Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Altre discussioni sull'informatica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=8)
-   -   Guida Allo U.P.S. (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1459150)


Burba 24-02-2014 11:00

Grazie Trotto, perdona la mia ignoranza :D Puoi dirmi se quel cavo che ho postato sopra può andare bene come adattatore?

Diels-Alder 24-02-2014 11:01

Quote:

Originariamente inviato da Trotto@81 (Messaggio 40774525)
Vedi il modello SMC1500i oppure SMC1000i.

Per capire in generale differenze della serie SMTXXXXi vs SMCxxxxi?

Prezzi sono tutti altini... Cmq mi caverò anche questo dente! :muro: :muro: :muro:

Trotto@81 24-02-2014 11:18

La differenza tra SMC e SMT è che la prima sere è più consumer rispetto alla seconda, che a parità di VA eroga anche una potenza maggiore avendo di suo delle batterie di capacità maggiore. Inoltre nella serie SMT puoi anche collegare un gruppo di batterie esterne per aumentarne la capacità.
Se vuoi risparmiare ancora vai di BR1500GI o BR1200GI che però sono ad onda sinusoidale approssimata a gradini. Nessun problema per il tuo utilizzo, sia chiaro. Solo che non è mai come avere una sinusoide perfetta, perchè potresti incorrere in qualche prodotto ingegnerizzato da gente poca accorta.

Diels-Alder 24-02-2014 11:21

Quote:

Originariamente inviato da Trotto@81 (Messaggio 40774679)
La differenza tra SMC e SMT è che la prima sere è più consumer rispetto alla seconda, che a parità di VA eroga anche una potenza maggiore avendo di suo delle batterie di capacità maggiore. Inoltre nella serie SMT puoi anche collegare un gruppo di batterie esterne per aumentarne la capacità.
Se vuoi risparmiare ancora vai di BR1500GI o BR1200GI che però sono ad onda sinusoidale approssimata a gradini. Nessun problema per il tuo utilizzo, sia chiaro. Solo che non è mai come avere una sinusoide perfetta, perchè potresti incorrere in qualche prodotto ingegnerizzato da gente poca accorta.

Adesso ci penso un pò su. Alla fine SMC è la via di mezzo tra i due.

Esistono recensioni dei 3 prodotti fatte bene in modo da approfondire?

grazie

Trotto@81 24-02-2014 11:23

Quote:

Originariamente inviato da Diels-Alder (Messaggio 40774697)
Adesso ci penso un pò su. Alla fine SMC è la via di mezzo tra i due.

Esistono recensioni dei 3 prodotti fatte bene in modo da approfondire?

grazie

Non c'è molto su questo genere di prodotti, qualcosina in più se cerchi in inglese. Prova anche su youtube, ma più che scartare il prodotto e farlo vedere in azione non dicono altro.
Se vuoi spendere anche tre volte di meno si può, avresti un prodotto funzionante anche se non qualitativamente equivalente.

Diels-Alder 24-02-2014 11:29

Quote:

Originariamente inviato da Trotto@81 (Messaggio 40774711)
Non c'è molto su questo genere di prodotti, qualcosina in più se cerchi in inglese. Prova anche su youtube, ma più che scartare il prodotto e farlo vedere in azione non dicono altro.
Se vuoi spendere anche tre volte di meno si può, avresti un prodotto funzionante anche se non qualitativamente equivalente.

Ok studio bene. ma l'atlantis serie Hostpower citata poco fa dall'altro utente com'è? ho visto che i prezzi per gli stessi Va sono un pò più bassi.

emergo 24-02-2014 12:01

Quote:

Originariamente inviato da Trotto@81 (Messaggio 40774679)
La differenza tra SMC e SMT è che la prima sere è più consumer rispetto alla seconda, che a parità di VA eroga anche una potenza maggiore avendo di suo delle batterie di capacità maggiore. Inoltre nella serie SMT puoi anche collegare un gruppo di batterie esterne per aumentarne la capacità.
Se vuoi risparmiare ancora vai di BR1500GI o BR1200GI che però sono ad onda sinusoidale approssimata a gradini. Nessun problema per il tuo utilizzo, sia chiaro. Solo che non è mai come avere una sinusoide perfetta, perchè potresti incorrere in qualche prodotto ingegnerizzato da gente poca accorta.

Ci sarebbe anche il SUA1500I, che per caratteristiche credo sia più vicino al SMT1500I ma col vantaggio di essere un po' meno costoso; se no altri UPS affidabili ma di altre marche possono essere quelli della Eaton, CyberPower ed Emerson Network Power che insieme ad APC forse sono i 4 veri grandi leaders internazionali nella produzione di UPS. Io personalmente ho appena ordinato un Liebert PSI della Emerson Network Power (modello PS1500RT3-230) pagandolo 283 €, credo in offerta, dato che a listino sta cmq sui 500: garanzia italiana di 2 anni comprendente anche le batterie ed estendibile a 3 anni.

Trotto@81 24-02-2014 12:09

Quote:

Originariamente inviato da Diels-Alder (Messaggio 40774750)
Ok studio bene. ma l'atlantis serie Hostpower citata poco fa dall'altro utente com'è? ho visto che i prezzi per gli stessi Va sono un pò più bassi.

Sono parecchi più bassi. Funzionano bene, ma hanno il difetto di essere dei fornelletti. Questo incide sulla vita delle batterie.

Burba 24-02-2014 14:11

Ho fatto un paio di test con l'Host Power 851, direi molto soddisfatto, funziona perfettamente e il carico segnalato è ampiamente al di sotto del limite critico (avevo PC con Battlefield 4 avviato, due HD esterni e avevo 2 tacche su 4). Ora, una domanda probabilmente stupida: Normalmente, quando spengo il PC la sera per andare a dormire, chiudo gli interruttori posti sulle ciabatte per non tenere inutili led accesi (tipo quello della ciabatta stessa o sul PC, visto che dormo nella stessa stanza). La mia idea sarebbe di continuare a fare così, cioè spegnere il PC, spegnere con l'interruttore l'UPS e poi staccare l'alimentazione dalla parete. Secondo voi, spegnere e accendere l'UPS una volta al giorno non è un problema, o sarebbe meglio tenerlo acceso sempre? Voi come vi regolate? Tra l'altro questo UPS ha un display che non si spegne mai ed è un vero faro...

Kipe 24-02-2014 18:30

Quote:

Originariamente inviato da Burba (Messaggio 40775733)
Ho fatto un paio di test con l'Host Power 851, direi molto soddisfatto, funziona perfettamente e il carico segnalato è ampiamente al di sotto del limite critico (avevo PC con Battlefield 4 avviato, due HD esterni e avevo 2 tacche su 4). Ora, una domanda probabilmente stupida: Normalmente, quando spengo il PC la sera per andare a dormire, chiudo gli interruttori posti sulle ciabatte per non tenere inutili led accesi (tipo quello della ciabatta stessa o sul PC, visto che dormo nella stessa stanza). La mia idea sarebbe di continuare a fare così, cioè spegnere il PC, spegnere con l'interruttore l'UPS e poi staccare l'alimentazione dalla parete. Secondo voi, spegnere e accendere l'UPS una volta al giorno non è un problema, o sarebbe meglio tenerlo acceso sempre? Voi come vi regolate? Tra l'altro questo UPS ha un display che non si spegne mai ed è un vero faro...

Ho anche io l'HostPower 851. E l'ho sempre spento quando non ho il pc acceso. Quindi di notte l'ho sempre tenuto spento. Alcuni dicono che non faccia bene alle batterie. Ma io dico che nel caso di questo ups, è molto probabile che faccia bene invece, dato che scalda parecchio.

j.plissken 24-02-2014 18:49

Quote:

Originariamente inviato da Kipe (Messaggio 40777030)
Ho anche io l'HostPower 851. E l'ho sempre spento quando non ho il pc acceso. Quindi di notte l'ho sempre tenuto spento. Alcuni dicono che non faccia bene alle batterie. Ma io dico che nel caso di questo ups, è molto probabile che faccia bene invece, dato che scalda parecchio.

E io te lo appoggio........ :sofico:

RS7000 28-02-2014 15:30

Versione "russa" dell'APC Back-UPS ES! :eek: :eek: :eek:



Trattasi del Powercom Spider nelle versioni da 650VA e 1000VA.

http://www.pcm.ru/products/catalog/spider/spider/

A differenza di APC, è un line interactive e dotato di AVR.

Review in russo: http://www.ixbt.com/power/ups/pcm-spd-650u.shtml

Il prodotto è distribuito anche in Italia da CABLOTECNICA

Su ebay si trova, nella versione da 1000VA, a circa 100€.

Un pensierino ce lo farei pure, ero quasi intenzionato a prendere APC, ma quest'ultimo è un semplice offiline e il taglio massimo è di 700VA.

Che ne dite?

bancodeipugni 28-02-2014 19:53

sono tutte shuko non universali

le tripolari con terra non le puoi collegare cosi' come le 16A ma sarebbe il meno

RS7000 28-02-2014 22:06

Quote:

Originariamente inviato da bancodeipugni (Messaggio 40796957)
sono tutte shuko non universali

le tripolari con terra non le puoi collegare cosi' come le 16A ma sarebbe il meno

Infatti è proprio qui che mi viene il dubbio: conscio del fatto che le tripolari italiane non entrano, andranno bene invece le bipolari italiane?
Casse, xbox360 e router hanno la spina italiana bipolare...

bancodeipugni 28-02-2014 22:34

le bipolari si'

RS7000 01-03-2014 10:11

ok, grazie! ;)

Tommy Er Bufalo 01-03-2014 12:03

Ho un APC Back-Ups Es che pochi minuti fa senza motivo ha spento tutto ciò che è protetto dalla batteria e ha emesso un fischio continuo finché non l'ho spento e riacceso. Le altre prese funzionavano. Cosa può essere successo?
Se non è il thread giusto indicatemi dove chiedere grazie :D

Trotto@81 01-03-2014 12:09

Overload?

Tommy Er Bufalo 01-03-2014 15:25

Strano, non l'aveva mai fatto finora.

McGlovin 01-03-2014 17:55

Ciao, da cinque anni ho uno Zinto A800
http://www.online-ups.it/store/zinto-a-800
Inizialmente preso per collegarci un proiettore (per evitare lo shock alla lampada in caso di blackout)
Quando non mi serviva lo spegnevo e staccavo dalla rete.Non non sono un esperto e da quando lo possiedo ho avuto solo l'accortezza di metterlo in carica per 24ore circa ogni 6 mesi/anno sperando servisse a non far scendere a 0 la batteria.Fino adesso i led relativi al livello di carica della batteria sembrano rassicuranti.Prima di caricarlo controllo il livello di carica della batteria tramite i led frontali, e risultano accesi tre su quattro (75% ca mi pare) dopo la carica si accendono tutti e quattro (100%)
Spero che cio' sia indicativo di una batteria acora in buono stato, nonostante i cinque anni, magari perche' l'ho usato poco.

Presi questo modello con onda sinusoidale pura perche' il mio vpr non sembrava sopportare il mio precedente Apc Back Ups con onda approssimata, emettendo un ronzio continuo, e mi fu spiegato dipendesse dall'onda approssimata.Con il nuovo Zinto A800 il fenomeno scomparve.

Ma avendo sul retro tutte connessioni di entrata con femmina VDE, per poter collegare il mio vpr il cui cavo terminava con la shuko dovetti acquistare un nuovo cavo facendo montare una shuko femmina dal lato ricevente (dispositivo/vpr da collegare) e uno spinotto maschio VDE, vaschetta con i tre poli maschi (irreperibile in negozi fisici, lo trovai solo online!) da collegare all'ups.Avrei anche potuto creare un collegamento diretto dispositivo>ups, montando una vde femmina lato dispositivo e il solito vde maschio verso l'ups.
Se questo adattamento fu ragionevole farlo per un solo apparecchio, adesso che dovrei collegare all'ups il pc e anche gli eventuali HDD dovrei avere per ogni unita' quel cavo di adattamento.E francamente mi sembra troppo macchinoso, ci sara' una soluzione piu' pratica e semplice spero.

E si...la logica porterebbe a pensare di collegare magari, come ho gia' letto, una ciabatta all'ups, tranciando e sostituendo con maschio VDE il suo cavo (ma invalidando la garanzia in caso di buona ciabatta, tipo Belkin)
O ricorrere al solito cavo su menzionato che si interporrebbe tra ups e ciabatta, (maschio VDE-cavo-femmina shuko) ma che almeno ne basterebbe crearne uno solo, dal momento che tutte le unita' sarebbero collegate sulla ciabatta (pc,HDD) Ma a quanto ho letto pare sia altamente sconsigliato collegare una ciabatta all'ups, dicono che bisognerebbe collegarci direttamente solo le singole unita', a sentire le istruzioni degli esperti.Pertanto in tale modalita', per un collegamento diretto e semplice l'ideale sarebbe un Ups con entrate femmina shuko, ma esiste? I vari Ups che vedo, quelli classici, a torretta come il mio, hanno tutti prese femmine VDE (...IEC)

Come si risolve?


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 04:23.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.