Orari e ritardi dei mezzi pubblici su Google Maps

Orari e ritardi dei mezzi pubblici su Google Maps

Google Maps su desktop e mobile indica anche eventuali ritardi dei mezzi pubblici. Tra le città attualmente coperte dal servizio segnaliamo Torino

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 15:13 nel canale Web
Google
 

È da poco stata annunciata da Google una piccola novità, la cui utilità pratica è però notevole: in Google Maps sono ora disponibili i dati in real time relativi a orari, ritardi dei mezzi pubblici di alcune città. Segnaliamo la notizia perché oltre a San Francisco, San Diego e Madrid tra le prime città coperte dalla nuova opzione figura anche Torino.

D'ora in poi quindi in Google Maps cliccando su una stazione del servizio pubblico o pianificando un itinerario verrà visualizzato anche il possibile ritardo o eventuali note diffuse dal gestore. Questa funzionalità è ovviamente molto interessante per un impiego mobile e Google segnala il supporto a Google Maps for mobile su sistemi Android 1.6 o più recenti.

Oltre alla app dedicata è anche possibile accedere al servizio con uno dei browser desktop o mobile abitualmente supportati dal servizio Maps.

31 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor10 Giugno 2011, 15:20 #1
una app per i ritardi? a Milano con ATM manderebbe in crash telefoni e server...
Fabio Boneschi10 Giugno 2011, 15:22 #2
Krusty9310 Giugno 2011, 15:38 #3
a varese non ci sono gli orari di pullman e treni, figurati se metteranno mai i ritardi
Aryan10 Giugno 2011, 16:13 #4
La Mesa??? E' la monorotaia che porta a Black Mesa???
ezio10 Giugno 2011, 16:24 #5
Originariamente inviato da: Paganetor
una app per i ritardi? a Milano con ATM manderebbe in crash telefoni e server...


Per l'Italia faranno l'app inversa, segnalerà i mezzi pubblici puntuali...
tiziano8810 Giugno 2011, 16:25 #6
se aggiungessero Londra sarebbe perfetto!
manuele.f10 Giugno 2011, 17:26 #7
tanta roba questa app così come è inutile dal momento che negli states non esiste la minima traccia di un servizio (qualunque) suburbano utilizzabile...
detto questo, app fantastica venisse portata in italia
filippo198010 Giugno 2011, 17:26 #8
Non mi è chiaro se i ritardi sono inseriti in real time o tra le informazioni potrebbero esserci delle note del tipo: "Sulla tratta da Piazza X a Corso Y dnell'orario che va dalle 8 alle 10 potrebbero esserci ritardi causa orario di punta"...
Leggendo i commenti mi sembra che tutti avevamo pensato fosse il primo caso ma se ci fate caso nell'articolo c'è scritto:

"D'ora in poi quindi in Google Maps cliccando su una stazione del servizio pubblico o pianificando un itinerario verrà visualizzato anche il possibile ritardo o eventuali note diffuse dal gestore. "

Il che mi fa' pensare di più alla seconda ipotesi... anche perchè Google MAPS dovrebbe seguire TUTTI i mezzi pubblici e, in tempo reale, calcolare le tempistiche dei mezzi... A meno che non abbiano ammaestrato una scimmia per inserire a nastro le informazioni utili... LOL
iaio10 Giugno 2011, 17:51 #9
si credo anche io che non sia gestito in real time, ma a spanne, comunque gestire eventuali ritardi in real time non c'è bisogno di chissà quale potenza...basta dotare ogni mezzo con un gps, dopo buttare giù un programmino che prende la posizione gps di un veicolo e la compara con quella di una tabella di marcia e tiri fuori il risultato. come idea di base è semplicissimo, anche il costo realizzativo è minimo, mi domando cosa aspettano ad implementarlo.
VILLO198810 Giugno 2011, 17:54 #10
Secondo me questa app è una ficata, ma avrà sicuramente un crash al secondo..

"Ooops, google maps ha crashato a causa dei troppi ritardi"!!

e poi ti compare sotto na cosa così:

"google maps ha deciso di andare al mare, questo lavoro è troppo stressante"

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^