Hannspree Hanns.G HQ 272PQD: il segreto è nel Quantum Dot

Hannspree Hanns.G HQ 272PQD: il segreto è nel Quantum Dot

Hannspree Hanns.G HQ 272PQD è un display che si avvale di pannello HS-IPS con risoluzione nativa di 2560 x 1440 Pixel e diagonale da 27 pollici. La caratteristica più interessante è l'essere basato su tecnologia Quantum Dot. Ecco il risultato dei nostri test

di pubblicato il nel canale Periferiche
HANNspree
 

Onesto. Questo è il primo aggettivo che mi viene in mente quando mi accingo a scrivere la recensione di Hannspree Hanns.G HQ 272PQD. Si tratta di una soluzione da 27 pollici e di dimensioni pari a circa 70 centimetri, con risoluzione nativa di 2560 x 1440 Pixel. Parliamo di un pannello HS-IPS che nei nostri test ha restituito, appunto, risultati onesti per il prezzo a cui viene venduto.

Hannspree è una società che si occupa di prodotti di elettronica di consumo con sede a Taiwan. Oltre ai monitor, produce notebook, tablet e TV. Fondata nel 1998, conta oltre 4 mila impiegati.

Hannspree Hanns.G HQ 272PQD

Peculiarità di questo monitor è la tecnologia Quantum Dot che si traduce in ottime prestazioni a livello di Gamut e di fedeltà del colore. Quantum Dot in questo caso riesce a restituire prestazioni cromatiche allineate a quelle che nei nostri test hanno mostrato monitor ben più costosi.

Altra faccia della medaglia sono invece i risultati carenti in termini di uniformità della luminosità e di risposta tonale. I lati del pannello (ma, come diciamo sempre in questi casi, i risultati potrebbero differire leggermente da pannello a pannello: questa è la fotografia dell'esemplare che abbiamo qui nel nostro laboratorio) sono abbastanza scuri, anche a occhio nudo. HQ 272 si allinea, in maniera piuttosto perfetta, alla Gamma 2.4, e questo si traduce in toni medi che tendono maggiormente allo scuro rispetto al riferimento 2.2.

Cosa vuol dire Quantum Dot

La tecnologia Quantum Dot fa la differenza su un pannello come questo rispetto ad altre soluzioni della stessa fascia di prezzo. Si tratta di una variante rispetto ai pannelli LCD a LED. I punti quantici non sono altro che piccoli microcristalli semiconduttori che, sovrapposti a un LED blu, sono in grado di emettere con grande precisione ogni colore dello spettro. A differenza di un TV a LED tradizionale, un monitor Quantum Dot presenta un filtro tra l'unità di retroilluminazione in blu e il pannello, senza fare ricorso al fosforo giallo che solitamente impedisce la generazione di colori primari saturi.

I punti quantici non sono altro che piccoli microcristalli semiconduttori che, sovrapposti a un LED blu, sono in grado di emettere con grande precisione ogni colore dello spettro
I piccoli cristalli che intervengono rispetto alla retroilluminazione blu permettono di ottenere una luce bianca o di altro colore a seconda delle esigenze. La particolarità di Quantum Dot, infatti, consiste nel fatto che in fase di laboratorio si può variare la dimensione della nanoparticella collocata sul "filtro" per modificare il colore della luce emessa generando così colori primari davvero saturi. La dimensione delle particelle può variare da 10 nanometri circa fino a 0,1 nanometri a seconda della lunghezza d'onda che si vuole andare a individuare.

L'intervallo di energia interdetto agli elettroni, il cosiddetto "band gap", della luce fluorescente è inversamente proporzionale al quadrato della dimensione del punto quantico. Quindi, i punti quantici più grandi godono di maggiori concentrazioni di energia che assorbono i fotoni con energia minore. In altre parole, l'energia emessa dal fotone aumenta man mano che la dimensione del punto quantico diminuisce, il che si traduce in precise lunghezze d'onda, che tendono più al rosso all'aumentare della quantità di energia filtrata.

Caratteristiche

Hannspree Hanns.G HQ 272PQD è molto semplice nella costruzione e si rivela leggero, quindi comodo per il trasporto. È dotato di una base in metallo con una forma ad arco, che lo mantiene ben saldo sulla superficie, mentre dietro è ordinato, seppure non elegantissimo.

Hannspree Hanns.G HQ 272PQD

Parliamo di un pannello che si caratterizza per una densità di pixel di 109 pixel per pollice. L'angolo di visuale è ampio, di 178° sia verticalmente che orizzontalmente, capace di ridurre al minimo i cambiamenti cromatici su entrambi i piani orizzontali e verticali garantendo immagini di alta qualità da qualsiasi angolazione.

Hannspree Hanns.G HQ 272PQD

Il monitor presenta un tempo di risposta di 5 ms e funziona a 60 Hz. Caratteristiche quindi particolarmente adatte all'uso da ufficio, soprattutto per chi ha bisogno di un'ampia fedeltà cromatica, con lo spazio colore sRGB coperto interamente e con una copertura pressoché totale anche dello spazio colore più avanzato Adobe RGB.

Hannspree Hanns.G HQ 272PQD

La soluzione di Hannspree non è però il monitor ideale. I principali difetti riguardano l'On Screen Display e le scarse regolazioni impartibili dall'utente. Il pannello non si può inclinare e non si può regolare l'altezza, il che produce una serie di controindicazioni non indifferente. Ad esempio, se si ha una postazione non allineata allo schermo, perché ad esempio più alta, lo si dovrà giocoforza guardare da un'angolazione che non è ottimale. La mancata inclinazione comporta altri tipi di ostacoli: tra le altre cose, in queste condizioni è difficoltoso effettuare i vari cablaggi.

Hannspree Hanns.G HQ 272PQD

L'OSD è legnoso all'uso, con quattro pulsanti per tutte le regolazioni, non comodi da usare. Il tutto migliora quando si intuisce che i simboli dell'OSD sono riportati in basso a destra congiuntamente ai quattro pulsanti appena menzionati, ma il tutto resta di scarsa fruizione. Spostarsi fra i vari menù è sempre farraginoso e poco immediato.

Hannspree Hanns.G HQ 272PQD

Fra le connessioni disponibili, troviamo due porte HDMI, le porte DisplayPort e mini DisplayPort e l'uscita per le cuffie. Il monitor è dotato di altoparlanti integrati con volume del suono regolabile tramite OSD. Hannspree Hanns.G HQ 272PQD può essere montato a parete grazie al supporto VESA quando lo spazio sulla scrivania è limitato.

Gamut

Passando ai test, abbiamo innanzitutto verificato il Gamut con la sonda colorimetrica ottenendo un risultato molto importante. Il pannnello dell'Hannspree Hanns.G HQ 272PQD garantisce una copertura dello spazio colore sRGB del 100%, mentre per Adobe RGB abbiamo riscontrato un valore del 94%. Leggermente inferiore risulta essere la copertura dello spazio colore DCI-P3 D65, oggi sempre più frequentemente preso a riferimento. Complessivamente, comunque, il risultato si traduce in ampi margini di calbrazione, ben superiori rispetto a quanto riscontrato nel caso di pannelli ben più costosi, ma non basati su tecnologia Quantum Dot. Notiamo dei leggeri scostamenti rispetto al riferimento per quanto riguarda il verde e il rosso, con un blu invece praticamente allineato al riferimento. Sopratutto, una fetta delle tonalità rosse non viene coperta in maniera perfetta.

Hannspree Hanns.G HQ 272PQD

Risposta tonale e gradazioni di grigio

Come anticipato, invece, il test della risposta tonale ha restituito un risultato più controverso o, più precisamente, si allinea alla Gamma 2.4 piuttosto che alla Gamma 2.2, di solito punto di riferimento per le soluzioni con caratteristiche analoghe. Questo vuol dire che c'è uno scostamento verso tonalità più scure nell'area dei grigi. Diventa, dunque, una questione di preferenze, o di necessità di lavoro, tendenzialmente non notabile dall'utente medio. La curva gamma, comunque, non presenta irregolarità o scostamenti importanti.

Hannspree Hanns.G HQ 272PQD

In una situazione ideale tutti i campioni della scala di grigio dovrebbero avere una temperatura colore di 6500K (considerata la temperatura colore del bianco "neutro") o, nel concreto, almeno sullo stesso livello strumentalmente rilevato della temperatura colore del punto di bianco (RGB input 100). La temperatura di colore si basa sul concetto che un corpo nero radiante emette luce il cui colore è correlato alla temperatura del corpo nero stesso. Con questo pannello caso vediamo che la temperatura colore della scala di grigio si muove perlopiù in una finestra compresa tra i 6400K e poco più di 6000K, un range molto ristretto che descrive quindi un'eccellente omogeneità per la scala di grigi, spostato leggermente verso le tonalità calde.

Hannspree Hanns.G HQ 272PQD

Luminosità e contrasto


Intensità Luminosità Nero Rapporto di contrasto

Punto di bianco
(Rif: 0,313x - 0,329y)

0% 54 0,00 53970:1 0,292x - 0,322y
25% 142,3 0,16 910:1 0,294x - 0,325y
50% 199,1 0,22 910:1 0,294x - 0,326y
75% 238,3 0,27 900:1 0,295x - 0,327y
100% 266,8 0,30 900:1 0,295x - 0,327y

Seppure non si possa certo dire un pannello particolarmente luminoso, Hannspree Hanns.G HQ 272PQD presenta un rapporto di contrasto eccellente, come confermano le nostre misure, con ottimi risultati sia per il punto di nero che per il punto di bianco, sostanzialmente sempre impeccabili.

Uniformità della luminosità

Tasto dolente per la soluzione Hannspree, come anticipato in un altro punto della recensione. Anche a occhio nudo si riscontrano difformità importanti, con zone particolarmente scure ai bordi. Come diciamo sempre quando facciamo considerazioni di questo tipo, però, si noti che quella fotografata è la situazione del pannello che abbiamo qui in redazione. Risultati differenti si possono presentare sulla base di ciò che avviene in fase di assemblaggio: allineamenti non perfetti, pressioni non omogenee, eventuali (imprevedibili e non identificabili) stress o urti subiti durante il trasporto, l'imballaggio o l'installazione sono tutti piccoli aspetti che possono condizionare anche in maniera sensibile l'uniformità di un esemplare di monitor o televisore, e maggiore è la sua dimensione, più facilmente esso sarà prono all'influenza di queste variabili.


Luminosità 50


Luminosità 67


Luminosità 83


Luminosità 100

Fedeltà cromatica

Anche in questo caso è praticamente impossibile trovare dei difetti. Il valore di Delta E rappresenta la distanza tra due punti nello spazio colore Lab e fornisce un'utile indicazione per capire quanto un colore riprodotto a schermo sia fedele al colore definito dalla sorgente. E' bene tenere presente, a tal proposito, che un valore di Delta E compreso tra 0 e 1 rappresenta uno scostamento praticamente non percepibile ad occhio nudo e per alcuni colori particolari l'occhio umano non è capace di percepire variazioni di Delta E fino a 3.

Sui 48 campioni misurati nel test, vediamo una media Delta E pari a 1, valore molto competitivo che evidenzia ancora una volta l'ottima resa cromatica di questo pannello Hannspree e quanto possa incidere una tecnologia come Quantum Dot da questo punto di vista. Il valore massimo di Delta E è risultato essere 2, una situazione che pochissimi altri pannelli tra quelli testati hanno offerto.

Hannspree Hanns.G HQ 272PQD

Conclusioni

Hannspree Hanns.G HQ 272PQD si rivela una soluzione onesta, che non offre funzionalità strabilianti ma neanche controindicazioni nette, e che non eccede nel prezzo. Grazie a Quantum Dot abbiamo un'ottima fedeltà cromatica, allineata a valori che normalmente si riscontrano a fasce di prezzo molto più alte. Parliamo di un monitor che può essere acquistato a circa 300 Euro, un prezzo paragonabile a quello di altre soluzioni a 27 pollici e con risoluzione 2K, con pannelli IPS, però con fedeltà cromatica inferiore.

Date un occhio alla guida all'acquisto del monitor gaming
Non possiamo, d'altra parte, trascurare alcuni evidenti difetti: come abbiamo visto principalmente in termini di uniformità della luminosità, con bordi particolarmente scuri, come evidenziano anche i test. L'OSD, inoltre, non è perfetto, mentre l'intelaiatura del monitor non si può inclinare o regolare in altezza. Questo può rendere difficoltoso fissare i cavi; in compenso, il monitor è molto leggero e per questo facile da trasportare. Ci sono quattro preset (PC, Film, Game, ECO) e tre impostazioni colore, più quella definita dall'utente, ma il monitor non prevede tecnologie di affievolimento della luce blu o Flicker-Free. Si ricordi che il refresh rate è di 60 Hz e il tempo di risposta di 5 ms, il che non consentono di definire la soluzione Hannspree come particolarmente adatta alle esigenze di gioco.

Detto questo, se state cercando una soluzione Quantum Dot e volete spendere poco, questo HQ 272PQD è il prodotto giusto per voi.

PRO

  • Onesto
  • Ottima fedeltà cromatica grazie a Quantum Dot
  • Complessivamente, risultati buoni nei test

CONTRO

  • Non si può inclinare o regolare in altezza
  • OSD legnoso da usare
  • Scarsa uniformità della luminosità

  Hannspree Hanns.G HQ 272PQD
Display 27,5" LED con tecnologia HS-IPS
Risoluzione 2560x1440 (16: 9) QHD (2K)
Luminosità 250cd/m2
Rapporto di contrasto 1.000:1
Contrasto attivo 10.000.000: 1
Angoli di visione 178° / 178°
Tempo di risposta 5ms
Frequenza di aggiornamento massima 60 Hz
Dimensioni 712x453x120 mm
Altoparlanti stereo integrati 2 x 2W
Montaggio VESA 100 x 100 mm
Consumi Acceso: 33W; Stand-by: 0,45W; Spento: 0,27W
Caricatore AC 100 ~ 240 Volt; 50 ~ 60 Hz
Peso netto / lordo 4,9 Kg / 6,3 Kg

  • Articoli Correlati
  • LG 38WK95C: un 38 pollici UltraWide, curvo e con HDR LG 38WK95C: un 38 pollici UltraWide, curvo e con HDR LG 38WK95C è un monitor per professionisti dotato di pannello IPS con aspect ratio 21:9 UltraWide e supporto ad HDR10. Il raggio di curvatura è da 2300 mm, più ampio rispetto al classico 1800 che si trova in molti monitor
  • BenQ PD2710QC, monitor per designer con docking station integrata BenQ PD2710QC, monitor per designer con docking station integrata BenQ PD2710QC è una soluzione basata su pannello di tipo IPS, con risoluzione QHD 2K e con cornice da 27 pollici, ideata principalmente per designer, progettisti e utilizzatori di software CAD/CAM. Nella base una docking station per portatili con connessione USB-C
  • Acer ProDesigner BM320 per la massima fedeltà cromatica Acer ProDesigner BM320 per la massima fedeltà cromatica Parliamo di uno schermo IPS da 32 pollici con profondità di colore a 10 bit nativi e gamma Adobe RGB, calibrazione di fabbrica e uno chassis solido e resistente nel tempo, con tutte le caratteristiche storiche dei pannelli Acer come OSD semplice da usare e joystick comodo
8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
tok8925 Gennaio 2019, 22:09 #1
Ma un contrasto di 640:1 su un dichiarato di 1000:1 come fate a valutarlo eccellente? Mi sfugge qualcosa?
Bestio26 Gennaio 2019, 00:27 #2
2560x1440 (16: 9) QHD (2K)


Non si possono leggere certi strafalcioni anche in una recensione ufficiale.

[B][SIZE="4"]QHD=2560x1440
2K=2048x1080[/SIZE][/B]

https://en.wikipedia.org/wiki/Display_resolution
https://en.wikipedia.org/wiki/Graph...play_resolution
Marko#8826 Gennaio 2019, 20:05 #3
640:1 di contrasto
acerbo27 Gennaio 2019, 13:18 #4
Originariamente inviato da: tok89
Ma un contrasto di 640:1 su un dichiarato di 1000:1 come fate a valutarlo eccellente? Mi sfugge qualcosa?


gliene avranno regalati un paio alla redazione, in Itaglia la gente la compri con un pacchetto di vigorsol
icoborg27 Gennaio 2019, 20:22 #5
ma la mancata uniformita non contraddice il concetto stesso di quantum dot?
Gabriyzf27 Gennaio 2019, 21:33 #6
Ho ordinato venerdì il fratellino non QD per 212€.
Speriamo in bene...
pWi28 Gennaio 2019, 17:03 #7
Ho rifatto le misure ed effettivamente avevo sbagliato qualcosa nel test del rapporto di contrasto. Adesso ho inserito i risultati aggiornati.

Mi scuso per l'inconveniente e grazie per la segnalazione
Mechano29 Gennaio 2019, 14:18 #8

MVA

Come contrasto mi trovo meglio con un MVA, ha anche neri migliori. Il mio ha gamut sRGB coperto al 98% per programmare e leggere va benissimo.

Il mio ha leggero ghosting ma di roba animata e video ne guardo pochi e non lo percepisco quasi per nulla.

Ah il mio è 32" 2k ed è costato 187 euro: AOC Q3279VWF
È immenso ma leggibile. Ho trovato l'ideale per me.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^