Intel X-25M SSD in test, con molte sorprese

Intel X-25M SSD in test, con molte sorprese

Intel ha recentemente presentato il primo dei propri dischi SSD, X25-M da 80GB. Equipaggiato con chip MLC, tale unità vanta valori dichiarati di transfer rate da far impallidire il più performante disco tradizionale, non solo desktop. Ne abbiamo approfittato per spingerci più a fondo nell'indagine sulle prestazioni dei SSD, scoprendo cose molto interessanti.

di pubblicato il nel canale Storage
Intel
 

Transfer rate - riassunto

I valori ottenuti in lettura sequenziale dei dischi presenti in questa comparativa sono stati ottenuti con gli SSD nelle condizioni di fabbrica. Questo significa che di fatto nessun dato era contenuto all'interno dei chip, in quanto i test di lettura e scrittura sono simulazioni che operano già su fisical drive, senza cioè bisogno di formattazione. Una premessa, questa, molto importante, come avremo modo di vedere in seguito. Sono infatti notevoli le sorprese che ci attendono con misurazioni effettuate a dischi pieni o comunque contenenti dati.

Tornando alle misurazioni pure, possiamo riassumere i risultati ottenuti in lettura facendo notare come sia il disco Intel a far segnare i risultati migliori, con valori costantemente intorno ai 220MB al secondo. Ad una certa distanza ritroviamo il disco G.Skill, con una media di 170MB al secondo, seguito a sua volta, a debita distanza, dal modello Super Talent, che fa segnare una media di circa 100MB al secondo. Sebbene il modello G.Skill sia dotato di chip SLC, il SSD Intel vanta prestazioni migliori in virtù, sebbene MLC, in virtù di un controller a 10 vie ottimizzato per massimizzare le prestazioni.

Differente la situazione riscontrata in fase di scrittura. In questo caso l'adozione di chip SLC ha la meglio sulla concorrenza MLC, anche se bisogna dire che il modello Intel segue a distanza minima in termini di MB al secondo. Il modello G.Skill infatti fa sengnare una media di 82MB al secondo, contro i circa 76MB al secondo del X25-M. Molto distante, come riscontrato anche in test precedenti, il valore relativo al modello Super Talent, la cui media non va oltre i 37MB al secondo circa. Si tratta comunque di un quadro atteso, essendo i dati riscontrati in linea con quanto dichiarato dalle case per i rispettivi modelli.

 
^