Galaxy S, lag e file system: la posizione di Samsung

Galaxy S, lag e file system: la posizione di Samsung

In rete Samsung Galaxy S presente in molte discussione per gli evidenti problemi d 'lag', ritardi e schermate nere nel passaggio tra applicazioni. Abbiamo analizzato il problema, le soluzioni e abbiamo interpellato in merito la stessa Samsung

di pubblicato il nel canale Telefonia
SamsungGalaxy
 

Un problema legato al File System?

Gli utenti più evoluti, quelli che possiamo tranquillamente definire gli 'smanettoni', trovandosi di fronte a questo tipo di problematiche hanno cercato di andare a fondo nella questione per capire l'origine del problema del Samsung Galaxy S e le possibili soluzioni. Visto che il terminale adotta il sistema operativo Android (Eclair 2.1 all'uscita che sarà aggiornato a 2.2 Froyo, anche in Italia, a partire da metà novembre), che si caratterizza anche per l'ampia community di sviluppatori, il lavoro della ricerca dell'origine del problema ha potuto contare su molte risorse e ha potuto in breve tempo arrivare a determinare il probabile responsabile.

La colpa del 'lag' viene all'unanimità attribuito al File System utilizzato per la partizione da 2GB che contiene le applicazioni installate sul terminale. Stando alle informazioni presenti in rete sarebbero le proprietà del File System RFS di Samsung a provocare i ritardi, in particolare per le ricadute sulla gestione dei processi e dell'accesso ai file quando più applicazioni vengono utilizzate in multitasking.

Individuato il problema le diverse community si sono mosse per provare a trovare una soluzione. One Click Lag Fix e Voodoo LagFix sembrano quelle più in voga tra gli utenti, anche perché disponibili come applicazioni su Android Market: in pratica l'applicazione automatizza i passaggi necessari per il fix, permettendone l'uso anche agli utenti meno esperti e non avvezzi alle procedure che solitamente comporta l'applicazione di questo tpo di fix.

In pratica le soluzioni sostituiscono il file system con uno più semplice e, a detta di chi ha sviluppato le applicazioni, andando a risolvere i problemi citati più sopra. In realtà non avviene una vera e propria sostituzione, ma vengono create nella parte di memoria dedicata alle applicazioni una o più partizioni caratterizzate dal file system diverso (in molti casi ext2), partizioni dove vengono spostate ed eseguite le applicazioni.

 
^