PDA

View Full Version : Silenziare dissi x athlon 1600+


Terix
12-11-2005, 11:07
Ciao a tutti,

ho un serverino che uso per varie cosette (web server, mulo, etc) e dato che vorrei tenerlo acceso anche la notte, ho provato a silenziarlo un p.
Ho preso 2 ventole papst (8412NGLLE) 80x80 a bassissimo numero di giri e 2 papst (8412N/2GLE) 80x80 con sensore termico (sempre a bassi giri).
le due ultrasilenziate sono in uscita, una al posto di quella dell'ali... ho sostituito il coperchio di quest'ultimo con una griglia metallica per favorirne il circolo d'aria.
Una ventola con sensore l'ho messa in ingresso col sensore sull'hd montato subito dietro mentre l'altra l'ho messa sul processore, con un dissipatore tarato per athlon 2800+... il risultato che di giorno il pc non si sente praticamente per nulla, ma la notte (con un maggiore silenzio) fa abbastanza rumore... ho appurato che il problema sul processore, ma non so cosa fare per ridurre il rumore senza spendere un patrimonio... mi sono procurato il fanmate della zalman, sperando che ridurre il numero di giri potesse avere il giusto effetto, ma non ho udito significativi cambiamenti... cos'altro posso provare?

Il Cimmero
12-11-2005, 13:00
mmm hai messo un sacco di ventole :) io ho un arctic e a 5v quasi ma non completamente inudibile, secondo me l'unico sistema downvoltare e raffreddare passivamente, con le ventole che hai messo dovresti avere una buona aereazione nel case e non credo ti servirebbe anche la ventola sul processore
il problema cmq sono anche le vibrazioni degli hd e delle ventole, prima non le avvertivo adesso stanno diventando fastidiose...

Dumah Brazorf
12-11-2005, 14:03
Purtroppo il 1600+ scalda esageratamente per la sua frequenza operativa, ci dovuto in gran parte alla sovralimentazione di 1,75V tipica dei Palomino. Riuscire ad abbassare a 1,55-1,65V lo renderebbe meno caloroso permettendo di tenere le ventole ancora + basse...
Il problema che se la mobo non permette la gestione del vcore da bios c' da agire sui ponticelli del processore, con tutti i rischi del caso...