AMD FX-8350: la seconda generazione di CPU FX

AMD FX-8350: la seconda generazione di CPU FX

AMD introduce l'architettura Piledriver anche per le proprie proposte della famiglia FX, destinate a sistemi desktop socket AM3+, dopo che alcune settimane fa tale passaggio era stato fatto per le soluzioni APU della famiglia Trinity. Frequenze di clock più elevate e migliorie nell'IPC permettono di ottenere un incremento prestazionale rispetto alle proposte FX di prima generazione, tutto con prezzi che rimangono contenuti

di pubblicato il nel canale Processori
AMD
 

Consumi

Per valutare i consumi delle differenti APU e CPU inserite in questo confronto abbiamo eseguito 3 distinte misurazioni, collegando un dispositivo Watts up? Pro tra alimentatore e presa della corrente così da rilevare il consumo complessivo del sistema.

  • idle: è il livello di consumo rilevabile al desktop di Windows, mentre il sistema è in attesa di eseguire elaborazioni richieste dall'utente;
  • picco durante l'esecuzione di Cinebench 11.5: tipica condizione nella quale tutti i core CPU sono spinti al massimo livelli di utilizzo durante un'elaborazione;
  • picco durante l'esecuzione di Luxmark, calcolo solo CPU: scenario d'uso che è speculare, per il carico di lavoro complessivo, a quanto ottenibile con Cinebench.

consumi_1.png (34797 bytes)

I valori in idle della APU AMD A10-5800K evidenziano a che livello di ottimizzazione possa giungere AMD con la propria piattaforma nel momento in cui le scelte architetturali sono portate avanti con l'ottica di ottenere il consumo più contenuto possibile. Così non è con le soluzioni della famiglia FX, che registrano valori più elevati come piattaforma nel complesso rispetto a quelle abbinate alle CPU Intel della famiglia Core ma che non sono particolarmente elevati in assoluto. Significativo il confronto con la CPU Phenom II X6 1100T, che utilizza l'architettura di precedente generazione e che soprattutto è basata su tecnologia produttiva a 45 nanometri contro i 32 nanometri delle CPU FX.

consumi_2.png (36739 bytes)

consumi_3.png (36739 bytes)

Nei due test a pieno carico troviamo la chiara giustificazione del TDP di 125 Watt che accompagna le CPU AMD della famiglia FX, oltre a quella Phenom II X6: i valori di consumo complessivo dell'intera piattaforma sono sensibilmente superiori a quelli del sistema dotati di CPU Intel. Le differenze sono molto elevate ma del resto questo andamento è facilmente deducibile solo osservando i valori di TDP dichiarati dalle aziende: 77 Watt per le soluzioni Core i5 e Core i7 contro i già citati 125 Watt delle CPU AMD della famiglia FX.

Segnaliamo come con nessuno dei processori in prova abbiamo riscontrato problemi di temperatura elevata durante i test a pieno carico, anche utilizzando sistemi di dissipazione termica forniti in bundle dal produttore e quindi senza abbinare soluzioni aftermarket di dimensioni superiori alla media.

 
^