PDA

View Full Version : [AVVISO] Accesso abusivo a reti cablate o WiFi, condivisione ADSL: ILLEGALE!


pegasolabs
28-11-2006, 20:12
Visto il proliferare:

di reti WiFi (purtroppo) sprotette e dei conseguenti thread dove si chiede "c' una rete wifi non protetta ma non riesco a navigare ecc. ecc." e magari anche come FORZARLA se protetta;
di thread nei quali si chiedono informazioni di qualunque tipo inerenti la condivisione dell'ADSL (sia WiFi che wired),

e' opportuno chiarire che:
l'accesso abusivo a reti cablate o WiFi, protette o non protette, ILLEGALE
la condivisione dell'ADSL (definita come "cessione parziale" nei contratti degli ISP, vedi FAQ) costituisce palese VIOLAZIONE delle norme contrattuali (in quanto viola la succitata clausola), anche se avviene con amici e parenti .


Avverto, quindi, che questi thread verranno chiusi e, a seconda dei casi, ci saranno anche provvedimenti disciplinari per gli autori, dato che nel nostro regolamento ben specificato che qualsiasi argomento o atteggiamento illegale SEVERAMENTE VIETATO!

Quindi fate attenzione!

Ilpastore
02-03-2008, 22:18
Art. 615 ter

Accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico

1. Chiunque abusivamente si introduce in un sistema informatico o telematico protetto da misure di sicurezza ovvero vi si mantiene contro la volonta' espressa o tacita di chi ha il diritto di escluderlo, e' punito con la reclusione fino a tre anni.

2. La pena e' della reclusione da uno a cinque anni:
1) se il fatto e' commesso da un pubblico ufficiale o da un incaricato di un pubblico servizio, con abuso dei poteri o con violazione dei doveri inerenti alla funzione o al servizio, o da chi esercita anche abusivamente la professione di investigatore privato, o con abuso della qualita' di operatore del sistema;
2) se il colpevole per commettere il fatto usa violenza sulle cose o alle persone, ovvero se e' palesemente armato;
3) se dal fatto deriva la distruzione o il danneggiamento del sistema o l'interruzione totale o parziale del suo funzionamento, ovvero la distruzione o il danneggiamento dei dati, delle informazioni o dei programmi in esso contenuti.

3. Qualora i fatti di cui ai commi primo e secondo riguardino sistemi informatici o telematici di interesse militare o relativi all'ordine pubblico o alla sicurezza pubblica o alla sanita' o alla protezione civile o comunque di interesse pubblico, la pena e', rispettivamente, della reclusione da uno a cinque anni e da tre a otto anni.

4. Nel caso previsto dal primo comma il delitto e' punibile a querela della persona offesa; negli altri casi si procede d'ufficio.

pegasolabs
27-04-2009, 18:18
Ulteriori approfondimenti legali su wardriving e accesso abusivo alle reti qui:
http://www.consulentelegaleinformatico.it/approfondimentidett.asp?id=162