Gigabyte GA-686BX

Gigabyte GA-686BX

Scheda madre Slot 1, formato ATX, chipset Intel 440 BX, AGP

di pubblicato il nel canale Schede Madri e chipset
IntelGigabyte
 

Gigabyte GA-686BX

Specifiche della Motherboard - Test - Bios - Impressioni finali - Contatti

 

Gigabyte è un produttore taiwanese specializzato in motherboard e schede video; i suoi prodotti si distinguono dalla maggioranza dei produttori taiwanesi per la qualità nella costruzione e la cura nei particolari, ponendosi in diretta concorrenza con i prodotti di Asus, Supermicro, Tyan, AOpen, Abit e altri produttori "di qualità". La GA-686BX è l'ultima motherboard presentata da Gigabyte, dotata di chipset Intel 440BX e capace di sfruttare al meglio il bus a 100 MHz con le cpu Slot 1. 

Specifiche della Motherboard   

Tipo di Socket

Slot 1

Release della motherboard

2.2

Chipset

Intel 440BX

Formato

ATX

Produttore Bios

Award

Cache di 2° livello

512K (integrata nella cpu)

Voltaggi supportati

1.3V~3.5V

Frequenze di bus settabili

66-100 Mhz

Moltiplicatori di frequenza

3x~5.5x

Slot memoria

4 Dimm 168pin

Slot AGP-PCI-ISA

1 AGP, 4 PCI, 3 ISA

Controller EIDE e I/O

2 canali EIDE, 1 canale floppy drive, 2 seriali, 1 parallela, 2 USB

Dotazione

Cavo floppy, 1 cavo IDE, CD-Rom con Driver e utilities, Manuale dell'utente

 

Gigabyte GA-686BXLa Gigabyte GA-686BX è una motherboard Slot 1 dalle dimensioni non eccessive, ciò nonostante caratterizzata dall'espandibilità oltre la norma e dalla qualità costruttiva di prim'ordine. La dotazione di slot ISA, PCI e AGP è in numero rispettivamente di 3, 4 e 1, soluzione che privilegia la massima compatibilità anche con  le vecchie periferiche in standard ISA (naturalmente uno slot PCI e uno ISA sono in condivisione tra di loro) e che personalmente preferisco a quella di tipo 2-5-1; i banchi memoria, di tipo Dimm e capaci di accettare moduli Dimm sia Edo che SDRAM, sono ben 4, tali da non creare problemi in caso di futura espansione della memoria (un piccolo appunto è da fare alla costruzione di tali moduli in quanto sono del tipo con alette di serraggio plastiche basse, tali a mio avviso da non serrare molto bene il banco memoria).
La motherboard è letteralmente coperta da condensatori di medio-grande dimensione, la maggior parte marchiati Sanyo (ne ho contati ben 31), posizionati principalmente tra Slot 1 e porte di comunicazione e nelle vicinanza dei 4 banchi memoria, anche se altri condensatori sono posti in corrispondenza degli slot PCI e ISA, non ché degli alimentatori di tipo switching; altri particolari degni di nota sono i connettori per canali EIDE e Floppy cable, posti all'altezza dei banchi memoria e dotati di pratiche guide plastiche d'innesto, i connettori per cavi e led del case, dotati di serifrafie e posti a fianco dei connettori EIDE, e il connettore ATX posto nella parte alta della motherboard, sopra il chipset Intel 440BX in posizione facilmente accessibile anche a motherboard montata nel case.
La GA-686BX permette di utilizzare tutte le cpu Intel Pentium II, nonché la cpu Celeron sempre di Intel; la selezione dei moltiplicatori di frequenza della cpu avviene attraverso l'impiego di un pratico selettore a microswitch, mentre la frequenza di bus può essere o forzata per il funzionamento a 66 Mhz, o per il funzionamento a 100 Mhz, oppure selezionata automaticamente in base al tipo di cpu installata (Pentium II 233~333 e Celeron: 66 Mhz; Pentium II 350~400: 100 Mhz); in pratica non è necessario coprire il piedino B21 della cpu per poter utilizzare il bus a 100 Mhz anche con le cpu pensate per bus a 66 Mhz.
Il chipset Intel 440BX è coperto da un dissipatore in alluminio, fissato con del collante termoconduttivo, e sopra di esso, attaccato allo Slot 1, è posto un sensore che misura la temperatura del dissipatore all'altezza del punto di contatto tra quest'ultimo e la cpu; con tale tecnica si supplisce alla mancanza di un sensore interno alla Cpu stessa, anche se è necessario ricordare che la temperatura indicata è riportata essere quella della cpu ma in realtà deve essere correttamente interpretata come quella del dissipatore in una zona molto vicina al Core della cpu. Osservando l'immagine si può notare come il sensore (la piccola colonna bianca dalla punta blu) sia abbastanza vicino alla parte centrale della cpu, quella dove è posto il Core vero e proprio del processore (la cpu Pentium II è inserita nello Slot 1, è stato tolto il dissipatore ed è visibile la pasta siliconica bianca spalmata lungo tutta la superficie di contatto tra dissipatore e cpu così da migliorare il trasferimento termico).
In dotazione con la motherboard sono forniti un completo manuale dell'utente, riportante dettagliate informazioni sia per l'installazione hardware che per l'ottimizzazione del bios, i cavi per periferiche EIDE e per il Floppy Drive nonché un CD-Rom contenente: i driver Bus Master Intel e Triones; il software System Information Viewer per monitorare temperature, voltaggi di alimentazione e velocità di rotazione delle ventole tachimetriche (è presente un solo connettore per questo tipo di ventole); le patch per Windows 95; il software INTEL LANDesk Client Manager. La motherboard è dotata di connettore per scheda audio PCI Sound Blaser, di funzioni di accensione da tastiera e mouse (toccando un tasto la macchina si avvia), di connettore per Wake-Up on Lan e della funzione Modem Ring-On.

Test   

Configurazione testata: 

Processore 

Pentium II 333 Mhz  

Versione Bios 

Award 13-5-98

Ram 

1x64 mbyte SDRAM 10ns Micron 

Hard Disk 

I.B.M. DAQA 32160 Deskstar III  

Scheda video 

Matrox Mystique 4 Mbyte 

Driver Busmaster 

Nessuno 

Driver scheda video 

Matrox PowerDesk 3.63 

Sistema operativo 

Windows 95 4.00.950 B 

Note 

1024x768x256colori 

I test sono stati eseguiti con i seguenti criteri: 
- l'hard disk è stato formattato e su di esso è stato installato Windows 95; sono stati caricati solo i driver della scheda video e non è stato installato nessu driver per abilitare il Bus Master ; 
- ogni benchmark è stato eseguito per almeno 2 volte, prendendo come valore riferimento quello medio; se i risultati ottenuti sono parsi inattendibili o eccessivamente diversi tra di loro ho provveduto a rieffettuare i benchmark fino ad un massimo di 5 volte; 
- se il sistema si è comportato in maniera erratica ad una particolare frequenza anche dopo aver ripetuto più volte i benchmark, aver riformattato l'hard disk e reinstallato Windows 95 , si è preferito non dare valutazione a motivo dell'instabilità operativa; 
- Winstone 98 è stato testato solo per alcune configurazioni della cpu in quanto impiega molto più tempo della versione 97 per terminare la sua esecuzione. 
- Al termine di ogni esecuzione dei benchmark il sistema è stato riavviato e l'hard disk deframmentato utilizzando il software Defrag contenuto in Windows 95.   

Processore 

Business Winstone 97 

Business Winmark 98 

Pentium II 333 Mhz 

58.4

23.4

Pentium II 350 Mhz (100x3.5) 

60.5

24.8

Pentium II 400 Mhz (100x4) 

63.5

26.2

Le prestazioni della Gigabyte GA-686BX sono particolarmente elevate, superiori a quelle della Abit BX6 quando si utilizzano le frequenze di bus di 66 e 100 Mhz; la stabilità operativa è tra le migliori e non ho avuto problemi di alcun tipo anche utilizzando diverse schede video AGP e una scheda acceleratrice 3D VooDoo 2. Purtroppo manca il supporto alle frequenze di bus superiori a 100 Mhz, rendendo di fatto impossibile overcloccare le cpu Pentium II 350 e 400 Mhz che hanno moltiplicatore di frequenza bloccato. 

Bios 

Questi sono i principali settaggi del bios che ho utilizzato durante le mie prove con la Gigabyte GA-686BX:   

Memoria SDRAM 7ns 

Frequenza Bus 

66~100Mhz 

EDO CASx# MA Wait State

1

EDO RASx# Wait State

1

SDRAM CAS Latency Time 

DRAM Data Integrity Mode 

Non-ECC 

Video Bios Cacheable 

Enabled 

System Bios Cacheable 

Enabled 

16-bit I/O Recovery Time 

Delayed Transaction 

Disabled 

Clock Spread Spectrum

Enabled

 Impressioni finali 

La Gigabyte GA-686BX è una motherboard dall'ottima costruzione, dalle prestazioni elevate e dalla stabilità operativa all'altezza delle migliori motherboard Slot 1 dotate di chipset Intel 440BX; l'unico limite è rappresentato dall'assenza delle frequenze di bus superiori ai 100 Mhz, indirizzando la GA-686BX ad un pubblico esigente in fatto di qualità costruttiva, espandibilità e prestazioni assolute ma non interessato principalmente all'overclocking.

Contatti 

Gigabyte GA-686BX 

Pagina Web: http://www.gigabyte.com.tw 

L'esemplare utilizzato per la prova è stato gentilmente fornito da Divisione Informatica  http://www.divinf.it

-1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^