Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Periferiche di Memorizzazione - Discussioni generali (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=17)
-   -   SSD: thread generale e consigli per gli acquisti (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=2575800)


Black (Wooden Law) 26-01-2022 11:01

Quote:

Originariamente inviato da s12a (Messaggio 47722285)
Ho trovato il video (o meglio lo spezzone) di Gamers Nexus. Di base il discorso secondo me è condivisibile ma incompleto e quindi un po' fuorviante, perché se è vero che i le memorie NAND degradano meno velocemente se le scritture avvengono ad alta temperatura (è facile trovare non solo dati JEDEC ma anche paper in merito), la ritenzione dei dati già memorizzati diminuisce ad alta temperatura.

Sì, esatto, durante e solo le programmazioni preferiscono scaldare, del resto no. Ma ci sono anche altre cose da tenere in mente: cross temp, write-to-read, dwell time, ecc.

Ne avevo parlato pure in un altro forum riguardo al fatto che le NAND preferiscano scaldare in programmazione, ti prendo quello che ho scritto:

"Il data retention, come dici tu, è la capacità delle NAND di mantenere la corrente elettrica (cioè gli elettroni nel floating gate nel caso parlassimo di NAND Micron o Intel o comunque nel gate dove vengono "depositati") senza alimentazione. Bene, questo "fenomeno" può essere alterato facilmente dalla temperatura, infatti le NAND vengono testate con una temperatura determinata e costante per stabilire quant'è il loro specifico data retention con quelle condizioni. Per fare un esempio, le Micron B27B - che sono delle 96L TLC - sono state testate per un data retention di 6 mesi a 55 gradi. Un altro esempio sono le loro QLC 96L - modello N28A -, testate per un data retention di 4 mesi a 40 gradi.

Il perché le NAND a volte preferiscano scaldare invece di ghiacciare è semplice: c'è un "fenomeno" chiamato "RBER (raw bit error rate)" che indica il tasso di errori bit grezzo nelle NAND Flash; più è alto e peggio è, ovviamente. Ecco, in alcune situazioni, ovvero quando programmano scritture, più scaldano le NAND e meglio è perché il loro raw bit error rate diminuisce, il contrario invece quando non-programmano scritture, quindi più scaldano e più aumenta il loro raw bit error rate.

Per dire questo è stato fatto un PDF da parte di diversi ingegneri di diverse aziende (di cui Yu Cai, ingegnere di Seagate) che hanno testato testato una word line (circuito all'interno della cella, è l'insieme delle bit line) di una NAND Flash da 10000 cicli P/E (Programming/Erase). Asse delle y indica l'RBER e l'asse delle x indica il tempo del data retention in secondi:

Da quest'immagine possiamo trarre due osservazioni principalmente:
1) Quando il data retention è piccolo (cioè minore 2*10^2 - 2*10^2 non esente) il RBER (ovvero le curve rosse) diminuisce per le temperature di programmazione più elevate. Quindi ci si aspetta che il RBER diminuisca con temperature più elevate dato che temperature di programmazione più elevate porta un inferiore numero di errori di programmazione;
2) Quando il data retention è grande (cioè maggiore di 2*10^2 - 2*10^2 esente) il RBER aumenta per le temperature di programmazione più elevate. Questo succede perché all'aumentare della temperatura, quando le NAND non programmano, gli errori legati al data retention aumentano a una velocità maggiore. Esatto, è l'esatto contrario del primo punto!
A causa di questa crescita più rapida, l'RBER per una temperatura più alta supera come numero l'RBER della temperatura più bassa con un data retention compreso tra 10^2 e 10^3 secondi. Ciò indica che la tensione di soglia (Vth), ovvero la tensione che se applicata al gate inizia a far chiudere il MOSFET, si "sposta", ed è dovuto dal fatto che l'alta temperatura del retention è più veloce della bassa temperatura del retention, ed è giusto, perché è in linea con la legge di Arrhenius.


Quindi, se il WD è in un case con un buon airflow e non raggiunge la soglia del thermal throttling il controller (ovvero dopo i 70/75 gradi), è inutile dissipare l'SSD, gli ridurrebbe solo la vita e il data retention."

StrixyRoG 26-01-2022 11:58

Quote:

Originariamente inviato da Black (Wooden Law) (Messaggio 47722517)
Sì, esatto, durante e solo le programmazioni preferiscono scaldare, del resto no. Ma ci sono anche altre cose da tenere in mente: cross temp, write-to-read, dwell time, ecc.

Ne avevo parlato pure in un altro forum riguardo al fatto che le NAND preferiscano scaldare in programmazione, ti prendo quello che ho scritto:

"Il data retention, come dici tu, è la capacità delle NAND di mantenere la corrente elettrica (cioè gli elettroni nel floating gate nel caso parlassimo di NAND Micron o Intel o comunque nel gate dove vengono "depositati") senza alimentazione. Bene, questo "fenomeno" può essere alterato facilmente dalla temperatura, infatti le NAND vengono testate con una temperatura determinata e costante per stabilire quant'è il loro specifico data retention con quelle condizioni. Per fare un esempio, le Micron B27B - che sono delle 96L TLC - sono state testate per un data retention di 6 mesi a 55 gradi. Un altro esempio sono le loro QLC 96L - modello N28A -, testate per un data retention di 4 mesi a 40 gradi.

Il perché le NAND a volte preferiscano scaldare invece di ghiacciare è semplice: c'è un "fenomeno" chiamato "RBER (raw bit error rate)" che indica il tasso di errori bit grezzo nelle NAND Flash; più è alto e peggio è, ovviamente. Ecco, in alcune situazioni, ovvero quando programmano scritture, più scaldano le NAND e meglio è perché il loro raw bit error rate diminuisce, il contrario invece quando non-programmano scritture, quindi più scaldano e più aumenta il loro raw bit error rate.

Per dire questo è stato fatto un PDF da parte di diversi ingegneri di diverse aziende (di cui Yu Cai, ingegnere di Seagate) che hanno testato testato una word line (circuito all'interno della cella, è l'insieme delle bit line) di una NAND Flash da 10000 cicli P/E (Programming/Erase). Asse delle y indica l'RBER e l'asse delle x indica il tempo del data retention in secondi:

Da quest'immagine possiamo trarre due osservazioni principalmente:
1) Quando il data retention è piccolo (cioè minore 2*10^2 - 2*10^2 non esente) il RBER (ovvero le curve rosse) diminuisce per le temperature di programmazione più elevate. Quindi ci si aspetta che il RBER diminuisca con temperature più elevate dato che temperature di programmazione più elevate porta un inferiore numero di errori di programmazione;
2) Quando il data retention è grande (cioè maggiore di 2*10^2 - 2*10^2 esente) il RBER aumenta per le temperature di programmazione più elevate. Questo succede perché all'aumentare della temperatura, quando le NAND non programmano, gli errori legati al data retention aumentano a una velocità maggiore. Esatto, è l'esatto contrario del primo punto!
A causa di questa crescita più rapida, l'RBER per una temperatura più alta supera come numero l'RBER della temperatura più bassa con un data retention compreso tra 10^2 e 10^3 secondi. Ciò indica che la tensione di soglia (Vth), ovvero la tensione che se applicata al gate inizia a far chiudere il MOSFET, si "sposta", ed è dovuto dal fatto che l'alta temperatura del retention è più veloce della bassa temperatura del retention, ed è giusto, perché è in linea con la legge di Arrhenius.


Quindi, se il WD è in un case con un buon airflow e non raggiunge la soglia del thermal throttling il controller (ovvero dopo i 70/75 gradi), è inutile dissipare l'SSD, gli ridurrebbe solo la vita e il data retention."

Ma tutte ste pippe mentali per cosa? :D

Che poi le persone si fanno influenzare dal nulla.

Nicodemo Timoteo Taddeo 26-01-2022 12:00

Quote:

Originariamente inviato da StrixyRoG (Messaggio 47722602)
Ma tutte ste pippe mentali per cosa? :D

Che poi le persone si fanno influenzare dal nulla.

LOL, il bello è che avevo aperto l'argomento per rassicurare i dubbiosi :)

Adesso tornano i post: gli SSD non vanno bene perché si perdono i file... :D


Sto scherzando eh! Continuate pure, l'argomento è interessante per certi versi.

Black (Wooden Law) 26-01-2022 12:19

Quote:

Originariamente inviato da StrixyRoG (Messaggio 47722602)
Ma tutte ste pippe mentali per cosa? :D

Che poi le persone si fanno influenzare dal nulla.

Se le persone hanno dubbi chiedono, io la spiegazione l’ho scritta perché sto parlando con s12a di temperature, l’ho scritta a scopo accademico, non per risolvere dubbi.

frafelix 26-01-2022 12:27

E comunque anche se non di facile comprensione è bello leggere questi post tra voi due che scendete più nel tecnico

Dr.Speed 02-02-2022 01:45

Guardate che numeri ha questa SSD Samsung 830 da 64GB:
222,27298 Petabyte scritti
45,000 Ore accesa



Dite che dovrei preoccuparmi per l'Ultra DMA CRC Error Count?

Nicodemo Timoteo Taddeo 02-02-2022 06:42

Quote:

Originariamente inviato da Dr.Speed (Messaggio 47731277)
Guardate che numeri ha questa SSD Samsung 830 da 64GB:
222,27298 Petabyte scritti
45,000 Ore accesa



Dite che dovrei preoccuparmi per l'Ultra DMA CRC Error Count?

Per me numeri totalmente inverosimili, avrebbe scritto 4 terabyte l'ora per tutta la sua esistenza e non avrebbe alcun settore riallocato? :sofico:

Lasciare stare Hd Tune che per me non è mai stato un programma particolarmente valido, la serie 830 non risulta essere coperta dal Magician, fai un controllo con il solito CristalDiskInfo o HD Sentinel, versione pro portable.

ritpetit 02-02-2022 10:54

Quote:

Originariamente inviato da Nicodemo Timoteo Taddeo (Messaggio 47731296)
Per me numeri totalmente inverosimili, avrebbe scritto 4 terabyte l'ora per tutta la sua esistenza e non avrebbe alcun settore riallocato? :sofico:

Lasciare stare Hd Tune che per me non è mai stato un programma particolarmente valido, la serie 830 non risulta essere coperta dal Magician, fai un controllo con il solito CristalDiskInfo o HD Sentinel, versione pro portable.

In ogni caso un 830 da 64 avrebbe quasi il diritto di essere pensionato.
Io ce l'avevo su un muletto ed era quasi pieno solo con S.O. e programmi.
Un 128 lo paghi 20 euro, su amazon c'è l'860 samsung m2 da 250GB a 40 euro in offerta....

giovanni69 02-02-2022 20:30

Quote:

Originariamente inviato da Dr.Speed (Messaggio 47731277)
Dite che dovrei preoccuparmi per l'Ultra DMA CRC Error Count?

No, se quel valore rimane statico. Vorrebbe dire semplicemente che per un certo periodo avevi il cavo di connessione messo male. Se continua a salire controlla i contatti /cavo.

LentapoLenta 02-02-2022 21:06

Quote:

Originariamente inviato da giovanni69 (Messaggio 47732533)
No, se quel valore rimane statico. Vorrebbe dire semplicemente che per un certo periodo avevi il cavo di connessione messo male. Se continua a salire controlla i contatti /cavo.

A me in passato l’ha fatto un cavo balordo…

giovanni69 02-02-2022 21:08

:mano:

Dr.Speed 03-02-2022 01:12

E' stata su piu di qualche pc quella SSD, ora la tengo solo perche sono curioso di vedere quanto dura, niente dati delicati è giusta per Win 10 :D

max60 03-02-2022 20:00

Quote:

Originariamente inviato da Dr.Speed (Messaggio 47731277)
Guardate che numeri ha questa SSD Samsung 830 da 64GB:

Samsung 830 da 64 gb :eek: ???


Dr.Speed 03-02-2022 22:26

Quote:

Originariamente inviato da max60 (Messaggio 47734062)
Samsung 830 da 64 gb :eek: ???


100€ nel 2012 :cool: l'investimento migliore della mia vita :D

monster.fx 11-02-2022 19:07

Ragazzi vorrei farvi una domanda.
Ma per avere i tempi di accesso delle unità presenti su PS5 che cosa andrebbe fatto lato software o hardware?

So di tempi di accesso praticamente immediati.

Black (Wooden Law) 12-02-2022 17:15

Quote:

Originariamente inviato da monster.fx (Messaggio 47745174)
Ragazzi vorrei farvi una domanda.
Ma per avere i tempi di accesso delle unità presenti su PS5 che cosa andrebbe fatto lato software o hardware?

So di tempi di accesso praticamente immediati.

Non capisco, in che senso? con "i tempi di accesso" intendi la latenza?

RoUge.boh 12-02-2022 22:53

Ragazzi avrei bisogno di un consiglio l'SSD che monto, per me, ha qualche bug/incopatibilità... le ho provate tutte ma se prima con windows 10 succedeva qualche volta volta ora con windows 11 è un continuo problema di NON aggiornamento delle cartelle
le ho provate tutte:
https://www.thewindowsclub.com/deskt...ically-windows

Inoltre sto avendo anche alcuni freeze a richiamo di determinati file.. :muro: :muro: :muro: come lentezza generale...

Alla fine per me il problem è questo singore Adata 8200 pro...

Volevo cambiarlo (se mai lo uso come secondario) stavo valutando

WD 850 o Crucial P5 plus il secondo da amazon.

cosa consigliereste? utilizzo normale nulla di particolare

frafelix 13-02-2022 09:31

Installazione da 0 o sopra win10? Io quando ho cambiato piattaforma avevo dei freeze continui, formattato e ho risolto

RoUge.boh 13-02-2022 22:19

Quote:

Originariamente inviato da frafelix (Messaggio 47746414)
Installazione da 0 o sopra win10? Io quando ho cambiato piattaforma avevo dei freeze continui, formattato e ho risolto

Installazione pulita....:muro: :muro: ma sti problemi li avevo anche (meno frequenti) anche su win 10:muro: :muro:

frafelix 14-02-2022 08:27

Direi allora che l'unica è provare in uno slot m2 diverso se ne hai più di uno, oppure provare un altro ssd


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 18:15.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.