Yahoo, cura da cavallo per risollevare la società. Chiude anche l'ufficio di Milano

Yahoo, cura da cavallo per risollevare la società. Chiude anche l'ufficio di Milano

Importanti operazioni strategiche in vista per la compagnia, che pensa di liberarsi degli asset non fondamentali e di tagliare del 15% la forza lavoro

di Andrea Bai pubblicata il , alle 11:41 nel canale Web
Yahoo
 

Nel corso della giornata di ieri il CEO di Yahoo, Marissa Mayer, ha dichiarato che la compagnia andrà esplorando "alternative strategiche" per il proprio business web, inclusa la riduzione del 15% della forza lavoro, la chiusura di cinque uffici globali e l'alienazione di "asset di valore non strategici".

L'annuncio è stato dato prima della presentazione dei risultati finanziari del quarto trimestre fiscale 2015, durante il quale la società ha registrato un fatturato di 1,27 miliardi di dollari e un utile di 63 milioni, anche se la compagnia ha dovuto contabilizzare 4,5 miliardi di dollari di svalutazione per le acquisizioni compiute nel corso dell'anno.

La parola d'ordine sembra essere "semplificazione", con Yahoo che cercherà di organizzare un più piccolo catalogo di prodotti e servizi così da poter sottolineare i punti di forza ed avere una miglior capacità di esecuzione, oltre a portare maggior valore per azionisti, inserzionisti ed utenti. In questa strategia si colloca quindi la decisione di terminare, nel corso del 2016, le attività delle divisioni Games e Smart TV. "Yahoo non può emergere nei cuori e nelle menti dei consumatori con un catalogo di prodotti complesso e frammentato" ha sottolineato Mayer.

Yahoo andrà quindi a concentrarsi su tre prodotti core (Search, Mail e Tumblr) e quattro aree verticali (News, Finance, Sports e Lifestyle), mantenendo i servizi incentrati sui mercati a crescita come quello USA, del Canada, del Regno Unito, quello tedesco, di Hong Kong e di Taiwan.

Come sempre spiacevoli, ma probabilmente inevitabili, le misure di taglio del personale: entro la fine dell'anno la società ha intenzione di portare a 9000 il numero di impiegati e a 1000 il numero di contrattisti (una riduzione di circa 1700 persone in tutto), oltre alla chiusura degli uffici di Dubai, Città del Messico, Buenos Aires, Madrid e Milano nel corso dei prossimi tre mesi. La riduzione del personale e la chiusura delle sedi permetterà di risparmiare 400 milioni di dollari. Su domanda diretta la Mayer ha comunque precisato che Yahoo continuerà ad acquisire e ad assumere, anche se ad un tasso inferiore rispetto all'ultimo periodo.

La chiusura dell'ufficio italiano, dopo 18 anni di attività, è contestuale all'accordo stretto con Mediaset che per un periodo di tre anni agirà come rivenditore dell'offerta pubblicitaria di Yahoo in Italia, la quale comprende display, native e video advertising e content marketing.

Altro elemento di attenzione riguarda l'operazione di reverse spin-off di Alibaba. Piccolo passo indietro: nel mese di dicembre Yahoo ha annunciato di voler effettuare lo spin off delle sue attività legate al Web in una compagnia separata, lasciando la società originaria una semplice holding delle quote che Yahoo stessa possiede in Alibaba, un pacchetto del 15% che vale 31 miliardi di dollari. La decisione di procedere in questo modo, e non di scorporare semplicemente le quote di Alibaba, è stata presa per ragioni di convenienza fiscale al fine di evitare una pesante tassazione sul valore netto di Alibaba.

Marissa Mayer ha precisato che l'operazione di reverse spin-off procederà nel corso del 2016 e verrà completata nel giro di una decina di mesi. Nel corso del processo il consiglio di amministrazione si preoccuperà di verificare anche altre alternative strategiche per quelle parti del business di Yahoo che non dovrebbero comunque influire sulle attività core. "Yahoo ha iniziato a considerare l'alienazione di asset di valore non strategici così come la monetizzazione di brevetti non strategici e la vendità di proprietà immobiliari. Entro la fine dell'anno la società crede che questi sforzi possano generare tra uno e tre miliardi di dollari di liquidità" ha comunicato la compagnia.

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demon7703 Febbraio 2016, 11:49 #1
Io quando vedo news su yahoo che affonda non posso fare a meno di pensare a quando MS gli aveva offerto due treni di oro e diamanti per entrare nella sua squadra.
Anche una scimmia avrebbe capito (ai tempi) che era l'occasione della vita.
E loro hanno detto NO..
Rubberick03 Febbraio 2016, 12:00 #2
Originariamente inviato da: demon77
Io quando vedo news su yahoo che affonda non posso fare a meno di pensare a quando MS gli aveva offerto due treni di oro e diamanti per entrare nella sua squadra.
Anche una scimmia avrebbe capito (ai tempi) che era l'occasione della vita.
E loro hanno detto NO..


Avremmo avuto anche un pò di concorrenza in + con una fusione tra bing e yahoo
Epoc_MDM03 Febbraio 2016, 12:01 #3
E l'altro giorno l'annuncio della collaborazione Mediaset-Yahoo.

Fantastico
demon7703 Febbraio 2016, 12:23 #4
Originariamente inviato da: Rubberick
Avremmo avuto anche un pò di concorrenza in + con una fusione tra bing e yahoo


Avremmo avuto un più che valido antagonista per google..
ma soprattutto una potentissima rivalutazione di yahoo e del suo kit di servizi che sarebbero diventati parte integrande del sistema MS.

Era molto più della salvezza.. era la botta di culo che ti capita una volta nella vita.
E mo' sono qui a fare la cura da cavallo.. meglio fargli quella da asino.
corvazo03 Febbraio 2016, 12:27 #5
Parecchi tagli dalla scorsa estate continuano ad essere praticati dalla scorsa estate, questa è la conferma che il settore IT, ma non solo, è in recessione.
s0nnyd3marco03 Febbraio 2016, 12:28 #6
La decisione di procedere in questo modo, e non di scorporare semplicemente le quote di Alibaba, è stata presa per ragioni di convenienza fiscale al fine di evitare una pesante tassazione sul valore netto di Alibaba.


Spero vi sodomizzino senza vasellina,... ma in simpatia.
yeppala03 Febbraio 2016, 12:53 #7
Originariamente inviato da: Epoc_MDM
E l'altro giorno l'annuncio della collaborazione Mediaset-Yahoo.

Fantastico


la nuova sede Italiana è ora dentro Mediaset
Mory03 Febbraio 2016, 13:30 #8
Originariamente inviato da: Epoc_MDM
E l'altro giorno l'annuncio della collaborazione Mediaset-Yahoo.

Fantastico


ho visto anche io l'intervista a Piersilvio che raccontava tutto soddisfatto di aver fatto l'accordo con Yahoo e che mediaset è una specie di Google italiana per me gli han rifilato la sola!
Giuss03 Febbraio 2016, 13:40 #9
In passato forse quel genere di portale come Yahoo che offre vari servizi andava più di moda, ora come ora si usano altri sistemi.
Per le ricerche poi andare a competere con Google è una impresa...
gnappoman03 Febbraio 2016, 15:51 #10
bhe è anche normale, come le aziende nascono dopo un po' crepano.. Non ho capito, ma il personale viene passato a mediaset?
Magari li aiuteranno a sistemare il sito, che attualmente fa schifo al ca**o ;-)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^