Una soluzione italiana di desktop remoto semplice ed economica per lo smart working: Supremo

Una soluzione italiana di desktop remoto semplice ed economica per lo smart working: Supremo

Supremo è una soluzione snella e semplice da usare per gestire il desktop da remoto. Si installa in pochi clic ed è uno strumento ideale per scenari di assistenza remota o smart working. L'utilizzo di Supremo è gratuito per uso personale e molto economico se viene usato in ambito business e per scopi professionali: le licenze costano meno di 5 euro al mese

di pubblicato il nel canale Programmi
Smart WorkingNanosystems
 

Smart working (o lavoro agile) e telelavoro sono due concetti differenti, anche se nel linguaggio comune i due termini vengono usati senza distinzioni. Nel telelavoro, i dipendenti che lavorano da remoto sono soggetti alle stesse limitazioni di orario di chi si reca ogni giorno in sede e, fondamentalmente, si limitano a svolgere il loro lavoro da casa. Lo smart working, al contrario, è una metodologia di lavoro agile che prevede non solo la possibilità di lavorare da casa (o da una spiaggia, un parco, in montagna, da un bar), ma offre al lavoratore anche una certa flessibilità in termini di orario. Può sembrare una distinzione di poco conto, ma la differenza è notevole, anche dal punto di vista della sicurezza. Nel caso del telelavoro, la connessione avviene sempre dalla stessa linea, e può essere messa in sicurezza con relativa facilità.

Differente l’ambito dello smart working, dove invece il lavoratore userà diversi tipi di connessione: quella di casa sua, il tethering del telefono, gli hot-spot wi-fi e, in generale, connessioni che potrebbero non rispettare gli standard di sicurezza.

Per questo motivo le aziende che hanno attivato politiche di smart working spesso studiano soluzioni di accesso più sicure per i lavoratori remoti. VPN, per esempio, ma anche soluzioni di desktop remoto, che permettono di accedere al computer dell’ufficio ovunque ci si trovi, anche con un computer non particolarmente potente.

Fra le varie soluzioni per il desktop remoto disponibili sul mercato, Supremo – software sviluppato dall'azienda italiana Nanosystems - si distingue per due peculiarità: è estremamente semplice da installare e configurare ed è economico. La versione gratuita per uso privato di Supremo si può scaricare qui.

 

Supremo Login

 

Supremo, il desktop remoto che si installa in pochi istanti

Alcune soluzioni di desktop remoto non sono poi così banali da configurare per un utente poco esperto, dal momento che spesso richiedono di aprire porte sul firewall aziendale e su quello del lavoratore remoto. Supremo, al contrario, non ne ha bisogno: una volta scaricato è pronto a funzionare. Su qualsiasi piattaforma, tra l’altro, tanto che supporta Windows, macOS, Linux, Android e iOS.

Questo non significa che sia poco sicuro. Il flusso di dati è cifrato e il team IT aziendale ha a disposizione una serie di strumenti per bloccare gli ID indesiderati e consentire l’accesso solo ai dispositivi ritenuti idonei.

Dal punto di vista delle funzionalità, è interessante la possibilità di installare Supremo come servizio. Così facendo, non sarà necessaria la presenza di un operatore sul computer che verrà controllato da remoto. Il computer dell’ufficio potrà rimanere quindi sempre acceso, pronto a venire utilizzato a distanza in ogni istante. Negli scenari di assistenza remota invece torna molto utile la funzione Esegui come, che consente a Supremo di mostrare ed interagire con le finestre dell’UAC (User Account Control) anche nel caso in cui l’utente remoto sia un normal user.

Fra le principali funzionalità del prodotto segnaliamo le seguenti:

  • Installazione come servizio per accesso non presidiato, che consente di attivare il desktop remoto senza che sia presente alcun operatore di fronte al PC da controllare. Si può quindi lasciare il proprio PC in ufficio, non presidiato, e usarlo in qualsiasi momento accedendovi da remoto da un altro PC, oppure da un tablet o un cellulare.
  • La funzione “ID consentiti", che protegge dagli accessi non autorizzati permettendo l’utilizzo del desktop remoto solo su specifici ID di Supremo.
  • Trasferimento File, che permette di recuperare velocemente cartelle e singoli file da remoto. Se hai dimenticato di copiare un documento importante, potrai scaricarlo in pochi istanti, oppure puoi copiare un nuovo file sul tuo PC da quello dal quale lo stai controllando.
  • La Rubrica Online dei contatti permette di aggiungere un numero illimitati di contatti di Supremo, semplificando la comunicazione e la condivisione di informazioni: per raggiungere un contatto o condividerlo coi colleghi basterà un clic.
  • Grazie ai Report Online l'utente amministratore del team di assistenza potrà monitorare tutte le sessioni di lavoro effettuate anche dagli altri utenti tramite Supremo. Si tratta di una funzione fondamentale per la fatturazione delle ore di assistenza .
  • L’interfaccia può essere personalizzata con logo, riferimenti e informazioni relative all’azienda, diventando così uno strumento di marketing, per esempio negli scenari di assistenza remota.

Supremo Mobile

Supremo, per l’uso personale la licenza è gratuita

Supremo può essere utilizzato gratuitamente, almeno per uso personale non professionale, ma permette l’utilizzo di una sola connessione simultanea. In ambito aziendale, invece, è richiesto l’acquisto di una licenza. Il prezzo è molto aggressivo ed è inferiore ai 5 euro mensili per licenza, con un minimo di tre utenti. Il listino dei prezzi è disponibile a questo indirizzo. Segnaliamo che la versione a pagamento offre anche la possibilità di poter personalizzare l’interfaccia di Supremo, aggiungendo il logo e i dati della propria azienda.Supremo Price

 

 

 

43 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
GianMi13 Marzo 2020, 11:57 #1

Meglio di Supremo

Ho provato Supremo, ma nella versione per uso personale compare subito il messaggio che dice di aver individuato un uso professionale anche se l'unica cosa che stavo facendo era accedere ad una seconda macchina sulla mia rete locale. Inoltre la qualità di riproduzione del desktop remoto non mi sembra eccelsa.

Ho invece provato e sto ancora usando NoMachine: la versione gratuita non ha le limitazioni di Supremo e funziona decisamente bene. Il mio uso è comunque minimale.
djfix1313 Marzo 2020, 12:03 #2
molto lag anche all'interno della stessa rete, niente a che vedere con TeamView.
CatSitway13 Marzo 2020, 12:17 #3
purtroppo ho già sentito parlare del programma, grazie ai video del tubbo sui callcenter indiani che utilizzano popup sul webbe per spacciarsi per la microsoft e sono trollati fino all'esaurimento.
MiKeLezZ13 Marzo 2020, 13:45 #4
E per fare videoconferenza con anche 5 o 6 persone? No skype?
Symonjfox13 Marzo 2020, 14:23 #5

Grautito per l'uso privato?

Si, come no? Dopo 1-2 collegamenti comincia a dire che lo stai usando per scopi commerciali ...
Teamviewer è senz'altro meglio, ma il costo è molto superiore. Supremo secondo me ha un ottimo rapporto qualità prezzo.
E' un ottimo programma e funziona bene. Lo usiamo al lavoro con la licenza business, funziona bene, scavalca firewall e altre rotture di scatole, quindi il cliente finale deve solo cliccare e darmi id e password senza dover pensare ad altro.
La difficoltà sta nel guidare telefonicamente il cliente per scaricarlo ed eseguirlo la prima volta ... il mio record è stato 20 minuti per farlo. Il vostro?
\_Davide_/13 Marzo 2020, 14:31 #6
Originariamente inviato da: Symonjfox
La difficoltà sta nel guidare telefonicamente il cliente per scaricarlo ed eseguirlo la prima volta ... il mio record è stato 20 minuti per farlo. Il vostro?


Beh la cosa conveniente è creare il mini eseguibile e metterlo a disposizione sul tuo sito.

Ma nessuno di voi ha provato AnyDesk?
makka13 Marzo 2020, 14:49 #7
Originariamente inviato da: \_Davide_/
Beh la cosa conveniente è creare il mini eseguibile e metterlo a disposizione sul tuo sito.

Ma nessuno di voi ha provato AnyDesk?


Io uso anydesk ma mi hanno detto che si buca in un attimo....
In effetti non ho trovato molto in rete, quindi potrebbe anche essere tipo
"mio cuggino mi ha detto che...."
Qualcuno conferma o smentisce?

Supremo anche a me ha fatto fare due prove di connessione e poi ha cominciato a dire che l'uso era commerciale....
Nomachine in lan va anche bene ma via internet no visto che devi sapere l'IP pubblico..... oppure sono io che non l'ho saputo configurare bene?
(ok lo so che ci sono i servizi di dns dinamico.... )
makka13 Marzo 2020, 14:53 #8
Originariamente inviato da: MiKeLezZ
E per fare videoconferenza con anche 5 o 6 persone? No skype?


Whereby non va affatto male ma la free è limitata a 4 utenti.
Nessun client da installare, tutto web.
\_Davide_/13 Marzo 2020, 16:35 #9
Originariamente inviato da: makka
Io uso anydesk ma mi hanno detto che si buca in un attimo...


Non ti saprei dire, ma se lo usi senza installarlo mai e aprendolo solo quando serve non dovresti essere esposto al problema.
Io non faccio assistenza utente remota, ma sentendo chi la fa vedo che ultimamente è parecchio usato.

I vari firewall/utm/antivirus etc. non mi hanno mai segnalato niente al riguardo: se fosse effettivamente un programma poco sicuro penso sarebbe uscito qualche articolo (proverò a cercare nel caso me lo sia perso).

Chiaro che se condividi con password "1234" ci entrano prima loro di te

Se volete divertirvi provate a pubblicare un RDP in rete e guardate le migliaia di tentati attacchi che riceverete all'istante
Rubberick13 Marzo 2020, 16:54 #10
ma un bel vnc criptato ?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^