoli termici, con il plus che è possibile anche spendere di più sfruttando abbonamenti e promozioni cosa che con i carburanti tradizionali non è accessibile in alcun modo. Comunque non vorrei rimarcare tanto il risparmio in denaro: non si acquista un veicolo elettrico, a mio avviso, perché si risparmia nel viaggiare.

acerbo 17-09-2021 16:06

Quote:

Originariamente inviato da ninja750 (Messaggio 47555343)
bell'esercizio, fattibile oggi con le colonnine spesso mezze vuote

diamo oggi l'elettrica a 60.000.000 di italiani e...

senza contare che essere schiavi di pianificazioni e soste causa veicolo non è proponibile nel 2021

sicuramente arriverà il giorno che si caricheranno in pochi minuti, e sarà il giorno vincente per questa soluzione fermo restando che dobbiamo ancora capire come produrre tutta questa elettricità

e siccome 60mln di italiani non avranno un'elettrica nel 2021/2022 il tuo ragionamento lascia il tempo che trova.
Quando le metà della popolazione avrà un'elettrica la rete si sarà sviluppata per supportare il carico. Stiamo parlando di corrente cristo, mica di uranio, non mi sembra ci siano posti in Europa dove la gente debba ancora accendere le candele quando fà buio.

acerbo 17-09-2021 16:13

Quote:

Originariamente inviato da Paolo Corsini (Messaggio 47555317)
Se leggi tutto l'articolo è spiegato e documentato come ho fatto a spendere quella cifra in ricarica, poco meno di 50€, IVA inclusa, per 4.000km di percorrenza.

Quote:

Originariamente inviato da Paolo Corsini (Messaggio 47555323)
Si può anche spendere di più di 400€, oppure molto di meno: sta a te, possessore di veicolo elettrico, cercare la tariffa migliore e più conveniente in funzione di quello che ti serve. Questo non è fattibile per i combustibili tradizionali dove le differenze alla pompa sono molto contenute tra un fornitore e l'altro, o tra una regione e l'altra.
Se avessi usato solo la rete Supercharger avrei speso poco più di 300€.

Ok letto, ma non ho capito qual'é il costo medio al KW. Tra 0.40 e 0.50? Azz ...
Da me la corrente sta tra i 0.16 ed i 0.20, una model 3 LR si ricarica con 15 euro circa e ci si percorrono in autostrada circa 400Km ( stando stretti ).
Ai supercharger la ricarica é piu' cara, credo il pieno passi a circa 20-25 euro.
Facendo un calcolo spannometrico 4000km costano intorno ai 150/200 euro al massimo facendo ricariche miste, 400 mi sembrano troppi e 70 sono troppo pochi.
Comunque a gennaio mi consegnano la model 3, sono curioso di avere un riscontro diretto sui costi di gestione con i prezzi della corrente dove vivo.
A proposito, ricordo a tutti che nei centri urbani ( e in molti uffici ) ci sono le colonnine a ricarica libera, quindi i costi sono davvero molto variabili in base all'utilizzo di ognuno.

GeneraleMarkus 17-09-2021 16:18

Al netto degli abbonamenti e promozioni non c'è nessun vantaggio economico quindi a passare all'elettrico, peccato. Per di più l'energia elettrica è destinata a costare sempre di più, a quanto pare.
Ovviamente rimangono i vantaggi ambientali:)

DevilsAdvocate 17-09-2021 16:18

Non mi convincono ancora i numeri. Se era presa come una "vacanza al volante" può ancora andare, la domanda importante però è cosa sarebbe successo se si avesse avuto bisogno di spostarsi in tempi brevi da Luino alla Sicilia.
Quello sarebbe lo stress test dell'elettrica

Paolo Corsini 17-09-2021 16:22

Quote:

Originariamente inviato da acerbo (Messaggio 47555390)
Ok letto, ma non ho capito qual'é il costo medio al KW.

kWh, non kW: il primo indica la capacità, il secondo la potenza. Per dirla in modo semplice e chiaro per tutti, il kWh è nel mondo elettrico l'equivalente dei litri di carburante per i veicoli termici. Il kW è la potenza, in questo caso della stazione di ricarica.

C'è uno schema in excel dove ho riportato tutte le soste di ricarica che ho fatto con i rispettivi listini in kWh, in funzione del gestore e del tipo di colonnina. Tolte le 3 fatte in hotel con una presa Schuko e ad un destination charger Tesla che non ho pagato per le altre ho pagato o con il cashback di Telepass Pay (quindi ho ricevuto in cashback quanto speso per ciascuna di queste ricariche), o usando i kWh a disposizione del mio abbonamento con Duferco Energia (che al momento mi costa 30,5€ al mese per 300kWh). Da questo il costo di poco meno di 50€ che ho effettivamente speso. I poco meno di 400€ sono stati calcolati moltiplicando i kWh che ho caricato con i prezzi di listino di ogni ricarica: 718,3kWh per 397,09€, che ti porta ad un prezzo medio di 0,55€ al kWh.

acerbo 17-09-2021 16:24

Quote:

Originariamente inviato da DevilsAdvocate (Messaggio 47555402)
Bello, non fosse che la stessa tratta sono circa 14 ore: 2 giorni e mezzo su un veicolo a benzina. E che su veicoli medio-economici, supponendo tutta autostrada a 20Km/l costerebbe 200 litri di carburante che costano meno dei 397 Euro se non ci fossero state le promozioni (che ovviamente andranno via in qualche anno).
A questo poi, aggiungiamo il costo del pernottamento.

Con una berlina termica dalle prestazioni euivalenti ad una model 3 difficilmente fai 20 al litro, direi piuttosto 15, a meno che non sia diesel.
Detto questo l'auto la si usa durante l'anno soprattutto in città e in percorsi misti, dove il consumo di una termica é ancora maggiore.
Sono d'accordo che se il prezzo delle ricariche fosse di 400euro per 40.000km forse in alcuni casi puo' non valere la candela, ma non é quello il costo, mediamente é la metà ... anche meno.

Paolo Corsini 17-09-2021 16:24

Quote:

Originariamente inviato da GeneraleMarkus (Messaggio 47555401)
Al netto degli abbonamenti e promozioni non c'è nessun vantaggio economico quindi a passare all'elettrico, peccato. Per di più l'energia elettrica è destinata a costare sempre di più, a quanto pare.
Ovviamente rimangono i vantaggi ambientali:)

No, non è vero. Se avessi caricato a casa avrei pagato a kWh per quella percorrenza gli 0,17€ che pago con il mio attuale gestore. Quindi senza nessun tipo di abbonamento o promozione avrei pagato circa 122€ di ricarica domestica. Ma ripeto, l'acquisto di un veicolo elettrico non dev'essere fatto con il ragionamento del "spendo di meno nel fare il pieno" perchè questo è vero, ma c'è molto altro per cui a mio avviso vale la pena. Poi ognuno di noi ha le sue preferenze e passioni, è ovvio, e sarà propenso a condividere o meno quello che ho scritto.

Paolo Corsini 17-09-2021 16:26

Quote:

Originariamente inviato da DevilsAdvocate (Messaggio 47555402)
Non mi convincono ancora i numeri. Se era presa come una "vacanza al volante" può ancora andare, la domanda importante però è cosa sarebbe successo se si avesse avuto bisogno di spostarsi in tempi brevi da Luino alla Sicilia.
Quello sarebbe lo stress test dell'elettrica

Avrei usato la rete Supercharger, lasciando fare alla macchina di stabilire tutte le soste sul dove fermarmi e per quanto tempo preoccupandomi solo di guidare.


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 15:56.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.

1