Motherboard Biostar M6TBC

Motherboard Biostar M6TBC

La Biostar M6TBC è una motherboard Slot 1 dotata del chipset Intel 440 BX, capace di utilizzare la frequenza di bus di 100 Mhz e di sfruttare appieno le più recenti cpu Pentium II di Intel.

di pubblicato il nel canale Schede Madri e chipset
IntelBiostar
 

Index

 

La Biostar M6TBC è una motherboard Slot 1 dotata del chipset Intel 440 BX, capace di utilizzare la frequenza di bus di 100 Mhz e di sfruttare appieno le più recenti cpu Pentium II di Intel; il formato costruttivo di tipo mini ATX, cioè con larghezza di circa 19.3 cm e lunghezza di 26.5 cm circa, ne fanno un prodotto ideale dove le dimensioni della motherboard, e di conseguenza del case, siano un elemento da tenere in grossa considerazione.

Specifiche della Motherboard

Tipo di Socket

Slot 1
Release della motherboard 1.0
Chipset Intel 440BX
Formato Mini-ATX
Produttore Bios Award
Cache di 2° livello 512K
Voltaggi supportati 2.0V~3.5V
Velocità di bus settabili 66 - 100 Mhz
Moltiplicatori di frequenza 3x-3.5x-4x-4.5x-5x
Slot memoria 3 DIMM 168 pin
Slot AGP-PCI-ISA 1 AGP 3 PCI 2 ISA 

Controller EIDE e I/O

2 canali EIDE, 1 canale floppy drive, 2 seriali, 1 parallela, 2 USB 

Dotazione

Cavo floppy, 1 cavo IDE, Floppy Drive Driver, Manuale dell'utente 

 

Biostar M6TBCLa caratteristica principale della M6TBC è la sua dimensione, in quanto l'aver optato per un formato mini-ATX ha costretto i progettisti ad alcune scelte di compromesso in termini di espandibilità. Nella parte superiore della motherboard trovano posto lo Slot 1, i 3 banchi memoria di tipo Dimm, i connettori per i due canali EIDE e il floppy drive, il connettore di alimentazione ATX e i led-pulsanti del case; nella metà inferiore della M6TBC sono stati posti lo slot AGP, i 3 slot PCI e i 2 Slot ISA: il numero di slot d'espansione è inferiore a quello che di solito si trova sulle motherboard Slot 1 con chipset BX e ciò è dovuto proprio dal particolare formato costruttivo scelto. 
La costruzione della motherboard appare essere improntata sulla qualità: attorno allo Slot 1, in prossimità del north bridge del chipset 440BX e all'altezza degli slot PCI e ISA, sono stati posizionati numerosi condensatori di medio-grande dimensione; i banchi memoria sono di buona fattura anche se l'inserimento dei moduli Dimm è un po' meno fluido di quanto non accada con altri tipi di moduli; tutti i connettori per canali EIDE e floppy drive sono dotati di guide d'inserimento plastiche e il connettore d'alimentazione ATX è posto in una zona della motherboard facilmente accessibile; i jumper per i led-pulsanti del case sono, come già detto, nella parte superiore della motherboard, sul lato opposto a quello delle porte seriali e parallela, e dotati tutti di pratiche serigrafie; sopra il chipset 440BX è stato montato un dissipatore in alluminio, di colore verde, che aiuta a smaltirne il calore prodotto, soprattutto quando si utilizza la frequenza di bus di 100 Mhz.

Le caratteristiche della cpu utilizzata vengono impostate per mezzo di 5 jumper, due dei quali governano la frequenza di bus e gli altri 3 selezionano il moltiplicatore di frequenza: tutte le impostazioni di tali jumper sono serigrafate sulla motherboard, così che sia resa ancora più semplice la configurazione della cpu installata; ho provato, durante le prove, a ricercare dei settaggi non documentati di frequenze di bus diverse da 66 e 100 Mhz, purtroppo senza esito positivo. L'impiego della frequenza di bus di 100 Mhz è indipendente dal tipo di cpu utilizzata, pertanto anche con quelle pensate per i 66 Mhz di bus.  
Forniti in dotazione con la M6TBC sono, oltre ai tradizionali cavi per periferiche EIDE e floppy drive, un floppy drive contenente i driver Intel BusMaster, la guida in plastica da montare sopra lo Slot 1 (non del tipo a vite ma dotata di fermi in plastica), una piastra da montare nella parte posteriore del proprio case ATX, adatta alla disposizione delle porte seriali, parallela e USB della M6TBC, il manuale dell'utente; quest'ultimo è di buona fattura, con numerose indicazioni sulla corretta installazione hardware della motherboard e sui settaggi del bios Award, e nella parte finale riporta una serie di domande e risposte sui principali poblemi che possono emergere durante l'utilizzo della motherboard.

Test   

Configurazione testata 

Processore(i) 

Intel Pentium II 333 Mhz  

Versione Bios 

Award

Ram 

1x64 mbyte SDRAM LGS

Hard Disk 

I.B.M. DAQA 32160 Deskstar III  

Scheda video 

Matrox Mystique 4 Mbyte 

Driver Busmaster 

Nessuno 

Driver scheda video 

Matrox PowerDesk 3.63 

Sistema operativo 

Windows 95 4.00.950 B 

Note 

1024x768x256colori 

 I test sono stati eseguiti con i seguenti criteri: 
- l'hard disk è stato formattato e su di esso è stato installato Windows 95; sono stati caricati solo i driver della scheda video e non è stato installato nessu driver per abilitare il Bus Master ; 
- ogni benchmark è stato eseguito per almeno 2 volte, prendendo come valore riferimento quello medio; se i risultati ottenuti sono parsi inattendibili o eccessivamente diversi tra di loro ho provveduto a rieffettuare i benchmark fino ad un massimo di 5 volte; 
- se il sistema si è comportato in maniera erratica ad una particolare frequenza anche dopo aver ripetuto più volte i benchmark, aver riformattato l'hard disk e reinstallato Windows 95 , si è preferito non dare valutazione a motivo dell'instabilità operativa; 
- Winstone 98 è stato testato solo per alcune configurazioni della cpu in quanto impiega molto più tempo della versione 97 per terminare la sua esecuzione. 
- Al termine di ogni esecuzione dei benchmark il sistema è stato riavviato e l'hard disk deframmentato utilizzando il software Defrag contenuto in Windows 95. 
 

Le prestazioni della Biostar M6TBC sono abbastanza buone, inferiori in di circa l'1-2% rispetto a quelle fatte ottenere dalle più veloci motherboard Slot 1 con chipset 440BX; la stabilità operativa è elevata sia a 66 Mhz che a 100 Mhz di bus e non ho riscontrato problemi sia con schede video AGP che utilizzando tutti e 3 i banchi memoria Dimm.
 

Processore

Business Winstone 97

Business Winmark 98

Pentium II 333 Mhz (66x5)

58

23

Pentium II 350 (100x3.5)

59.8

24.4

Pentium II 400 (100x4)

63

25.9

Bios

Questi sono i principali settaggi del bios che ho utilizzato durante le mie prove con la Biostar MTBC: sono stati impiegati due moduli di memoria SDRAM LGS da 10ns certificati PC100.   

Memoria SDRAM

Frequenza Bus 

66-100Mhz

SDRAM CAS Latency 

DRAM Data Integrity Mode 

Non-ECC 

Video Bios Cacheable 

Enabled 

System Bios Cacheable 

Enabled 

16-bit I/O Recovery Time 

8-bit I/O Recovery Time 

Passive Release 

Enabled 

Delayed Transaction 

Ensabled 

Impressioni finali

Si tratta di una motherboard dalle buone prestazioni e dalla costruzione ricercata; le particolari dimensioni ne fanno un prodotto, per così dire, di nicchia, dove sia importante unire alla qualità costruttiva il minor ingombro possibile. Il rapporto qualità-prezzo, tenuta in considerazione la espandibilità inferiore a quella delle motherboard Slot 1 in formato ATX e la particolare destinazione di questo prodotto, è particolarmente elevato.

Contatti

Biostar M6TBC

Pagina Web: http://www.biostar.com.tw

L'esemplare utilizzato per la prova è stato gentilmente fornito da Hibit  http://www.hibit.it

-1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^