Pirateria, GdF chiude Dasolo.info ma il sito è ancora online: 'Nessuno ci ammazza'

Pirateria, GdF chiude Dasolo.info ma il sito è ancora online: 'Nessuno ci ammazza'

Dopo indagini mirate la Polizia tributaria di Venezia ha ordinato il sequestro del sito pirata Dasolo.info. Al momento però il servizio è raggiungibile, e si trasferirà su un link più sicuro a partire da martedì

di Nino Grasso pubblicata il , alle 13:31 nel canale Web
 

Un nuovo intervento delle autorità italiane potrebbe rappresentare fonte di pubblicità ad un nuovo sito, Dasolo.info, che è stato "chiuso" dal Nucleo di Polizia tributaria di Venezia nel corso degli scorsi giorni. Il sito è tuttavia ancora raggiungibile con minimi accorgimenti, e informa i suoi utenti del nuovo URL da conoscere per raggiungerlo nuovamente. Nessuna funzione è stata alterata e tutti i contenuti possono essere trovati nel nuovo dominio.

Dasolo.info

Dasolo.info viene considerato nella nota rilasciata alla stampa come "tra i più noti portali del falso multimediale" in Italia. I server in realtà si trovano all'estero, ma la gestione dei contenuti è effettuata da italiani. Al momento c'è una sola denuncia, con il responsabile della moderazione del forum segnalato all'Autorità Giudiziaria, ma potrebbe arrivarne a breve anche un'altra nei confronti di un cittadino residente nella zona di Iglesias in Sardegna.

Le indagini sono partite dal Veneto poiché si credeva che i fornitori del servizio fossero veneziani, ma si sono concluse a centinaia di chilometri di distanza. Dasolo.info veniva frequentato da "decine di migliaia di visitatori" che utilizzavano la piattaforma ogni giorno per scaricare musica, film, videogiochi, software e prodotti editoriali. I contenuti vengono aggiornati di frequente con le ultime uscite commerciali e in contemporanea con le anteprime cinematografiche e musicali.

Un business, secondo la Polizia tributaria di Venezia, da oltre 22 mila accessi unici giornalieri che generavano circa 250 dollari grazie ai banner pubblicitari tradizionali e le donazioni degli utenti. Ma questo giro d'affari potrebbe non essere comunque stato ostacolato in alcun modo dalle forze dell'ordine, con il sito che appare raggiungibile con i soliti metodi utilizzati per aggirare i blocchi destinati al pubblico italiano.

In più, sul portale è presente una nuova nota abbastanza esplicativa in cui si legge: "Nessuno ci ammazza. A partire da martedì 26 gennaio dalle ore 20.00 Dasolo.info diventerà ***. Vi preghiamo di fare l'accesso da *** e pubblicare questa notizia su tutto il web con il link nuovo". La pirateria, scrive la GdF, è una "grave turbativa del mercato legale e fa venir meno rilevanti introiti per l'Erario", e siamo concordi con il fatto che vada assolutamente contrastata.

In questo caso, come in molti altri in passato, c'è tuttavia il rischio che la manovra delle forze dell'ordine non abbia i risultati sperati e non farà altro che alimentare la visibilità dello stesso portale fraudolento che si voleva costringere alla chiusura.

37 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
GTKM25 Gennaio 2016, 13:32 #1
Mai sentito nominare
gd350turbo25 Gennaio 2016, 13:38 #2
E' uno dei migliori, nel suo genere...

Bartsimpson25 Gennaio 2016, 13:40 #3
Queste operazioni stanno diventando la miglior pubblicità per i siti "pirata". Non mi stupirei se si fossero autodenunciati per aumentarne la visibilità
scatolone25 Gennaio 2016, 13:53 #4
Ecco un'altro sito che non conoscevo
g.luca86x25 Gennaio 2016, 14:02 #5
Originariamente inviato da: GTKM
Mai sentito nominare


finora
Er Monnezza25 Gennaio 2016, 14:16 #6
mi associo, mai sentito nominare, ora vediamo com'è messo
sbudellaman25 Gennaio 2016, 14:18 #7
Mi fanno ridere queste uscite da eroi che si immolano per la giustizia. Frasi come "non ci ammazzerete", "non ci fate paura", "per una condivisione libera" ecc. ecc... come se lo facessero per chissà quali ideali e non per soldi.. c'è davvero gente che ci crede e li vede come i nuovi robin hood?
doctor who ?25 Gennaio 2016, 14:18 #8
E fu così che si scoprì che la guardia di finanza è un rebranding di adwords
nickmot25 Gennaio 2016, 14:29 #9
Originariamente inviato da: sbudellaman
Mi fanno ridere queste uscite da eroi che si immolano per la giustizia. Frasi come "non ci ammazzerete", "non ci fate paura", "per una condivisione libera" ecc. ecc... come se lo facessero per chissà quali ideali e non per soldi.. c'è davvero gente che ci crede e li vede come i nuovi robin hood?


Dubito, ma vedere roba a sbafo non fa schifo a nessuno.

Il problema è che queste operazioni di "chiusura" annunciate in pompa magna finisco per essere un boomerang, il sito tanto è online e nel giro di poco ne viene a consocenza pure chi non ne aveva mai sentito parlare.

Mi avessero nominato dasolo.info avrei pensato ad un sito di incontri.
3nric025 Gennaio 2016, 14:29 #10
tutto questo casino ed incassava solo 250$ al gg? . ma chi glielo fa Fare

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^