PDA

View Full Version : Heroes Of Might And Magic, III


PGI-Bis
24-06-2007, 21:08
So che è vecchio ma io l'ho preso l'altro giorno. Mal me ne incolse.

Heroes Of Might And Magic III

Genere: fantasy, strategico, a turni.

L'acquisto.

Eravamo lì al Mediaworld io e il Rubbia quando vedo 'sta chicca sullo scaffale dei deprezzati. Guarda qua, gli faccio al Rubi, Heroes Of Might And Magic, III, IV ed espansioni. Ah, per me è troppo difficile, mi risponde lui.

Ora, sarà che è un classico, sarà che son sette euro, sarà che quando ti dicono "è difficile" tu pensi sempre "eh sì, ma io c'ho la tecnica segreta...", fatto sta che piglio e porto alla cassa.

Descrizione del gioco.

In via meramente teorica, controlli uno o più eroi i quali comandano eserciti di vivi, morti ma soprattutto morituri. Ci sono delle citta sparse per la mappa, si conquistano, poi si costruiscono fabbriche e accademie, tane e pozzi, forti e caserme, insomma da fare ce n'è. Occorre accumulare risorse per poter costruire edifici e creature. In giro per il mondo si trovano tesori, miniere, navi colate a picco, la bumba non manca. Ci sono tante fazioni. I non morti, i verdi, i rettili eccetera. Ognuno ha il suo set di costruzione e creature. Con tutto 'sto ben di dio di gameplay, mi lancio nella sfida.

Esperienza di gioco.

Non ho provato il multiplayer ma una partita contro il computer è come giocare a scacchi contro Kasparov, con lui che ha otto regine e tu usi i pezzi della dama che ti sei portato da casa.

Alla prima partita vado all'arrembaggio. Tiro su venti nani ed esploro. Dopo cinque turni che son in giro a raccattare roba vedo il PC che gira col suo omino. Al grido di "baffo, ora ti concio per le feste", attacco. Io ho quindici di quelli che pensavo essere nani, lui ne ha otto più dieci centauri. Quando i nani vengono a contatto ne scopro la definizione:

Controllato dal computer: mitologica creatura dotata di grande forza e coraggio in battaglia.
Controllato dal giocatore: uomo di bassa statura.

I miei venti uomini di bassa statura agitano le braccia e gliene seccano uno ma perchè stava già male prima. I suoi mi tirano una caraffata che pronti via son già con le mutande in mano. Mi travolge i rimasugli coi centauri e buonanotte al secchio.

Quella volta della campagna.

Questa la dico subito perchè è meravigliosa. Ci sono le partite singole e le campagne. Faccio la prima campagna col barbaro. Si apre lo schermo, ho l'omino in un angolo che può solo fare cinque passi in avanti. Li faccio mi trovo di fronte un manzo a cavallo. Mi guardo in giro, devo per forza attaccarlo.

Io ho cinque orchi e otto goblin, lui ha venti orchi a cavallo, quindici goblin guerrieri, dieci capitani degli orchi, e una balestra. Muove per primo, mi tira un fulmine sui goblin, gli orchi me li secca con i capitani, ah ah ah, il tuo eroe è morto, pirla, hai perso la campagna.

Praticamente il mio eroe non l'ho neanche visto, una meteora. Che divertimento è stata quella campagna!

Campagna dei verdi.

Lui controlla Almus Infernus e tutti i suoi fratelli, a me da un Giovanni Barattolo che come lo vedi ti vien voglia di mandarlo a quel paese.

Faccio crescere le due città che Renzo Piano può andare a nascondersi. Tiro su un esercito che i vampiri se la fanno sotto a vederlo. Prendo 'sto Giovanni e lo mando a esplorare i pascoli a nord finchè incontro il PC che scorrazza col suo omarino.

Io son lì con centoventi centauri, ottanta nani, quaranta elfi arcieri, venti pegasi, dodici alberi menacazzotti e quattro unicorni. A varietà noto che lui sta messo più o meno come me. Ha "a lot" di questi, "a pack" di quelli, poi vedo "throng" e "throng". Eccheè 'sto throng, mi chiedo? Tanto sono una potenza, al grido di "baffo, ora ti concio per le feste", attacco.

Allora, la tronga son duecento e passa spiriti e trecento scheletri. Poi ha cento di tutto, balestra, carro delle munizioni e tenda di guarigione.

Siccome son mago, spendo venti dei miei trenta punti mana per tirare un morale a tutte le mie truppe. Mando avanti gli alberi che fan quattro caselle a passo. Al primo passo gli tira un fulmine, morti quattro. Al secondo passo altro fulmine, altri quattro. Terzo passo, terzo fulmine, insomma gli alberi me li pota che ancora non ha tirato una pernacchia.

Muovo i centauri che son rimasti perchè tra balistate e sulfumigi di centoventi che erano ne ho si è no sessanta, arriva la tronga di scheletri e ciao ciao. Intanto il computer continua a tirare magie come se avesse secchiate di mana. Io son mago e parto con trenta punti mana che li consumo per accendermi una sigaretta, lui è praticamente una centrale dell'enel.

Riassunto delle puntate successive.

Sei lì con un esercito che hai tirato su riducendoti con le pezze al culo. Vinci uno scontro con uno dei suoi eroi perchè per un attimo sei diventato il figlio segreto di Napoleone Bonaparte e PAF, te ne trovi lì un altro, due volte più forte del primo. Mentre stai a prendere botte da orbi col tuo disgraziato che ti fa una pena dell'accidenti, ti aggira con tre eserciti e attacca le tue città. Ovviamente, siccome per tirar su il tuo esercito hai raccattato anche i topi dalle fogne, le tue città sono difese dalla speranza. Così resti col tuo eroe a trentamila miglia di distanza che corre a casa ma ogni due cespugli salta fuori uno dei suoi che ti decima le truppe. Quando arrivi al forte hai tre picchieri che ne han prese così tante che coi bozzi che hanno sembrano goblin, ti lanci all'assedio perchè è l'ultimo turno e sui muri del castello non ci lasci neanche i denti.

Se avete la stessa fazione, c'è il fattore nano:

lui ha il mago, potentissimo evocatore di fulmini e saette, tu hai il magone, una tristezza che ti piglia subito dopo aver avviato la partita;
lui ha i lich, grandiosi stregoni non morti, tu i lichis, quei frutti esotici con la buccia dura e un seme grosso il doppio della polpa;
lui ha il drago di ghiaccio, che mena il doppio dei duecento che incassa, tu hai il drago pulisan, quello che tira via il calcare dal cesso;
lui ha gli unicorni, che mordono, scalciano sputano, tu hai gli unicornuti, che quando si fanno ammazzare come fessi da quattro goblin in croce non gliele mandi a dire.

Gli Artefotti.

In giro per il gioco ci sono degli artefatti che uno può raccogliere dopo aver sconfitto grumi di bestie più o meno forti. Tu tiri su da terra quattro carabattole, tipo le ciabatte dell'allegria o il cuscino scaldapiedi, lui ha cinquanta artefatti che i due che fanno più schifo sono la corazza di robocop e la spada di re artù. Si possono anche comprare ma naturalmente tu hai sempre una coperta che se la tiri sulla testa ti prendono i geloni ai piedi, se ti copri i piedi ti si formano i ghiaccioloni sotto al naso. O compri l'artefatto o quei cinque zanzaroni che magari ci tiri a campare per un altro mezzo turno... son scelte difficili.

Metà a me e l'altra metà anche.

Ora non voglio farne una questione di soldi che sta sempre male... ma 'sto gioco è proprio bastardo. Se crei tutte le costruzioni non hai i soldi per comprare i mostri che producono. Così ti trovi con dieci quindici arcangeli in attesa di essere comprati, orde di balestrieri, e le guardi perchè costano un botto e tu non hai neanche i quattrini per una ciotola di lenticchie bollite.

Bene, arriva lui, ti ammazza quel disperato che avevi lasciato a difesa del castello e conquista la città. Tu torni indietro lo stesso turno con l'esercito più forte che stava cercando di raccogliere due centesimi da terra... e ti trovi la città difesa dai tuoi quindici arcangeli più le tonnellate di altre bestie che avevi in coda. Perchè il PC gioca col conto alla caiman mentre tu devi fare la carità ai bordi della strada.

L'assedio.

Quando assedia le tue città, lui ha una catapulta che, siccome ha conquistato l'abilità, tira due colpi di precisione, ti abbatte il muro al primo turno e da lì in poi entra a ondate e tu stai lì come un pugile suonato sotto una gragnuola di colpi.

Quando tu assedi hai 'sta catapulta che tira un colpo a metanopoli, uno sullo stretto di messina, l'altro per caso centra il muro e fa si e no una crepa. Intanto i suoi arcieri sui bastioni decimano gli assedianti mentre lui, ovviamente, vomita fulmini manco avesse messo le dita nella presa di corrente. Se fai tanto di mandare dentro alle mura una bestia che vola gli si appiccicano addosso le tronghe che te la fan fuori come piranha con una coscetta di pollo.

Che poi quando lui conquista una tua città si trova ovviamente per le mani Metropolis, con le fabbriche che sgranano tronghe di Superman. Quando ne prendi una delle sue ti ritrovi con una baracca in mezzo alla valle degli orti che non son pronte neanche le pannocchie.

Conclusione.

Note positive: è vario, dura tanto e acchiappa.
Note negative: dopo un po' che arranchi ti fa proprio girare le nocciole.

]Sim085[
07-07-2007, 10:16
QUOTO in tutto e per tutto, e dopo averlo finito (chi si ricorda più in quanti mesi?? :eek: ) grazie all'ausilio delle cheat (x i money), posso solo dire che sto gioco è a dir poco impossibile da finire..a meno che non siate Kasparov..:rolleyes:

Ps volete qualcosa di ancora più assurdo? Provate Caesar 3.. costruisci una struttura (scuola per gladiatori, colosseo, orto..), la circondi di centri di ingegneria..e questa cosa fa? Crolla :eek:

The Great
15-08-2007, 15:01
Non ho giocato a Homm4, ma ho passato mesi e mesi con Homm2 & Homm3. A livello di difficoltà più alto il computer ha effettivamente dei vantaggi (diciamo pure che bara...), ma la serie Homm rulla di brutto!

Comunque ho scritto qui non tanto per dire questo, quanto per fare i complimenti all'autore della recensione: scritta veramente bene e con uno stile "gustoso"! Per caso lo fai di mestiere??

Io attualmente sono il caporedattore di www.iniziopartita.it e sinceramente questo tuo articolo vorrei farlo leggere ai miei redattori per far vedere loro come scrivere un pezzo coni fiocchi! Complimenti ancora :cool:

Se un giorno volessi recensire qualche gioco fammi un fischio (musciate@tiscali.it), ti assumo al volo!

Er Monnezza
15-08-2007, 15:08
Non ho giocato a Homm4, ma ho passato mesi e mesi con Homm2 & Homm3. A livello di difficoltà più alto il computer ha effettivamente dei vantaggi (diciamo pure che bara...), ma la serie Homm rulla di brutto!

Comunque ho scritto qui non tanto per dire questo, quanto per fare i complimenti all'autore della recensione: scritta veramente bene e con uno stile "gustoso"! Per caso lo fai di mestiere??

Io attualmente sono il caporedattore di www.iniziopartita.it e sinceramente questo tuo articolo vorrei farlo leggere ai miei redattori per far vedere loro come scrivere un pezzo coni fiocchi! Complimenti ancora :cool:

Se un giorno volessi recensire qualche gioco fammi un fischio (musciate@tiscali.it), ti assumo al volo!

io ho giocato a Heroes V + Espansione, la meccanica di gioco è identica, devo dire comunque che mi sono piaciuti molto, le battaglie sono come delle partite a scacchi, bisogna solo affrontarle quando si è preparati, cioè con i pezzi giusti

Mighty Max
02-09-2007, 20:25
Che bei ricordi :cry: il 3 e il 4 me li son sparati giocati e vinti in tutte le salse senza cheat, un lavoro non facile ma una gran soddisfazione soprattutto se ammazzi un paio di draghi con i nani :sofico:
Il 5 ma non mi ha preso nemmeno un pò, il meglio rimane il 3 quanto multy che mi son fatto nostalgia mode on :D