Abit LX6

Abit LX6

Scheda madre Slot 1, formato ATX, chipset Intel 440 LX, AGP, jumperless

di pubblicato il nel canale Schede Madri e chipset
Intel
 

Abit LX6

Specifiche della Motherboard - Test - Bios - Impressioni finali - Pagella - Contatti

Abit è un produttore che ha sempre ricercato le massime prestazioni dai propri prodotti; la motherboard LX6 rappresenta un tentativo estremo volto ad ottenere le massime prestazioni da una motherboard Slot 1, unitamente all'espandibilità e alla qualità costruttiva, grazie alla presenza di un settaggio per la frequenza di bus di 100 Mhz, fatto piuttosto insolito visto che il chipset montato sulla LX6 è l'Intel 440LX.  

Specifiche della Motherboard  
  

Tipo di Socket

Slot 1

Release della motherboard

1.1

Chipset

Intel 440LX

Formato

ATX

Produttore Bios

Award

Cache di 2° livello

512K (integrata nella cpu)

Voltaggi supportati

1.3V~3.5V

Frequenze di bus settabili

66-68-75-83-100 Mhz

Moltiplicatori di frequenza

2x~5.5x

Slot memoria

4 Dimm 168pin

Slot AGP-PCI-ISA

1 AGP, 4 PCI, 3 ISA

Controller EIDE e I/O

2 canali EIDE, 1 canale floppy drive, 2 seriali, 1 parallela, 2 USB

Dotazione

Cavo floppy, 1 cavo IDE, CD-Rom con Driver e utilities, Manuale dell'utente

    

Abit LX6La costruzione della Abit LX6 appare essere particolarmente curata: le notevoli dimensioni della motherboard (cosa del resto comune alle motherboard AOpen) ha permesso una disposizione particolarmente ordinata e chiara dei componenti, privilegiando l'accessibilità alla compattezza. L'espandibilità è parecchio elevata: sono disponibili 3 slot ISA, 4 PCI e 1 AGP (soluzione che senz'altro è preferita a quella 2-5-1 dai possessori di schede in formato ISA) e i banchi memoria, di tipo Dimm, sono 4, così da non avere particolari problemi di espandiblilità della memoria e di raggiungere abbastanza agevolmente i 512 Mbyte di memoria con l'impiego di 4 moduli da 128 Mbyte ciascuno. Lo Slot 1 è posto, come solito vedere nelle motherboard Pentium II, dietro le porte seriali e parallela (direttamente saldate sulla motherboard come prescritto dallo standard ATX); il chipset Intel 440LX è a metà strada tra Slot 1 e banchi memoria, mentre il conettore di alimentazione ATX è stato posizionato esattamente sopra il chipset, in posizione facilmente accessibile, al contrario di altre motherboard dove è posto tra Slot 1 e porte di comunicazione, con accessibilità che lascia alquanto a desiderare. I connettori per i due canali EIDE e per il Floppy Drive sono posti a lato dei banchi Dimm, in posizione altrettanto facilmente accessibile, mentre i jumper per la connessione dei led e dei cablaggi del case (tasti power e reset) sono raggruppati nel fondo della motherboard, dietro l'ultimo slot ISA.

 Slot 1 e Chipset 440LXAttorno allo Slot 1 sono stati posizionati numerosi condensatori di medio-piccola dimensione, mentre esattamente sotto il connettore di alimentazione ATX sono posti gli alimentatori della cpu, di tipo switching. Generatori di clockI generatori di clock sono stati posizionati esattamente dietro il primo slot PCI ed assumono un ruolo particolarmente importante in questa motherboard in quanto permettono di ottenere la frequenza di clock di 92 Mhz. La LX6 permette di impostare le caratteristiche della cpu (moltiplicatore e frequenza di clock) attraverso il pratico menù Cpu Soft Menu; oltre ad una serie di impostazioni predefinite, è possibile selezionare manualmente le frequenze di bus di 60, 66, 68 (attraverso l'opzione Turbo frequency), 75, 83 e 100 Mhz; circa quest'ultima, si tratta di un settaggio sperimentale che Abit ha introdotto nella propria motherboard e non ha nulla a che vedere con il settaggio per il bus a 100 Mhz delle motherboard con chipset Intel 440BX. Impostando tale frequenza si ottiene il funzionamento del bus di sistema non a 100 mhz ma a circa 92 Mhz, mentre il bus PCI opera a 46 Mhz pertanto abbondantemente oltre le specifiche, con la possibilità di problemi di instabilità con schede video, controller e hard disk EIDE; durante i test della LX6 mi è stato impossibile utilizzare stabilmente tale frequenza probabilmente per colpa dell'hard disk utilizzato, mentre la  motherboard mi è sembrata ben sopportare questa frequenza di bus a testimonianza della qualità costruttiva complessiva. 

 
All'interno della confezione della LX6 si trovano i cavi EIDE e Floppy, la guida in plastica da avvitare in corrispondenza dello Slot 1 e un CD-Rom contenente il manuale della motherboard, i driver Bus Master e per il PCI Bridge; il manuale è incluso anche in formato cartaceo: è diviso in tre sezioni principali (introduzione alla motherboard, installazione hardware e gestione bios) più alcune appendici, ed è particolarmente curato nelle descrizioni dei particolari tecnici, sicuramente all'altezza con gli ottimi manuali delle motherboard AOpen. 

  
Test  

Configurazione testata: 

Processore 

Pentium II 333 Mhz  

Versione Bios 

Award

Ram 

 1x64 mbyte SDRAM 10ns Micron 

Hard Disk 

I.B.M. DAQA 32160 Deskstar III  

Scheda video 

Matrox Mystique 4 Mbyte 

Driver Busmaster 

Nessuno 

Driver scheda video 

 Matrox PowerDesk 3.63 

Sistema operativo 

 Windows 95 4.00.950 B 

Note 

 1024x768x256colori 

  
I test sono stati eseguiti con i seguenti criteri:  
- l'hard disk è stato formattato e su di esso è stato installato Windows 95; sono stati caricati solo i driver della scheda video e non è stato installato nessu driver per abilitare il Bus Master ;  
- ogni benchmark è stato eseguito per almeno 2 volte, prendendo come valore riferimento quello medio; se i risultati ottenuti sono parsi inattendibili o eccessivamente diversi tra di loro ho provveduto a rieffettuare i benchmark fino ad un massimo di 5 volte;  
- se il sistema si è comportato in maniera erratica ad una particolare frequenza anche dopo aver ripetuto più volte i benchmark, aver riformattato l'hard disk e reinstallato Windows 95 , si è preferito non dare valutazione a motivo dell'instabilità operativa;  
- Winstone 98 è stato testato solo per alcune configurazioni della cpu in quanto impiega molto più tempo della versione 97 per terminare la sua esecuzione.  
- Al termine di ogni esecuzione dei benchmark il sistema è stato riavviato e l'hard disk deframmentato utilizzando il software Defrag contenuto in Windows 95.  
  

Processore

Business Winstone 97

Business Winmark 98

Pentium II 333 Mhz

58.7

23.5

Pentium II 373.5 Mhz (75x5)

60.6

24.9

Pentium II 415 Mhz (83x5)

63.3

26.1

  
La Abit LX6 vanta prestazioni particolarmente elevate sia con bus a 66 Mhz che alle frequenze di 75 e 83 Mhz; la stabilità operativa è altrettanto degna di nota: durante i test non ho riscontrato alcun tipo di inconveniente o blocco di sistema anche forzando al massimo i settaggi della memoria, alla ricerca delle massime prestazioni; per provare la stabiltà della configurazione con più periferiche ho eseguito dei test sia a 66 Mhz di bus che a 75 Mhz di bus installando una scheda video AGP (Diamond Viper 330 AGP), un controller Ultra-Wide SCSI (Adaptec 2940UW) e una scheda acceleratrice 3D (Creative Labs 3D Blaster VooDoo 2), senza incontrare alcun problema in fase di configurazione del sistema. La frequenza di bus di 100 Mhz, corrispondenti ad una frequenza effettiva attorno ai 92 Mhz, mi ha causato grossi problemi di stabilità, più che altro dovuti all'elevata frequenza del bus PCI (pari a 46 Mhz) mal sopportata dall'hard disk utilizzato nelle prove; questo, a mio avviso, non rappresenta un limite della LX6 in quanto tale impostazione è prettamente sperimentale ed è più interessante rivolgersi verso modelli dotati di chipset Intel 440BX qualora si voglia utilizzare il bus a 100 e più Mhz.  

Bios

Questi sono i principali settaggi del bios che ho utilizzato durante le mie prove con la Abit LX6; sono tutti ai livelli più spinti, tali da massimizzare le prestazioni complessive, ma non è detto che con alcuni tipi di memorie SDRAM non sia necessario lavorare un poco per conferire stabilità operativa, soprattutto con bus a 83 Mhz. 

Memoria SDRAM 7ns

Frequenza Bus

66 Mhz

75 Mhz

83 Mhz

Auto Configuration

Disabled

Disabled

Disabled

DRAM Speed Selection

Disabled

Disabled

Disabled

MA Wait State

Fast

Fast

Fast

EDO RAS# To CAS# Delay

 2

2

2

EDO RAS# Precharge Time

 3

3

3

EDO DRAM Read Burst

x222

x222

x222

EDO DRAM Write Burst

x222

x222

x222

DRAM Data Integrity Mode

NON-ECC

NON-ECC

NON-ECC

CPU-To-PCI IDE Posting

Enabled

Enabled

Enabled

DRAM ECC Function

 Enabled

Enabled

Enabled

Video Bios Cacheable

Enabled

Enabled

Enabled

System Bios Cacheable

Enabled

Enabled

Enabled

16-bit I/O Recovery Time

1 Busclk

1 Busclk

1 Busclk

8-bit I/O Recovery Time

1 Busclk

1 Busclk

1 Busclk

Passive Release

Disabled

Disabled

Disabled

Delayed Transaction

Enabled

Enabled

Enabled

SDRAM RAS-To-CAS Delay

Fast

Fast

Fast

SDRAM RAS Precharge Time

Fast

Fast

Fast

SDRAM CAS Latency Time

2

2

3

  
Impressioni finali  

La Abit LX6 ha quali principali punti di forza la costruzione curata e di qualità, l'espandibilità elevata e le prestazioni all'altezza delle migliori motherboard con chipset LX; il settaggio per il bus a 92 Mhz rappresenta un'ulteriore caratteristica peculiare di questa motherboard, senz'altro consigliata a coloro che ricercano un prodotto dotato di velocità e stabilità operativa. 


Contatti  

Abit LX6 
 
Pagina Web: http://www.abit-usa.com/ 
  
L'esemplare utilizzato per la prova è stato gentilmente fornito da Next Hardware & Software  http://www.nexths.it 

-1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^