PDA

View Full Version : Modding Faq! Leggere qui prima di postare


Jimmy3Dita
16-01-2003, 14:24
---- EDIT ----
Il link alla FAQ e' questo:
http://modding.hwupgrade.it/faq.php
E' bene leggerla prima di postare domande in questa sezione, puo' chiarire molti dubbi e far risparmiare il tempo di attesa per una risposta sul forum!
---------------

---- RIEDIT ----
Per tutti quelli che postano thread con scritto "dove posso comprare..." c'e' la sezione link, reperibile a questo (http://forum.hwupgrade.it/showthread.php?s=&threadid=233689) indirizzo, e' un elenco di siti italiani e stranieri dedicati al modding, sia prodotti che guide di ogni tipo.
Chiedo cortesemente di leggerla. ok?
-----------------

Visto che ormai e' un po' che ci dilettiamo nel modding e, soprattutto, la comunity sta diventando sempre piu' "folta" perche' non ci mettiamo li' e scriviamo una faq da mettere in standing sul forum? Siccome spesso alcune domande vengono ripetute all'infinito (del tipo "ho un neon, come faccio ad accenderlo" oppure "a che serve un neon di wood?"), cosi' potremmo creare un documento iniziale di infarinatura.. no?
Ditemi che ne pensate e magari mettete le prime domande!
Ciauz! ;)

Edit:

Vabe' io comincio con le domande che ho letto piu' spesso:

"Cos'e' il modding?" (http://modding.hwupgrade.it/faq.php?id=4)
"Come funziona un neon?"
"Cos'e' un inverter?"
"Cos'e' un neon di Wood?" (http://modding.hwupgrade.it/faq.php?id=32)
"Che differenza c'e' tra un neon ed un Cold Cathode?" (questa non la so neanche io)
"Come si abbassa il rumore di una ventola?" (http://modding.hwupgrade.it/faq.php?id=27)
"Cose' un baybus/fanbus/rheobus?" (http://modding.hwupgrade.it/faq.php?id=19)
"Cos'e' un Dremel?" (http://modding.hwupgrade.it/faq.php?id=21)
"Come si collega un display lcd al computer? E poi che software serve?" (http://modding.hwupgrade.it/faq.php?id=29)
"Come si collega un led ai 12v del molex?" (con opzione "cos'e' un molex".. :D) (http://modding.hwupgrade.it/faq.php?id=30)
"Quali sono i voltaggi che si possono trovare dentro ad un case?"
"Come funziona un rele'?"
"Come si usa il saldatore?" e tutta una parte dedicata all'elettronica

E poi.. boh se me ne vengono in mente altre edito il post.. voi magari aggiungete il vostro contributo, una volta che abbiamo un po' di domande diamo una prima formattata al testo.
Ciao a tutti! :D

Stigmata
16-01-2003, 14:27
io ci sto, se serve una mano sono qua!

EDIT:

"Cos'e' il modding?"

Dicesi modding l'arte di modificare il pc secondo i propri gusti al fine di ottenere una migliore resa estetica o al fine di permettere l'integrazione di altri componenti/periferiche/accessori vari, siano questi abbellimenti estetici o funzionali di qualsiasi genere. Un buco per una ventola, una finestra laterale in plexiglass per vedere dentro al pc, un paio di luci per illuminarlo... modding!

"Come funziona un neon?"
"Cos'e' un inverter?"

"Cos'e' un neon di Wood?"

Un Neon di Wood è un neon che emette luce ultravioletta. Conosciuto anche come Neon UV o Neon Black esso permette di far risaltare il bianco o in genere i colori molto chiari, donando un effetto caratteristico tipo "discoteca". E' possibile utilizzare apposite vernici/spray/liquidi che reagiscono ai raggi UV per ottenere colorazioni particolari. Il Wood non emette molta luce "normale", il suo scopo NON è quello di illuminare come se fosse un Neon normale o una lampadina,ma la sua funzione è di far risaltare i colori di un certo tipo. Non spaventatevi quindi se all'accensione di un Wood non avete tutto il case illuminato, è normale! ;)

"Che differenza c'e' tra un neon ed un Cold Cathode?"

Il Neon normale, chiamiamolo così, è piuttosto grosso nel diametro e inoltre scalda parecchio durante il suo funzionamento, mentre il Cold Cathode scalda pochissimo oltre ad essere di diametro più contenuto.
Ovviamente il minor calore non farà altro che giovare ai nostri amati pc!

ok, ok... è poco, ma è tutto quello che so! :rolleyes:

"Come si abbassa il rumore di una ventola?"

Downvoltando la ventola. Che c###o vuol dire? Semplice, le ventole funzionano a 12 volts e con questa tensione girano ad un certo regime (espresso in rpm, round per minute cioè giri al minuto). Se noi diamo meno volts alla ventola questa girerà ad un regime minore facendo meno rumore, ma spostando anche meno aria e quindi raffreddando meno.
Avete presente i cavetti che escono da una ventola? Ok, sono 2 o 3 a seconda dei modelli. I cavi rosso e nero sono dedicati all'alimentazione mentre il giallo, se c'è, serve per la tachimetria, che è la misurazione del regime della ventola e che permette di visualizzare questo dato tramite il BIOS o tramite software particolari, tipo Motherboard Monitor.
I 12v vengono calcolati eseguendo una semplice sottrazione: il cavo giallo porta i 12v (polo +) e il nero è la massa che ha 0v (polo -). 12 - 0 = 12. Semplice, no? Polo positivo - Polo negativo = Voltaggio. Se al cavo nero della massa (quello della ventola!) noi attacchiamo il cavo rosso proveniente da un molex* del pc avremo 12 - 5 = 7v, dato che il rosso del molex corrisponde ai 5v. Meno volts, meno casino, orecchie felici! ;)

In conclusione:

IL CAVO ROSSO DELLA VENTOLA VA COLLEGATO AL CAVO GIALLO DEL MOLEX E IL CAVO NERO DELLA VENTOLA VA COLLEGATO AL CAVO ROSSO DEL MOLEX.

Attenzione a non fare confusione tra i cavetti, quello giallo della ventola non c'entra nulla!

* = Il molex è il cavetto di alimentazione composto da 4 fili (rosso, nero, nero, giallo) che va infilato nell'apposita presa delle periferiche standard, tipo CDRom e Hard Disk... ce ne sono tanti di cavetti così nel pc e sono facilissimi da riconoscere.

"Cose' un baybus/fanbus/rheobus?"

Se abbiamo un sacco di ventole nel nostro pc avremo per forza anche un sacco di cavi di alimentazione... il guaio è che innanzitutto un sacco di cavi impedisce il corretto ricircolo d'aria nel case e poi tanti cavi sono brutti da vedere, specie se si ha una finestra laterale. Bisogna fare qualcosa!
La soluzione l'ha avuta un certo Cliff Anderson che ha "inventato" il fanbus.

Ma che cos'è un fanbus?

Si tratta di una congegno che permette di alimentare più dispositivi usando una sola fonte (il molex... sempre lui!) mediante un banale circuito.

http://www.fanbus.com/gallery/fanbus4sc.jpg

In pratica il polo + di ogni ventola è collegato al polo + del molex (12v, cavo rosso) mentre lo stesso succede con i poli negativi: ognuno è collegato al polo negativo del molex (0v, cavo nero). In questo modo con un solo input si alimentano più ventole. Facile, no? La scatoletta che contiene il tutto la si può mettere dove si vuole, non c'è problema.

Ehi, prima avete nominato il baybus... cos'è?

Il principio è lo stesso del fanbus: un molex alimenta tante ventole. Però il baybus è più fico: ha degli interruttori che permettono di accendere/spegnere le ventole o di modificarne l'alimentazione a seconda della necessità: 12v se si gioca e magari 7v quando si naviga in tranquillità. Ecco un baybus:

http://store4.yimg.com/I/xoxide_1721_8561663

Ok, ok...questo ha pure le lucette, ma ci arriviamo a quelle!
Gli interruttori permettono di modificare lo stato della ventola: accesa/spenta o veloce/lenta.
E ora qualche schema... anzi no, vi posto il link alla pagina che facciamo prima: http://www.fanbus.com/thelab/Schematics/baybus_schematics.htm... qui trovate tutti gli schemi di cui potete aver bisogno: interruttori per on/off, per variare il voltaggio, per metterci i led eccetera. Ovviamente parte avvantaggiato chi sa qualcosina di elettronica: io sono un somaro e ci ho messo un po' a capire gli schemi... ora mi manca solo di provarci! ;)
(Occhio ai led: dovete metterci una resistenza altrimenti i 12v li fanno saltare, ma non chiedetemi come calcolare le resistenze perchè non lo so! :rolleyes: )

Ho capito, e il rheobus?

E' ANCORA più fico: avete una manopola che si gira e tramite questa potete variare in modo continuo il voltaggio di una ventola... se con il baybus potete ottenere SOLO 7v e 12v, con il rheobus avrete qualsiasi voltaggio vogliate e quindi qualsiasi regime di rotazione della ventola e quindi...? Il livello di rumore che desiderate! Si torna sempre al rumore, eh? ;)
Il trucco sta nell'utilizzare un reostato (rheostat in inglese) che permette di variare il voltaggio, attaccarci una manopolina e il gioco è fatto! Anche in questo caso vi posto un link che vi chiarirà un po' le idee:

http://www.fanbus.com/thelab/rheostat.htm

E' in inglese, quindi attrezzatevi!

Il tutto, sia baybus che rheobus, andrà poi integrato nel frontalino di uno slot da 5,25 (quello del cdrom...) in modo da poter usare il baybus/rheobus in tutta comodità. Esistono tutorial di ogni tipo in rete... qui ho voluto dare un'indicazione di massima, se vi interessa approfondire potete cercare per esempio su google e vedrete che troverete di tutto!

"Mi date qualche link???"

Certo, come no! Allora...

Link a siti italiani

(*) = Siti che fanno anche/solo commercio online di materiale per modding o cmq legato ad esso (componenti, case, illuminazione, materiale elettrico ecc...)

http://www.compuline.it (*)
http://www.epm.it (* materiale elettrico)
http://www.mini-itx.it (* qui trovate gli LCD Crystalfontz)
http://www.overclockmania.net (*)
http://www.pctuner.net (* nella sezione shop (http://www.pctunershop.it), sono inoltre presenti un forum (http://forum.pctuner.net) e una sez. espressamente dedicata al modding (http://modding.pctuner.net))
http://www.supersilicon.it (*)
http://www.swzonesystem.it (*)
http://www.oclabs.com
http://www.insanewb.com (dedicato al raffreddamento ad h2o)
http://www.hwmagic.com (* h2o)
http://www.gioma.it (* h2o)
http://www.pcoverclock.it
http://www.syspack.com (*)
http://www.cooltech.it (* link ai rivenditori, solo h2o)
http://www.wbhouse.it (* h2o)
http://www.deepoverclock.com (*)

Link a siti stranieri

non metto i siti di solo e.commerce dato che si trova di tutto anche in Italia, se proprio li volete lo stesso ditemelo e li inserisco!

http://www.baybus.co.uk
http://www.bit-tech.net
http://www.moddin.net
http://www.gideontech.com
http://hw.metku.net
http://www.modfactor.com
http://www.modthebox.com
http://www.overclockershideout.com
http://www.tech-dreams.com
http://www.virtual-hideout.net
http://www.voidedwarranty.com
http://www.hitechmods.com
http://www.casemodgod.com
http://www.monstercases.com (praticamente è un forum)
http://www.pimpedoutcases.net
http://www.tech-mods.net
http://www.twistedmods.com
http://www.wc101.com


Questi sono i principali siti che conosco, o almeno quelli più aggiornati e che hanno articoli/recensioni/guide di maggior pregio, a mio avviso.
Quasi tutti hanno la pagina "links" o un elenco di siti affiliati, quindi la ricerda di info diventa molto semplice.
Se avete siti ineressanti da proporre postateli pure, li aggiungerò alla lista quanto prima.




"Cos'e' un Dremel?"
"Come si collega un display lcd al computer? E poi che software serve?"
"Come si collega un led ai 12v del molex?" (con opzione "cos'e' un molex".. icon_mrgreen.gif)
"Quali sono i voltaggi che si possono trovare dentro ad un case?"
"Come funziona un rele'?"
"Come si usa il saldatore?" e tutta una parte dedicata all'elettronica[/img][/i]

C4rino
16-01-2003, 15:49
idem..

Stigmata
16-01-2003, 17:17
Admin!!!

perchè non mettere in rilievo questo 3d...può servire a tutti!

Stigmata
17-01-2003, 09:34
UP!

;)

Jimmy3Dita
17-01-2003, 10:31
Ho editato il post aggiungendo alcune domande, magari scrivetene qualcuna anche voi!

Stigmata
17-01-2003, 11:19
Ho editato il mio aggiungento alcune risposte... se avete dei suggerimenti per cambiarle / migliorarle ovviamente non fatevi scrupoli a dirmeli! ;)

Jimmy3Dita
17-01-2003, 14:07
Ottimo! ;) Anche io adesso tiro giu' qualcosa! :D

Moreno Carullo
17-01-2003, 14:22
Originally posted by "Stigmata"

perchè non mettere in rilievo questo 3d... può servire a tutti!

ecco fatto!

bye

Stigmata
17-01-2003, 14:24
Originally posted by "Moreno Carullo"



ecco fatto!

bye

grazie! ;)

Jimmy3Dita
17-01-2003, 14:53
Tanks (fa molto carri armati, ma e' colpa di Battlefield). ;)

Stigmata
19-01-2003, 18:51
belle anche le tue aggiunte Jimmy... che ne dici di modificare il titolo del 3d? Tipo "F.A.Q. sul Modding" o "Mod F.A.Q." in mod-o che lo leggano tutti... ho già visto un 3d di uno che chiede come downvoltare le ventole...

Jimmy3Dita
20-01-2003, 00:41
oook! ;)

Stigmata
21-01-2003, 19:57
nuovi aggiornamenti... messo qualche link per ora solo a siti made in italy...

Stigmata
21-01-2003, 20:27
nuovi aggiornamenti... messo qualche link per ora solo a siti made in italy...

Tat0
21-01-2003, 22:03
Ottimo lavoro!!!!

Stigmata
22-01-2003, 14:19
grazie! ;)

juri
22-01-2003, 20:28
a dare una mano...
"COSA é UN DREMEL"
Il dremel è un attrezo, strumento per hobbistica; è in sostanza un motore elettrico, con un alto regime di rotazione, che può ascillare ,ed essere regolato tramite un cursore sul corpo dell attrezzo,da un minimo di 10 000 giri ad un massimo di 30 000
Questo attrezzo ha molteplici utensili che si possono montare,tramite un mini mandrino,questi possono essere dalle mini frese per incidere,(vetro plastica ,metalli) dischi da taglio , per tagliatre metalli, cilindri abrasivi di varie grane, gommini per lucidature, e tantissimi altri utensili per gli usi piu svariati
da quest'ultima affermazione capirete perche viene spesso usato e nominato dai modders :D
Stavo quasi omettendo un particolare molto importante, date le sue particolari dimensioni, si riesce a fare una moltitudine di cose, infatti oltre ad essre abbastanza piccolo è pure molto maneggevole :D

guardate QUI (http://www.dremeleurope.com/Europe.html)[/url]

Jimmy3Dita
22-01-2003, 22:09
Grande! Verra' inserito quanto prima! ;)
Intanto ho scritto come collegare un led ai 12v del molex

Stigmata
23-01-2003, 10:12
...aggiunti i link ai siti esteri!

ciao!

checo
03-02-2003, 18:14
scusate un attomo, io ho un 8*8 a 12v collegata tramite un passante molex.

è collegata nero al nero, e rosso della ventola al giallo del molex.

adesso ho collegato il rosso della ventola al rosso del molex e va più piano.

zo ho fatto????? :D

juri
03-02-2003, 18:18
me sembra che cosi messa sia a 5 v ma forse mi sbaglio
ciaps

checo
03-02-2003, 19:58
Originally posted by "juri"

me sembra che cosi messa sia a 5 v ma forse mi sbaglio
ciapsa 5v manco dovrebbe partire!

la cosa strana è che il rosso della ventola era collegato al giallo del molex, e quindi teoricamente a 5v!

juri
03-02-2003, 21:33
allora, se attacchi la ventola
nero _nero
rosso_giallo
dovresti avere 12 v
Nero_ nero
Rosso_ rosso
dovresti avere 5 v
invece
nero_rosso
Rosso _giallo
dovresti avre 7 v
credo che cosi sia giusto... però altro nin zo :D:D

checo
03-02-2003, 23:16
Originally posted by "juri"

allora, se attacchi la ventola
nero _nero
rosso_giallo
dovresti avere 12 v
Nero_ nero
Rosso_ rosso
dovresti avere 5 v
invece
nero_rosso
Rosso _giallo
dovresti avre 7 v
credo che cosi sia giusto... però altro nin zo :D:D
Se al cavo nero della massa (quello della ventola!) noi attacchiamo il cavo giallo proveniente da un molex* del pc avremo 12 - 5 = 7v, dato che il giallo del molex corrisponde ai 5v. Meno volts, meno casino, orecchie felici!

In conclusione:

IL CAVO ROSSO DELLA VENTOLA VA COLLEGATO AL CAVO ROSSO DEL MOLEX E IL CAVO NERO DELLA VENTOLA VA COLLEGATO AL CAVO GIALLO DEL MOLEX


decidetevi! :D

io ho fatto rosso rosso nero nero!

chi ha cominciato sta faq la corregga per favore

Jimmy3Dita
03-02-2003, 23:39
IL CAVO ROSSO DELLA VENTOLA VA COLLEGATO AL CAVO ROSSO DEL MOLEX E IL CAVO NERO DELLA VENTOLA VA COLLEGATO AL CAVO GIALLO DEL MOLEX

No.
Il cavo rosso (polo positivo della ventola) va sul giallo del molex, il cavo nero (polo negativo della ventola) va sul rosso. In questo modo hai 7volts.
Se li metti come dici tu la ventola non parte proprio. ;)

Altra cosa importante:
GIALLO=12V
ROSSO=5V
NERO=MASSA

checo
04-02-2003, 09:47
Originally posted by "Jimmy3Dita"



No.
Il cavo rosso (polo positivo della ventola) va sul giallo del molex, il cavo nero (polo negativo della ventola) va sul rosso. In questo modo hai 7volts.
Se li metti come dici tu la ventola non parte proprio. ;)

Altra cosa importante:
GIALLO=12V
ROSSO=5V
NERO=MASSA

quella frase quotata l'hai scritta te!!! :D



cmq da quanto emaerge ho la ventola a 5v, cosa strana è che parte tranquillamente

tanolalano
04-02-2003, 16:52
Forse è meglio leggersi questo post (http://forum.hwupgrade.it/viewtopic.php?t=309712) per frugare ogni dubbio ;)

Jimmy3Dita
04-02-2003, 17:24
AARGHHH SACRILEGIO!! :D:D:D
No non l'ho scritta io quella frase.. :)
Pongo subito rimedio.. :)

E cmq, potreste anche scrivermela qualke domanda.. :mad:

checo
04-02-2003, 17:39
Originally posted by "Jimmy3Dita"

AARGHHH SACRILEGIO!! :D:D:D
No non l'ho scritta io quella frase.. :)
Pongo subito rimedio.. :)

E cmq, potreste anche scrivermela qualke domanda.. :mad:

e che ne so io, non ho mai donwoltato na ventola!

Stigmata
04-02-2003, 19:48
Originally posted by "Jimmy3Dita"

AARGHHH SACRILEGIO!! :D:D:D
No non l'ho scritta io quella frase.. :)
Pongo subito rimedio.. :)

E cmq, potreste anche scrivermela qualke domanda.. :mad:

wooops... :rolleyes: :cry:

juri
04-02-2003, 21:08
quindi alla fine avevo detto bene :p :p ciaoo a tutti

Decagrog
07-02-2003, 20:24
Benee... visto che ancora nessuno l'ha fatto posso provare a darvi qualche consiglio su come saldare :)

Dunque..inanzitutto la bravura di un buon saldatore si misura in base a quante bruciature ci sono sulle dita :p
Scherzi a parte per imparare a saldare decentemente ci vuole molta pratica , spesso agli inizi ci si può scoraggiare di fronte ai grumi di stagno che si posson formare quando perdiamo il controllo del saldatore :D :D :D

Ci sono però alcune semplici regole che possono sicuramente aiutarvi:
1) pulizia
2) Temperatura
3) attrezzatura adatta e spazio


1) La pulizia è sicuramente la cosa + importante quando si salda...non stò parlando delle nostre ascelle ma bensì delle parti da saldare!
Per far si che lo stagno aderisca perfettamente e nel minore tempo possibile , tutte le superfici da saldare (piedini , fili e la punta stessa del saldatore) devono essere belli puliti e luccicanti ...è sufficiente una leggera patina di ossido per impedire allo stagno di attaccarsi , formando così inutili grumi.

2) Un altro punto importante da tenere in considerazione è la temperatura.
Per far si che la saldatura risulti omogenea le superfici da saldare devono essere scaldate il più possibile alla stessa temperatura, se ciò non avviene lo stagno si ammuchierà solo nelle zone più calde , lasciando scoperte le altre..

3) Per la maggior parte dei lavori con piccoli componenti (non smd) è sufficiente un modesto saldatore da 20-30 W con una punta fine, possibilmente a 12V ,(se si dispone anche di un alimentatore)molto + pratico e sicuro.
Lo stagno di solito viene venduto in rocchetti ; il + usato per comuni scopi di elettronica è composto da una lega di 60%stagno e 40%piombo + del collante-disossidante e il diametro più adatto è tra 0.8 e 1,2 mm

SI SALDA!

So che molto probabilmente risulto banale , ma un errore che si fa spesso le prime volte (io lo faccio ancora adesso.. :rolleyes: ) è quello di voler saldare tenendo saldatore,stagno,basetta e chi ne ha + ne metta tutto in un paio di mani , o comunque in una posizione precaria...

Generalmente per saldare dei componenti su una basetta si può procedere così:
-Si prende una basetta con le piazzuole ove saldare già pulite e lucide , si prende il componente (per esempio una resistenza) e si infilano i reofori (i piedini di metallo) nella basetta , solitamente il componente deve rimanere dalla parte opposta delle piste di rame

-Poi si piegano leggermente i reofori in modo che il componente non possa sfilarsi dalla basetta e si li tagliano lasciandoli sporgere di qualche mm (se non si riesce a tenere fermo il componente si può tagliare i reofori successivamente , dopo la saldatura)

-Una volta portato il saldatore in temperatura si riscaldano le parti da saldare toccandole con la punta nel frattempo ( cioè nel giro di 1 sec. :D ) si prende lo stagno e lo si porta a contatto del saldatore , facendone sciogliere quel tanto che basta e si aspetta (sempre pochi secondi)che lo stagno si espanda in modo uniforme..

-A questo punto si toglie la punta del saldatore e si aspetta che lo stagno si raffreddi bene prima di muovere la basetta.
L'operazione di saldatura deve avvenire nel giro di pochi secondi dato che alla lunga si rischia di bruciare il componente

-La saldatura deve presentarsi lucida e ben aderente alla superficie saldata...una saldatura dall'aspetto opaco o cristallizzato in cui lo stagno non si ditribuisce bene e forma una pallina viene chiamata "fredda"...non solo conduce male ma rischia anche di staccarsi! (Le palline possono formarsi anche a causa di troppo stagno..)


Riguardo alle dissaldature è meglio lasciar stare , perchè di solito uso dei metodi poco ortodossi :D
Comunque di solito si può usare una pompetta aspira stagno , una specie di siringa che permette di aspirare lo stagno dalla piazzuola una volta riscaldato..

Urca quanto l'ho fatta lunga ,spero che si capisca qualcosa di quello che ho scritto ,forse sono stato un pò contorto :p

PS: Questi sono solo consigli , non prendeteli come oro colato..è probabile anche che abbia scritto qualcosa di sbagliato quindi se avete dei dubbi o notate degli errori...dite la vostra! ;)

Ciaooo

juri
07-02-2003, 22:22
ciao al conterroneo:D :D bellisiima guida sulla saldatura, meglio di cosi...
aggiungerei, comprate un saldatore di una certa qualità... (il prezzo nn deve essere esorbitante, ma che almeno abbia la possibilita di sostituire le punte, e che se sta acceso perche ve lo dimeticate, nn si sciolga :D :D )
io il mio l'hop pagato 38 000 lire con una punta fine ed una grossa( per la punta grossa nn sono sicuro ...se l'abvevo o me la regalarono allora...)ed è stato acceso 4 ore di filata nessun problema di sorta, la temperatura era sempre quella ottimale.... ciaooooo

Decagrog
08-02-2003, 13:36
Originally posted by "juri"

aggiungerei, comprate un saldatore di una certa qualità... (il prezzo nn deve essere esorbitante, ma che almeno abbia la possibilita di sostituire le punte, e che se sta acceso perche ve lo dimeticate, nn si sciolga :D :D )

Ehehehe... in effetti hai ragione , io da bravo genovese cerco sempre di..ehm..diciamo risparmiare :D... però come dici tu su alcune cose è meglio spendere qualcosina di più ma avere uno strumento che duri nel tempo e che sia anche più versatile

Jimmy3Dita
08-02-2003, 17:30
Grazie! E' in via di pubblicazione.. :)

Darkman
10-02-2003, 23:14
A quando una guida per gli LCD? Magari dove comprarli, come riconoscere se possono andare bene, come collegarli al PC, come usare i vari software...

Stigmata
11-02-2003, 07:17
su come collegarli c'è già su modding.hwupgrade.it
per il resto ci attrezziamo, non temere... ciao!

emcy
13-02-2003, 11:46
Vorrei dire due cosine sul Dremel...
Pur rimanendo indiscusso il fatto che sia un'OTTIMO strumento vassebbe la pena di dire che:

1) Essendo che per le mie tasche è caro, sia l'attrezzo che gli accessori ho ripiegato su una sottomarcha di produzione Asiatica o EstEuropea. Difficile a dirsi.
Sta di fatto che è di ottima qualità (già il peso la dice lunga, non è eccessivo ma sa di molto solido) e che è pienamente compatibile con gli accessori del Dremel. Io l'ho trovato in offerta a 15 euro pluriaccessoriato in un Iper verso primaversa scorsa, ma si trovano anche a Milano in Fiera di Singallia e di certo a Roma a PortaPortese.

2) L'aggeggio è pericolosetto se lo si usa male: consiglio di mettere sempre gli occhialini protettivi, e magari i guanti. Io devo ancora ringraziare Luka, Gabry ed il Saro che mi hanno portato all'Oftalmico e poi in giro tipo Capitan Harlock per tre giorni.... il tutto per una scheggetta di dimensioni davvero infinitesimali!!!

3) Il taglio su metallo va "unto", cioè usate dell'olio sul disco da taglio che usate e lungo tutto il profilo che taglierete. L'olio evita che la polvere di ferro se ne vada in giro, raffredda un pochino i materiali in attrito in quanto assorbe e dissipa parte del calore e fa lavorare meglio il disco da taglio rimuovendo le impurità dal punto di contatto. Io così sul mio case sono riuscito a farci una finestra a forma di Geko!

4) Se il Dremel non Basta... Ci vuole il Segnetto alternativo. Quella cosa che sembra un ferro da stiro (e si passa pure allo stesso modo) con una lama che fa su e giù migliaia di volte al minuto. Ideale per i tagli dritti, lunghi, ampi o con curve larghe. Poco pratico per i fori circolari delle ventole aggiuntive o per i tagli più "artistici" ed elaborati.
Qui vale la pena di stare un filino più sull'Interno del taglio e rifinire in un secondo momento per evitare sbavature.
In questo caso valgono tutte le raccomandazioni del punto 3 e si evidenziani ancora di più quelle del punto 2!!!!

Le foto del mio Geko le troverete su www.emcy.it/pcart/pcart.html

Jimmy3Dita
13-02-2003, 12:14
Grande! Fate ciao a Emcy, ha tutti i requisiti per essere uno di noi!
Perche' non ci scrivi come hai fatto a verniciare le tastiere cosi' bene?

Stigmata
13-02-2003, 13:02
stavo giusto per dargli il benvenuto, mi hai anticipato! ;)

benvenuto sul forum emcy!

emcy
13-02-2003, 14:08
Se la cosa vi interessa ho fatto due articoli su come dipingere le tastiere.
Sono sul mio sitarello alla sezione PCART.
Spiegare tutto qui, magari senza l'aiuto delle foto sarebbe davvero un casino, e non mi rimane che rimandarvi al link

http://www.emcy.it/pcart/pcart.html

Avevo visto lavori spettacolari da chi usava l'aerografo (tipo per caschi o auto o moto) fatti anche su PC ma nulla di "hard", solo colore.
La prima l'ho fatta perche ne volevo una nera, altre le ho regalate...
Ho vosto articoli di gente che ci ha montato dentro una neon-string per fare luce "TRA" i tasti... non male!

Per il come dipingerli, beh, c'è chi ha la mano ferma per il Dremel, io per i pennelli, dati trascorsi sui "soldatini di piombo". Comunque la dote artistica è necessaria solo per rifare i tasti (si, TUTTI!) a meno che uno non riesca ad utilizzare i trasferelli. Io non ho mai provato ma dubito...
Per tutto il resto ci sono un sacco di effetti facilissimi da fare ma molto belli direttamente con la bomboletta/spazzolino da denti/inchiostri particolari etc...

Se avete domande... sono qui!

juri
13-02-2003, 19:14
Un grosso ciaoo e benvenuto :D:D:D:D
ottimi lavori davvero

Yokoshima
16-03-2003, 17:38
Ho 2 nuove domande...
--> Come si fa a verniciare un case?
--> Come si fa a ottenere un effetto satinato sulla superfice di un case riverniciato?

Se mi potete risp mi fate anche un piacere personale. ;) :D

High Speed
18-03-2003, 22:38
Ciao,
vorrei aggiungere una dritta sul downvoltaggio delle ventole...
la procedura esposta ha un piccolisimmo incoveniente, cioè che l' assorbimento (Ampere) sarà superiore e volendo quando le ventole lo consentono è possibile scendere un pelino ancora di un 1 volt...
a patto però di eseguire questa procedura solo x 2 ventole a 12v alla volta.... ecco come...
allora se sappiamo che le ventole in nostro possesso partono ugualmente a 6 volts, occorrerà fare una prova dapprima con un alimentatore comune, possiamo semplicemente tagliare i cavi rossi e neri della ventola che portano come su spiegato rispettivamente i 12v e la massa dal molex e porcedere in quasto modo...
1) tagliamo, appunto, i cavi rossi e neri delle 2 ventole ed avremo 4 cavi che escono dalle ventole 2 rossi e 2 neri...
2) uniamo un cavo rosso di una ventola ad uno nero dell' altra ventola e li annastriamo per isolalarli...
3) riprendiamo 1 dei 2 molex tagliati e
4) riuniremo il cavo rosso libero di una ventola con il cavo rosso del molex ed il cavo nero dell' altra ventola con il nero del molex ed annastriamo il tutto.
risultato avremo collegato le 2 ventole in serie occupando un solo molex ed andranno a 6volts.
ciao a tutti

Jimmy3Dita
20-03-2003, 13:40
Ottimo, aggiornamenti in vista! :)

diafino
04-05-2003, 13:39
Originally posted by "Stigmata"

stavo giusto per dargli il benvenuto, mi hai anticipato! ;)

benvenuto sul forum emcy!

:eek: :eek: :eek: mi hai copiato l'avatar... :mad: :mad:

wilson
04-05-2003, 22:49
Originally posted by "diafino"



:eek: :eek: :eek: mi hai copiato l'avatar... :mad: :mad:
anche a me hanno copiato l'avatar :cry:

Stigmata
05-05-2003, 07:03
Originally posted by "diafino"



:eek: :eek: :eek: mi hai copiato l'avatar... :mad: :mad:

sorry diafino, il tuo manco l'avevo visto... ho semplicemente trovato l'img e l'ho editata, se per te è un problema la cambio appena ne trovo un'altra che mi piaccia ;)

vash79
25-06-2003, 10:52
Cos'è la tecnologia PFC degli alimentatori? A cosa serve? Per gli sbalzi di corrente?
Grazie.

sblantipodi
14-07-2003, 23:06
Originally posted by "Jimmy3Dita"

"Che differenza c'e' tra un neon ed un Cold Cathode?" (questa non la so neanche io)

Il Cold Cathode a differenza del normale neon scalda molto meno ed è più sottile pur mantenendo la stessa luminosità :)

sinadex
13-09-2003, 00:39
Saldature: lo stagno va fuso direttamente sul punto da saldare e mai prima sulla punta del saldatore, perchè il materiale disossidante (contenuto nello stagno) andrebbe a pulire la punta del saldatore anzichè i punti di saldatura

ellerix
02-10-2003, 23:18
Mi trovo completamente d'accordo per quanto riguarda le saldature, MAI lo stagno sul saldatore: io procedo così:

1) Mani ben lavate, lavo la basetta con acqua e sapone, asciugo la basetta e rilavo le mani

2) saldatore ben caldo, se ne avete uno controllato termicamente almeno 400 gradi

3) NON usate una punta fine (tipo quella per SMD), è solo un'impressione quella di saldare meglio, si deve usare una punta di medie dimensioni, diciamo un paio di millimetri. Una punta troppo fine impiega troppo tempo a portarte il calore. Usate stagno diottima qualità.

4) Piazzate la punta del saldatore fra la basetta e il reoforo (la "gambetta" del componente) ed esercitate una leggera pressione.

5) Aspettate un tempo compreso fra 0.5 e 2 secondi (qui vi può aiutare solo l'esperienza), quindi premete lo stagno fra reoforo e piazzola, ma non a contatto del saldatore, diciamo a circa 90 gradi se visto dall'alto.

6) appena lo stagno fonde, fate un mezzo giro attorno al reoforo, ovviamente dalla parte opposta ripetto a quella in cui è premuto il saldatore, mettete poco stagno, appena lo stagno ha affogato la piazzola sollevatelo.

7) Aspettate un attimo e rimuovete, delicatamente, il saldatore dalla piazzola.

Bene, provate un po'.
Spero che i miei consigli siano utili.

Ciao
ellerix;)

fmasta56
10-10-2003, 13:46
Beh, aggiungo anche io qualcosa sulla saldatura:
- la temperatura di fusione dello stagno (meglio, della lega stagno-piombo) è di circa 350°C: il consiglio di usare quella di 400°C va bene genralmente, è un po' pericoloso con componenti delicati tipo i circuiti integrati (se vengono saldati direttamente), i MOSFET e FET (sono tipi di transistor), i diodi e i LED (facili a bruciarsi se ci si sta troppo con il saldatore...); se si ha abbastanza esperienza, la temperatura può essere più elevata in relazione alla velocità di saldatura;
- il maggior pericolo nelle saldature è quello delle "saldature fredde" che, in pratica, sono falsi contatti che spesso daranno problemi nel tempo: una buona saldatura, fatta con stagno buono (lega 60/40 o superiore, almeno 5 fori di pasta salda all'interno) si presenta lucida controluce e con superficie liscia, mai ruvida ed opaca (può essere opaca se si usano sistemi di saldatura professionali, ma non mi sembra questo il caso...);
- in elettronica "sofisticata" qual'è la nostra è assolutamente da evitare l'uso del saldatore "rapido", quello a pistola, per intenderci, che ha potenza troppo elevata (100W almeno) ed è di difficile manovrabilità: meglio un 25-30W a 220V, meglio ancora se termostatato, per chi può una stazione saldante a tem. controllata!
- sui LED: un LED deve essere alimentato a corrente limitata (20-25mA max.), non importa a quale tensione: si può infatti alimentarlo anche con la 220V, purchè si calcoli adeguatamente la resistenza di caduta (R=V*I dove R è la resistenza, V la tensione che deve cadere su di essa, I la corrente che si vuole dare al LED: per 12V, va benissimo una 820Ohm 1/4W, per 5V una 470 Ohn 1/4W e così via....).
Spero di essere stato chiaro e...scusate se mi sono ripetuto (non ho potuto guardare le faq, sono in ufficio ma...non si sappia in giro!). :D :D :D

dany-dm
23-10-2003, 17:15
dico anch'io la mia (a voi decidere se ascoltarmi)

la temperatura di fusione dello stagno e' al di sotto dei 300°, mi pare 250°.

il saldatore deve essere bene pulito, vero, ma cosi' il punto di contatto e' piccolo, e ci mettete di piu' a scaldare divulgando il calore anche sul componente (magari in plastica). consiglio: sciogliet una minuscola goccia di stagno sulla punta del saldatore in modo che esso possa ampliare il punto di contatto.
Se dovete saldare dei fili, ricordatevi prima, di stagnare la parte "spellata" del filo in modo da semplificare e VELOCIZZARE la stagnatura del filo su un'altro componente.


l'inverter viene usato solitamente nell'ambito aziendale, e' un simpatico componente che trasforma la corrente continua in alternata (cosa non semplice).

i Neon non sono altro che dei tubi di vetro riempiti con gas (non mi ricordo che gas), questo gas, al passaggio della corrente si scada e come il tungsteno in una lampadina ad incandescenza, produce luce. (piu' o meno dovrebbe essere cosi'... non vorrei sparare una cazzata.) E mi pare anche che i neon non funzionano a corrente continua, indi, ha bisogno di una trasformazione dalla continua alla alternata.

dany-dm
23-10-2003, 17:28
dimenticavo:

RELE:

Dicesi rele' un'affarino dalla forma solitamente ridotta costittuito da due parti separate:

- bobina

- contatti

alimentando la bobina (magnete elettronico) si attrae una leva che a sua volta chiude o apre 1 o piu' contatti.

insomma, un interruttore con una bobina.

ha la stessa funzione di un transistor ma e' molto piu' grande, e' piu' lento (trascorrono meno di 20 ms tra l'alimentazione e l'effettiva chiusura del contatto), e ofre una separazione galvanica (fisica) tra la bobina e i contatti, alcuni rele' funzionano in ca (corrente alternata)

dany-dm
23-10-2003, 18:18
solitamente gli inverter non trasformano solo la corrente continua in alternata:

1) trasformano la ca in cc (corrente continua)(cosa molto semplice bastano 4 diodi messi in modo da formare un ponte e un condensatore).

2) regolano la tensione e amperaggio

3) ritrasformano la cc in ca modulandone la frequenza.

usato per controllare i motori in ca. Non ho idea di cosa serva un inverter in un computer, mi sembra di averlo sentito che si metteva sui neon ma non avrebbe scopo dato che i neon dovrebbero funzionare anche in cc basta che la tensioni superi i 60 volt. La tensione di spunto (partenza) deve essere magiiore, abbastanza per far fare alla corrente un salto da un capo all'altro del neon. Appena il gas e' attraversato da corrente viene ionizzato e quindi aumenta la sua conduttivita', qui' si puo' abbassare la tensione.

Stigmata
06-11-2003, 09:12

Jimmy3Dita
20-01-2004, 18:19
Domanda:

"Entra un rheobus da 5,25 pollici nel mio Chieftec Dragon che ha lo sportellino?"

Risposta:

"Si' c'entra, male che vada va incassato un po' piu' verso l'interno, l'unico che attualmente ha dato lievi problemi e' il Sunbeam prima versione".

Tat0
27-01-2004, 23:39
Ciao gentaglia! Ho quasi finito il montaggio dei rele per l'accensione in automatico di pompe, wood e altri accessori a 12v che mettero' in futuro.
Circuito protetto da 2 fusibili sui fili del 12 che mando alle bobine e vari morsetti per un comodo cablaggio.
Prossimamente faccio anche uno schemino elettrico ma forse bastano le foto scammuzze del telefonino:

http://www.casartelli.org/images/overclock/40QM0171.jpg

foto 1 (http://www.casartelli.org/images/overclock/40QJ0169.jpg)

foto 2 (http://www.casartelli.org/images/overclock/40QM0173.jpg)

foto 3 (http://www.casartelli.org/images/overclock/40QM0172.jpg)

foto 4 (http://www.casartelli.org/images/overclock/40QM0171.jpg)

foto 5 (http://www.casartelli.org/images/overclock/40QM0174.jpg)

Trovate il tutto in una pagina personale online (http://www.casartelli.org/esperimenti.htm)

Il rele' ha questa sigla: 55.34.9.012.0094 della finder. Regge 7A a 250V, come gia detto la bobina e' da 12v in continua (quindi giallo/nero del molex), il 12v entra nei 2 fusibili ( a dx dei rele') poi, sia il + che il - vengono sdoppiati per far partire simultaneamente i 2 rele' e collegati come da istruzioni cosi:

+ 14
- 13

Appena daremo tensione al 12v il rele' si eccitera' e chiudera' i contatti:
11 - 14
21 - 24
31 - 34
41 - 44

Da questi contatti potete farci passare tensioni fino a 250v ma io ho preferito le 2 differenti tensioni su 2 rele' separati.

Ciao ciaoooo!!!!!

ps
Non l'ho ancora provato quindi non so ancora se funziona!!! :eek: :eek: :p

Tat0
28-01-2004, 20:02
Ho modificato il circuito. i fusibili vanno sul +12v che attiva le bobine e sulla fase del 220v. (non come avevo detto sul + e il - del 12v)

In piu' metto un interruttore 220v per le wood tra rele e lampada.

Ciauuuuz!!!!

Vash88
24-02-2005, 21:22
Aggiungete anche un capitolo sul poliver e plexyglass, magari con qualche consiglio su dove trovarli :cry:

Chojin2501
18-03-2008, 08:28
Aggiungete anche questo :
http:\\www.webtronic.it (http://www.webtronic.it)

Ha un vasto catalogo per quanto riguarda i componenti elettronici e accesoristica in generale, in più qualche cosa anche di informatica.

Saluti

illadro92
21-03-2008, 22:31
vorrei una info!!!

Come si collega un led o più led a un molex dell pc ?

grazie

khael
25-02-2009, 15:56
scusate se riporto su questo th:

avrei bisogno di ricavare 7v stabili dall'ali di un pc:

se io uso questo schema (3a immagine)
http://www.silentpcreview.com/files/images/su_1257.jpg

Ho i miei 7v stabili giusto?

Però nel sito dove ho preso questa immagine c'è un avvertimento:

Bisogna essere assolutamente sicuri che non ci sia corrente che torna indietro nell'alimentatore; significa che bisogna avere un carico nei 5v maggiore del consumo che c'è sulla linea dei 12v altrimenti rischio..
siccome elettronica vs me stiamo 1.000.000.000.000.000. a 1 vorrei stare tranquillo :D

Se io ho un assorbimento di 300ma sui 7v prelevo 300ma sui 12v (circa3.6w) e ne immetto 1.5w nei 5v giusto? perciò dovrei mettere una ventola che consumi 1.5w sulla linea dei 5v giusto?

ma la ventola posso attaccarla ovunque oppure no?

help me please :D