OneDrive, Files On-Demand adesso attivo per gli utenti Windows Insider: come funziona

OneDrive, Files On-Demand adesso attivo per gli utenti Windows Insider: come funziona

La funzione Files On-Demand è adesso attiva su OneDrive nelle versioni Insider di Windows 10 Fall Creators Update. Gli utenti finali la riceveranno entro fine anno

di Nino Grasso pubblicata il , alle 16:01 nel canale Web
OneDriveMicrosoftWindows
 

Microsoft ha annunciato l'integrazione di OneDrive Files On-Demand sulle ultime build Insider di Windows 10. La feature consente di liberare spazio sul disco fra i contenuti salvati in cloud che vengono utilizzati di meno. Un approccio che ricorda quello delle varie applicazioni mobile, ma che verrà consegnato in maniera più capillare anche agli utenti Windows Desktop. Il senso del cloud è proprio quello di consentire di immagazzinare grossi quantitativi di file senza pesare sullo storage del computer, ed una gestione migliore dei file in locale era fra i desideri degli utenti OneDrive.

Come funziona la feature Files On-Demand su OneDrive? Lo spiega la stessa Microsoft all'interno di un post sul blog ufficiale Windows: "Puoi accedere a tutti i tuoi file sul cloud senza doverli scaricare e usare spazio di storage sul tuo dispositivo. Tutti i tuoi file - anche quelli online-only - possono essere visti su Esplora file e funzionano come qualsiasi altro file sul tuo dispositivo. Potrai eseguire file online-only da qualsiasi applicazione desktop o Windows Store utilizzando il selettore dei file". I file presenti su OneDrive saranno contrassegnati da tre stati differenti:

  • File online-only: non occupano spazio sul computer. In basso a sinistra l'icona riporterà una nuvola stilizzata, con il file che verrà scaricato solo quando viene richiesta l'esecuzione da parte dell'utente. Questo tipo di file può essere eseguito solo in presenza di una connessione ad internet, ma sarà sempre visibile su Esplora file.
  • File disponibili in locale: quando si apre un file online-only viene scaricato sul dispositivo e diventa disponibile in locale. Questo significa che occuperà lo spazio di storage del dispositivo e sarà eseguibile anche se non si è connessi ad internet. Per ripristinare lo stato online-only del file sarà necessario premere il tasto destro sulla sua icona e selezionare "Libera spazio". Questi file sono indicati con un segno di spunta verde su sfondo bianco nell'icona.
  • File sempre disponibili: selezionando l'opzione "Mantieni sempre sul dispositivo" si otterrà un segno di spunta bianco su sfondo verde all'interno dell'icona, che sta ad indicare la presenza del file all'interno dello spazio di storage del dispositivo. I file sempre disponibili, come dice anche lo stesso nome, saranno eseguibili in qualsiasi momento, anche se non si è connessi ad internet.

Il nuovo sistema è naturalmente più immediato ed intuitivo dell'attuale gestione di OneDrive, che consente di interagire solamente con le cartelle presenti sul proprio account. Ad oggi è possibile scegliere se vedere o meno (salvando in locale) determinate cartelle del nostro OneDrive, mentre con il nuovo sistema On-demand l'utente potrà vedere in ogni momento tutti i file salvati sul cloud, occupando sul dispositivo solo lo spazio destinato ai file più importanti o solo quello necessario per i contenuti che servono nell'immediato.

Microsoft rilascerà OneDrive Files On-Demand insieme a Windows 10 Fall Creators Update, che dovrebbe arrivare entro la fine dell'anno in corso.

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
danieleg.dg14 Giugno 2017, 17:25 #1
Finalmente ritornano i placeholder, una delle funzioni più utili di OneDrive!
TheDarkAngel14 Giugno 2017, 17:38 #2
Devo dire che il mio abbonamento ad office 365 è interessante solo per onedrive da 1tb, il giorno che rimoduleranno l'offerta sarà un bel problema
calabar14 Giugno 2017, 17:45 #3
Sembra ben organizzato. Ora bisogna vedere la facilità d'uso.

Spero che la possibilità di liberare lo spazio non sia accessibile solo dal menu contestuale del file ma ci sia la possibilità di accedere a tutti i file archiviati in questo modo indipendentemente dalla loro locazione sul disco.
Del resto non ci vorrebbe molto, basta che la ricerca permetta di identificare questo tipo di file, e magari farebbe comodo una cartella virtuale preconfezionata.
TheDarkAngel14 Giugno 2017, 18:05 #4
Originariamente inviato da: calabar
Sembra ben organizzato. Ora bisogna vedere la facilità d'uso.

Spero che la possibilità di liberare lo spazio non sia accessibile solo dal menu contestuale del file ma ci sia la possibilità di accedere a tutti i file archiviati in questo modo indipendentemente dalla loro locazione sul disco.
Del resto non ci vorrebbe molto, basta che la ricerca permetta di identificare questo tipo di file, e magari farebbe comodo una cartella virtuale preconfezionata.


Ho riletto 3 volte ma non ho capito cosa cerchi
Uncle Scrooge15 Giugno 2017, 12:00 #5
Spero che aggiungano una funzione per NON mantenere la copia locale di un file online-only dopo l'apertura.

In alternativa, come dice calabar, servirebbe una funzione per eliminare la copia locale di tutti i file online-only che sono stati scaricati perché aperti almeno una volta.
lucusta15 Giugno 2017, 20:51 #6
Originariamente inviato da: TheDarkAngel
Devo dire che il mio abbonamento ad office 365 è interessante solo per onedrive da 1tb, il giorno che rimoduleranno l'offerta sarà un bel problema


ho quella da 5 da qualche anno, e mi ci trovo dannatamente bene.
non so più nemmeno quanti TB mi offrono...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^