Huawei MediaPad M5, gran tablet Android per film, musica e produttività

Huawei MediaPad M5, gran tablet Android per film, musica e produttività

Nella recensione di Huawei MediaPad M5 potete trovare benchmark, test oggettivi e le nostre considerazioni ottenute durante una prova di qualche settimana del nuovo tablet cinese. Ci ha sorpreso soprattutto per quanto riguarda la multimedialità, anche se con la cover tastiera M5 Folio (fino al 22 aprile gratuita) il tablet può essere un surrogato, con qualche compromesso, di un notebook tradizionale.

di pubblicato il nel canale Tablet
Huawei
 

Huawei MediaPad M5, recensione

Non sono tanti i produttori che credono nel settore dei tablet Android e i dati di vendita di questi ultimi anni non sono stati molto favorevoli alla categoria. Da una parte c'è Microsoft che spinge verso il form factor 2-in-1 con Windows 10, dall'altra la pletora di produttori cinesi che offrono soluzioni a prezzi vergognosamente bassi. Di tablet veramente "seri" e importanti con Android ce ne sono pochissimi, e a questi si aggiunge il nuovo Huawei MediaPad M5 con hardware di fascia alta (anche se non di ultimissima generazione), il supporto nativo ad una tastiera ufficiale per massimizzarne la produttività, un ampio display con aspect-ratio di 16:10 e un prezzo di listino piuttosto interessante. Ma andiamo con ordine.

[HWUVIDEO="2534"]Huawei MediaPad M5: un gran tablet per la multimedialità[/HWUVIDEO]

Huawei MediaPad M5 è un tablet dal design ricercato e dagli ottimi materiali, caratterizzato da un'estetica al tempo stesso sobria e personale. Lo abbiamo avuto in prova per diversi giorni e possiamo confermare la qualità degli assemblaggi e delle finiture, assolutamente da primo della classe. È disponibile nelle versioni da 8,4 e 10,8 pollici, che pesano rispettivamente 316 e 498 grammi, con i due modelli che, per quanto simili, definiscono due esperienze d'uso differenti. Lo schermo utilizza la tecnologia IPS e in entrambi i casi supporta la risoluzione 2560x1600 pixel, con una densità dei pixel di 280 e 359 pixel in base al modello. Per le nostre prove abbiamo usato il top di gamma più grande.

Su MediaPad M5 (10,8") troviamo il processore HiSilicon Kirin 960s, un octa-core da 2,1 GHz per i quattro core più potenti che sono basati su architettura Cortex-A73, e da 1,8 GHz per i quattro core pensati per il risparmio energetico (Cortex-A53). Sui modelli MediaPad M5 (8,4") e MediaPad M5 Pro (10,8") troviamo invece il Kirin 960, in cui i core più potenti sono portati alla frequenza di 2,4 GHz. Sul fronte delle memorie troviamo 4 GB di RAM e 32 o 64 GB di storage in base al modello, con possibilità di espansione fino ad un massimo di 256 GB di spazio d'archiviazione attraverso una microSD aggiuntiva. Si può inoltre inserire una Nano-SIM per la connettività di rete mobile.


Clicca per ingrandire

Alla base di tutto c'è Android 8.0 Oreo personalizzato in maniera piuttosto evidente con la EMUI 8.0 proprietaria. Anticipiamo che il tablet si comporta molto bene sul piano di fluidità e reattività, anche se la presenza di bloatware preinstallati al primo avvio è abbastanza spaventosa. Sul fronte connettività troviamo un modem 4G LTE Cat. 6, un modulo Wi-Fi dual-band con supporto al protocollo più veloce Wi-Fi 802.11ac e Wi-Fi Direct, Bluetooth 4.2 e un'unica porta fisica, la USB Type-C che serve sia per la ricarica che per l'ascolto musicale. In dotazione Huawei offre un adattatore flessibile da USB Type-C a jack da 3,5 millimetri (comodissimo, se non indispensabile), ma è chiaro che si tratta di un compromesso. Non è ovviamente possibile ascoltare l'audio in cuffie o auricolari e contemporaneamente caricare il dispositivo.

Huawei MediaPad M5
OS Android 8.0 Oreo
Processore HiSilicon Kirin 960s
4 x Cortex-A73 2,1 @ GHz
4 x Cortex-A53 1,8 @ GHz
RAM 4 GB
Display LCD IPS 10,8"
Risoluzione 2560 x 1600 (280 PPI)
Storage 32 - 64 GB
Espandibili via microSD
Fotocamere Retro 13 MP
PDAF
Flash LED
1080p @ 30fps
Fronte 8 MP
Connettività 4G LTE-A Cat. 12 (600/150 Mbps)
Wi-Fi 802.11ac dual band
Bluetooth 4.2
GPS / A-GPS
Lettore di impronte
Tastiera M5 Folio (opzionale)
Porte USB 2.0 Type-C
NO Audio combo 3,5mm
Batteria 7.500 mAh non rimovibile
Dimensioni 258,7 x 171,8 x 7,3 mm
Peso 498 g

Il tablet supporta inoltre il GPS (con A-GPS, GLONASS e BDS) e implementa tutta la sfilza di sensori che rendono un dispositivo realmente "smart": abbiamo l'accelerometro, il sensore di luce ambientale, la bussola, un LED di stato, il giroscopio (solo sulla versione cellulare) e non manca un sensore d'impronte per effettuare l'autenticazione sicura al dispositivo. Si trova lungo la parte destra visto che MediaPad M5 è un dispositivo pensato per l'uso principalmente in orizzontale. Il sensore è sufficientemente comodo da raggiungere, mentre l'affidabilità è totale: sblocca il dispositivo in maniera fulminea anche se l'utente ha le mani sudate o leggermente umide.

Ad alimentare il tutto troviamo una batteria da 7500 mAh (sui modelli da 10,8", mentre su quello da 8,4" la batteria è da 5100 mAh) che può essere caricata rapidamente attraverso l'adattatore Fast Charge da 9V e 2A. Il tablet si fa apprezzare parecchio sul fronte multimediale, sia per l'ampio display dalle ottime qualità tecniche, che per le soluzioni audio per gli speaker integrati. Sui modelli da 10,8 pollici troviamo 4 altoparlanti più quattro SmartPA (amplificatori di potenza), che gestiscono l'audio a prescindere dall'orientamento del dispositivo. Cambiando la posizione, infatti, il sistema posiziona il canale destro sempre alla destra dell'utente, così come quello sinistro viene "posizionato" sulla sinistra.

Il sistema audio sfrutta un DAC Hi-Fi AK4376 e supporta la cancellazione attiva del rumore e l'audio Hi-Res. Viene certificato da Harman Kardon, per un risultato complessivo estremamente valido: l'audio in uscita è un po' povero di bassi, ma la scena sonora è estremamente pulita a qualsiasi volume, effettivamente sorprendente per questa categoria di prodotto. Video di ottima qualità e audio cristallino sono le due caratteristiche che rendono MediaPad M5, a nostro avviso, un'ottima soluzione per l'amante della multimedialità che ha bisogno di un dispositivo leggero e facilmente trasportabile per gustarsi film e serie TV "on-the-go".

A concludere la lista di specifiche tecniche troviamo le due fotocamere: quella posteriore è da 13 MP con obiettivo f/2.2, mentre quella anteriore è da 8 MP f/2.2. Solo quella posteriore ha un motore di messa a fuoco automatico, in quella frontale è fissa.

Design

Un'altra caratteristica a nostro avviso ben riuscita di Huawei MediaPad M5 è l'aspetto esteriore, estremamente curato sia nelle scelte stilistiche, che nei materiali adottati. Il tablet si presenta con cornici particolarmente ridotte sulla parte frontale, occupata principalmente dal display e del tutto spoglio se si escludono alcuni elementi: troviamo sulla destra il sensore d'impronte, sulla parte superiore la fotocamera e su quella inferiore il logo Huawei in grigio lucido. I bordi sono estremamente sottili, con uno spessore di soli 7,3 millimetri per il tablet Huawei e un particolare design curvo che fa sembrare il profilo del dispositivo ancor più ridotto.

Tutti i tasti e l'unica porta presenti sono nella parte destra, e non sono molto semplici da raggiungere per via della curvatura del design. Ci si fa l'abitudine solo dopo alcune volte, visto che non essendo visibili durante l'uso del dispositivo bisogna farsi strada a tentativi per raggiungerli: nella fattispecie troviamo, dall'alto verso il basso, il bilanciere per il volume e quello per l'accensione, poi più in basso c'è lo slot per la SIM e per la micro-SD e, infine, nell'estremità inferiore c'è la porta USB Type-C. Manca quella da 3,5 millimetri per collegare cuffie e microfono cablati, con tutti i compromessi del caso.

La parte posteriore è indubbiamente la più interessante: la porzione più alta è tagliata dalla tipica banda in plastica per la diffusione delle onde elettromagnetiche delle antenne, mentre sulla destra c'è la grossa fotocamera che sporge di poco meno di un millimetro. Le dimensioni del tablet consentono comunque di bilanciare la sporgenza quando viene riposto sulla scrivania: il dispositivo bascula, indubbiamente, ma non in maniera fastidiosa. Nella parte inferiore troviamo invece il connettore a tre punti per collegare la tastiera/custodia (di cui parleremo in seguito), mentre al centro campeggia il logo Huawei stampato in grigio scuro.

A catturare l'attenzione sono però le linee di fori nella scocca posteriore, sia nell'estremità superiore che in quella inferiore. Al loro interno ci sono gli altoparlanti che, come abbiamo detto, offrono tanta potenza e una precisione nella riproduzione sonora encomiabile. Vista la posizione, però, se il tablet viene appoggiato su una superficie morbida (un divano o un materasso) parte dell'output sonoro non riesce a venir fuori.

Esperienza d'uso

L'esperienza d'uso di Huawei MediaPad M5 è quella tipica di un tablet di grosse dimensioni: il display da 10,8" con rapporto prospettico di 16:10 è molto grande per quanto riguarda la categoria, e rende questo prodotto poco comodo da portare in giro se non si dispone di una borsetta o di uno zaino. I materiali ricercati sono, inoltre, presumibilmente molto suscettibili a graffi e segni d'usura. Il peso è contenuto, tuttavia il mezzo chilo da mantenere sollevato stanca un po' dopo un utilizzo prolungato. Le cornici abbastanza ridotte rappresentano una soluzione particolarmente curata e sono molto belle a vedersi, ma rendono a volte possibile la pressione involontaria degli elementi laterali della schermata o il ritorno nella schermata home.

Il tablet utilizza la EMUI 8.0 basata su Android 8.0 Oreo. Le funzionalità e la personalizzazione estetica sono quelle che abbiamo già conosciuto con gli ultimi smartphone del produttore cinese. Troviamo quindi un design che ricorda un po' quello di iOS, con l'uso abbondante di trasparenze e colori chiari, e temi personalizzabili per le icone. La presenza di bloatware è abbastanza netta, per una caratteristica voluta dal produttore: sul tablet troviamo preinstallate tantissime applicazioni, molte delle quali utili ed essenziali, altre che risulteranno totalmente inutili ai più: oltre alla suite completa di Google e le app per la gestione del tablet, ci sono anche giochi, app popolari e il Kids Corner per facilitarne l'uso ai più piccoli.

Come avviene sulla versione stock di Android la pagina all'estrema sinistra del launcher consente di accedere all'Assistente Google, con le notizie e tutte le informazioni utili in base alla propria cronologia d'uso dei servizi della società. Tutte le app installate vengono gettate sulla Home, e non c'è un App Drawer separato accessibile in altra maniera. È chiaro che l'utente può cambiare launcher e installarne di terze parti, così come avviene con la tastiera: al primo avvio troviamo la famosa SwiftKey, ma l'utente può facilmente cambiarla attraverso l'ampia selezione presente su Google Play Store.

Anche la schermata delle notifiche e quella delle impostazioni sono simili a quelle degli smartphone Huawei, solo che nelle impostazioni troviamo due colonne sempre visibili: a sinistra ci sono le varie categorie, a destra le varie opzioni da regolare. Un po' deludente la sensazione offerta dal motore delle vibrazioni, molto forte ed evidente, ma piuttosto gommosa e poco materica: digitare sulla tastiera virtuale non dà la sensazione di, appunto, digitazione, ma quanto di avere un joypad della PlayStation tra le mani. Altri tablet della concorrenza, anche più vecchi, fanno meglio.

Un dicorso a parte lo merita la custodia con modulo tastiera integrato.

M5 Folio Keyboard

Huawei propone gratuitamente la tastiera M5 Folio Keyboard per tutti coloro che acquistano il tablet prima del 22 aprile 2018. Si tratta di un'aggiunta particolarmente interessante nel panorama dei tablet Android, che apre il device ad un uso per la produttività più spiccato rispetto alla media della categoria. Per ottenere la tastiera gratuitamente bisogna semplicemente registrarsi al sito ufficiale entro il 30 aprile e indicare i propri dati e la prova d'acquisto. La tastiera, che ha un valore commerciale di 129,90 euro, verrà così spedita direttamente a casa dell'acquirente in maniera totalmente gratuita.

Ma ne vale la pena? Dipende dall'uso che si fa del tablet, ma è in ogni caso un'ottima aggiunta. Oltre alle funzioni protettive trasforma nettamente il prodotto, rendendo MediaPad M5 qualcosina in più rispetto ad un semplice tablet Android. La M5 Folio utilizza un materiale rigido con finitura gommata che offre una sensazione quasi vellutata al tatto. I materiali utilizzati di qualità, ma sono le soluzioni adottate che ci hanno convinto maggiormente. La custodia infatti non solo implementa una tastiera di discreta qualità che può essere utilizzata anche per la stesura di lunghi testi, ma integra anche uno stand per usare il tablet in modalità notebook.

Lo stand può essere piegato intorno ad una cerniera piuttosto robusta al fine di orientare il display come meglio si vuole, con variazioni che possono essere effettuate in maniera capillare in tutte le posizioni immaginabili per un uso confortevole (e non). Molto interessante la possibilità di accedere alla Modalità Desktop non appena si aggancia la tastiera, che trasforma Android in una sorta di sistema operativo a finestre. L'idea è interessante, ma l'implementazione richiede a nostro avviso qualche lavoro di affidamento: non tutte le app possono essere lanciate in finestra, laddove la versione di Android liscia risulta a nostro avviso più comoda.

Un display da 10,5 pollici può beneficiare solo in parte di una modalità di visualizzazione a finestre, con lo split screen di Android che rappresenta spesso il compromesso ideale anche per quanto riguarda la produttività che può offrire un dispositivo di questa categoria. Non manca ovviamente la possibilità di ridimensionare le singole finestre o di impostare il full-screen su una delle finestre attive. Non manca, ovviamente, la possibilità di utilizzare il touchpad integrato per gestire il tablet con un cursore a video, anche se abbiamo trovato in ogni caso pià comoda l'interazione attraverso il touchscreen.

Prestazioni, display, autonomia

Sul fronte delle prestazioni Huawei MediaPad M5 è stata una piacevole sorpresa, anche con "solo" il processore Kirin 960s. L'apertura delle applicazioni è fulminea e la fluidità generale del tablet è molto, molto elevata, anche quando ci sono attive sullo schermo due applicazioni. L'utente può infatti eseguire due app in split-screen semplicemente lasciando premuto il tasto "quadrato" all'interno della barra di navigazione posizionata inferiormente nel display. Se si ha un'app attiva, questa verrà spostata nel riquadro di sinistra, mentre in quello di destra possiamo selezionare l'icona dell'app da affiancare. In breve, comunque, le prestazioni offerte da MediaPad M5 sono ottimali.

Di seguito riportiamo alcuni benchmark che abbiamo effettuato con il tablet.

Huawei MediaPad M5
Browser Sunspider 747,2 ms
Octane 9962 punti
Kraken 4160,8 ms
CPU Geekbench Single-core: 1653 - Multi-core: 5761
Generico AnTuTu 7 175812 punti
GPU GFXBench Manhattan 3.1: 29 fps

Le ottime prestazioni del Kirin 960s sono molto ben bilanciate sul fronte dei consumi energetici e del risparmio energetico. Il 960, da cui deriva, è il processore presente sui dispositivi delle famiglie P10 e Mate 9, e anche su Honor 9. Sul nuovo tablet di Huawei si comporta in maniera ottimale anche per quanto riguarda il consumo della batteria. Nei nostri test abbiamo verificato parecchie ore d'uso su singola carica, con un consumo in stand-by irrisorio (senza SIM installata): in media il tablet ha un consumo giornaliero in idle di circa il 10% della carica residua, con il dispositivo che può essere caricato con un uso normale ogni 3 o 4 giorni senza rappresentare un'ossessione.

Ottimo anche il display, che raggiunge una luminosità di quasi 380 cd/m² con un rapporto di contrasto pari a 1060:1 (estremamente elevato) alla massima luminosità. È visibile alla luce del sole, offre un'ottima fedeltà cromatica con il triangolo di gamut di riferimento coperto nella sua interezza. Non servono strumenti per individuare nel display del MediaPad M5 un ottimo pannello, con una leggera tendenza ai colori freddi che rende le immagini ancora più di impatto.

Fotocamera

Solo in pochissime circostanze i produttori di tablet si sono impegnati sul fronte fotografico, con i moduli integrati che non hanno mai eccelso sul piano tecnologico. Le due fotocamere sono però componenti indispensabili su qualsiasi dispositivo multimediale, visto che il versante delle comunicazioni è prioritario e deve essere completo. Per il suo MediaPad M5 Huawei ha scelto un modulo da 13 MP al posteriore, con sistema PDAF per la messa a fuoco e nessun flash LED; e un modulo frontale da 8 MP. Gli obiettivi sono, per entrambi i moduli, con apertura focale f/2.2, quindi non troppo luminosi. Da segnalare la presenza di un modulo leggermente sporgente al posteriore, che deturpa leggermente il design anche se non compromette l'uso del tablet in alcuna circostanza.

Clicca sulle immagini per ottenere un'anteprima della foto originale





Le fotocamere sono soddisfacenti, di certo non le migliori del settore mobile. In buone condizioni di luminosità gli scatti sono fedeli sia sul piano dell'esposizione che quello cromatico anche in modalità del tutto automatica, ed è facile controllare manualmente l'esposizione. È inoltre possibile accedere ad una modalità "Pro" sia per foto che per video, in modo da impostare in maniera fine le varie opzioni di scatto prima di eseguirlo. Non manca la funzione "Immagini in movimento", che registra un breve video a basso frame rate - in stile GIF - prima e dopo lo scatto, e l'effetto Bellezza per abbellire i volti dei soggetti. La qualità degrada in condizioni di luce scarse, all'aumentare della sensibilità ISO: il rumore (comunque presente anche negli scatti in diurna, nelle zone d'ombra) inizia a diventare evidente e il livello di dettaglio diminuisce.

Conclusioni

Huawei MediaPad M5 è certamente un ottimo tablet, uno dei migliori di questa generazione con il sistema operativo Android. Convince principalmente per la versatilità: il display di ottimo livello insieme a un impianto audio davvero ai vertici di questa categoria fanno del nuovo tablet Huawei un ottimo compagno per riprodurre contenuti multimediali in mobilità (ad esempio sul treno o durante un viaggio). A corredo del tablet troviamo anche un'ottima piattaforma hardware, Android in versione Oreo, e una fotocamera sfruttabile anche se non raggiunge la qualità che abbiamo solitamente sugli smartphone "top".

[HWUVIDEO="2534"]Huawei MediaPad M5: un gran tablet per la multimedialità[/HWUVIDEO]

Huawei non delude neanche per quanto riguarda i materiali utilizzati, laddove MediaPad M5 vanta una scocca in alluminio molto sottile e con finiture "premium". Si tratta di un tablet di grandi dimensioni, quindi non semplice da portare sempre in giro e più idoneo per la casa o per "grandi" spostamenti, come lunghi viaggi sui mezzi di trasporto. A facilitarne il trasporto c'è la ottima tastiera M5 Folio, pensata unicamente come compagno del tablet. Ad un prezzo di circa 130 euro trasforma il device Huawei in un surrogato di un computer portatile, con una modalità di visualizzazione apposita e tutti i compromessi del caso.

Ad oggi sono pochi i tablet Android che possono competere con MediaPad M5, con il concorrente più evidente che è Galaxy Tab S3. Il dispositivo Huawei ha dalla sua principalmente il pannello 16:10 e il sistema di speaker, che lo rendono maggiormente votato alla riproduzione multimediale. Anche il prezzo è piuttosto interessante in relazione ai contenuti tecnici: su Amazon si trova a meno di 350€ nella versione da 10,8" con 32 GB di storage, più o meno lo stesso prezzo rispetto al fratellino minore da 8,4". A questo prezzo è d'uopo il confronto con il nuovo iPad da 9,7", che ha un listino di 359 euro.

MediaPad M5 è certamente superiore sul piano multimediale, con display e comparto audio che superano il tablet entry-level di Cupertino, tuttavia quest'ultimo ha dalla sua un ecosistema di app e feature più strutturato e generalmente superiore. A patto, ovviamente, di utilizzare prodotti della Mela: se si esce dal seminato, invece, Huawei MediaPad M5 diventa un'ottima alternativa, con in bonus una valida tastiera che lo trasforma in una sorta di portatile in miniatura.

21 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
sbaffo20 Aprile 2018, 19:22 #1
considerando che allo stesso prezzo l’ipad NON ha GPS, LTE, altoparlanti STEREO, direi che è decisamente meglio questo. Per avere il gps e lte su ipad ci vogliono altri 130eu, e ancora manca l’audio decente per il quale ci vuole il pro. Senza contare la promo tastiera perché temporanea.

Lo dico da possessore di Ipad Air2, che ha un audio indegno. Purtroppo ormai ho le app lì e cambiare SO è un problema, altrimenti questo con la tastiera lo prendevo al volo.
Pakos660021 Aprile 2018, 09:15 #2
Tablet carino, ma da quando ho scoperto il surface i tablet Android hanno perso senso.
PS: perché questa recensione sembra uno spot pubblicitario?
Angelo38021 Aprile 2018, 10:50 #3
Ne posseggo uno in versione 10.8" LTE, confermo che è un ottimo dispositivo, lo uso principalmente per guardare Netflix e giocare quando sono fuori per lavoro al posto del laptop. Però devo dire che ha anche una grossa pecca (a cui dovreste accennare nell'articolo) ovvero la mancanza dei DRM per la riproduzione di filmati in HD, quindi Netflix, Prime Video, ecc... girano al massimo a 480p (anche per quei contenuti che vengono salvati sul dispositivo), mi sembra una grande carenza per un dispositivo nato per la multimedialità.
Nel mio caso non lo trovo un problema essendo vincolato dal pass Vodafone già a 480p per non consumare Gb, anzi, sono molto contento di poter sfruttare lo steaming ovunque vada.
Quindi ne consiglierei l'acquisto soltanto a chi è sempre in movimento senza la possibilità di appoggiarsi ad una rete wi-fi, altrimenti forse è meglio scegliere un altro dispositivo se l'intenzione è usarlo unicamente come piattaforma di streaming.
Per il resto niente da ridire, sono veramente soddisfatto dell'acquisto.
Rizlo+21 Aprile 2018, 14:40 #4
Confermo che la mancanza della certificazione per il DRM è davvero una grossa toppata di Huawei. Ci sono dispositivi con display e prestazioni decisamente inferiori che godono del pieno supporto FHD su Netflix&co ed è veramente uno spreco di questo device. Strano che questo aspetto non sia stato menzionato nella recensione come invece hanno fatto altri altrove...
xwang21 Aprile 2018, 17:11 #5
Avendo Oreo vuol dire che verrà aggiornato in futuro sfruttando le peculiarità del progetto treble?
Techie21 Aprile 2018, 17:44 #6
4GB RAM... è quasi una cosa seria allora!
Non sembra male, a parte la (parere personale) ridicola omissione del jack per le cuffie.

Quello che ho adesso (un po' antico) lo uso principalmente per riviste, libri e film... un jack avrebbe fatto comodo. Però per questi utilizzi Windows mi pare overkill, e Android è perfetto (peccato che non ne escano tanti sul mercato).
fdl8821 Aprile 2018, 21:29 #7
Ho letto da altre parti che il processore va spesso in throttling quando si prova a spingere, a causa della temperature che si alzano velocemente. Vi risulta?

Sono troppo indeciso se prendere questo o il Galaxy Tab S3
luis fernandez22 Aprile 2018, 13:13 #8
Originariamente inviato da: Angelo380
Ne posseggo uno in versione 10.8" LTE, confermo che è un ottimo dispositivo, lo uso principalmente per guardare Netflix e giocare quando sono fuori per lavoro al posto del laptop. Però devo dire che ha anche una grossa pecca (a cui dovreste accennare nell'articolo) ovvero la mancanza dei DRM per la riproduzione di filmati in HD, quindi Netflix, Prime Video, ecc... girano al massimo a 480p (anche per quei contenuti che vengono salvati sul dispositivo), mi sembra una grande carenza per un dispositivo nato per la multimedialità.
Nel mio caso non lo trovo un problema essendo vincolato dal pass Vodafone già a 480p per non consumare Gb, anzi, sono molto contento di poter sfruttare lo steaming ovunque vada.
Quindi ne consiglierei l'acquisto soltanto a chi è sempre in movimento senza la possibilità di appoggiarsi ad una rete wi-fi, altrimenti forse è meglio scegliere un altro dispositivo se l'intenzione è usarlo unicamente come piattaforma di streaming.
Per il resto niente da ridire, sono veramente soddisfatto dell'acquisto.

Mi puoi dire la scheda wifi nella banda 5 GHZ a quanti mbps si connette? Il galaxy s3 a 866mbps mentre il vecchio mediapad m3 a 433.

Originariamente inviato da: Rizlo+
Confermo che la mancanza della certificazione per il DRM è davvero una grossa toppata di Huawei. Ci sono dispositivi con display e prestazioni decisamente inferiori che godono del pieno supporto FHD su Netflix&co ed è veramente uno spreco di questo device. Strano che questo aspetto non sia stato menzionato nella recensione come invece hanno fatto altri altrove...

Sta ricevendo un aggiornamento in queste ore che risolve il problema.

Originariamente inviato da: xwang
Avendo Oreo vuol dire che verrà aggiornato in futuro sfruttando le peculiarità del progetto treble?

Che sarebbe il progetto treble?

Originariamente inviato da: fdl88
Ho letto da altre parti che il processore va spesso in throttling quando si prova a spingere, a causa della temperature che si alzano velocemente. Vi risulta?

Sono troppo indeciso se prendere questo o il Galaxy Tab S3

Anche io ero indeciso, però ho approfittato della promo samsung che rimborsa 150€ (scade oggi). Cosi alla fine ho acquistato l's3 per 330€.
fdl8822 Aprile 2018, 14:16 #9
Originariamente inviato da: luis fernandez


Anche io ero indeciso, però ho approfittato della promo samsung che rimborsa 150€ (scade oggi). Cosi alla fine ho acquistato l's3 per 330€.


Oggi scade anche la promozione della tastiera inclusa con il Huawei m5.

Per poter usufruire di questa offerta è necessario comprarlo in uno store specifico?
Angelo38022 Aprile 2018, 16:12 #10
Originariamente inviato da: luis fernandez
Mi puoi dire la scheda wifi nella banda 5 GHZ a quanti mbps si connette? Il galaxy s3 a 866mbps mentre il vecchio mediapad m3 a 433.

Come verifico?
Originariamente inviato da: luis fernandez
Sta ricevendo un aggiornamento in queste ore che risolve il problema.

Perfetto per quelle poche volte che stò in wi-fi, ora devo capire come limitare la risoluzione di roproduzione dello streaming in LTE allora
Originariamente inviato da: luis fernandez
Anche io ero indeciso, però ho approfittato della promo samsung che rimborsa 150€ (scade oggi). Cosi alla fine ho acquistato l's3 per 330€.

Siamo li, col mediapad ti ragalano la cover tastiera da 130€, l'unica cosa che non piaceva dell'S3 è lo schermo in 4:3 per il mio uso.
Originariamente inviato da: fdl88
Oggi scade anche la promozione della tastiera inclusa con il Huawei m5.
Per poter usufruire di questa offerta è necessario comprarlo in uno store specifico?

La pagina dedicata Huawei parla solo del procedimento da seguire per la sottoscrizione, quindi dovrebbe andare bene qualsiasi store, è solo per la variante 10.8".

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^