Un viaggio in ciascuno dei 50 stati americani: è la sfida 2017 di Mark Zuckerberg

Un viaggio in ciascuno dei 50 stati americani: è la sfida 2017 di Mark Zuckerberg

Il CEO di Facebook vuole conoscere più da vicino la realtà Americana, e lo farà viaggiando per tutto il 2017 in tutto il Paese. E' questa la nuova sfida personale per il nuovo anno, che Zuckerberg ha come di consueto condiviso pubblicamente

di Andrea Bai pubblicata il , alle 16:45 nel canale Web
Facebook
 

Prima ha corso 365 miglia, poi ha imparato il mandarino cinese, non senza aver letto 25 libri ed infine ha costruito un'intelligenza artificiale per la propria abitazione: Mark Zuckerberg, CEO e fondatore di Facebook, si è impegnato nel corso di ognuno degli ultimi anni a portare avanti una sfida personale, condividendo pubblicamente il suo impegno all'inizio di ogni anno.

La sfida di Zuckerberg per il 2017 sarà quella di viaggiare per tutti e 50 gli Stati Uniti d'America, per incontrare ed ascoltare le persone di ogni parte d'America. "Il mio lavoro è quello di connettere il modo per dare voce a chiunque. Quest'anno voglio personalmente ascoltare molte più voci" ha dichiarato il numero uno del social network più famoso al mondo.

Il proposito di Zuckerberg è quello di capire personalmente come le persone vivono, lavorano e vedono il futuro nel concreto e nella vita di tutti i giorni: "Per decenni la tecnologia e la globalizzazione ci hanno resi più produttivi e più connessi. Ciò ha creato molti benefici, ma ha anche reso la vita più difficile per molte persone. Tutto ciò ha contribuito a un senso di divisione che non ho mai avvertito prima d'ora. Dobbiamo trovare un modo di cambiare le regole del gioco, così che tutti possano benefciarne".

Ascoltare in prima persona le esigenze, i desideri, le difficoltà e le aspirazioni della gente comune potrebbe rappresentare una strada per rendere Facebook una piattaforma migliore nel dare voce e spazio alle idee di chiunque, non solo di coloro i quali vivono sulle coste degli USA o lavorano nel mondo della tecnologia. Una recente indagine della Casa Bianca evidenzia che tecnologie come la robotica, l'intelligenza artificiale e le automobili a guida autonoma porteranno un miglioramento nella produttività e nelle efficienze, ma avranno come rovescio della medaglia una perdita di milioni di posti di lavoro, che potrebbero essere concentrati in quelle zone centrali degli Stati Uniti d'America, realtà che spesso i principali esponenti del mondo tecnologico non hanno mai visitato e non conoscono.

La sfida personale per il 2017 che Zuckerberg ha condiviso con la rete ha nuovamente sollevato speculazioni già precedentemente circolate secondo le quali il CEO di Facebook starebbe mirando ad un qualche tipo di impegno politico, addirittura alla poltrona di Presidente. Se Zuckerberg abbia davvero l'intenzione di avviarsi verso la carriera politica per ora non è dato sapere, quel che è certo è che la sua posizione lo mette giocoforza nella condizione di dover agire come una entità politica, sicuramente molto di più di quanto altri imprenditori di pari livello già non facciano.

Possiamo però azzardare un'ipotesi per la personal challenge del prossimo anno: che il buon Zuckerberg dopo aver conosciuto un po' più da vicino la realtà Americana voglia spingersi anche oltreoceano per comprendere un po' meglio usi, costumi, abitudini, attitudini e modi di pensare diversi da quelli del cittadino a stelle e strisce?

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Bellaz8905 Gennaio 2017, 16:50 #1
Ha visto come e' girata questa tornata e ha capito di avere probabilita' non nulla di diventare il prossimo presidente degli Stati Uniti.
Sputafuoco Bill05 Gennaio 2017, 17:03 #2
Ci tiene molto a farci sapere che lui è tanto tanto buono.
E' il più grande manipolatore e censore di informazione al mondo.
Ginzo05 Gennaio 2017, 17:32 #3
non soddisfatto Zuckerberg dacide di stalkerarci anche nella vita vera
Ginopilot05 Gennaio 2017, 20:03 #4
esticazzi
globi05 Gennaio 2017, 20:35 #5

@Sputafuoco Bill

Stai attento che con le nuove leggi del cavolo dopo HWupgrade potrebbe dover pagare una multa salata perché stai diffamando Zuckerberg, e addirittura anch`io ora sto diffamando il governo italiano perché ho scritto "leggi del cavolo".
maxmax8005 Gennaio 2017, 22:18 #6
Originariamente inviato da: globi
Stai attento che con le nuove leggi del cavolo dopo HWupgrade potrebbe dover pagare una multa salata perché stai diffamando Zuckerberg, e addirittura anch`io ora sto diffamando il governo italiano perché ho scritto "leggi del cavolo".


hai scritto la verità

Link ad immagine (click per visualizzarla)

spero che questo signore girando l' America e stando a contatto con le persone, capisca che la sua visione è semplicemente agghiacciante
ArteTetra05 Gennaio 2017, 23:37 #7
Acc, che sfida. Che ne dite, organizziamo un Kickstarter per aiutarlo a sostenere le spese di viaggio?
nba7806 Gennaio 2017, 10:54 #8
A me FB non interessa,ma questo è irrilevante,però ammiro Zuckerberg,questo è uno che poco più che ventenne si è visto proporre MILIARDI di dollari per la sua creazione,poteva come hanno fatto altri in passato,vendere tutto e stra-godersi al vita senza più nessun pensiero,invece ha continuato a crederci si è quotato in Borsa,ha creato la sua fondazione benefica(con tutte le ambiguità del caso) ed è molto attivo.Sicuramente non è un angelo ed è mosso da una grande ambizione personale,però ripeto,fossi stato lui e fosse venuta MS o Google a propormi qualche miliardi per FB,ciao ciao a tutti
Avatar006 Gennaio 2017, 20:46 #9
Originariamente inviato da: ArteTetra
Acc, che sfida. Che ne dite, organizziamo un Kickstarter per aiutarlo a sostenere le spese di viaggio?


Ridicolo infatti.

Con tutti i soldi e il potere che ha potrebbe fare di tutto e di più.
Ultravincent10 Gennaio 2017, 05:18 #10
Ah allora non basta contattare le persone su Facebook per conoscerle? Bisogna incontrarle davvero di persona?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^