Tariffe UMTS a confronto

Tariffe UMTS a confronto

Le nuove promesse legate all' HSDPA, la sempre maggiore disponibilità di telefoni UMTS e ancora l'imminente integrazione di queste tecnologie sui notebook creano molta attesa negli utenti. Abbiamo realizzato un breve confronto dell'offerta UMTS dei vari gestori per la navigazione in internet: nessuna vera flat e qualche insidia da tenere d'occhio.

di pubblicato il nel canale Telefonia
 

Vodafone

Anche l'offerta Vodafone è abbastanza lineare e di immediata comprensione. La base è costituita da una tariffa a tempo calcolata sulla base di sessioni da 15 minuti ciascuna, che va sotto il nome di 'tariffa Mobile Internet a Tempo'. Per la navigazione GPRS ogni sessione di 15 minuti costa 50 centesimi di euro (0,50€), per un totale di 2€ l'ora, mente invece per la navigazione UMTS e Super UMTS Broadband (velocità massima dichiarata 1,8 Mbps) viene addebitato 1 euro a sessione, per un totale di 4€ l'ora. I prezzi, come chiaramente indicato, sono comprensivi di IVA. Da notare che è esplicitamente indicato anche che 'il costo viene addebitato anticipatamente', quindi all'inizio della sessione, 1 minuto di connessione costa come 15 minuti e allo scattare del quindicesimo minuto e un secondo viene addebitato tutto il costo della sessione successiva.

A questa tariffa base è possibile associare un piano tariffario speciale che, al costo di 30 euro al mese offre 100 ore di navigazione comprese nel prezzo. Anche in questo caso, e citiamo quanto al 6 febbraio sul sito Vodafone, 'Le ore di navigazione incluse nell'offerta sono conteggiate in base a sessioni di tempo della durata di 15 minuti'. Questo vuol dire una connessione di 15 minuti e un secondo viene contata come mezz'ora di navigazione nel computo totale. Da notare come il costo e la durata delle sessioni diano chiaramente indicati nella descrizione dell'offerta e la loro lettura non è demandata a clausole poste in fondo all'offerta. Certamente il meccanismo può apparire sibillino, soprattutto in caso di caduta della connessione e successiva riconnessione. Non è poi specificato quale sia il momento in cui il timer comincia a contare il tempo della sessione, se dal momento dell'effettiva connessione o se già dalla fase di negoziazione. Il traffico effettuato oltre la soglia delle 100 ore ha una tariffazione più conveniente di quella base: ogni sessione GPRS costa 37,5 centesimi di euro, per un totale di 1,5€ l'ora, mentre la navigazione in UMTS costa 50 centesimi di euro a sessione, 2€ l'ora.

La tariffa comprensiva dei 30 euro di navigazione viene automaticamente attivata in caso di acquisto a prezzo agevolato dell'Internet Box o della Connect Card Super UMTS; il primo è un modem HSDPA/UMTS che dialoga con il computer tramite la presa USB, la seconda ha le stesse funzioni, ma è una scheda del tipo PC Card. In entrambi i casi il costo del dispositivo è di 49 euro, mentre non cambia il costo del piano di traffico dati. La durata minima dell'impegno è di 18 mesi, in caso di recesso prima di tale termine l'utente è tenuto a pagare una penale di 150€.

Come nel caso di Tre tutte le informazioni sono state ricavate navigando sul sito Vodafone, poiché al telefono non è possibile contattare un operatore componendo il numero 190, che rimanda per ulteriori informazioni al sito oppure ad un punto vendita. Da sottolineare però come in questo caso le informazioni disponibili tramite il risponditore automatico siano esaustive e complete rispetto a quanto pubblicato online. Unica pecca un messaggio che (fino al 06 febbraio 2007) invitava l'utente intenzionato ad attivare la promozione a chiamare entro il 30 novembre 2006.

 
^