WiMAX, MID, netbook e crisi finanziaria secondo Intel

WiMAX, MID, netbook e crisi finanziaria secondo Intel

Abbiamo avuto modo di intervistare Anand Chandrasekher, Senior Vice President ,General Manager, Ultra Mobility Group Intel Corporation, nel corso del Mobile World Congress di Barcellona. Riproponiamo ai lettori di Hardware Upgrade l'interessante incontro, arricchito da alcune considerazioni di carattere generale.

di pubblicato il nel canale Portatili
Intel
 

Intervista - il video

[HWUVIDEO="271"]WiMAX, MID e netbook, ecco cosa ne pensa Intel[/HWUVIDEO]

English and italian transcription: click here, PDF format, 116KB.

Nota importante sull'intervista e sulla trascrizione integrale in lingua inglese: nessuno dei due interlocutori è di madre lingua inglese, motivo per cui invitiamo a soprassedere su imprecisioni, ripetizioni o altri appunti. La traduzione che abbiamo proposto in questo articolo è stata effettuata tenendo conto dei concetti espressi ma anche adattando i modi di dire dell'ideoma inglese-americano a quelli italiani.

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demon7724 Febbraio 2009, 16:57 #1
SBAV...
Severnaya24 Febbraio 2009, 17:03 #2
nand Chandrasekher, Senior Vice President ,General Manager, Ultra Mobility Group di Intel Corporation


mancava Gran Mascalzon Figl di Put, cit.
sniperspa24 Febbraio 2009, 17:04 #3
Spero di averne uno in tasca ankio tra qualche anno
TrapanatoreFolle24 Febbraio 2009, 17:48 #4
Originariamente inviato da: Notizia
Nota importante sull'intervista e sulla trascrizione integrale in lingua inglese: nessuno dei due interlocutori è di madre lingua inglese, motivo per cui invitiamo a soprassedere su imprecisioni, ripetizioni o altri appunti. La traduzione che abbiamo proposto in questo articolo è stata effettuata tenendo conto dei concetti espressi ma anche adattando i modi di dire dell'ideoma inglese-americano a quelli italiani.

insomma avete fatto una traduzione :sisi:
Alessandro Bordin24 Febbraio 2009, 17:51 #5
Beh certo, ho intervistato Anand Chandrasekher in inglese, poi ho trascritto e tradotto, per proporlo in italiano all'interno dell'articolo.
TrapanatoreFolle24 Febbraio 2009, 17:54 #6
Originariamente inviato da: Alessandro Bordin
Beh certo, ho intervistato Anand Chandrasekher in inglese, poi ho trascritto e tradotto, per proporlo in italiano all'interno dell'articolo.


ha ripensarci bene hai fatto bene a puntualizzare, onde evitare una folla di gente che si proponeva come traduttore (cissà in che modo)...
ARARARARARARA24 Febbraio 2009, 18:08 #7
bhè considerando il mio personale piano di aggiornamento del cellulare che sostituirò tra 2 anni significa che il prossimo telefono che comprerò sarà probabilmente intel e probabilmente avrà su windows 7 (visto che si dice sia ottimizzato per questi prodotti stile netbook). Fichissimo, un portatile sempre a portata di mano, a quel punto servirebbe internet ultraveloce per condividere le risorse del pc a casa, e li si che si avrebbero veramente tera di spazio, sarebbe veramente figo!
DenFox24 Febbraio 2009, 18:09 #8
"A questo indirizzo potete scaricare la mappa dei lavori in corso e infrastrutture a livello globale. Il file è in formato PDF, 393KB. La mappa include sia gli operatori attivi che quelli al lavoro per diventarlo. Per l'Italia sono indicati i nomi di Acantho, ARIA, Assomax, Brennercom, E-Via Gruppo Retelit, Linkem S.p.A., Mandarin, NGI e Wavemax."

Guardate che c'è scritto anche il nome di Vodafone, c'è una freccetta che indica la Sicilia.
Matalf24 Febbraio 2009, 22:30 #9
Ma non ho capito una cosa:

sto Moorestown (che trovo molto interessante) era un pezzo di plastica che si illumina o un prototipo funzionante?
share_it24 Febbraio 2009, 22:41 #10
ho appena visto un video sui futuri netbook arm. IHMO sono uno spettacolo. Niente x86, niente ventole, niente windows, ore e ore di batteria, meno di 300 dollari...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^