AMD Radeon HD 6870 e 6850: DX 11 di seconda generazione

AMD Radeon HD 6870 e 6850: DX 11 di seconda generazione

Con la famiglia 6800 AMD presenta le prime schede DirectX 11 di seconda generazione, abbandonando del tutto il brand ATI per le proprie soluzioni desktop. Posizionate nella soglia d'ingresso tra le proposte di fascia medio alta, le due nuove schede si distinguono per un ottimo bilanciamento tra consumi e prestazioni velocistiche, in attesa del debutto delle soluzioni Radeon HD 6900.

di pubblicato il nel canale Schede Video
ATIAMDRadeon
 

Rumorosità e temperature

La rumorosità delle schede è stata rilevata utilizzando un fonometro, impostato in dbA e lettura Fast, con rilevazione ad una distanza di circa 5 cm dalla scheda montata in un sistema all'esterno del case. La lettura in idle è con desktop e nessuna applicazione 3D in esecuzione; quella a pieno carico è stata rilevata durante l'esecuzione del benchmark del gioco Hawx alla risoluzione di 2560x1600 pixel.

rumore_idle.png (51979 bytes)

rumore_full.png (53286 bytes)

Comportamento molto valido in idle per la scheda Radeon HD 6850; leggermente più rumorosa, ma comunque con valori adeguati, la proposta Radeon HD 6870. Passando alle rilevazioni a pieno carico notiamo un generale allineamento tra serie 5800 e serie 6800; l'unica eccezione è rappresentata dal modello Radeon HD 6850, anche in questo caso molto silenzioso. Segnaliamo come gli ottimi risultati della scheda NVIDIA GeForce GTX 460 siano stati ottenuti con la scheda Gigabyte GV-N460OC-1GI, soluzione che utilizza un sistema di raffreddamento a due ventole estremamente silenzioso.

La rilevazione delle temperature di funzionamento delle GPU è avvenuta in due differenti modalità. La prima prevede l'esecuzione di 3 scene di benchmark in sequenza con Far Cry 2, alla risoluzione di 1920x1200 pixel con anti aliasing 4x, monitorando la temperatura attraverso il tool GPU-Z. A seguire il grafico:

temperature_game.png (131900 bytes)

Ottimi risultati per le due schede Radeon HD della serie 6800 in questo test, soprattutto considerando il livello di silenziosità di funzionamento che il sistema di raffreddamento permette di ottenere. La seconda modalità di misura della temperatura, più orientata al picco massimo, è stata basata sempre su GPU-Z come tool di monitoraggio in abbinamento al software Furmark, portato in modalità test a mettere sotto stress la GPU al massimo delle sue potenzialità. Per questo test la ventola di raffreddamento è stata portata alla massima velocità di rotazione, così da assicurare la migliore dissipazione termica possibile.

temperature_furmark.png (106508 bytes)

Con ventola al 100% della velocità di rotazione la rumorosità generata da tutte queste schede varia dall'estremamente fastidioso all'insopportabile; d'altro canto stiamo analizzando una situazione limite, nella quale le schede Radeon HD serie 6800 si comportano complessivamente molto bene riuscendo a mantenere la temperatura nell'intorno dei 60 gradi centigradi.

 
^