Mobile World Congress 2009: touch, ambiente, WiMAX e LTE

Mobile World Congress 2009: touch, ambiente, WiMAX e LTE

Sono diversi i temi caldi che hanno caratterizzato il Mobile World Congress che si è da poco chiuso a Barcellona. Resta alta l'attenzione sui telefoni senza tastiera e sulle interfacce full touchscreen, sulle nuove tecnologie di connessione e sull'ambiente

di pubblicato il nel canale Telefonia
 

Introduzione

Se negli anni scorsi la kermesse catalana era stata la vetrina per il lancio di importanti terminali, alcuni dei quali con importanti elementi di novità e discontinuità rispetto al passato, il Mobile World Congress 2009 è stato caratterizzato da un'attenzione focalizzata maggiormente sui servizi, a cui i terminali si affiancano come complemento, per un'esperienza utente a tutto tondo.

Mentre negli anni scorsi i produttori hanno fatto gara a proporre le piattaforme hardware più performanti, le reti più veloci e le esperienze grafiche più coinvolgenti, in questo 2009 la parola chiave è stata l'integrazione dei servizi. Non più terminali fatti per stupire, ma pensati come portale d'accesso a una esperienza mobile a 360° preludio della 'vita connessa'.

Una delle parole più utilizzate nei keynote, nelle interviste e nelle conferenze stampa è stata 'crisi' nel bene e nel male. La crisi come necessità, ma anche opportunità di ridurre i costi, la crisi come obbligo e nel contempo spinta positiva verso tecnologie 'green', come l'uso dell'energia solare. Ogni azienda ha voluto mettere in evidenza come i suoi nuovi prodotti e servizi fossero la risposta giusta per superare la crisi economica a livello mondiale.

Internet mobile è una realtà tangibile in un numero sempre più alto di paesi e il Mobile World Congress è stata la vetrina ideale per produttori piccoli e grandi per mettere in mostra le proprie novità, per aprire al cellulare mondi e scenari ben più ampi di quanto possibile sfruttando le sole capacità hardware dei terminali. Anche le tecnologie a banda larga mobile si sono presentate focalizzandosi su questo aspetto, come opportunità per fare viaggiare dati sulla rete cellulare, risparmiando tempo e risorse, prendendo le distanze, in molti casi, dalla rincorsa al record di velocità a cui si è assistito negli anni scorsi. Anche quelle aziende che hanno puntato sul record l'hanno fatto mettendo l'accento non tanto sul dato di banda, ma soprattutto presentando i servizi e le opportunità di business complementari alle nuove tecnologie di connessione.

 
^