Samsung Galaxy Tab S5e, recensione: è questo il miglior tablet Android?

Samsung Galaxy Tab S5e, recensione: è questo il miglior tablet Android?

Samsung Galaxy Tab S5e si configura come una soluzione dal buon rapporto qualità-prezzo all'interno di una fascia di mercato in cui le proposte sono pochissime. E il rapporto qualità-prezzo è effettivamente molto allettante, soprattutto se si considerano lo street-price e la presenza di un display SuperAMOLED di ottima qualità. Nella pagina trovate tutte le nostre considerazioni sul nuovo dispositivi dei coreani.

di pubblicato il nel canale Tablet
SamsungGalaxy
 

Recensione Samsung Galaxy Tab S5e

Quella dei tablet è una categoria in perenne fase di stallo. Il ciclo di vita dei vari prodotti è particolarmente lungo e sono rimasti pochissimi produttori top ad aggiornare le proprie line-up. Google ha già dato forfait e a parte Apple, Samsung e Huawei non sono molti i grandi nomi del settore tecnologico a investire su questa tipologia di prodotto. Ma non sarebbe corretto dire che i tablet sono prodotti inutili: da una parte abbiamo smartphone con display sempre più grandi, ma dall'altra l'esperienza d'uso offerta da un tablet è immancabilmente di maggiore qualità. Nella navigazione online, nella consultazione e nella stesura di e-mail e, soprattutto, nella riproduzione multimediale, i tablet possono ancora dire la loro e contrapporsi ai più piccoli smartphone.

[HWUVIDEO="2695"]Samsung Galaxy Tab S5e: anteprima del nuovo tablet[/HWUVIDEO]

Quelle che abbiamo menzionato sono attività che Samsung Galaxy Tab S5e vuole svolgere alla perfezione, ponendosi in diretta competizione con il nuovo Apple iPad Air spingendo soprattutto sulla propria tecnologia SuperAMOLED per il display e sulla multimedialità in generale. Sul fronte delle caratteristiche tecniche abbiamo un display con diagonale da 10,5" a risoluzione 2560x1600 pixel, portato in vita da un processore Qualcomm Snapdragon 670 octa-core con frequenza operativa massima di 2 GHz. Lato memorie abbiamo 4GB di RAM e 64GB di spazio di archiviazione espandibile via microSD fino a un massimo di 512GB. Il tablet viene proposto in versione solo Wi-Fi e in versione 4G LTE, che ha in più un modem e un vano per la scheda SIM dedicato (quindi esclusivo e non condiviso con la microSD).

Le fotocamere non sono molto ricercate, come del resto avviene con la stragrande maggioranza dei tablet in circolazione. Abbiamo un solo modulo al posteriore con sensore da 13MP e obiettivo f/2.0, capace di registrare anche in 4K a 30 fps, mentre all'anteriore la fotocamera è da 8MP con obiettivo f/2.0 e può registrare in Full HD. La batteria integrata da 7.040 mAh si ricarica rapidamente con l'adattatore offerto in dotazione da 18W. Manca il jack audio da 3.5mm, caratteristica sorprendente se si considera la vocazione multimediale del dispositivo. In compenso troviamo quattro speaker stereo ottimizzati da AKG e Harman Kardon, e c'è il supporto al Dolby Atmos.

Abbastanza standard la dotazione di tecnologie per la connettività: abbiamo una porta USB Type-C, il Bluetooth proposto in versione 5.0 e il Wi-Fi ac dual-band. Il tablet di Samsung inoltre può collegarsi alla rete GPS con le tecnologie A-GPS, GLONASS, BDS e GALILEO, e ha anche un connettore magnetico per la connessione rapida e senza necessità di configurazione con periferiche dedicate. Infine sono due le soluzioni integrate per la sicurezza: su uno dei due lati, dentro il tasto Home, troviamo un sensore d'impronte, ma è supportato anche lo sblocco via riconoscimento facciale.

Per la prima volta su un tablet Samsung troviamo Bixby nella versione 2.0 già integrato sull'interfaccia One UI basata su Android 9.0 Pie. L'utente può controllare diverse attività con la voce, anche in italiano, e può gestire tutti i dispositivi smart collegati con l'assistente attraverso il tablet. In più si può utilizzare il piccolo sistema come se fosse un PC attraverso la modalità DeX. Tutte le feature vengono racchiuse all'interno di un dispositivo estremamente interessante in quanto a dimensioni: Galaxy Tab S5e è infatti spesso solo 5,5mm (meno di uno smartphone) e pesa 400 grammi.

È facile da portare in giro e da trasportare, anche se le dimensioni dovute al display dall'ampia diagonale possono rappresentare in alcuni casi un ostacolo. Samsung ha fatto il possibile per eliminare le cornici mantenendo lo "screen-to-body ratio" a quasi l'82%, ma definire Galaxy Tab S5e un tablet in assoluto compatto sarebbe un errore.

Indice dell'articolo

Specifiche tecniche


Samsung Galaxy Tab S5e
OS (al lancio)
Android 9.0 Pie con One UI
Processore
Qualcomm Snapdragon 670 @ 10nm
2 x Kryo 360 Gold @ 2,00 GHz
6 x Kryo 360 Silver @ 1,70 GHz
Memorie
4 - 6 GB di RAM
64 - 128 GB
Espansione via microSD
Display
10,5" Super AMOLED (16:10)
2560x1600 px (288 PPI)
Fotocamere

Retro: 13 MP f/2.0
Video 4K Ultra HD @ 30 fps

Fronte: 8 MP f/2.0
Video Full HD @ 30 fps

Extra

4G LTE-A
Wi-Fi ac 2.4-5GHz
Bluetooth 5.0
Sensore d'impronte laterale
Riconoscimento del volto

Porte
USB Type-C
NO Audio 3.5 mm
Batteria
7040 mAh
Ricarica rapida 18W
Dimensioni
245 x 160 x 5.5 mm mm
Peso
400 grammi

Samsung Galaxy Tab S5e: dotazioni, prezzi e disponibilità

Anche la scatola in cui viene venduto il tablet è molto sottile, e del resto la dotazione non è proprio da primato. Samsung Galaxy Tab S5e viene infatti venduto insieme all'adattatore di corrente per la ricarica, a un cavo USB Type-A/USB Type-C decisamente corto e a un adattatore da USB Type-C a connettore da 3.5mm per cuffie e microfoni esterni. Si tratta comunque di una dotazione standard, che abbiamo visto anche su moltissimi altri dispositivi di pari prezzo della concorrenza. Parlando di prezzi, eccoli qui di seguito per tutte le versioni vendute in Italia.

Samsung Galaxy Tab S5e, versioni e prezzi

  • Solo Wi-Fi, 4 + 64 GB - 449,00€
  • Solo Wi-Fi, 6 + 128 GB - 509,00€
  • LTE, 4 + 64 GB - 509,00€
  • LTE, 6 + 128 GB - 569,00€

La famiglia di tablet Galaxy Tab S rappresenta quella di fascia alta per quanto riguarda i tablet Android dell'azienda coreana, posizionandosi più in alto rispetto alle famiglie Galaxy Tab E e Galaxy Tab A. Il nuovo modello si posiziona però immediatamente più in basso di Galaxy Tab S4, privandosi del supporto al pennino e integrando un processore meno potente. Mantiene però la possibilità di collegare accessori dedicati attraverso il connettore POGO. Fra questi abbiamo una cover con tastiera e uno stand da tavolo con caricabatterie integrato.

Samsung Galaxy Tab S5e, accessori e prezzi

  • Galaxy Tab S5e Charging Dock POGO - 59,90€
  • Galaxy Tab S5e Book Cover Keyboard - 129,90€

Ci sono poi altri accessori che non fanno uso del connettore magnetico, e li riportiamo di seguito.

  • Galaxy Tab S5e Book Cover - 69,90€
  • Galaxy Tab S5e Slim Cover - 39,90€

Software ed esperienza d'uso

L'esperienza d'uso di Samsung Galaxy Tab S5e è quella tipica di un tablet di fascia medio-alta, corroborata però da un display di elevata qualità. Rispetto agli ultimi iPad pecca un po' in quanto a fluidità delle animazioni e si fa sentire la mancanza di un processore potente. Lo Snapdragon 670 si rivela comunque soddisfacente per le operazioni di tutti i giorni. Si sente la mancanza del jack audio da 3.5mm: sappiamo già che ci avviciniamo verso un futuro sempre più wireless, tuttavia il nostro presente è ancora basato su cuffie e microfoni con connettore da 3.5mm. Per quanto riguarda la personalizzazione grafica Samsung non si è spesa tantissimo, visto che la One UI di Galaxy Tab S5e non è altro che l'interfaccia di Galaxy S riproposta senza troppe fantasie su un display più ampio. Spesso si ha la sensazione di utilizzare semplicemente uno smartphone con un display esagerato.

Ciò nonostante, questo non significa che non ci siano feature specifiche, come ad esempio la funzione Continuity per gestire con il tablet le chiamate e i messaggi arrivati sullo smartphone abbinato. Funziona attraverso la connessione di rete e solo con gli smartphone già aggiornati ad Android 9.0 Pie, e permette di rispondere alle chiamate in arrivo con il tablet, anche se lo smartphone è distante, e anche a rispondere ai messaggi di testo arrivati sullo smartphone. Abbiamo poi la possibilità di utilizzare due applicazioni affiancate contemporaneamente, funzione interessantissima su tablet di queste dimensioni, e anche la possibilità di usare le app in finestra. Si può addirittura configurare la trasparenza delle finestre, in modo da minimizzare l'impatto estetico di quelle meno importanti.

Galaxy Tab S5e non rallenta molto quando ci sono diverse finestre in esecuzione, con l'esperienza d'uso della funzionalità che ci è sembrata appagante soprattutto quando bisogna lavorare "in multitasking". Tuttavia non è comodissimo il metodo scelto per abilitare la visualizzazione in finestra o l'attivazione della modalità split-screen: bisogna infatti accedere alla schermata delle app in background, tenere premuta l'icona dell'app che vogliamo usare in finestra o in split-screen e poi selezionare l'opzione apposita. La procedura deve essere ripetuta per tutte le applicazioni che vogliamo lanciare in finestra, e diventa frustrante se vogliamo farlo per più di due o tre applicazioni. Una volta lanciate, però, le icone delle app aperte rimangono convenientemente in una sorta di interfaccia per essere richiamate velocemente.

Galaxy Tab S5e dà il meglio di sé, come abbiamo già anticipato, con la riproduzione multimediale. Grazie a un display di altissima qualità (lo vedremo di seguito) e a un impianto audio decisamente ben funzionante, lo smartphone Samsung si candida come fra i migliori in assoluto in questo particolare ambito, superando senza troppi problemi i modelli di iPad tradizionali anche grazie al pannello SuperAMOLED.

Analisi tecnica

Samsung Galaxy Tab S5e non è un tablet che fa della potenza bruta la sua peculiarità principale, e lo Snapdragon 670 promette prestazioni di fascia media non paragonabili con quelle dei modelli più costosi. Non è un dispositivo per chi esige prestazioni elevatissime e una reattività fulminea, garantendo comunque prestazioni che possono risultare più che soddisfacenti per un ampio bacino d'utenza. Di seguito riportiamo alcuni benchmark che abbiamo eseguito con il tablet.

  • Sunspider 1.0.2
    • Chrome - 662,5 ms
    • Samsung browser - 388,8 ms
  • Google Octane
    • Chrome - 10425 punti
    • Samsung browser - 11205 punti
  • AnTuTu 7
    • Overall - 153133 punti
  • GeekBench
    • Single-Core - 1619 punti
    • Multi-Core - 5702 punti
  • GFX Bench 4 Car Chase
    • Onscreen - 6,3 fps
    • Offscreen - 11 fps
  • GFX Bench 4 Manhattan 3.1
    • Onscreen - 11 fps
    • Offscreen - 20 fps
  • GFX Bench 4 T-Rex
    • Onscreen - 40 fps
    • Offscreen - 58 fps
  • Androbench
    • Lettura seq. - 292,3 MB/s
    • Scrittura seq. - 201,26 MB/s

Display

Ad un'analisi empirica il SuperAMOLED montato su Galaxy Tab S5e offre un'ottima qualità delle immagini, con il rapporto di contrasto elevatissimo tipico delle soluzioni a LED organici, una riproduzione cromatica esuberante e una risoluzione ottimale per le dimensioni del dispositivo. La luminanza massima che abbiamo registrato durante i nostri test è stata di 516 cd/m², molto elevata per la categoria, mentre il rapporto di contrasto non è misurabile, perché troppo elevato, visto che i pannello OLED riescono a spegnere i pixel per riprodurre il nero.

Come avviene spesso con i tablet dell'azienda coreana abbiamo quattro calibrazioni fra cui una dinamica che si adatta alle condizioni dell'illuminazione ambientale. Le altre sono Cinema AMOLED, Foto AMOLED e Di base. La calibrazione manuale è prevista solo nella modalità dinamica, e può essere effettuata comodamente attraverso tre slider che modificano la riproduzione dei tre colori primari.


Galaxy Tab S5e - Cinema AMOLED


Galaxy Tab S5e - Foto AMOLED


Galaxy Tab S5e - Di base

Come spesso avviene sui dispositivi mobile e sui display in generale le varie modalità corrispondono a diversi profili colore: le due AMOLED, quindi Cinema AMOLED e Foto AMOLED, prendono come riferimento lo spazio DCI-P3, mentre la modalità Di base si ferma all'sRGB. Le prime due mostrano le capacità del pannello, con una copertura ottimale del triangolo di riferimento; addirittura su Foto AMOLED la misura è in alcuni casi più estesa rispetto al riferimento. Anche Di base è molto precisa in relazione allo standard sRGB. Tutte le modalità sono ben calibrate in termini di saturazione del colore e del punto del bianco, e offrono una riproduzione cromatica abbastanza coerente rispetto all'originale.


Galaxy Tab S5e - Cinema AMOLED


Galaxy Tab S5e - Foto AMOLED


Galaxy Tab S5e - Di base

Andando in profondità con l'analisi del punto di bianco in 10 tonalità diverse ci si rende conto di quanto appena affermato.Il gamma ha un valore medio di 2.3 per tutte le modalità presenti sul dispositivo, quindi decisamente vicino al riferimento, e anche il bilanciamento del bianco è perfetto per quanto riguarda il piano cromatico. In tutte le modalità abbiamo un valore ottimale, con la calibrazione manuale che - sebbene possibile con facilità - sembra praticamente inutile. Molto difficile fare di meglio rispetto alla configurazione iniziale del dispositivo.

Autonomia

La batteria da 7040 mAh consente di avere una buona autonomia, anche se non ancora al pari degli ultimi iPad Air e iPad mini. Soprattutto sorprende lo stand-by: grazie a una buona ottimizzazione dei tempi morti, infatti, il tablet di Samsung consente di raggiungere la giornata piena, a patto di non compiere operazioni pesanti per lunghissime ore. Nel nostro test, eseguito a 200 cd/m² su tutti i modelli presi in esame e riproducendo uno script sul browser, abbiamo ottenuto dei valori inferiori rispetto a quelli degli ultimi tablet della Mela, ma comunque soddisfacenti per la categoria di prodotto. Il test viene terminato con l'esaurimento della carica della batteria: Galaxy Tab S5e si è spento dopo poco meno di 7 ore e mezza.

Fotocamera

Le fotocamere integrate su Galaxy Tab S5e non sono ricercate, e del resto non è questa la caratteristica principale per cui si sceglie un tablet. Chiunque sia alla ricerca di un tablet ha già uno smartphone, e la fotocamera in questi ultimi dispositivi è solitamente a livelli ben più che accettabili, di certo superiore a quella che si può trovare su un tablet di pari prezzo. Non fa eccezione Galaxy Tab S5e, le cui fotocamere sono buone solo per una foto ricordo senza troppe velleità creative.

Esempi di scatto Samsung Galaxy S5e

Clicca sulle anteprime per vedere le foto originali





Le foto di Galaxy Tab S5e sono utilizzabili sui social e su stampe di dimensioni non esagerate. È buono il livello di dettaglio, soprattutto in buone condizioni di luce ambientale, mentre al calar della luce gli algoritmi di riduzione del rumore cercano di fare il possibile, ma nascondono i dettagli più fini dello scatto. Anche in spazi interni si perde qualcosina, mentre i colori sono quelli tipici di Samsung, molto saturi rispetto all'originale. Possono piacere, come può piacere anche la pesante maschera di contrasto che viene applicata alle foto in tutte le circostanze.

Considerazioni finali

Samsung Galaxy Tab S5e è uno dei migliori tablet Android che oggi possono essere acquistati fra i 450 e i 600€. Si scontra con il più completo e performante Galaxy Tab S4 in casa, e anche con gli iPad più bassi della gamma di tablet di Apple. A nostro avviso i dispositivi di Cupertino sono ancora leggermente superiori: perdono in termini di display e multimedialità in generale, ma vincono in termini di ecosistema, fluidità e reattività generale. Il gap potrebbe aumentare con l'arrivo di iPadOS, un sistema operativo con interfaccia grafica dedicata pensata solo ed esclusivamente per gli iPad.

[HWUVIDEO="2695"]Samsung Galaxy Tab S5e: anteprima del nuovo tablet[/HWUVIDEO]

Di contro c'è poca concorrenza in ambito Android. Chi preferisce la piattaforma del robottino verde non ha molte alternative nella fascia alta, dovendosi confrontare con Huawei MediaPad M5, che ha qualche tempo in più sulle spalle. Anche quest'ultimo si rivolge alla multimedialità, ha un ottimo display (anche se non è un SuperAMOLED) e a livello di prestazioni le differenze non sono poi molte (il tablet di Huawei è però sensibilmente più fluido nelle attività quotidiane). Certo è che MediaPad M5 costa ad oggi un po' meno, nonostante Galaxy Tab S5e possa essere acquistato con uno street price sensibilmente inferiore rispetto al listino.

La scelta fra i due quindi non è così scontata come sembrerebbe, nonostante la gioventù del modello di Samsung. Chi preferisce i SuperAMOLED agli IPS tradizionali, però, può rinunciare senza troppi problemi a un po' di fluidità per avere il contrasto tipico della tecnologia tanto cara all'azienda coreana.

25 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
supertigrotto11 Luglio 2019, 17:38 #1

considerazione sui tablet

Ho un lenovo yoga tablet 2 pro 13 pollici con proiettore,a parte le cornici spesse che per fortuna hanno cominciato ad assottigliarsi nei tablet di ultima generazione,non ho mai capito perchè,con tutto lo spazio disponibile,di solito montano hardware di fascia media o bassa,ad esempio io monto un atom,2 gb di ram,32 di rom e schermo 2k.
Il tablet,rispetto a uno smartphone,sarebbe ideale per produttività e gioco eppure li castrano sul nascere con hardware discutibile,nonostante potrebbero montare di tutto e di più.
Cominciamo dalla fotocamera,spesso priva di flash e a bassa risoluzione,come se per lavoro non si usasse la fotocamera:sono in una azienda meccanica o elettromeccanica,devo fare la foto a un pezzo meccanico o a un quadro elettrico,se avessi una fotocamera decente,invece di utilizzare lo smartphone per fare la foto e mandarla via email potrei usare il tablet visto che potrei vedere meglio la qualità delle foto e i particolari dei pezzi visto che il tablet mediamente ha lo schermo più grande.
Ram limitata:spesso dopo aver installato 4 app in croce,il sistema fa fatica perchè di solito,le app restano parzialmente attive consumando parte della banda,anche usando task e programmini vari,la situazione cambia di poco.
Il discorso Rom è la stessa dei cellulari,non tutte le app le puoi spostare su scheda SD almeno che non hai i privilegi di root.
Per giocare il tablet è meglio dello smartphone,sono in commercio dei pad che si agganciano lateralmente per trasformare il tablet in consolle,ma spesso i tablet nei giochi hanno una qualità inferiore rispetto agli smartphone per via dell'hardware inferiore.
Con tutto lo spazio che hanno,potrebbero costruire tablet con 10 giga di ram,1 Tb di rom e fotocamere con un sensore tosto ma non lo fanno.
Il tablet doveva essere una alternativa al pc e qualcosa di superiore agli smartphone ma i produttori hanno sempre castrato i prodotti,facendo percepire all'utente che,dopo averne acquistato uno,è un prodotto che effettivamente è inutile,qualsiasi smartphone fa tutto quello che fa il tablet ma meglio e spesso è il doppio o il triplo più veloce.
Praticamente gli stessi produttori hanno distrutto il mercato dei tablet.
L'unico tablet che ha un po' senso è l'ipad per le sue prestazioni sempre eccellenti e il surface che in realtà è un pc vestito da tablet,per il resto sinceramente,visto l'andazzo,a parte un surface,non acquisterei mai più un tablet per i motivi di hardware che vi ho spiegato sopra.
xxEmilioxx11 Luglio 2019, 19:56 #2
Avete rilevato problemi sul wifi? Pare che alcune unità ne siano affette
mymo11 Luglio 2019, 21:11 #3
Peccato che, come in molte recensioni,non viene menzionata la modalità Linux on Dex, che potrebbe essere la vera killer application su questi sistemi.
djmatrix61911 Luglio 2019, 21:29 #4
Ma questo tablet non ha giá qualche mese? Lo vidi verso Febbraio se non sbaglio...
xxEmilioxx12 Luglio 2019, 08:43 #5
Originariamente inviato da: mymo
Peccato che, come in molte recensioni,non viene menzionata la modalità Linux on Dex, che potrebbe essere la vera killer application su questi sistemi.


quoto, sarebbe interessante sapere se gira bene e se c'è pieno supporto usb per esempio
rockrider8112 Luglio 2019, 09:02 #6
Bello ...

Sto valutando l'acquisto di uno nuovo ...

A 3cento eurozzi c'è anche lo XIAOMI Mi Pad 4 Plus LTE 4Gb + 64Gb Snap 660 , senza bloatware ecc , MIUI 9 sbloccabile ed aggiornabile .

xxEmilioxx12 Luglio 2019, 09:36 #7
Originariamente inviato da: rockrider81
Bello ...

Sto valutando l'acquisto di uno nuovo ...

A 3cento eurozzi c'è anche lo XIAOMI Mi Pad 4 Plus LTE 4Gb + 64Gb Snap 660 , senza bloatware ecc , MIUI 9 sbloccabile ed aggiornabile .


non vorrei dire boiate ma sono quasi sicuro che non ha lo slot micro sd
Marcus Scaurus12 Luglio 2019, 10:07 #8
Originariamente inviato da: supertigrotto
.
Praticamente gli stessi produttori hanno distrutto il mercato dei tablet.
L'unico tablet che ha un po' senso è l'ipad per le sue prestazioni sempre eccellenti e il surface che in realtà è un pc vestito da tablet,per il resto sinceramente,visto l'andazzo,a parte un surface,non acquisterei mai più un tablet per i motivi di hardware che vi ho spiegato sopra.


Sono d'accordo. Io ho scelto infine il Mediapad Pro solo perché ha la penna per scrivere (e mi trovo molto bene anche dal punto di vista delle prestazioni). Se non avessi avuto bisogno di un tablet per prendere appunti e scrivere non avrei sicuramente un tablet. Lo ritengo un mercato morto che non è stato capace di differenziarsi dai "più piccoli" smartphone.
xxEmilioxx12 Luglio 2019, 10:30 #9
Originariamente inviato da: Marcus Scaurus
Sono d'accordo. Io ho scelto infine il Mediapad Pro solo perché ha la penna per scrivere (e mi trovo molto bene anche dal punto di vista delle prestazioni). Se non avessi avuto bisogno di un tablet per prendere appunti e scrivere non avrei sicuramente un tablet. Lo ritengo un mercato morto che non è stato capace di differenziarsi dai "più piccoli" smartphone.


vabbe' per un uso multimediale (navigazione, fumetti, filmati) però 10 pollici 16:10 sono infinitamente migliori di qualsiasi schermo da smartphone secondo me
kamon12 Luglio 2019, 11:14 #10
Dio quanto odio le fotocamere sporgenti... Specie quelle su un lato.

PS.
È un po che non vedo parlare di dispositivi pieghevoli... Già passata la febbre?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^