Batman Arkham City, DirectX 9 e DirectX 11 a confronto

Batman Arkham City, DirectX 9 e DirectX 11 a confronto

Con l'analisi odierna andremo ad osservare il livello prestazionale che un gioco di ultima generazione come Batman Arkham City è in grado di restituire. In particolar modo ci soffermeremo sulla differenza prestazionale che intercorre tra l'attivazione di DirectX 9 e 11, e quanto questo passaggio sia in grado di riportare benefici a livello grafico

di , Rosario Grasso pubblicato il nel canale Schede Video
 

Tassellazione, displacement mapping e Mesh smoothing

Batman Arkham City supporta anche la tassellazione via DirectX 11. Si tratta di un metodo estremamente valido per aumentare il dettaglio visivo senza incrementare la quantità di dati su cui il gioco si basa. La tassellazione, infatti, consente di avere superfici dettagliate senza la necessità di realizzare texture estremamente grandi. A differenza di tecniche di passata generazione come normal mapping e parallax mapping, il dettaglio aggiunto è reale. La GPU, infatti, genera dinamicamente nuovi triangoli per ogni frame spendendo parte della capacità di calcolo ma, come detto, evitando di dover impiegare texture particolarmente dettagliate.

La tassellazione di Batman Arkham City sfrutta il lavoro fatto da Epic con Nvidia per la già citata demo Samaritan. Rocksteady è riuscita a implementare queste tecniche all'interno del proprio gioco, migliorando il displacement mapping e la fluidità con cui i personaggi si spostano negli ambienti di gioco.

Il displacement mapping aggiunge dettaglio geometrico a una mesh utilizzando i dati provenienti dalle texture. Oltre ad essere un modo efficiente per archiviare i dati geometrici aggiuntivi (ad esempio, può essere abbinato alla gamma completa di texture e tipi di compressione disponibili nelle DX 11), displacement mapping fornisce uno strumento supplementare agli artisti per modificare i contenuti di gioco, che sono così in grado di intervenire facilmente sugli effetti di displacement mapping.

La tecnica di Mesh smoothing invece aggiunge triangoli tassellati per ammorbidire dure linee angolari. La tecnica usata in Batman Arkham City è la variante PN-AEN e si applica con risultati ottimali su oggetti che devono apparire sinuosi e organici come cavi elettrici, tubi e alberi. Virtual dicing, invece, aumenta la densità di tassellazione sui triangoli di grandi dimensioni. Mip-Mapping, poi, si assicura che la complessità tra l'effetto di displacement mapping e la tassellazione adattiva sia allineata ai vari livelli di dettaglio. In caso di oggetti distanti dall'inquadratura, infatti, la complessità di tutti gli oggetti deve essere adeguatamente bilanciata.

La tassellazione di Batman Arkham City è una delle più evidenti nell'intero panorama videoludico. Solitamente, la tecnica DX 11 aggiunge uno strato supplementare di dettagli in luoghi circoscritti degli scenari di gioco, rivelandosi poco evidente a una prima distratta occhiata. Con Batman Arkham City, invece, ci sono tanti oggetti su cui viene applicata la tassellazione, il che produce un incremento sostanziale del livello di dettaglio delle immagini, ben individuabile anche all'occhio più distratto.

 
^