7 idee che a breve potrebbero rivoluzionare il modo con cui prendiamo l'aereo

7 idee che a breve potrebbero rivoluzionare il modo con cui prendiamo l'aereo

In un evento organizzato da IAG (International Airlines Group) a Barcellona ho potuto incontrare direttamente 7 delle idee che a breve potrebbero rivoluzionare il modo con cui "prendiamo un aereo". IAG è una holding multinazionale anglo-spagnola nata dalla fusione delle compagnie aeree di bandiera di Regno Unito e Spagna: British Airways e Iberia. Oggi integra anche Vueling e Level.

di pubblicato il nel canale Scienza e tecnologia
IAGVueling
 
  • Articoli Correlati
  • Vueling: ecco l'aereo che porta la banda larga ad alta quota Vueling: ecco l'aereo che porta la banda larga ad alta quota Utilizzando una connessione satellitare nella banda KA Vueling ha dotato uno dei suoi aerei di connessione a internet: i passeggeri potranno accedere a una connessione a banda larga a 20Mbit da smartphone e computer grazie al Wi-Fi. Abbiamo visto dal vivo in un hangar dell'aeroporto di Madrid il primo Airbus A320 dotato del sistema
22 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
LORENZ010 Febbraio 2018, 21:48 #11
Originariamente inviato da: ercagno
Correggimi se sbaglio, ma per "animali" intendi topini malefici tipo chihuahua, barboncini nano etc?
E per zebre invece intendi pastori tedeschi, labrador e simili?


ragazzi, stiamo parlando di aerei: è inutile pretendere l'impossibile: ne va della sicurezza di centinaia di persone. Ambiente chiuso, impossibilità di scendere o aprire i finestrini, tante persone, ecc, ecc...se ci mettiamo anche tanti (troppi) animali (anche in settori a parte), il rischio casino è troppo alto...ci sono comunque tante possibilità fornite da varie compagnie di portare animali in cabina...non stiamo parlando di chiusura mentale totale come lo era tempo fa...serve anche essere un po' realisti: mettiamo un paio di cane lupo, un labrador ed altri che si incazzano: cosa succederebbe?...

Io comunque rispetto tutti gli animali, "topini malefici" non mi piace proprio come espressione...amo tantissimo gli animali ma non mi incaponisco sul portare l'intero zoo in cabina sui voli aerei...anzi, alle volte la saggezza e l'amore verso il prossimo significa anche saper fare delle rinunce in nome della sicurezza di tutti gli interessati (animali stessi e persone a bordo)...
ercagno10 Febbraio 2018, 22:46 #12
Originariamente inviato da: LORENZ0
ragazzi, stiamo parlando di aerei: è inutile pretendere l'impossibile: ne va della sicurezza di centinaia di persone. Ambiente chiuso, impossibilità di scendere o aprire i finestrini, tante persone, ecc, ecc...se ci mettiamo anche tanti (troppi) animali (anche in settori a parte), il rischio casino è troppo alto...ci sono comunque tante possibilità fornite da varie compagnie di portare animali in cabina...non stiamo parlando di chiusura mentale totale come lo era tempo fa...serve anche essere un po' realisti: mettiamo un paio di cane lupo, un labrador ed altri che si incazzano: cosa succederebbe?...

Io comunque rispetto tutti gli animali, "topini malefici" non mi piace proprio come espressione...amo tantissimo gli animali ma non mi incaponisco sul portare l'intero zoo in cabina sui voli aerei...anzi, alle volte la saggezza e l'amore verso il prossimo significa anche saper fare delle rinunce in nome della sicurezza di tutti gli interessati (animali stessi e persone a bordo)...


beh guarda per me amare gli animali non è evitare di fare una battuta sui piccolini (i più mordaci fra l'altro). Ma evitare di pensare che debbano necessariamente andare in stiva e che vada bene così. Per quanto mi riguarda me lo farei in stiva con loro il viaggio se fosse possibile.

Comunque lo scenario che prospetti, definito da te zoo, non è quello che verosimilmente qualcuno sta a chiedere. Si parlerebbe di un paio di cani ad aereo ad esempio, cosa fattibile e banale. Certo poi c'è chi prospetta scenari apocalittici come te e magari le compagnie si fan più remore per questo che per reali problemi di gestione. Per maggiore restrizione e sicurezza basterebbe limitare il volo solo a cani con certificazione rilasciata appositamente da centri educativi, per loro e per l'umano che li accompagna.

Per conoscenza, visto che "li ami tantissimo": La stiva non è sicura e non è pressurizzata come la cabina. La stiva raggiunge fra l'altro temperature molto alte o molto basse. Non è un caso che non accettino cani "short nose" come bull dog, boxer etc, che in cabina ovviamente non avrebbero problema alcuno. Per non parlare della componente psicologica che per chi "ama tantissimo" sicuramente pure avrà il suo peso.
Donagh10 Febbraio 2018, 23:20 #13
Originariamente inviato da: ercagno
beh guarda per me amare gli animali non è evitare di fare una battuta sui piccolini (i più mordaci fra l'altro). Ma evitare di pensare che debbano necessariamente andare in stiva e che vada bene così. Per quanto mi riguarda me lo farei in stiva con loro il viaggio se fosse possibile.

Comunque lo scenario che prospetti, definito da te zoo, non è quello che verosimilmente qualcuno sta a chiedere. Si parlerebbe di un paio di cani ad aereo ad esempio, cosa fattibile e banale. Certo poi c'è chi prospetta scenari apocalittici come te e magari le compagnie si fan più remore per questo che per reali problemi di gestione. Per maggiore restrizione e sicurezza basterebbe limitare il volo solo a cani con certificazione rilasciata appositamente da centri educativi, per loro e per l'umano che li accompagna.

Per conoscenza, visto che "li ami tantissimo": La stiva non è sicura e non è pressurizzata come la cabina. La stiva raggiunge fra l'altro temperature molto alte o molto basse. Non è un caso che non accettino cani "short nose" come bull dog, boxer etc, che in cabina ovviamente non avrebbero problema alcuno. Per non parlare della componente psicologica che per chi "ama tantissimo" sicuramente pure avrà il suo peso.


puoi fare indossare museruola ad esempio
o che ne so avere un posto preferenziale con spazio per il cane di essere legato e stare a terra nel suo tappetino..
e dividere i cani per settore cosi non rimangono tutti assieme

anche io non mi immagino niente di buono del benessere di un cane stivato...

o puoi dedicare un settore in coda con tot box cani appositi
LORENZ010 Febbraio 2018, 23:42 #14
Originariamente inviato da: Donagh
puoi fare indossare museruola ad esempio
o che ne so avere un posto preferenziale con spazio per il cane di essere legato e stare a terra nel suo tappetino..
e dividere i cani per settore cosi non rimangono tutti assieme

anche io non mi immagino niente di buono del benessere di un cane stivato...

o puoi dedicare un settore in coda con tot box cani appositi


le compagnie calcolano i centimetri per tirar fuori un posto in più, dubito abbiano interesse a predisporre spazi così ampi per gli animali...oppure potrebbero anche farlo: ma a che costi per il passeggero proprietario dell'animale? sarebbe un mercato di nicchia temo quasi mai pieno...oggi come non mai le compagnie aeree guardano i centesimi...

Gli animali stivati a mio parere sarebbero da abolire (a parte i casi di trasporti eccezionali sia chiaro).
rokis11 Febbraio 2018, 04:55 #15
Originariamente inviato da: ercagno
beh guarda per me amare gli animali non è evitare di fare una battuta sui piccolini (i più mordaci fra l'altro). Ma evitare di pensare che debbano necessariamente andare in stiva e che vada bene così. Per quanto mi riguarda me lo farei in stiva con loro il viaggio se fosse possibile.

Comunque lo scenario che prospetti, definito da te zoo, non è quello che verosimilmente qualcuno sta a chiedere. Si parlerebbe di un paio di cani ad aereo ad esempio, cosa fattibile e banale. Certo poi c'è chi prospetta scenari apocalittici come te e magari le compagnie si fan più remore per questo che per reali problemi di gestione. Per maggiore restrizione e sicurezza basterebbe limitare il volo solo a cani con certificazione rilasciata appositamente da centri educativi, per loro e per l'umano che li accompagna.

Per conoscenza, visto che "li ami tantissimo": La stiva non è sicura e non è pressurizzata come la cabina. La stiva raggiunge fra l'altro temperature molto alte o molto basse. Non è un caso che non accettino cani "short nose" come bull dog, boxer etc, che in cabina ovviamente non avrebbero problema alcuno. Per non parlare della componente psicologica che per chi "ama tantissimo" sicuramente pure avrà il suo peso.


Ma davvero ancora stiamo così? La stiva dove viaggiano gli animali è PRESSURIZZATA e RISCALDATA! Ma scherziamo? Capisco l'ignoranza ma fino ad un certo punto, ma qui si esagera! Tu pensi che un animale possa sopravvivere in una stiva non pressurizzata e riscaldata ad oltre 11'000 metri? Davvero?
rokis11 Febbraio 2018, 05:01 #16
Originariamente inviato da: LORENZ0
le compagnie calcolano i centimetri per tirar fuori un posto in più, dubito abbiano interesse a predisporre spazi così ampi per gli animali...oppure potrebbero anche farlo: ma a che costi per il passeggero proprietario dell'animale? sarebbe un mercato di nicchia temo quasi mai pieno...oggi come non mai le compagnie aeree guardano i centesimi...

Gli animali stivati a mio parere sarebbero da abolire (a parte i casi di trasporti eccezionali sia chiaro).

Io la penso al contrario tuo, tu ce lo vedi un volo di ORE con tipo 50 cani a bordo? Su 350 persone la media dei padroni di cani è quella! Ma sei serio? I cani vanno in stiva e basta! La stiva a differenza di quello che pensa la gente ignorante, è pressurizzata e riscaldata, o pensi che un povero animale possa sopravvivere a ad oltre 11'000 metri per ore? Almeno che per animale da compagnia non abbia un Tardigrado gigante!
ercagno11 Febbraio 2018, 05:17 #17
Originariamente inviato da: rokis
Ma davvero ancora stiamo così? La stiva dove viaggiano gli animali è PRESSURIZZATA e RISCALDATA! Ma scherziamo? Capisco l'ignoranza ma fino ad un certo punto, ma qui si esagera! Tu pensi che un animale possa sopravvivere in una stiva non pressurizzata e riscaldata ad oltre 11'000 metri? Davvero?


dipende dall'aereo, la stiva è generalmente riscaldata, perlomeno in parte e comunque sempre (salvo errori) nelle porzioni usate per trasportare i cani ma non certo come è riscaldata la cabina. In genere si usa l'aria di efflusso della cabina ed il controllo della temperatura è molto meno efficiente, costante e sicuro. Se vai bene sta intorno ai 10 gradi, difficile abbia temperature simili alla cabina. La temperatura comunque non è costante e non è garantita da un sistema di condizionamento come quello della cabina.
Alcuni cani più sensibili, specie di razza short nose spesso sono arrivati morti, tanto che non sono generalmente più accettati gli short nose.
Così come è capitato più volte che i cani venissero caricati nella stiva sbagliata, quella non riscaldata e arrivassero ovviamente morti.
Comunque in stiva, anche se non riscaldata, difficilmente si scende sotto i 0/5 gradi, nonostante le temperature esterne perché presenti alcuni macchinari che producono calore e così come da una parte, isolati, ci sono anche i -60, dall'altra ci sono i 20 della cabina.
Il riscaldamento delle stive ed il flusso d'aria che le interessa può essere (o meno!) attivato a seconda delle esigenze e di cosa si trasporta ed anche questo è soggetto all'errore umano, avvenuto più volte.
"l'ignoranza"....
rokis11 Febbraio 2018, 06:12 #18
Originariamente inviato da: ercagno
dipende dall'aereo, la stiva è generalmente riscaldata, perlomeno in parte e comunque sempre (salvo errori) nelle porzioni usate per trasportare i cani ma non certo come è riscaldata la cabina. In genere si usa l'aria di efflusso della cabina ed il controllo della temperatura è molto meno efficiente, costante e sicuro. Se vai bene sta intorno ai 10 gradi, difficile abbia temperature simili alla cabina. La temperatura comunque non è costante e non è garantita da un sistema di condizionamento come quello della cabina.
Alcuni cani più sensibili, specie di razza short nose spesso sono arrivati morti, tanto che non sono generalmente più accettati gli short nose.
Così come è capitato più volte che i cani venissero caricati nella stiva sbagliata, quella non riscaldata e arrivassero ovviamente morti.
Comunque in stiva, anche se non riscaldata, difficilmente si scende sotto i 0/5 gradi, nonostante le temperature esterne perché presenti alcuni macchinari che producono calore e così come da una parte, isolati, ci sono anche i -60, dall'altra ci sono i 20 della cabina.
Il riscaldamento delle stive ed il flusso d'aria che le interessa può essere (o meno!) attivato a seconda delle esigenze e di cosa si trasporta ed anche questo è soggetto all'errore umano, avvenuto più volte.
"l'ignoranza"....


Non rigirare la frittata, le stive per il trasporto animale sono riscaldate e pressurizzate, Per quanto riguarda la pressurizzazione in stiva, é la stessa della cabina passeggeri...a meno che non sia un Antonov 124, poi se si vuole buttarla in caciara con l'errore umano è un'altra cosa. Te lo dico da importatore di pesci tropicali. Anzi se al limite muoiono è per lo stress o per il caldo mai per il freddo! Ma quello può succedere anche le persone chiuse nell'aereo con i motori spenti in attesa in pista.
Estratto di un artcicolo dell'argomento trattato.

"Alcune razze di animali sono più predisposte ad avere problemi durante il volo rispetto ad altre. In una relazione a cura del Dipartimento dei Trasporti statunitense emerge che le razze di cani con il naso all’insù (come i carlini e i bulldog) non viaggiano bene in stiva perché il loro metodo di respirazione impedisce loro di raffreddarsi sufficientemente. Alcune compagnie aeree vietano addirittura a queste razze di viaggiare quando fa molto caldo."
LORENZ012 Febbraio 2018, 12:11 #19
Originariamente inviato da: rokis
Io la penso al contrario tuo, tu ce lo vedi un volo di ORE con tipo 50 cani a bordo? Su 350 persone la media dei padroni di cani è quella! Ma sei serio? I cani vanno in stiva e basta! La stiva a differenza di quello che pensa la gente ignorante, è pressurizzata e riscaldata, o pensi che un povero animale possa sopravvivere a ad oltre 11'000 metri per ore? Almeno che per animale da compagnia non abbia un Tardigrado gigante!


mi consolo pensando che lei non abbia letto tutti i miei messaggi in questo 3D. Infatti ho scritto che non sono dell'idea di avere gli animali stivati per non farli soffrire (perché soffrono, non c'è che dire: in stiva ci sono stato e solo il rumore che c'era mi ha fatto scappare la voglia di starci...inoltre dipende anche molto dall'indole dell'animale, forse un cane da guardia abituato a stare in gabbia sempre fuori al freddo e al gelo ha la pelle più dura di un cane abituato a stare sul divano tranquillo in casa, magari timido e pauroso sin dalla nascita) e nemmeno in cabina in quanto ho già argomentato il discorso in merito.
Sono serissimo e sostengo che, a parte i casi già previsti dalle compagnie per gli animali in cabina (le regole ci sono, basta visitare i siti delle compagnie aeree e ci sono un bel po' di casi in cui si può riuscire a fare un viaggio sicuro col proprio animale vicino), ritengo il viaggio in aereo per un animale una sofferenza inutile. Amo gli animali, ne ho sempre avuti e ribadisco il concetto. Sono serio e si vada a rileggere per bene ciò che ho scritto.
Se ho un animale, sono conscio del fatto che la mia vita debba talune volte cambiare, adattarsi a lui che è l'anello debole della famiglia e che non mi possa più comportare e/o spostare liberamente come prima (sempre nei limiti anche del tipo di animale: una tartaruga piccola magari non è un labrador e così via).
bigdrill212 Febbraio 2018, 21:03 #20
A me non me ne frega uno stracazzo delle loro paroline da checca inglesizzate per dire semplicemente che vogliono avere più profitti...

a me serve quel coso che ti caga dal culo della cabina di pilotaggio in caso di avaria... te le do volentieri 100 euro a biglietto. Fanculo la ryanair.

https://www.youtube.com/watch?v=ZPkr3A9DTOc

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^