View Full Version : come funziona un barbecue a pietra lavica?


uvz
24-08-2008, 11:41
So che questo tipo particolare di pietra bisogna riscardarlo poi mantiene per un pò di tempo (quanto?) il calore.
Ma non so come viene riscaldato nei barbecue elettrici. Ho cercato informazioni in giro ma ho trovato soltanto barbecue a gas, a legna ed elettrici tradizionali (si riscal la griglia metallica? come?). Veramente tanti siti fatti male, sono fatti meglio i cataloghi cartacei e un sito Internet ha un milione di potenzialità in più).

Mi sapete dire come viene scaldata la pietra lavica in un barbecue? Si trovano anche nei barbecue elettrici?
Grazie.

raccalo55
24-08-2008, 11:46
perchè non provi la carbonella...

ALIEN3
24-08-2008, 15:03
Praticamente fai un normale barbeque con carbonella e metti sopra la pietra lavica. Occhio che il calore che acquisirà la pietra è elevato: può raggiungere più di 600°C cosa impossibile con il classico fornello a gas (max 250°C). Inoltre il calore ceduto dalla pietra avviene in modo graduale: calcola che quando la uso con il fornello a gas per 1ora e mezzo possiede ancora buona energia per cuocere nonostante il fornello sia spento. Qualche consiglio al volo:

- Non metterci sopra roba ghiaccia quanto è calda
- Per pulirla non usare prodotti chimici: basta un po' di aceto e sale quando è ancora tiepida.
- Se la usi con un fornello a gas procurati uno spangifiamma.

Inoltre vige la regola che più alta sarà la temperatura che acquisce maggiore sarà la durata con cui potrai cuocere. Calcola che la pietra lavica detta Steatite o pietra ollare puà acquisire temperature superiori ai 1000° ma il difficile è arrivarci: carbone e legna ti permettono di arrivare a temperature superiori ai 250°C limite del gas e dell'elettrico.



byezzzzzzzzzzzzzzzzzzzz

Zerk
24-08-2008, 15:31
Come mai il gas arriva solo a 250?

ALIEN3
24-08-2008, 15:35
E' più un limite dato dall'erogatore del fornello: per farti un esempio 1kg di carbonella può darti 8kw\h contro 1,5kw\h di un fornello a gas già abbastanza grande. Praticamente maggior energia ti permette di aver maggior temperatura. Se esistessero fornelli in grado di erogare 8kw\h non ci sarebbe differenze.

byezzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzz

uvz
25-08-2008, 14:32
Inoltre vige la regola che più alta sarà la temperatura che acquisce maggiore sarà la durata con cui potrai cuocere.
In che senso? Si comincia a cucinare quando la fonte di calore (che ha riscaldato la lavica) si è spenta?

Cosa è la carbonella? Una specie di carbone? Non emette fumi?

Jo3
25-08-2008, 15:36
Attenzione : pietra lavica e pietra ollare sono due cose differenti :

La pietra lavica in poche parole e' una pietra ricavata dall'indurimento della lava (come dice la parola..) e' piu' porose e vetrosa della pietra ollare la quale non e' altro che un agglomerato di talco e altre sostanze ce ne conferiscono un peso specifico e una trasmittanza elevata portandola a diventare 5 volte piu' resistente dei mattoni refrattari e quaindi ad accumulare il calore 5 volte di piu'...

La pietra ollare (la classica Pioda) la puoi trovare in vendita anche su Ebay in lastre da 50x30x2 cm.

E' estratta da un solo posto in italia, in Valmalenco, in lombardia.

La pietra ollare ha un indiscusso vantaggio : assorbe i grassi dalla cottura ; per questo a volte viene chiamata pietra della salute.

Devi solo metterla sopra una fonte di calore (fatta con legna, carbonella (non e' nient'altro che legna affumicata, ha il vantaggio di non fare fiamma, cosa indispensabile quando si cucina sulla griglia pena la bruciatura delle pietanze) oppure se vuoi qualcosa di piu calorico, anche carbone.

E' indifferente la tipologia di fuoco utilizzata : in ogni caso la pietra ollare arriva al giusto punto di cottura con qualsiasi comburente (anche legna9.

ALIEN3
25-08-2008, 15:39
Ed io pensavo che lavica e ollare fossero la stessa cosa :doh:

Io comunque possiedo la pietra ollare


Byezzzzzzzzzzzzzzzzzzz

Jo3
25-08-2008, 15:46
Ed io pensavo che lavica e ollare fossero la stessa cosa :doh:

Io comunque possiedo la pietra ollare


Byezzzzzzzzzzzzzzzzzzz


:)

per intenderci, questa e' la piastra di pietra lavica :

http://www.marketingservice.it/piastra/img/piastracottura2trasp.gif

Mentre questa e' una piastra di pietra ollare :

http://i21.ebayimg.com/04/i/000/a8/85/e534_1.JPG

come si vede sono due tipi di pietre che, sebbene di diversa conformazione hanno comunqe la stessa funzione.

Su ebay sono in vendita a 50 euro per piastra.

ALIEN3
25-08-2008, 15:48
Io ho il modello soto soltanto che è rettangolare e la uso direttamente sul barbeque d'estate...in inverno sul fornello di casa :p


Byezzzzzzzzzzzzzzzzzzzzz

uvz
27-08-2008, 16:13
la pietra ollare la quale non e' altro che un agglomerato di talco e altre sostanze ce ne conferiscono un peso specifico e una trasmittanza elevata portandola a diventare 5 volte piu' resistente dei mattoni refrattari e quaindi ad accumulare il calore 5 volte di più...

La pietra ollare ha un indiscusso vantaggio : assorbe i grassi dalla cottura ; per questo a volte viene chiamata pietra della salute.

La accumula 5 volte in più, ma a ritrasmetterlo?

E una volta assorbiti i grassi li riliascia più tardi o li accumula? In questo caso col tempo perde le sue caratteristiche ed è da sostituire (ovviamente intendendo prima della lavica).

uvz
02-09-2008, 16:28
*

ALIEN3
02-09-2008, 17:01
Accumulo: il rilascio avviene in modo graduale ma a quantificare il tempo non saprei. Diciamo che un accumulo di 5 volte superiore lo si può leggere anche così: 5 volte in meno per raggiungere la temperatura di un mattone refrattario quindisprechi meno energia.

Assorbimento: tutto ciò che metti sulla piastra e non viene tolto si assorbe nel tempo. Basta un po' di carta bagnata con aceto per rimuovere grasso o altri residui (quando è ancora un po' tiepida). Una spatola metallica per quello più resistente. assolutamente da evitare sapone o altro: finirebbe inesorabilmente assorbito dalla pietra e ceduto successivamente al cibo cotto.

byezzzzzzzzzzzzzzzz

Jo3
02-09-2008, 17:27
La accumula 5 volte in più, ma a ritrasmetterlo?

E una volta assorbiti i grassi li riliascia più tardi o li accumula? In questo caso col tempo perde le sue caratteristiche ed è da sostituire (ovviamente intendendo prima della lavica).

Lo cede allo stesso modo, ossia in modo graduale.

I grassi vengono assorbiti dalla piastra e poi successivamente bruciati dal calore sprigionato dalla piastra stessa quando non metti piu carne sulla piastra (e' un po una specie di spugna che assorbe i grassi della carne per poi bruciarli completamente).

kronos323
02-09-2008, 19:05
E' più un limite dato dall'erogatore del fornello: per farti un esempio 1kg di carbonella può darti 8kw\h contro 1,5kw\h di un fornello a gas già abbastanza grande. Praticamente maggior energia ti permette di aver maggior temperatura. Se esistessero fornelli in grado di erogare 8kw\h non ci sarebbe differenze.

byezzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzz

forse sbaglio ma credo che sia kw*h

potenza * tempo=energia

ALIEN3
02-09-2008, 19:38
Si unità di misura potenza espressa in kw*h.

byezzzzzzzzzzzzzzzzzz

uvz
03-09-2008, 14:50
Accumulo: il rilascio avviene in modo graduale ma a quantificare il tempo non saprei. Diciamo che un accumulo di 5 volte superiore lo si può leggere anche così: 5 volte in meno per raggiungere la temperatura di un mattone refrattario quindisprechi meno energia.

Lo cede allo stesso modo, ossia in modo graduale.

Quindi non si compensa? Ci mette 5 volte in meno a scardarsi ma poi rilascia il calore "lentamente" e quindi alla fine consuma come un mattone normale? (semplificando)

ALIEN3
03-09-2008, 15:59
+ o - si. Giusto che non consuma quanto un mattone ma di meno (parlando di energia che assorbe).

byezzzzzzzzzzzz

uvz
12-09-2008, 22:03
Alla faccia, 1300 watt il prodotto della Tefal con pietra lavica?
Sono tutti così ciccuacorrente o si può scaldare una pietra lavica anche con molto meno (e SENZA FUMI)?

ALIEN3
12-09-2008, 22:14
Guarda io conosco solo pietre da mettere su fonti di calore (fornelli, fuoco ecc...). Posteresti per curiosità il modello che hai visto?


BYezzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzz

Jo3
13-09-2008, 10:10
Alla faccia, 1300 watt il prodotto della Tefal con pietra lavica?
Sono tutti così ciccuacorrente o si può scaldare una pietra lavica anche con molto meno (e SENZA FUMI)?

E' come una pila o un bicchiere d'acqua : assorbe tot energia, come un volano (ossia si riempie come un bicchiere d'acqua) impiega un po di tempo per assorbirla (vuol dire che tale bicchiere non riesce a riempirsi di botto)

Ha un alto volano termico : ossia immagazzina TANTA energia termica. (e' un bicchiere veramente grosso).

La cede allo stesso modo : ossia in modo graduale (sufficiente abbondantemente per cuocere ) e per lungo tempo. (il bicchiere cede poco per volta un bel flusso di energia termica, visto che e' un ENORME bicchiere)


In cucina, per accelerare i tempi, (per forzare la riempitura del bicchiere) abbondi con l'energia : ergo superando la soglia di riempimento del bicchiere, forzi lo stesso a riempirsi, ma un po d'acqua (energia) cade per terra invece che entrare nel bicchiere.
Piu forzi, piu il bicchiere viene forzato a riempirsi velocemente ma al contempo sempre piu acqua (energia) cade per terra.

Ecco perche sono 1300 Watt : in cucina, non hai tempo di aspettare 1 ora affinche' la pietra sia pronta.

E' chiaro invece che con un barbecue hai tutto il tempo di accendere il fuoco e aspettare che la pietra assorba la giusta dose di energia.

uvz
18-09-2008, 16:00
www.tefal.it
http://www.tefal.it/tefal/products/product/index.asp?category%5Fid=200&dept%5Fid=260&sku=L00093&mscssid=N8AMJ30DKQAD9GWL59NCCJ2A112RFVHB
in caso il link ultralungo non dovesse funzionare, si chiama
Raclette Grill Ambiance
categoria Conviviali

Mia madre ha cucinato in padella della carne. Buona (quando compra qual cosa che si possa definire carne) ma aggiunto che sulla griglia viene molto meglio.
Ogni tanto di domenica andiamo dai parenti e mangiamo la carne sulla brace nel camino. Visto che il fumo della legna nella carne è cangerogeno (giustamente, non è commestibile il fumo, carbone e altro. Gli americano lo sanno bene) mi è venuto in mente la pietra lavica che mio padre comprò anni fa. Ma è piccola ed è più un regalo particolare che qual cosa di utile. Per questo ho aperto questo post. Per cercare un coso quadrato o rettangolare che sostituisse la griglia classica sopra la brace ardente. E il prodotto della Tefal è propio quello che pensavo io. No fumo e altre cose che bruciano ma la pietra lavica che si scalda elettricamente. Ma mi sembra veramente esagerato 1300 watt per cucinare due bistecche. Voi siete a conoscenza di un metodo per scaldare la lavica in maniera più lenta (magari cominciando quando la pasta è cotta) e che consumi molto ma molto meno watt? Ovviamente senza usare carbone, carbonella, legno, etc.

PHCV
18-09-2008, 20:01
non so se ci sia, però ti ricordo una cosa...

1300W per 10 minuti sono 0.22 KWh, se hai qualcosa che impiega 30 minuti per scaldare e consuma (esempio: 500W) consumi 0.25 KWh, quindi non è da considerare solo la potenza "assoluta"! :sofico:

icestorm82
19-09-2008, 12:34
www.tefal.it
http://www.tefal.it/tefal/products/product/index.asp?category%5Fid=200&dept%5Fid=260&sku=L00093&mscssid=N8AMJ30DKQAD9GWL59NCCJ2A112RFVHB
in caso il link ultralungo non dovesse funzionare, si chiama
Raclette Grill Ambiance
categoria Conviviali

Mia madre ha cucinato in padella della carne. Buona (quando compra qual cosa che si possa definire carne) ma aggiunto che sulla griglia viene molto meglio.
Ogni tanto di domenica andiamo dai parenti e mangiamo la carne sulla brace nel camino. Visto che il fumo della legna nella carne è cangerogeno (giustamente, non è commestibile il fumo, carbone e altro. Gli americano lo sanno bene) mi è venuto in mente la pietra lavica che mio padre comprò anni fa. Ma è piccola ed è più un regalo particolare che qual cosa di utile.

:eek:

ALIEN3
19-09-2008, 12:49
uvz cangerogeno il fumo della legna :mbe:

Può essere dannoso il fumo generato da plastiche o se bruci legna impregnata di vernici o rivestimenti. La legna non mi risulta cangerogena.


Byezzzzzzzzzzzzzzzzzz

uvz
19-09-2008, 17:10
Se lo mangi si. ;-)
Negli Stati Uniti è diffusissimo il tumore allo stomaco perchè da loro il barbecau è tradizonale. Visto però l'alta nocività hanno sostituito il carbone con un altro materiale sintetico, ma non essendo commestibile non è cambiato nulla. Le uniche cose ingerite devono essere commestibili, come le uniche cose inalate deve essere "ossigeno", a parte casi eccezzionali di cura, ma che ovviamente non sono lunghe e frequenti.
Anni fa lessi che avevano certificato (chi, forse l'OMS, non ricordo) il legno come cangerogeno. E io che mi incazzai, pensai come cazzo fa un bambino a crescere in una società dove il legno viene certificato cangerogeno. Allora si preoccupavano delle segherie e di quelli che ci respirano dentro. Ma qualsiasi materiale inalato può diventare cangerogeno. Piuttosto che aspettare che varie persone respirino e si ammalino per ogni nuovo materiale trattato in piccole parti, per poi certificarlo cangerogeno, dovrebbero dare regole per l'areazione dei locali di lavoro.