Recensione Secretlab TITAN Evo 2022: l'evoluzione della gaming chair definitiva

Recensione Secretlab TITAN Evo 2022: l'evoluzione della gaming chair definitiva

Abbiamo trascorso l'ultimo mese in compagnia di SecretLab TITAN Evo (2022), top di gamma dell'iconico marchio di Singapore. Con la rinnovata serie Evo, SecretLab introduce diverse novità e migliora le caratteristiche più apprezzate della precedente gamma: ecco cosa c'è da sapere.

di pubblicato il nel canale Periferiche
SecretLab
 

Non è difficile immaginare quanto sia aumentato il numero di 'smart worker' negli ultimi due anni. Chi lavora da casa trascorre la maggior parte del suo tempo al computer, sul divano equipaggiandosi con il proprio laptop o, meno comodamente, davanti ad una scrivania. Il comfort diventa la prima esigenza, tanto per i lavoratori da remoto quanto per i videogiocatori, categoria a cui SecretLab ha dedicato un'intera gamma di prodotti che garantiscono il massimo della qualità e dell'ergonomia.

Che siate lavoratori o gamer, la nuova TITAN Evo 2022 può essere la soluzione definitiva per le sessioni di lavoro (o di gioco) più lunghe ed estenuanti. L'ultima proposta 'flagship' della casa di Singapore - particolarmente popolare tra gli appassionati di gaming - è caratterizzata da una serie di gradite novità concepite per assicurare una postura corretta ed un comfort ancora più elevato. SecretLab è infatti riuscita a perfezionare una formula già vincente, quella della sedia TITAN, in cui oggi ritroviamo il meglio del modello precedente (2020) e della sorella minore OMEGA.

Dopo aver trascorso l'ultimo mese in compagnia della SecretLab TITAN Evo siamo pronti a darvi la nostra opinione su questa gaming chair di fascia alta. Come volevasi dimostrare, la nuova TITAN non è la 'solita' sedia da gaming ed esibisce una sorprendente qualità costruttiva e caratteristiche semplicemente uniche - così come un cartellino del prezzo tutt'altro che invitante.

Packaging e Montaggio - Amore a primo unboxing

Provenendo da prodotti meno 'premium' di quelli realizzati da SecretLab, sono rimasto molto colpito dalla presentazione della TITAN Evo 2022. Partiamo dal presupposto che la sedia in questione è piuttosto ingombrante e, soprattutto, pesante: arriva con un pacco di ben 34,5 kg contenente i principali componenti, un kit per di strumenti per l'assemblaggio e la manualistica. Allo spacchettamento veniamo accolti da una serie di illustrazioni dedicate alla sedia e alle sue funzionalità: il tutto evidenzia una cura per i dettagli che definiremmo maniacale, a conferma del fatto che SecretLab ha dedicato grande attenzione alla 'semplice' esperienza di unboxing.

Altrettanta cura è stata riposta nel montaggio della gaming chair, operazione semplificata dall'inclusione di componenti preassemblati che devono essere solo incastrati e uniti tra loro. Sono infatti quattro le viti M8 che utilizzeremo - servendoci del pratico kit incluso da SecretLab - per assemblare la TITAN Evo, costituita da quattro grandi elementi: lo schienale, la base della seduta, il meccanismo di inclinazione e l'interasse dove andranno montate le cinque rotelle in PU.

Per una persona inesperta, come il sottoscritto, il montaggio della sedia può richiedere poco più di 30 minuti, ma chi è dotato di una maggiore manualità impiegherà senz'altro qualche minuto in meno. La guida cartacea di SecretLab illustra in maniera molto chiara i 15 passaggi da seguire per assemblare la sedia, un grande vantaggio per l'utente alle prime armi. Se ciò non bastasse, segnaliamo la presenza di un video-tutorial messo a disposizione dal produttore su YouTube.

Trattandosi di una sedia di fascia premium, SecretLab si è assicurata che gli utenti leggano tutte le avvertenze del caso: durante la fase di montaggio è infatti consigliato poggiare ogni componente su una superficie piana e maneggiare con cura le numerose (e delicate) parti mobili della sedia, onde evitare possibili danni. Potrebbero sembrare avvisi scontati, eppure incarnano perfettamente la straordinaria meticolosità del produttore, che ha curato tanto la realizzazione della sedia quanto la temibile esperienza di montaggio indirizzata all'utente finale.

Specifichiamo in ogni caso che la TITAN Evo 2022 è un prodotto molto resistente e, come vedremo, è stata chiaramente progettata per durare a lungo. L'acquisto della TITAN Evo include una garanzia di tre anni, che può essere estesa a cinque anni al costo di 50 dollari (circa 42 euro) e che consente all'utente di contattare SecretLab se dovesse riscontrare problemi con la sedia; il produttore fornirà le eventuali parti di ricambio per gli elementi danneggiati.

Funzionalità - Le novità della serie Evo 2022

Prima di addentrarci nell'analisi effettiva della sedia occorre passare in rassegna le principali novità introdotte dalla gamma Evo 2022. Tra le nuove feature troviamo infatti delle caratteristiche che, per certi versi, rivoluzionano il modo di utilizzare la gaming chair di SecretLab.

La prima novità che balza all'occhio è il redesign della base della seduta, che assume ora una forma 'a ciottolo' ('pebble seat', utilizzando le parole del produttore). Con questa soluzione SecretLab va ad assottigliare la base per avvicinarsi alle forme più delicate della OMEGA, ma anche e soprattutto per offrire una maggiore ergonomia riducendo la pressione esercitata sulle gambe. Agli atti pratici, la seduta può sembrare meno morbida e dunque più rigida del previsto, ma questa ci ha permesso di mantenere una postura più corretta senza particolari sforzi.

A proposito di postura, la TITAN Evo 2022 è arrivata senza il tradizionale cuscino lombare, perché questo tipo di supporto è stato integrato direttamente nello schienale. All'interno della sedia troviamo ora il sistema L-ADAPT, forse la novità più interessante dell'intera gamma Evo. Il supporto lombare può essere regolato in quattro direzioni ed è dunque ampiamente personalizzabile: basterà utilizzare le due manopole situate ai lati dello schienale per regolare il sostegno in altezza e in profondità, adattando il meccanismo - coperto da uno strato di lattice - alla forma della propria schiena. L-ADAPT funziona e non ci ha fatto sentire la mancanza del solito (e forse ingombrante) cuscino. L'unico difetto? Lo scomodo posizionamento delle manopole.

La terza novità della TITAN Evo 2022 riguarda gli amati - e talvolta maltrattati - braccioli dove andremo a poggiare le braccia per trovare la posizione più comoda mentre saremo davanti alla scrivania. Questa operazione viene facilitata da un inedito sistema '4D' che ci permette ora di riposizionare i braccioli seguendo quattro diverse direzioni. Anche questa formula si è dimostrata molto efficace nell'uso quotidiano e l'abbiamo apprezzata sia giocando con mouse e tastiera - avvicinando i braccioli ai bordi della scrivania - sia impugnando il controller. C'è un'altra piccola novità chiamata CloudSwap, un sistema costituito da gusci magnetici con cui potremo intercambiare i rivestimenti dei braccioli, se questi dovessero palesare segni di usura.

Come si può intuire, l'introduzione di queste novità incrementa in maniera consistente il numero di elementi mobili all'interno della sedia. Quello che possiamo dirvi è che, anche dopo un utilizzo piuttosto intensivo, non abbiamo percepito scricchiolii di alcun tipo, né regolando continuamente la posizione dei due braccioli né reclinando più volte lo schienale.

La quarta e ultima novità proposta dalla nuova SecretLab TITAN è forse quella meno funzionale, ma è anche la nostra preferita. Parliamo del nuovo cuscino per la testa, sprovvisto della solita cinghia per l'aggancio allo schienale: il 'poggiatesta' della TITAN Evo 2022 è magnetico e basta dunque un semplice (e soddisfacente) gesto per agganciarlo automaticamente alla sedia. Il magnete del cuscino è piuttosto potente, ma non abbastanza da impedire che il movimento più lieve della testa lo sposti dalla sua posizione. Se non altro, non lo abbiamo mai fatto cadere.

Costruzione - Parola chiave: qualità

La TITAN Evo che ci è stata spedita da SecretLab corrisponde al modello Stealth in similpelle ibrida, taglia Regular. Un'altra novità della gamma 2022 è infatti l'offerta di tre diversi formati, selezionabili dagli utenti in base alla loro altezza e al peso corporeo.

Nel formato Small, la TITAN Evo è poco più piccola della già menzionata SecretLab OMEGA (2020) ed è pertanto consigliata a persone più basse di 169 cm e meno pesanti di 90 kg. Nella misura Regular, che trovate in questa recensione, la sedia assume invece dimensioni più vicine a quella della vecchia TITAN (2020) e può sostenere persone particolarmente alte (170-189 cm) e fino a 100 kg di peso. Le dimensioni massime vengono raggiunte con il modello XL (181-205 cm, 80-180 kg), che purtroppo coincide anche con la versione più costosa della sedia.

Quando aguzziamo la vista sui materiali ci rendiamo davvero conto di avere a che fare con un prodotto premium. Nonostante sia l'opzione più economica per la TITAN Evo, la similpelle SecretLab NEO è tanto piacevole alla vista quanto al tatto. Siamo stati alquanto cauti in questo primo mese di prova, ma la sensazione è che la sedia sia molto resistente alle abrasioni, grazie ad uno strato superficiale in poliuretano che simula nell'estetica la più pregiata pelle NAPA (nappa). Inoltre la similpelle ibrida è facile da pulire, il che è un bene vista la velocità con cui questo tessuto attira la polvere, messa anche in bella vista dalla colorazione nera del modello Stealth.

Certo, il rivestimento della TITAN Evo sembra pronto a sfidare i più temibili stress test, ma i graffi rappresentano ancora una seria minaccia per la sedia, soprattutto in presenza di gatti o cani in casa. In alternativa alla più delicata similpelle o alla pelle NAPA, una soluzione potrebbe essere il tessuto SoftWeave Plus, all'apparenza più resistente ai graffi, ma anche più vulnerabile alle macchie e all'eventuale accumulo di sporcizia. In ogni caso, personalmente eviterei di invitare il mio amico a quattro zampe a sedersi sulla TITAN. Meglio cedergli il divano o il letto.

Ai lati dello schienale e della seduta troviamo degli inserti in poliuretano, caratterizzati (sul modello Stealth) da un'accattivante texture 'in fibra di carbonio' e da una serie di cuciture rosse, altrettanto gradevoli alla vista. SecretLab ha inoltre utilizzato la pelle scamosciata, quella che riveste il cuscino magnetico in memory foam, che a sua volta incorpora un gel refrigerante che restituisce un effetto piuttosto piacevole. L'alluminio ADC12 utilizzato per la base e altre componenti della sedia garantisce un'eccellente stabilità e una migliore resistenza alla corrosione. Altre parti, come le leve per l'inclinazione e la regolazione dell'altezza, sono in plastica dura.

Ergonomia - Un vero e proprio trono, per i gamer e non solo

Come dicevamo, formula che vince non si cambia, e l'iconico stile di SecretLab rappresenta ormai uno dei principali punti di forza del marchio. È per questo motivo che la TITAN Evo 2022 non prende troppe distanze dal suo predecessore e, pur innovandosi, ne richiama le linee moderne e a tratti futuristiche. Le differenze sostanziali sono quelle che abbiamo già evidenziato: la nuova seduta 'a ciottolo', più discreta e meno ingombrante, e il cuscino magnetico, che toglie di mezzo le cinghie e dona un tocco in più all'estetica della sedia. Altre modifiche riguardano una lieve rimodellazione dello schienale, che tuttavia non sembra influire in maniera sensibile sull'ergonomia.

Sulla nuova TITAN Evo abbiamo trascorso le giornate di lavoro più estenuanti, ma la sedia ci ha fatto compagnia anche durante le intense partite al PC. La gaming chair si è comportata in maniera eccezionale in tutti i casi di utilizzo e si è dimostrata sorprendentemente versatile, potendo offrire diversi meccanismi con cui personalizzare e adattare la seduta al nostro corpo.

Le svariate leve incastrate nell'esoscheletro della sedia non hanno subito grandi ritocchi. Tirando la piccola leva situata al lato destro della seduta (vicino al bracciolo) potremo reclinare lo schienale fino a 165°, raggiungendo la posizione ideale per prendersi una pausa dal lavoro e schiacciare un pisolino, all'occorrenza. Se avrete scelto correttamente la taglia della sedia, la TITAN Evo sarà estremamente stabile e reggerà il vostro peso senza alcun problema - raggiunta l'inclinazione massima, tuttavia, sarebbe opportuno evitare ulteriori spinte contro lo schienale.

Per la regolazione dell'altezza dovremo invece raggiungere un'altra leva nei pressi dell'interasse, situato sotto alla seduta: basterà allungare la mano destra e sollevarsi per qualche istante dalla sedia. Al lato sinistro troviamo un'ultima leva rivolta all'indietro, che ci permette di bloccare e sbloccare l'angolo di inclinazione della sedia. Alla base troviamo infine la manopola con cui regolare la tensione del meccanismo d'inclinazione. Superate le prime incomprensioni, legate in primis all'utilizzo della leva di sinistra, l'approccio con questi meccanismi è in realtà piuttosto immediato e naturale, essendo localizzati in posizioni molto facili da raggiungere.

Dopo aver fatto tutte le regolazioni del caso, ci siamo finalmente goduti la nostra seduta 'premium'. Ribadiamo che la TITAN Evo 2022 può risultare molto rigida e non convincerà tutti gli utenti, almeno in un primo istante. Questi ne guadagneranno però in termini di postura, che verrebbe altrimenti compromessa da una seduta troppo morbida. Ottimi anche i braccioli, più utili di quanto avessimo pronosticato, potendo effettuare anche qui diverse regolazioni e adattarli alle nostre routine, lavorative o ludiche. Nulla da aggiungere per il poggiatesta magnetico, soffice e confortevole, anche se il suo continuo dislocamento sullo schienale può provocare qualche fastidio.

Prezzi - Top di gamma, soprattutto nel prezzo

Non ci scomporremo nel dirvi che la vera nota dolente della SecretLab TITAN Evo 2022 è il suo prezzo. I prodotti della casa di Singapore sono rinomatamente costosi, ma il loro cartellino è giustificato dall'adozione di materiali pregiati e da una qualità costruttiva che, ripetiamo, è inarrivabile in questa fascia di prezzo - ricordiamo che ci sono gaming chair ancora più costose, come la Embody di Herman Miller e Logitech G, che offrono caratteristiche ben diverse.

Sarebbe più corretto però parlare di prezzi, nel caso della nuova gamma Evo. Avevamo parlato dell'ampia personalizzazione della sedia, che viene venduta in tre diverse taglie (Small, Regular, XL) con altrettanti rivestimenti (similpelle ibrida, Softweave Plus, pelle NAPA). A queste opzioni si aggiungono però una dozzina di colorazioni differenti, che partono dalla nostra Stealth e arrivano alla Royal, per non parlare delle decine di edizioni speciali dedicate ai migliori team e-Sport (Team Vitality, Evil Geniuses, Cloud9, ecc.) e ai più popolari prodotti della pop culture (Batman, Harry Potter, Cyberpunk 2077, ecc.). Potremmo continuare per un bel po'.

Sul sito di SecretLab è dunque possibile 'plasmare' la propria sedia selezionando le opzioni più vicine alle proprie preferenze, magari aggiungendo anche uno degli accessori aggiuntivi - tra cui troviamo i braccioli Technogel e un kit di pulizia per la sedia. In questo momento, i prezzi consigliati partono da 519€ per la Titan EVO 2022 in formato Small o Regular in similpelle ibrida. L'asticella sale scegliendo il tessuto SoftWeave (539€) o la più elegante pelle NAPA (999€).

Specifichiamo che SecretLab propone periodicamente promozioni e sconti applicati a tutti i suoi prodotti. In queste ore è attiva la promozione Saldi di Primavera, che offre fino a 50€ di sconto su una selezione di modelli della serie TITAN Evo 2022, così come sulle sedie della gamma 2020. Non ci sorprenderemmo se questi prezzi dovessero calare ancora nel corso dell'anno.

Conclusioni - La gaming chair adatta (quasi) a tutti

È chiaro che un prodotto di fascia alta come la TITAN Evo 2022 di SecretLab sia destinato agli utenti più esigenti, coloro che pretendono il top (o quasi) da questa tipologia di prodotto. Le gaming chair non sono necessariamente indirizzate a un pubblico composto esclusivamente da giocatori e, come spiegato in questa recensione, quella di SecretLab si è dimostrata la compagna di lavoro perfetta per superare le giornate senza accusare stanchezza e fatica.

Dal primo 'spacchettamento' della TITAN Evo, arrivata con un elegante packaging, all'esperienza di montaggio, la presentazione della sedia di SecretLab è curata nei minimi dettagli e offre un primo assaggio dell'alta qualità produttiva. Tuttavia, è mettendola a dura prova che abbiamo ricevuto le conferme che attendevamo: la nuova TITAN non è solo un bel pezzo d'arredamento da affiancare alla propria postazione PC, è anche una delle sedie più comode e versatili che abbiamo mai utilizzato. Tutte promosse le nuove funzionalità della gamma 2022, in particolare il supporto lombare L-ADAPT, che ci libera dall'utilizzo di un ulteriore cuscino.

Qualche imperfezione c'è, ma non parliamo di gravi difetti. Le manopole adibite alla regolazione del sostegno lombare non sono sempre facili da raggiungere e spesso costringono l'utente a manovre contorsionistiche. Il poggiatesta, per quanto innovativo con il suo aggancio magnetico, si allontana sempre di più dalla posizione scelta a causa dei nostri movimenti. Ciò che stona davvero è però l'elevato prezzo, tutt'altro che spiazzante vista la notorietà del brand.

Consigliamo la TITAN Evo 2022 di SecretLab? Assolutamente sì, se siete alla ricerca di una delle migliori sedie con cui trascorrere le giornate di smart working o le vostre sessioni di gioco. Chi è disposto a rinunciare all'ampia personalizzazione e all'ottima qualità costruttiva che caratterizzano questa gaming chair può tranquillamente volgere lo sguardo altrove, magari puntando a soluzioni più economiche e meno complesse dal punto di vista funzionale.

PRO

  • Montaggio semplice e rapido, packaging ineccepibile
  • Nuove feature interessanti, come il sistema L-ADAPT
  • Massimi livelli di personalizzazione
  • Bella, solida e resistente, ma soprattutto comoda

CONTRO

  • Il prezzo, fuori portata per diversi utenti
  • Manopole del supporto lombare difficili da raggiungere
  • Poggiatesta magnetico un po' 'ballerino'
20 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
lope3322 Aprile 2022, 18:39 #1
Possessore da dicembre 21, tutto bellissimo, ma dopo 6 mesi già cigola. Non è ammissibile per una sedia di questo costo.
Presto dovrò contattare l'assistenza.
Notturnia22 Aprile 2022, 20:20 #2
mille euro per quella in pelle ?.. entra in competizione con un mondo di altre sedie da ufficio a quella cifra.. li vale ? dal post qui sopra sembrerebbe di no..
LB222 Aprile 2022, 20:29 #3
prezzo assurdo. ho preso a 300€ una razor enki pro e questa 1000 non li vale. solita marchetta pubblicitaria
Silverstar23 Aprile 2022, 11:15 #4
Possiedo una Titan XL in tessuto da settembre 2020 e ad oggi posso solo parlarne bene sia in termini di qualità che di comodità. Certo il prezzo non è dei più popolari, bisogna ammetterlo ma ad oggi mi ha soddisfatto appieno, ho fatto anche sessioni di 4-5 ore senza il minimo fastidio. Per ora zero cigolii o difetti
Cr4z3323 Aprile 2022, 12:16 #5
Sopravalutata e scomoda d'estate.
Per € 500,00 ho preso una Herman Miller Aeron "refurbished" che sembra nuova e li vale tutti! 😍
damned_23 Aprile 2022, 18:28 #6
io ho il modello 2020 in tessuto da 18 mesi e i soldi che costa li vale tutti.
Cappej23 Aprile 2022, 21:06 #7
300? 500? 1.000?

Per una sedia...?

È si... Son vecchio...

Imho
Evangelion0123 Aprile 2022, 23:57 #8
il mio falegname con 30 mila lire la fa meglio
damned_24 Aprile 2022, 00:39 #9
vedo molti commenti da la volpe e l'uva...
Windtears24 Aprile 2022, 13:07 #10
https://www.youtube.com/watch?v=9Yhc6mmdJC4

per informazione, Gamernexus e "tutte le sedie gaming sono uguali".

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^